Рубрика

 

Информация о приходе на других языках

Mirrors.php?locale=ru&blogsPage=215&id=205  Mirrors.php?locale=ru&blogsPage=215&id=602  Mirrors.php?locale=ru&blogsPage=215&id=646  Mirrors.php?locale=ru&blogsPage=215&id=4898  Mirrors.php?locale=ru&blogsPage=215&id=2779 
Mirrors.php?locale=ru&blogsPage=215&id=204  Mirrors.php?locale=ru&blogsPage=215&id=206  Mirrors.php?locale=ru&blogsPage=215&id=207  Mirrors.php?locale=ru&blogsPage=215&id=208  Mirrors.php?locale=ru&blogsPage=215&id=3944 
Mirrors.php?locale=ru&blogsPage=215&id=7999  Mirrors.php?locale=ru&blogsPage=215&id=647       
 

Православный календарь

   

Воскресная школа прихода

   

Поиск

 

Главное

14/03/2020  I consigli di un monaco per chi è bloccato in casa  
11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 11 ottobre 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 4 novembre 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Отпевание и панихиды  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  Подготовка к таинству Брака в Православной Церкви  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  Подготовка к таинству Крещения в Православной Церкви  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook

Церковь берет на себя духовную заботу о православных христианах Московского Патриархата города Турина и провинций Пьемонте и Валле д'Аоста.

Архив

2020 2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012 все года

Блог Настоятеля прихода


 27/02/2014    

Video-intervista: una visita a casa del patriarca Kirill

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Nel corso delle celebrazioni dei 5 anni dall’intronizzazione del patriarca Kirill, il canale televisivo del Patriarcato di Mosca ha realizzato un’intervista televisiva: Pjotr Tolstoj, che era già stato l’intervistatore del patriarca nel primo video dopo l’intronizzazione, torna alla residenza patriarcale di Chistyj Pereulok a Mosca per porre a sua Santità una serie di domande sulla sua vita e il suo servizio, nonché sulla situazione della Chiesa a 5 anni di distanza. Presentiamo il video con la trascrizione in russo offerta dal portale Pravmir, oltre alla nostra traduzione italiana, nella sezione “Figure dell’Ortodossia contemporanea” dei documenti.

 
 27/02/2014    

Israel Shamir: la storia segreta delle Pussy Riot

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Due anni fa, proprio nella settimana dei latticini, avveniva a Mosca il grande lancio pubblicitario del fenomeno Pussy Riot nel mondo mediatico globale. Israel (Adam) Shamir (nella foto), discusso e prolifico scrittore ortodosso russo-israeliano, dedica al fenomeno un articolo di rara chiarezza di analisi, che parla poco delle teppiste in sé, e molto delle questioni di opinione, di fede e di politica che hanno ingigantito il fenomeno nel mondo, con una particolare attenzione al ruolo della Chiesa russa, “pericoloso” per certi tipi di interesse politico ed economico. Riportiamo la traduzione italiana dell’articolo nella sezione “Geopolitica ortodossa” dei documenti.

 
 26/02/2014    

Punti di vista di stato e Chiesa sulla situazione ucraina

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Nella grande quantità di disinformazione e di notizie pilotate sull’Ucraina che siamo stati costretti a sorbirci negli ultimi mesi, non guastano due punti di vista, uno geopolitico e l’altro ecclesiastico, sul perché in Ucraina non conviene troppo giocare all’autonomismo.

Il portale Pravoslavie.Ru ospita tra le sue segnalazioni dai media l’articolo intitolato Ucraina: Non si tratta di Europa contro Russia, di John Laughland, direttore degli studi all’Istituto per la Democrazia e la Cooperazione a Parigi. Abbiamo preparato una traduzione dell’articolo, ma siamo stati battuti sul tempo dal quotidiano on-line L’Indipendenza, a cui rimandiamo per un testo che ci spiega quei danni dell’europeizzazione che la stampa generalista non ci ha presentato finora.

Sul versante ecclesiastico, l’arcivescovo (oggi metropolita) Aleksandr (Drabinko) di Perejaslav-Khmelnytskij e vicario della metropolia di Kiev (nella foto) ci spiega il punto di vista ortodosso sull’autocefalia e sull’unità dei credenti nel paese, in un’intervista pubblicata da oltre un anno ma drammaticamente attuale in questi giorni, e che presentiamo in russo e in traduzione italiana nella sezione “Confronti” dei documenti.

 
 26/02/2014    

Lo studio è inebriante, la conoscenza è bella, la fede è infinita

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 


Del metropolita Nicola di Mesogheia e Lavriotiki

Lo studio è inebriante. Il nostro mondo è fatto con inimmaginabile bellezza e sapienza. Queste due cose valgono la pena di essere scoperte quanto più possibile. Bisogna solo farlo con umiltà umana, non con l'audacia di uno pseudo-dio. È una cosa che va essere affrontata entro i propri limiti.

La conoscenza, la comprensione e la sapienza umana non sono infinite né complete. E la natura stessa ci mostra i nostri limiti.

L'universo presenta il principio di singolarità (un'anomalia matematica). Nasconde il proprio segreto. Secondo il principio di incertezza, mentre la natura rivela un segreto ne nasconde un altro.

Abbiamo la benedizione di conoscere molte e grandi cose, ma siamo destinati a non conquistare l'infinito e la globalità.

Ma questo infinito e questa globalità, che sono al di là dei nostri sensi e conoscenza, ci portano a Dio. Chi è preso da vertigini per la loro conoscenza ha perso Dio. La sua vita è come una catena e ogni anello è un anello di successo. Ma il risultato finale è un fallimento totale e una perdita.

La conoscenza è molto bella, ma fa poco per liberarci. Ha dei confini ed è limitata. Questo è il motivo per cui abbiamo bisogno della fede. Questa ci porta all'infinito e alla globalità.

Fonte: blog dell'ufficio stampa della metropolia di Veria (Berea)

 
 25/02/2014    

Il metropolita Onufrij di Chernovtsy eletto locum tenens a Kiev

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 
Dopo la certificazione medica dell'incapacità del metropolita Vladimir (Sabodan) di svolgere le proprie funzioni, il Santo Sinodo della Chiesa Ortodossa Ucraina si è riunito a Kiev il 24 febbraio sotto la presidenza del metropolita Agafangel (Savvin) di Odessa e Izmail - primo membro del Sinodo per anzianità - per eleggere il nuovo locum tenens della Metropolia di Kiev.
Il Sinodo ha eletto a scrutinio segreto il metropolita Onufrij di Chernovtsy e Bucovina (al secolo Orest Vladimirovich Berezovskij, nato il 5 novembre 1944 nel villaggio di Kortyny, distretto di Vashkovskij, in Bucovina). L'elezione del locum tenens non ci stupisce, perché per anni abbiamo sentito indicare il metropolita Onufrij come il successore naturale al trono primaziale di Kiev, con l'assenso di tutti (tranne di quelli che dovranno perderlo come loro metropolita a Chernovtsy). 
Non abbiamo alcun dubbio nel dichiarare che vladyka Onufrij è stato finora il nostro più grande amico nell'episcopato del Patriarcato di Mosca, che non solo ci ha esteso una straordinaria ospitalità in Bucovina, ma che ha voluto personalmente venire a visitare le nostre parrocchie in Italia. Potremmo dire molto su di lui: un vero monaco (con esperienza monastica a Pochaev e alla Lavra della Trinità e di San Sergio, di cui è stato rettore), buon diplomatico (parla un buon inglese e un discreto romeno, che gli sono stati utili nelle relazioni inter-ortodosse e con la diaspora), ha avuto un ruolo fondamentale nella riconciliazione con la Chiesa russa all'estero, e soprattutto offre le migliori garanzie di persona incorruttibile. Ricordiamo il suo primo atto da vescovo locale, quando l'amministrazione regionale della Bucovina (passata dal comunismo al nazionalismo ucraino senza soluzione di continuità), alla riapertura delle chiese di Chernovtsy, volle strappare la cattedrale al Patriarcato di Mosca per darla agli scismatici indipendentisti: vladyka Onufrij si mise in sciopero della fame, resistendo per quasi due mesi e arrivando alle soglie della morte quando l'amministrazione si arrese. Tutto lascia pensare che la Chiesa ucraina avrà ora un primo ierarca con il quale ai nemici dell'Ortodossia non conviene scherzare. Mnogaja leta, Vkadyko!
 
 
21 agosto 2002: padre Ambrogio con l'arcivescovo (oggi metropolita) Onufrij e l'arcidiacono Job (oggi arcivescovo di Telmessos), di fronte alla cappella della Santa Sindone a Torino
 
 25/02/2014    

Un appello a una VERA rivoluzione nell'Ortodossia romena: ritorniamo al "Santo" nell'Olio Santo!

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Da anni siamo colpiti, nelle parrocchie del Patriarcato di Mosca (soprattutto quelle che, per l'alta percentuale di fedeli moldavi, sono più vicine alla pratica dell'Ortodossia romena) da alcuni contrasti con le nostre rispettive pratiche dei sacramenti, e in nessun campo questi contrasti sono così stridenti come nell'Unzione degli infermi (taina Sfântului Maslu, o mistero dell'Olio Santo).

Di fronte alla pratica continua dell'Unzione pubblica, con l'aggiunta di elementi indubbiamente folcloristici ma niente affatto tradizionali, come la trasformazione del centro di una chiesa in un banco di bottiglie d'olio, pacchi di farina e candele accese, sentivamo da anni la necessità che qualcuno, parlando con autorevolezza da una base di conoscenza delle fonti storico-liturgiche romene, ci desse voce per fare un appello a far cessare questi abusi (perché di abusi si tratta!)

La tradizione della Chiesa ortodossa russa conosce la pratica dell'Unzione degli infermi come funzione pubblica, legata al cammino di pentimento e di reintegrazione dell'essere umano, e adatta in particolare alla Grande Quaresima. Per uso antico, questa forma pubblica dell'Olio Santo è officiata nelle nostre chiese UNA VOLTA ALL'ANNO. Ora, anche noi abbiamo i nostri estremisti, che invece sostengono che l'Unzione non deve mai essere officiata in forma pubblica, e pretendono di saperla più lunga del Santo Sinodo della Chiesa Ortodossa Russa, che con il Verbale numero 130 della sessione del 25-26 dicembre 2012 ha dato le linee guida della celebrazione pubblica dell'Olio Santo (noi abbiamo riportato i dati relativi nel blog di questo sito in data 1 maggio 2013). D'altro lato, pressati da richieste sempre più ingenti di celebrazioni dell'Olio Santo, e infestati da tutta una serie di usanze pie ma erronee, abbiamo desiderato a lungo poter dire qualcosa di serio e di efficace a proposito.

Da alcuni giorni, il nostro confratello ieromonaco Petru (Pruteanu) ci ha presentato la risposta che cercavamo, sotto forma di una serie di semplici spiegazioni a un prete romeno disorientato dai diversi usi ma sincero nel suo desiderio di cercare la pratica più corretta e autentica della Chiesa. Presentiamo il testo di padre Petru nell'originale romeno e nella nostra traduzione italiana nella sezione "Domande e risposte" dei documenti.

 
 25/02/2014    

Dal nostro corrispondente a San Pietroburgo: lezione di russo tra i bliny

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 
Il nostro diacono Eugenio Miosi ci ha mandato il reportage di una lezione di russo davvero globale e molto gustosa. Grazie, padre Eugenio, e auguri a tutti gli studenti dell'Accademia teologica.

Buona settimana dei latticini!
Vi invio le foto della lezione odierna di lingua russa. 
Per gustare meglio la lingua russa le nostre insegnanti ci hanno proposto una lezione un po' diversa dal solito. Oggi abbiamo lasciato i libri e ci siamo dedicati ai bliny e ai dolci, conversando il più possibile in lingua russa e cercando di imparare i nomi delle varie leccornie che ci venivano offerte.
Una piccola lezione di comunione fraterna, dove due russe, tre greci, due macedoni, due filippini, un cambogiano e un italiano si sono ritrovati uniti oltre che nello studio di una lingua, attorno ad una sola tavola, quella che ci prepara al Grande digiuno della Chiesa e alla vera Mensa, quella dell'Agnello di Dio. 
Esperienze così danno davvero un sapore diverso alla vita!
 
 24/02/2014    

Come stordire un portale ortodosso e diventare il sito numero 1 in Italia

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Con la Domenica di Carnevale appena passata, si apre la Settimana dei Latticini (Maslenitsa) che oltre a offrire ai cristiani ortodossi un periodo di festeggiamenti a tavola (i mitici bliny ripieni di ogni ben di Dio!) lascia un certo spazio agli scherzi e all’ironia. Ci permettiamo anche noi un poco di contenuta ironia, suggerendo una metodologia per divenire in breve tempo il sito ortodosso numero 1 in lingua italiana (o per lo meno, per potersi presentare come tale). Il metodo, per funzionare, funziona; quanto a essere legittimo oppure etico... è tutto un altro discorso. Potrete scoprirne di più andando all’articolo, che abbiamo messo nella sezione “Pastorale” dei documenti (anche la sezione “Umorismo” sarebbe andata bene, ma le considerazioni sono ironiche solo per metà). Buona Maslenitsa a tutti!

 
 24/02/2014    

Le chiese di legno in Russia

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Presentiamo nella sezione “Testimoni dell’Ortodossia” dei documenti i dati su un’interessante collezione fotografica dedicata alle chiese di legno che si trovano nel nord della Russia: il progetto dell’architetto Richard Davies, finalizzato a far conoscere il patrimonio di queste chiese lignee e a finanziare la loro conservazione e restauro.

 
 23/02/2014    

La Fede dei nostri padri: mio nonno non era un ambientalista

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Padre Geoffrey Korz, il sacerdote ortodosso canadese di cui abbiamo già tradotto alcuni articoli nel nostro sito, ci mette a confronto, in un ricordo dolce ma severo del proprio nonno, con la tendenza delle gerarchie ortodosse (nessuna esclusa, ma alcune in modo più marcato e sfacciato) di cavalcare l’onda dell’ambientalismo per essere più “rilevanti” nel dibattito pubblico. La conclusione di padre Geoffrey è disarmante ma ci fa pensare: suo nonno (un cristiano canadese non ortodosso) era più vicino alla mente dei Padri e alla coscienza della Chiesa, rispetto alle molte dichiarazioni ecclesiastiche odierne sulla “salvaguardia del creato”. Presentiamo l’articolo di padre Geoffrey Korz nella sezione “Etica” dei documenti.

 
 23/02/2014    

Notizia falsa dell'apertura di una chiesa cristiana in Arabia Saudita

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 
MidEast Christian News, un'agenzia di stampa specializzata nei cristiani in Medio Oriente, ha dato il 19 febbraio una notizia attribuita a "fonti attendibili", sostenendo che al recente incontro al Cairo tra papa Tawadros II della Chiesa copta e l'ambasciatore saudita in Egitto, Ahmed Kattan, sarebbe stato raggiunto un accordo sulla costruzione della prima chiesa cristiana in Arabia Saudita. La notizia è stata rilanciata dal settimanale cattolico The Tablet il 21 febbraio.
Le fonti di MCN erano tanto attendibili che lo stesso 21 febbraio Coptic World ha pubblicato la smentita dello stesso papa Tawadros, riportando anche le parole di padre Paul Halim, portavoce ufficiale della Chiesa copta, che cerca di smontare le congetture sul contenuto del colloquio tra il papa e l'ambasciatore.
 
 23/02/2014    

Во всех храмах Русской Православной Церкви молятся за мир в Украине

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Святейший Патриарх Московский и всея Руси Кирилл выступил с обращением ко всей полноте Русской Православной Церкви в связи с событиями на Украине.

Также по благословению Святейшего Патриарха во всех храмах за Литургией 23 февраля на сугубой ектении будут возноситься особые прошения о мире на Украине, а также будет совершена заупокойная ектения с включением прошения о упокоении погибших в результате столкновений на Украине.

НА СУГУБОЙ ЕКТЕНИИ

О еже милостивым оком призрети на люди земли Украинския и сотворити ю непреобориму от распри творящих, молим Тя, Милосердый Господи, услыши и помилуй.

О еже просветити светом Своего богоразумия мысли ожесточением помраченных, верных же Своих в стране Украинстей укрепити и невредимых соблюсти, молим Тя, Всесильный Творче, услыши и помилуй.

Давый заповедь Твою нам, еже любити Тебе Бога нашего и ближняго своего, сотвори, да ненависти, вражды, обиды, мздоимства, кровопролития и прочая беззакония прекратятся, истинная же любовь да царствует в людех земли украинския, молим Ти ся, Спасителю наш, услыши и милостивно помилуй.

НА ЗАУПОКОЙНОЙ ЕКТЕНИИ

Еще молимся о упокоении душ усопших рабов Божиих в братоубийственной смуте на Украине убиенных и о еже проститися им всякому прегрешению, вольному же и невольному.

 
 22/02/2014    

Intervista di Sergej Chapnin al metropolita Lavr della ROCOR

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Dal sito personale (interessante, con articoli anche in italiano) di Sergej Chapnin, uno dei redattori della Rivista del Patriarcato di Mosca e docente all'Università di san Tichon, abbiamo tradotto il testo dell'intervista al metropolita Lavr della Chiesa russa all'estero. Questa intervista, fatta pochi mesi dopo la riunificazione della Chiesa ortodossa russa nel 2007, contiene alcuni ricordi significativi del periodo della riunificazione, e una testimonianza di un grande lavoro che tuttora prosegue: la presentiamo nella sezione “Testimoni dell’Ortodossia” dei documenti.

 
 22/02/2014    

Al via i lavori della nuova cattedrale russa a Parigi

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Astrid Wendlandt, giornalista franco-canadese della Reuters di Parigi specializzata in questioni russe, ha annunciato in un articolo del 17 gennaio, riportato da diverse fonti tra cui il New York Times, l’inizio dei lavori della nuova cattedrale ortodossa russa sulle rive della Senna. Il progetto, un po’ meno appariscente (e forse meno controverso) di quello di cui abbiamo già parlato sul nostro sito a proposito di un altro articolo, dovrebbe vedere il suo completamento in due anni.

 
 21/02/2014    

Ricordi dal viaggio dell’arcivescovo Kirill di San Francisco in Giappone e in Russia

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Il sito della Chiesa russa all’estero riporta l’intervista fatta all’arcivescovo Kirill (Dmitriev) di San Francisco e dell’America occidentale, sul suo recente viaggio in Giappone e nella regione di Vladivostok, per accompagnare l’icona della Radice di Kursk (protettrice della diaspora russa nel mondo). L’intervista di vladyka Kirill è ricca di dettagli interessanti sulla percezione reciproca tra i russi immigrati in Occidente e quelli che stanno ricreando le basi di una civiltà cristiana nel territorio della Russia. Presentiamo il testo originale russo e la traduzione italiana dell’intervista nella sezione “Figure dell’Ortodossia contemporanea” dei documenti.

 
index.php?id=204&locale=ru&blogsPage=1 index.php?id=204&locale=ru&blogsPage=214   <200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221> из 269  index.php?id=204&locale=ru&blogsPage=216 index.php?id=204&locale=ru&blogsPage=269