Рубрика

 

Информация о приходе на других языках

Mirrors.php?locale=ru&blogyears=2013&blogsPage=13&id=205  Mirrors.php?locale=ru&blogyears=2013&blogsPage=13&id=602  Mirrors.php?locale=ru&blogyears=2013&blogsPage=13&id=646  Mirrors.php?locale=ru&blogyears=2013&blogsPage=13&id=4898  Mirrors.php?locale=ru&blogyears=2013&blogsPage=13&id=2779 
Mirrors.php?locale=ru&blogyears=2013&blogsPage=13&id=204  Mirrors.php?locale=ru&blogyears=2013&blogsPage=13&id=206  Mirrors.php?locale=ru&blogyears=2013&blogsPage=13&id=207  Mirrors.php?locale=ru&blogyears=2013&blogsPage=13&id=208  Mirrors.php?locale=ru&blogyears=2013&blogsPage=13&id=3944 
Mirrors.php?locale=ru&blogyears=2013&blogsPage=13&id=647         
 

Православный календарь

   

Воскресная школа прихода

   

Поиск

 

Главное

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 11 ottobre 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 4 novembre 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Отпевание и панихиды  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  Подготовка к таинству Брака в Православной Церкви  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  Подготовка к таинству Крещения в Православной Церкви  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook

Церковь берет на себя духовную заботу о православных христианах Московского Патриархата города Турина и провинций Пьемонте и Валле д'Аоста.

Архив

2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012 все года
Январь Февраль Март Апрель Май Июнь Июль Август Сентябрь Октябрь Ноябрь Декабрь

Блог Настоятеля прихода


 12/09/2013    

Lettera aperta a Enrico Peyretti sulla "ospitalità eucaristica"

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Il 10 settembre 2013, Enrico Peyretti, una delle figure più distinte del dialogo tra credenti a Torino, ha indirizzato a molti suoi corrispondenti (tra cui la nostra parrocchia) un messaggio di sostegno all'esperienza di "ospitalità eucaristica" (di fatto, condivisione della comunione al di fuori dei confini ecclesiali) che da un certo tempo si svolge a Torino e in Piemonte. Poiché questo progetto (così come l'insieme delle proposizioni di Enrico) è apertamente in contrasto con la pratica della Chiesa ortodossa, riteniamo opportuno far sentire anche la nostra  voce a proposito: voce di una semplice parrocchia "allineata" alla propria Chiesa, ma non per questo meno disposta a un dialogo aperto e sereno. Presentiamo la nostra Lettera aperta a Enrico Peyretti nella sezione "Confronti" dei documenti.

 
 12/09/2013    

La ri-crocifissione di Cristo in Medio Oriente

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Presentiamo nella sezione “Geopolitica ortodossa” dei documenti una riflessione di padre Andrew Phillips sul dramma odierno della Siria e sui suoi antecedenti in Afghanistan e Iraq, e sul ruolo degli Stati Uniti (ma non solo) nello strano programma di “libertà e democrazia” che vede sempre i cristiani come vittime.

 
 11/09/2013    

Omelia sulla decapitazione di san Giovanni Battista

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

l'11 settembre è entrato da anni come giorno di lutto nell'immaginario dell'Occidente; forse nei disegni di Dio non è casuale che la data corrisponda, nel calendario giuliano ecclesiastico, al 29 agosto, giorno della commemorazione del taglio del capo di san Giovanni Battista. Proprio in questi giorni in cui sentiamo agghiaccianti storie di decapitazioni in Siria (e il capo del Battista è conservato nella moschea degli Omayyadi a Damasco) vale la pena di riflettere sul senso di questo martirio. Ripresentiamo nella sezione "Omiletica" dei documenti una predica del 2005 di Padre Andrew Phillips, da noi tradotta alcuni anni fa e già presente in rete in lingua italiana.
 

 
 11/09/2013    

Un esempio serio di pentimento a Platina

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Da pochi giorni, il sito ufficiale della Chiesa ortodossa russa all’Estero ha presentato un estratto dal discorso tenuto un anno fa a Platina (California) dallo ieromonaco Damascene (Christensen) alla celebrazione dei 30 anni dal riposo nel signore dello ieromonaco Serphim (Rose). L’occasione è stata la visita (per la prima volta nella storia del monastero, oggi passato sotto la giurisdizione della Chiesa serba) del primo ierarca della Chiesa russa all’Estero, il Metropolita Hilarion (Kapral). Le parole di padre Damascene sono una richiesta di perdono per un periodo di alcuni anni di separazione ecclesiale (di cui abbiamo già parlato su questo sito nella biografia dell’igumeno Gerasim), e sono cariche di significato per tutti gli ortodossi nei paesi occidentali. Ci preme ricordare la conclusione, che nessuno scisma dalla Chiesa è giustificato. Speriamo che queste parole restino nella memoria di tutti quanti vorrebbero usare la figura di padre Seraphim Rose o il monastero di Platina come modelli per rimanere fuori della comunione e della disciplina della Chiesa. Presentiamo il testo del discorso di padre Damascene nella sezione “Testimoni dell’Ortodossia” dei documenti.

 
 10/09/2013    

Le “guarigioni con la santa lancia”. Teologia o magia?

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Un miscuglio abusivo di ritualismo, ignoranza e superstizione ha dato origine alla pratica delle cosiddette “guarigioni con la santa lancia”, in cui si utilizza per scopi dichiaratamente terapeutici la lancia liturgica usata per tagliare il pane eucaristico. La presenza di un non ben specificato rito per i malati con la santa lancia (presente nel Molitfelnic, o Eucologio della Chiesa ortodossa romena a p. 385)  ha fatto nascere diverse aberrazioni dell’uso della lancia liturgica, addirittura come strumento di divinazione di malattie e possessioni. Con la sua consueta competenza liturgica, lo ieromonaco Petru (Pruteanu) spiega il senso antico del rito, che consisteva nel lavaggio della lancia liturgica (che è a contatto con i pani eucaristici prima e dopo la consacrazione) in un recipiente d’acqua, che era data come forma di benedizione ai malati dopo la comunione, per aspergersi oppure da bere: niente di simile alle ciarlatanerie “terapeutiche” che si vedono oggi. Non abbiamo ancora avuto notizia (mai dire mai, comunque...) di simili abusi in Italia, ma riteniamo opportuno parlare di questo caso per sottolineare i rischi di una presentazione delle pratiche ortodosse senza una seria preparazione teologica e liturgica. Presentiamo il testo di padre Petru nell’originale romeno e in traduzione italiana nella sezione “Ortoprassi” dei documenti.

 
 10/09/2013    

Очевидец: "Цель боевиков была убить как можно больше жителей-христиан"

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Голос России, 6 сентября 2013 г.

5 сентября вооружёнными формированиями сирийской оппозиции была предпринята попытка захватить населённый преимущественно христианами городок Маалюля, расположенный в 60 км от Дамаска. Корреспонденту "Голоса России" удалось связаться с очевидцем событий, который находился в городе во время штурма, Ваилем Маласом
Городок Маалюля известен прежде всего тем, что его жители говорят на одном из диалектов арамейского языка, близкого к языку Иисуса Христа. Правительственные войска отбили атаку, однако боевикам, имеющим отношение к "Джабхат ан-Нусра" и "Аль-Каиде", удалось закрепиться на окружающих высотах, откуда они продолжают обстреливать город.
Вот, что рассказал "Голосу России" очевидец событий, находившийся во время штурма в городе, общественный активист Ваиль Малас:
- Вы были в городке Маалюля во время штурма. Что там произошло?
- Я гостил у своих родственников в Маалюле и встречался с монахами и монахинями, когда в город ворвались террористы "Джабхат ан-Нусра" и другие вооруженные группировки. Они захватили самый старый первый в мире женский монастырь Святой Равноапостольной Феклы, монастырь Святого Пророка Илии и туристический отель. После они стали разрушать здания и осквернять святыни. Большинство монахов и монахинь выгнали, некоторых захватили в плен. Нескольких священников убили. Все кресты, паникадила и другая церковная утварь, которая представляет какую-ту материальную ценность, украдены. Остальное сожгли.
Сейчас эти два монастыря заняты снайперами боевиков, потому что они находятся на возвышенностях. Кроме того, мы заметили у боевиков какое-то странное оружие, которое никогда раньше не видели, я даже не смогу описать его.
А началось все с того, что к армейскому блокпосту города подъехала заминированная машина со смертником, которая взорвалась и убила большое количество солдат. После этого несколько десятков машин с установленным на них оружием въехало в город. Пешие шли рядом. Общее число боевиков идёт на тысячи, я не смог их сосчитать, кажется, будто они все свои силы перебросили в Маалюлю. Когда они ворвались в город, то кричали, что очистят землю от грешников. Их цель была убить как можно больше жителей-христиан и взорвать максимальное количество церквей.
Хочу обратить внимание, что в СМИ не рассказывают один ужасный факт: в городе боевики начали проверять паспорта людей и как только видели, что у человека христианское имя, тут же ему стреляли в голову и шли к следующему жителю.
Мне же удалось бежать лишь потому, что во время штурма мы находились недалеко от главного шоссе в городе, где стоял автобус, водитель которого собрал максимальное количество людей и уехал. Я был в числе счастливчиков. Мы переоделись в самую простую одежду, с нами были дети и женщины. Через несколько часов мы узнали, что шоссе тоже захвачено.

 
 09/09/2013    

Un'altra radice cristiana in pericolo in Siria

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

I rapporti delle ultime ore dalla Siria parlano della caduta della cittadina di Ma'lula in mano alle forze ribelli. Perché questa cittadina di poche migliaia di abitanti nelle montagne a nord-ovest di Damasco è importante in questi giorni di conflitto, e perché è importante per tutti noi? Cerchiamo di spiegarlo con diversi temi, testimonianze e video in un articolo nella sezione "Geopolitica ortodossa" dei documenti.

 
 08/09/2013    

La Siria: un museo a cielo aperto che attende il saccheggio

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Una delle ragioni per fermare lo scempio dell'invasione americana in Siria è senza dubbio lo straordinario - e fragile - patrimonio artistico e culturale del paese, caro agli orientalisti e a tutti quelli che hanno a cuore le radici (anche cristiane, soprattutto cristiane) della storia del pianeta.

Non c'è da sperare che chi ha già messo in conto per un intervento armato lo sterminio dei cristiani in Siria si arrenda facilmente di fronte ai danni ai monumenti; tuttavia anche gli argomenti ad monumentos possono portare il loro contributo alle voci di saggezza che si levano numerose nel mondo. Saranno voci sufficienti a far convertire sulla via di Damasco i nuovi persecutori?

Presentiamo un avvertimento dell’orientalista russo Boris Dolgov, pubblicato da pravoslavie.ru, nella sezione “Geopolitica ortodossa” dei documenti.

 
 08/09/2013    

La comunità e gli insegnamenti di padre Georgij Kochetkov

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Notiamo con curiosità che al recente convegno ecumenico alla comunità di Bose è presente anche padre Georgij Kochetkov (nella foto, dall’album del primo giorno del convegno). Dato che padre Georgij è una figura estremamente controversa nel Patriarcato di Mosca, ci sono ragioni di chiederci quale Ortodossia dovrebbe rappresentare nel consesso degli studiosi di spiritualità ortodossa. Beninteso, padre Georgij ha tutti i diritti di visitare l’Italia, ed è benvenuto a Bose, come sarebbe il benvenuto anche nella nostra parrocchia a Torino: saremmo contenti di discutere con lui di diverse cose, così come abbiamo avuto occasione di discutere nel 1997, proprio a Bose, con il suo discepolo Victor Kott. Nondimeno, sono passati un bel po’ di anni dall’estate del 1997 (in cui un incidente nella parrocchia retta da padre Georgij a Mosca creò un acceso dibattito pubblico, ma gli costò qualche anno di sospensione dal sacerdozio), e riteniamo giusto fissarci sulle idee e sulle dottrine, piuttosto che sui personaggi e sugli eventi. Sull’orizzonte dottrinale, il panorama non sembra incoraggiante. Proprio lo scorso mese di febbraio, lo ieromonaco Iov (Gumerov) del monastero Sretenskij ha pubblicato un lungo articolo critico sulle innovazioni dottrinali di padre Georgij e della sua comunità. Presentiamo il testo orignale russo e la nostra traduzione italiana del saggio di padre Iov nella sezione “Confronti” dei documenti, per cercare di far capire perché questo sacerdote russo è circondato da tante polemiche.

 
 07/09/2013    

Due testi sulla situazione in Siria

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Presentiamo due testi per comprendere la situazione odierna in Siria: nella sezione “Figure dell’Ortodossia contemporanea” dei documenti, un reportage dalla chiesa ortodossa antiochena di Albany (la capitale dello stato di New York) con testimonianze personali sul clima di terrore e sulle atrocità perpetuate dai presunti “liberatori” del paese; nella sezione “Geopolitica ortodossa”, una riflessione di padre Andrew Phillips sul ruolo della Russia come più credibile difensore della Siria e della civiltà cristiana, entrambe minacciate dalle politiche suicide delle élite occidentali.

 
 07/09/2013    

Attesa per la visita del patriarca Kirill in Moldova

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

mitropolia.md, venerdì 6 settembre 2013

Il clero e i fedeli della Chiesa Ortodossa di Moldova sono in attesa di sua Santità Kirill, che arriverà a Chisinau domani, 7 settembre 2013.

La visita canonica di sua Santità è attesa con grande amore da tutte le anime fedeli del paese, e per questo i preparativi all'incontro con il patriarca Kirill hanno sperimentato un'intensificazione impressionante.

Ricordiamo ai nostri lettori che il primo ierarca della Chiesa ortodossa russa arriverà a Chișinău in aereo alle 14.45, dopo di che parteciperà alla cerimonia nel Palazzo Nazionale "Nicolae Sulac", dedicata ai 200 anni dalla fondazione della diocesi di Chișinău, e in seguito visiterà il monastero di Căpriana, dove celebrerà una Litia alla tomba del grande precursore - il metropolita Gavriil Bănulescu-Bodoni.

Domenica 8 settembre il Patriarca Kirill celebrerà la Divina Liturgia nella piazza della cattedrale Metropolitana della Natività, dopo di che deporrà fiori al bassorilievo del metropolita Gavriil Bănulescu-Bodoni nel centro della capitale.

Durante tutta la visita nella Repubblica di Moldova, sua Santità si incontrerà con i leader del paese.

Per familiarizzavi completamente con il programma della visita patriarcale, vi preghiamo di visitare il seguente link.

 
 06/09/2013    

Devastazione di chiese in Egitto

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Riproduciamo nella sezione "Geopolitica ortodossa" un servizio fotografico riportato da Pravmir e da RT sulla recente devastazione di 50 chiese cristiane nella provincia di Minya in Egitto. Non abbiamo molti commenti da fare sulla situazione in Egitto: le immagini e le didascalie parlano da sole. Questo è ancora un episodio locale, ma può estendersi a livello nazionale nei paesi "liberati" nel corso di azioni che mirano a portare "libertà e democrazia". Qualcuno ricorda cosa è successo alle chiese cristiane in Kosovo e in Iraq? Qualcuno può immaginare cosa succederebbe (e in parte è già successo...) a quelle della Siria?

 
 06/09/2013    

L’Ortodossia attraverso i miti occidentali (11)

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Siamo giunti all’undicesimo appuntamento con le opere di storiografia medioevale, e per il momento ci siamo allineati alla produzione corrente, dato che questo articolo è apparso sulla rivista Orthodox England solo pochi giorni fa (i successivi articoli saranno a cadenza trimestrale).

Il testo analizzato questa volta è Medieval Europe (l'Europa medioevale) di Martin Scott, che sottolinea il provincialismo del Sacro Romano Impero e il suo fallimento nella pretesa di continuità con l’antico Impero, la crescente presa di potere politico del papato, il vergognoso sacco di Costantinopoli nel 1204 e le sue conseguenze.

 
 05/09/2013    

Sulle versioni moderne della lingua liturgica

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Le due Chiese ortodosse in cui si sono fatte sentire recentemente le pressioni per una modernizzazione del linguaggio sono la Chiesa greca e quella russa: sia il greco liturgico che lo slavonico ecclesiastico sono di difficile comprensione all’orecchio di chi entra oggi in chiesa per la prima volta (anche se entrambe le lingue sono molto più vicine alle moderne versioni parlate di quanto non sia, per esempio, il latino nei paesi dove si parlano lingue neolatine).

Di fronte alle richieste di passare a una lingua di culto contemporanea la reazione ecclesiale è di grande ritrosia. Cerchiamo di capirne le ragioni, nelle parole di due autorevoli voci della Chiesa russa (l’arciprete Vsevolod Chaplin) e della Chiesa greca (il metropolita Hierotheos di Nafpaktos), raccolte negli anni scorsi da John Sanidopoulos nel blog Mystagogy, e che presentiamo in un singolo articolo nella sezione “Pastorale” dei documenti.

 
 04/09/2013    

L'Ortodossia arriva in Ruanda

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Un recente reportage fotografico di Julia Bridget Hayes, figlia del nostro amico, il diacono Stephen Hayes di Johannesburg (che ci ha aiutato a capire le basi della missione ortodossa in Africa), testimonia la nascita di un interesse per l’Ortodossia in Ruanda, dopo le tragedie del genocidio. Il Patriarcato di Alessandria ha assegnato nel 2012 un vescovo locale in Burundi e Ruanda (Mons. Innokentios), e l’arrivo del cristianesimo ortodosso in Ruanda segue le vicende dei popoli di diversi paesi confinanti. Presentiamo l’articolo sull’Ortodossia in Ruanda nella sezione “Geopolitica ortodossa” dei documenti.

 
index.php?id=647&locale=ru&blogyears=2013&blogsPage=1 index.php?id=647&locale=ru&blogyears=2013&blogsPage=12   1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21> из 37  index.php?id=647&locale=ru&blogyears=2013&blogsPage=14 index.php?id=647&locale=ru&blogyears=2013&blogsPage=37