Rubrica

 

Informații despre parohia în alte limbi

Mirrors.php?locale=ro&blogsPage=21&id=205  Mirrors.php?locale=ro&blogsPage=21&id=602  Mirrors.php?locale=ro&blogsPage=21&id=646  Mirrors.php?locale=ro&blogsPage=21&id=4898  Mirrors.php?locale=ro&blogsPage=21&id=2779 
Mirrors.php?locale=ro&blogsPage=21&id=204  Mirrors.php?locale=ro&blogsPage=21&id=206  Mirrors.php?locale=ro&blogsPage=21&id=207  Mirrors.php?locale=ro&blogsPage=21&id=208  Mirrors.php?locale=ro&blogsPage=21&id=3944 
Mirrors.php?locale=ro&blogsPage=21&id=647         
 

Calendar Ortodox

   

Școala duminicală din parohia

   

Căutare

 

In evidenza

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 2 marzo 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 4 gennaio 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  Naşii de botez şi rolul lor în viaţa finului  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  Pregătirea pentru Taina Cununiei în Biserica Ortodoxă  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  Pregătirea pentru Taina Sfîntului Botez în Biserica Ortodoxă
 
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook

Biserica are grija duhovnicească a creştinilor ortodocşi care aparţin la Patriarhia Moscovei din oraşul Torino şi din Piemonte / Valle d'Aosta

Archivio

2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012 toți anii

Blogul parohului


 11/10/2018    

Una risposta a osservazioni incompetenti dell'arcivescovo Job (Getcha) di Telmessos

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

È sempre difficile sostenere un’accusa a una persona che si conosce e che si apprezza. Conosciamo da decenni l’arcivescovo Job (Getcha, a destra nella foto con il patriarca Bartolomeo), che è uno dei pochi vescovi ortodossi a conoscere la nostra parrocchia fin dalla sua fondazione. Tuttavia, dobbiamo concordare con le accuse di incompetenza che gli muove il protodiacono Vladimir Vasilik, ucraino in diaspora quanto lui (ma non altrettanto ucrainista). Riportiamo queste accuse nell’originale russo e nella nostra traduzione italiana nella sezione “Confronti” dei documenti. Vladyka Job è una indiscussa autorità nel campo degli studi liturgici, cosa che gli riconosciamo su queste pagine fin dal 2012, ma quando passa a sostenere le tesi dell’autocefalismo ucraino, abbiamo l’impressione che si stia cimentando a difendere l’indifendibile.

 
 10/10/2018    

Gli esarchi patriarcali a Kiev sono attesi per parlare alla sessione del Santo Sinodo iniziata oggi a Costantinopoli

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Vi presentiamo in traduzione italiana la notizia della prima uscita dall’Ucraina dell’arcivescovo Ilarion e del vescovo Daniel (nelle foto), per portare al Santo Sinodo del Patriarcato ecumenico una relazione sui loro incontri con gli scismatici ucraini.

 
 09/10/2018    

Aleksandr Shchipkov: "Il patriarca Bartolomeo sarà ricordato come un maestro di scisma"

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

In un’intervista di alcune settimane fa, ma ancora utile a capire la dinamica della crisi ucraina, presentiamo la traduzione italiana dell’intervista al professor Aleksandr Shchipkov (nella foto), funzionario del Dipartimento sinodale del patriarcato di Mosca per i rapporti con la società e i media, che cerca di sottolineare le ragioni e le conseguenze della richiesta di autocefalia promossa dal Trono ecumenico.

 
 08/10/2018    

Vladislav Petrushko: "Il patriarcato che un tempo ha condannato il nazionalismo ecclesiastico ne è ora preda"

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

In una conversazione con lo storico della Chiesa Vladislav Petrushko (nella foto), Jurij Pushchaev di Pravoslavie.ru rivede tutte le obiezioni del patriarcato di Costantinopoli relative alla crisi ucraina, ricevendo le risposte di un docente preparato e competente, che possiamo leggere in russo e in italiano nella sezione “Confronti” dei documenti

 

 
 07/10/2018    

Il patriarca Kirill scrive ai primati di tutte le Chiese locali sulla situazione ucraina

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Orthochristian.com, 4 ottobre 2018

Sua Santità il patriarca Kirill di Mosca e di tutta la Rus' ha scritto a tutti i primati delle 15 Chiese ortodosse locali del mondo per informarli sulla crisi in corso in Ucraina e per proporre l'apertura di una discussione pan-ortodossa sulla questione, come ha dichiarato a RIA-Novosti padre Nikolaj Balashov, il vice capo del Dipartimento delle relazioni ecclesiastiche esterne della Chiesa del patriarcato di Mosca.

"La posizione della Chiesa ortodossa russa sulla cosiddetta autocefalia ucraina e sulle possibili conseguenze negative delle azioni del patriarcato di Costantinopoli per l'unità dell'Ortodossia universale è delineata nelle lettere, che contengono anche una proposta di avvio di una discussione pan-ortodossa sulla situazione", ha detto padre Nikolaj.

L'arciprete Nikolaj Danilevich, vice capo del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne della Chiesa ucraina, ha risposto in precedenza alla preoccupante intrusione del patriarcato ecumenico nel territorio canonico della Chiesa ucraina facendo un appello per una riunione dei primati ortodossi: "Penso che ora sia il momento, a livello globale, che i primati delle Chiese si riuniscano in un concilio, in una sinassi, in un incontro, per prendere una decisione su questi temi, perché stanno arrivando tempi durissimi".

Tuttavia, padre Nikolaj Balashov ha anche recentemente spiegato che la Chiesa russa non può iniziare canonicamente una sinassi di tutta la Chiesa, per quanto il patriarca Kirill abbia preso l'iniziativa di inaugurare una discussione a livello di Chiesa.

Sua Beatitudine il patriarca Teodoro II di Alessandria ha recentemente dichiarato al metropolita e ai fedeli di Odessa, in Ucraina, che avrebbe parlato ai capi delle Chiese ortodosse locali e li avrebbe informati della verità su quanto sta accadendo in Ucraina, cosa che ha ribadito sabato a sua Beatitudine il metropolita Onufrij di Kiev e di tutta l'Ucraina e ai fedeli riuniti a Bolgrad, Ucraina.

 
 06/10/2018    

Perché alcuni fedeli lasciano la Chiesa ortodossa?

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Padre Richard Rene ha dedicato alcuni studi al fenomeno dell’abbandono della fede e della Chiesa, e ci siamo occupati del tema presentando un altro suo articolo. Oggi vi presentiamo in traduzione italiana una seconda riflessione, che si sofferma sui pericoli del vedere una conversione all’Ortodossia come una mera tappa di un cammino spirituale altamente individualizzato, una tappa a cui potrebbe seguirne un’altra in senso contrario.

 
 05/10/2018    

Alcune idee sbagliate su ciò che sta accadendo ora in Ucraina

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Vi presentiamo la traduzione italiana di alcuni pensieri di padre Andrew Phillips sulla situazione ucraina, così come questa è presentata nella prevalente visione mediatica e in una prospettiva di maggior correttezza.

 
 04/10/2018    

Due critiche allo tsar Nicola II

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Padre Andrew Phillips, in un post che abbiamo tradotto in italiano nella sezione “Santi” dei documenti, analizza due accuse mosse all’imperatore Nicola II: quella di essere un fumatore, e quella di aver causato la rivoluzione per debolezza e indecisione. Vediamo cosa c’è di vero e cosa c'è di montato in queste accuse.

 
 03/10/2018    

Nati nello scisma: le circostanze storiche dell'emergenza della “Chiesa ortodossa ucraina in Canada”

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

In quanto chiese “di nicchia” del Patriarcato di Costantinopoli, si conosce generalmente poco delle giurisdizioni ucraine del Canada e degli USA, la cui storia di corpi scismatici è ben più lunga di quella che hanno goduto negli ultimi decenni come appendici del Patriarcato ecumenico. Questa ignoranza è grave, e potenzialmente pericolosa, in questi tempi di crisi inter-ortodossa centrata proprio su questioni ucraine. Per colmare il deficit di informazioni, presentiamo la versione russa e la traduzione italiana dell’intervista al vescovo ucraino Iov (Smakouz, nella foto), vicario dell’eparchia di Ternopol, che per 13 anni è stato responsabile delle parrocchie patriarcali del Canada e per 2 anni di quelle degli Stati Uniti. Vladyka Iov ci aiuta a capire il volto di una diaspora ucraina che può essere stata “legalizzata” dal Trono ecumenico, ma che certamente non ha dato molta prova di essersi rigenerata in una prospettiva di ecclesialità ortodossa.

 
 02/10/2018    

Padre Dmitrij Smirnov: perché il sesso prematrimoniale sta distruggendo la società

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Vi presentiamo la traduzione italiana di alcune parole semplici e senza abbellimenti con cui l'arciprete Dmitrij Smirnov (nella foto) spiega perché un’educazione alla castità matrimoniale è la miglior garanzia per la vita felice delle donne, oltre che della sopravvivenza di un’intera civiltà.

 

 
 01/10/2018    

Il Vaticano smentisce la dichiarazione del ministero degli esteri ucraino, secondo la quale sosterrebbe il principio di autocefalia della Chiesa ucraina

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Interfax-Religion, 27 settembre 2018

L'ambasciata della Santa Sede in Ucraina ha smentito la dichiarazione del ministero degli esteri ucraino secondo cui "il Vaticano rispetta la decisione del popolo ucraino di stabilire una chiesa locale unificata".

"La Nunziatura apostolica in Ucraina desidera ancora una volta dichiarare la posizione della Santa Sede nella questione della creazione di una Chiesa ortodossa ucraina locale, cioè che questa è una questione interna della Chiesa ortodossa, sulla quale la Santa Sede non ha mai espresso e non ha alcuna intenzione di esprimere alcuna valutazione, in qualunque sede", ha detto la Nunziatura in una dichiarazione.

Secondo alcuni rapporti precedenti, il ministro degli esteri ucraino Pavel Klimkin ha incontrato Paul Richard Gallagher, segretario vaticano per i rapporti con gli Stati, a margine della 73a sessione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite. Dopo l'incontro, il ministero degli esteri ucraino ha dichiarato sul proprio sito web che le parti avevano scambiato opinioni sul processo di concessione dell'autocefalia alla Chiesa ortodossa ucraina e che la Santa Sede aveva espresso il proprio sostegno.

 
 30/09/2018    

Granduchessa Maria Vladimirovna: la posizione di Costantinopoli porterà alla frammentazione dei pilastri dell'Ortodossia

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Vi presentiamo la traduzione italiana dell’intervista fatta da Interfax alla granduchessa Maria Vladimirovna Romanova (nella foto), che come erede della famiglia imperiale ha molto da dire sulla crisi ucraina; mantenendo le sue (pur forti) posizioni a livello di opinioni private, e riservandosi di agire solo su richiesta esplicita della sua Chiesa, conferma il punto di vista di una delle più illustri diaspore ortodosse in Occidente.

 
 29/09/2018    

Il patriarca di Alessandria visita l'Ucraina in segno di solidarietà con la Chiesa canonica

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Vi presentiamo la traduzione italiana del resoconto della visita patriarcale a Odessa del patriarca Theodoros II di Alessandria e di tutta l’Africa, con un video della concelebrazione del Moleben per l’unità della Chiesa in Ucraina. Questa notizia serve a confutare le recenti affermazioni erronee che il patriarca Theodoros stia appoggiando le mosse per l’autocefalia ucraina.

 
 28/09/2018    

Il metropolita Onufrij diventa un bersaglio: etichettato come nemico dell'Ucraina, gli viene detto di andarsene e riceve minacce di morte

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Come era da prevedersi, il sito-ossimoro del nazionalismo ucraino, Mirotvorets (il “pacificatore”, che più di tutti incita ai conflitti) ha iniziato le sue azioni distruttrici di pace contro le figure-simbolo dell’Ortodossia ucraina, prendendosela questa volta con lo stesso metropolita Onufrij (che è più autenticamente ucraino della maggior parte di quelli che oggi siedono su posti di potere politico a Kiev). Presentiamo la traduzione italiana della notizia, che ci addolora profondamente per la nostra conoscenza personale di Vladyka Onufrij e per la vicinanza che ha sempre dimostrato alla nostra parrocchia. Ora le nostre preghiere per lui sono ancor più forti e sincere.

 
 27/09/2018    

Perché siamo cristiani ortodossi russi anche se non siamo russi

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Vi presentiamo la traduzione italiana delle considerazioni di padre Andrew Phillips, un prete ortodosso russo “non russo” di un notevole successo pastorale, sulle ragioni delle sue scelte, che sono in gran parte anche le nostre.

 
index.php?id=4898&locale=ro&blogsPage=1 index.php?id=4898&locale=ro&blogsPage=20   <20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41> di 228  index.php?id=4898&locale=ro&blogsPage=22 index.php?id=4898&locale=ro&blogsPage=228