Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?cat_id=35&amp%3Bid=7358&amp%3Blocale=ru&locale=it&blogyears=2014&m=11&id=205  Mirrors.php?cat_id=35&amp%3Bid=7358&amp%3Blocale=ru&locale=it&blogyears=2014&m=11&id=602  Mirrors.php?cat_id=35&amp%3Bid=7358&amp%3Blocale=ru&locale=it&blogyears=2014&m=11&id=646  Mirrors.php?cat_id=35&amp%3Bid=7358&amp%3Blocale=ru&locale=it&blogyears=2014&m=11&id=4898  Mirrors.php?cat_id=35&amp%3Bid=7358&amp%3Blocale=ru&locale=it&blogyears=2014&m=11&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=35&amp%3Bid=7358&amp%3Blocale=ru&locale=it&blogyears=2014&m=11&id=204  Mirrors.php?cat_id=35&amp%3Bid=7358&amp%3Blocale=ru&locale=it&blogyears=2014&m=11&id=206  Mirrors.php?cat_id=35&amp%3Bid=7358&amp%3Blocale=ru&locale=it&blogyears=2014&m=11&id=207  Mirrors.php?cat_id=35&amp%3Bid=7358&amp%3Blocale=ru&locale=it&blogyears=2014&m=11&id=208  Mirrors.php?cat_id=35&amp%3Bid=7358&amp%3Blocale=ru&locale=it&blogyears=2014&m=11&id=3944 
Mirrors.php?cat_id=35&amp%3Bid=7358&amp%3Blocale=ru&locale=it&blogyears=2014&m=11&id=647         
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 11 ottobre 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 4 novembre 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook

La parrocchia ha la cura pastorale dei cristiani ortodossi del Patriarcato di Mosca nella città di Torino e in Piemonte / Valle d'Aosta

Archivio

2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012 tutti gli anni
Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre

Il Blog del Parroco


 30/11/2014    

Il premio "Coppa di porcellana" per il peggiore servizio sulla Russia

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Il monitoraggio dei media e delle loro assurdità non deve essere necessariamente un lavoro noioso e deprimente. Ce lo dimostra Patrick Armstrong, che in un breve e spassoso editoriale per Russia Insider propone nientemeno che un premio mediatico, l’ambita “Coppa di porcellana” (nella foto) per gli autori dei più idioti pezzi di russofobia sulla stampa occidentale. Potete seguire la prima premiazione, con una triplice nomination, nella traduzione italiana che vi presentiamo nella sezione “Umorismo” dei documenti.

 
 30/11/2014    

Manca poco al lancio del blog italiano di Saker

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Tenete gli occhi aperti per un’interessante trasformazione nella blogosfera italiana: finora, diverse fonti (tra cui il nostro blog parrocchiale) hanno tradotto sostanziose analisi della crisi ucraina dal blog in inglese The Vineyard of the Saker. Entro pochi giorni (il processo è già in corso), tutti questi testi e molto altro materiale di riferimento troveranno la loro sistemazione nel blog di Saker in italiano. Il nuovo blog italiano si unirà così a una serie di blog sorti nell’ultimo anno in tutto il mondo (ora sono attive le versioni russa, francese, serba, tedesca e neozelandese, e presto si aggiungerà anche un blog latino-americano).

Alcune delle fonti del nuovo blog hanno deciso di convergere tutta la loro attività sulle pagine che si stanno aprendo: guardate cosa dice, per esempio, il gestore dell’eccellente blog Volti del Donbass, quando annuncia un impegno totale nel nuovo blog.

Il nostro blog parrocchiale, ovviamente, non chiuderà, e dopo essere stato per alcuni mesi una voce di informazione alternativa di quello che c’è stato veramente dietro la crisi ucraina del 2014, ritornerà a occuparsi principalmente di temi legati più strettamente alla Chiesa. Manterremo comunque il nostro contatto e collaborazione con il blog italiano di Saker (così come con il blog in inglese che lo ha ispirato), e non mancheremo di segnalare le novità che di volta in volta ci si presenteranno.

 
 29/11/2014    

"Non ci sono nazisti in Ucraina..."

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

A volte, un'immagine parla meglio di mille parole:

Ma per quelli che ancora non ci vogliono credere (“queste sono solo poche reclute fanatiche del battaglione Azov, non sono mica le persone che tengono nelle mani le redini del paese...”), possiamo andare a leggerci le dichiarzioni naziste del comandante dello stesso battaglione Azov, Andrij Bilets'kij, decorato dal presidente Poroshenko e spinto dal primo ministro Jatsenjuk a ottenere un seggio nel parlamento ucraino:

L'articolo è in inglese, se avete bisogno usate un traduttore automatico... scusateci, ma ci fa troppo schifo passare del tempo a tradurre in italiano quest'immondizia. Per chi vuole invece un punto di vista esterno serio e ragionato, traduciamo volentieri nella sezione "Geopolitica ortodossa" dei documenti gli estratti di un'intervista a Sergej Glaz'ev sulle radici naziste del Regime di Kiev.

 
 28/11/2014    

Mosca, Belgrado, Tbilisi, Bucarest: uno sguardo a quattro cattedrali ortodosse

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Vi presentiamo nella sezione “Pastorale” dei documenti un confronto tra le quattro cattedrali che sono diventate nell'ultimo ventennio il simbolo della Chiesa ortodossa nei rispettivi paesi, dedicate a Cristo Salvatore (Russia), a san Sava (Serbia), alla Santa Trinità (Georgia) e alla Salvezza del popolo (Romania). Osserviamo alcuni processi storico-sociali dei rispettivi popoli, e notiamo gli aspetti particolari dell’unica delle quattro (quella di Bucarest) che deve ancora essere costruita.

 
 27/11/2014    

Analisi della dichiarazione del Ministro Lavrov del 22 novembre

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Saker ha presentato e commentato sul suo blog la dichiarazione fatta dal Ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov il 22 novembre, di fronte all’assemblea del Consiglio per la politica estera e difensiva della Russia. A riassumere qui tutti i punti che Lavrov sottolinea nel suo intervento, rischieremmo di essere lunghi quanto il testo stesso, che vi preghiamo di leggere in traduzione italiana nella sezione “Geopolitica ortodossa” dei documenti. Se avete voglia di capire qualcosa dell’atteggiamento odierno della Russia, non ne sarete delusi.

 
 27/11/2014    

Un altro interessante caso di conversioni in Guatemala

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Nel maggio del 2013 abbiamo presentato un articolo con fotocronaca che testimoniava lo sviluppo della Chiesa ortodossa in Guatemala, a partire dal movimento guidato dal defunto archimandrita Andres Girón, passato all'Ortodossia dopo un periodo da vescovo vagante di area cattolica.

Nel corso dell'ultimo anno, un fenomeno analogo si è sviluppato intorno a un altro vescovo vagante, Eduardo Aguirre Oestmann, che dopo i primi contatti con la Chiesa ortodossa antiochena presso Città del Guatemala, ha preferito rivolgersi alla comunione di una delle chiese antico-orientali, la Chiesa siro-antiochena. Il 6 marzo 2013, al monastero di san Giacomo Baradeo presso Beirut, il defunto patriarca Ignazio Zakka I Iwas ha ordinato Eduardo Aguirre come arcivescovo, con il nome di Mor Yacoub, e gli ha affidato la pastorale del vicariato patriarcale del Guatemala. In queste foto il nuovo vescovo riceve la visita del suo confratello Mor Titus Yeldho, dell'arcidiocesi siro-malankarese degli USA.

Con una figura competente di vescovo locale, la Chiesa siro-antiochena ha un avvenire promettente, a partire da un indubbio seguito popolare

Forse anche il Patriarcato di Costantinopoli dovrà pensare di dotare la sua missione in Guatemala di un vescovo locale, per cercare di far fronte a un flusso di conversioni dovute più al carisma di un leader locale che non a una scelta consapevole di dottrina e pratica religiosa. Staremo a vedere come si svilupperà questa convivenza di due comunità relativamente giovani ed entrambe focalizzate sull'Oriente cristiano.

Per ora continua la "guerra dei numeri", di cui avevamo già avuto sentore nell'articolo sulla comunità ortodossa di padre Andres Girón. Se quest'ultima, di fronte a un numero di fedeli stimati tra i 100.000 e i 200.000 (numero comunque impressionante) aveva visto le sue statistiche gonfiarsi fino a 800.000 fedeli dichiarati, la missione siro-antiochena non è stata da meno, e ne dichiara due milioni. Speriamo che, quando si sarà depositata la povere delle dichiarazioni gonfiate, potremo avere un quadro più chiaro di questo fenomeno che coinvolge grandi masse in un contesto religioso unico al mondo.

 
 26/11/2014    

Prima intervista a Saker su un sito italiano

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Il sito controinformazione.info (sottotitolato “quello che gli altri non dicono”) è riuscito a pubblicare quella che a quanto sappiamo è la prima intervista al nostro amico Saker su un sito italiano. Vi invitiamo a leggere con l’attenzione l’intervista dal titolo Il modello russo è alternativo a quello occidentale?, che ci offre un quadro della Russia che tutti dovremo tenere a mente, con dati generali su diplomatici e diplomazia, economia e sistema bancario, etnie e religioni, problemi sociali ed educazione.

 

 
 26/11/2014    

Crescita della Chiesa ortodossa in Costa Rica

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Ricordate l’articolo sull’Ortodossia in Costa Rica che vi abbiamo tradotto lo scorso novembre? Il titolo dell’articolo-intervista era “Ai russi in Costa Rica manca solo una chiesa ortodossa”. Ebbene, a poco meno di un anno di distanza, questa chiesa è stata costruita e consacrata a Coronado, un sobborgo della capitale San José. Leggiamone i particolari nel recente articolo tradotto in italiano nella sezione “Pastorale” dei documenti.

 
 25/11/2014    

Inaugurazione della parrocchia ortodossa romena dei 40 martiri di Sebaste a Moncalieri

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Sabato 22 novembre è stata finalmente inaugurata la chiesa ortodossa romena di Moncalieri, di cui avevamo segnalato sul nostro blog la costruzione poco più di un anno fa. Qui potete vedere la notizia della santificazione della chiesa sul sito della diocesi ortodossa romena d'Italia, con il rimando a un'interessante galleria fotografica.

Ci sarebbe piaciuto partecipare a questo momento, così come eravamo stati invitati il 1 maggio 2012 alla posa della prima pietra della parrocchia ortodossa romena di Chivasso. Siamo sicuri che il mancato avviso sia una svista del tutto minore e perdonabile, e non ne vogliamo a padre Marius, al quale auguriamo ogni successo pastorale in questa splendida nuova chiesa. Tuttavia, rimane il problema che già avevamo sollevato l'anno scorso: gli ortodossi in Italia non si parlano gli uni con gli altri, e questo potrebbe diventare un giorno un aspetto piuttosto triste del mondo ortodosso nel nostro paese. Noi siamo convinti che sarebbe molto importante una comunicazione reciproca: per esempio, ora che padre Marius ci ha dimostrato che è perfettamente possibile costruire in Italia una chiesa ortodossa bella e caratteristica, che fare se anche altre giurisdizioni ortodosse volessero seguire questa strada, offrendo magari lavoro prezioso alle maestranze romene? Non è detto che le chiese in legno interessino solo agli ortodossi romeni, come dimostra un esempio di quasi vent'anni fa nello stesso Piemonte. La via per crescere insieme è aperta davanti a noi, ma... siamo interessati a percorrerla?

 
 25/11/2014    

Che cos'è il cesaropapismo?

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Recentemente, per mano di uno dei nostri giovani blogger ortodossi, è arrivata un'ennesima accusa di cesaropapismo, diretta al patriarca Kirill. Potevamo ritenere questa posizione come frutto di una svista totale (tanto più che, di fronte alle esplicite parole del patriarca che dichiara che l'imperialismo NON è desiderabile, gli attribuisce esattamente la dichiarazione contraria), ma non vogliamo lasciar correre l'accusa di cesaropapismo in sé, perché dopo lungo tempo siamo ormai abituati a sentire il termine nella polemica dei non ortodossi (tipicamente apologeti cattolici ed evangelici con conoscenze storiche dimezzate), ma troviamo assai grave quando questa retorica è ripresa dai nostri stessi divulgatori. In pratica, e in poche parole, che cos'è questo (assai poco) benedetto cesaropapismo? Lasciamo la parola a padre John Whiteford, che nel suo blog offre una risposta semplice e ben articolata, che abbiamo tradotto in italiano nella sezione "Domande e risposte" dei documenti.

 
 25/11/2014    

Gli Stati Uniti, il Canada e l'Ucraina rifiutano di condannare all'ONU la glorificazione del nazismo

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Il 21 novembre, alle Nazioni Unite, è stata proposta una risoluzione che condanna la glorificazione del nazismo. Il voto presenta molte sorprese: 115 paesi a favore, tre paesi contrari (gli Stati Uniti, il Canada e l’Ucraina), e 55 paesi astenuti, tra cui TUTTI i paesi dell’Unione Europea e gli aspiranti tali (con l’eccezione della Serbia). Oltre a notare il totale servilismo dell'Unione Europea di fronte ai suoi veri padroni, ci si può chiedere perché proprio USA e Canada abbiano respinto la risoluzione assieme all’Ucraina, e la risposta è piuttosto semplice: si tratta dei tre paesi nel mondo in cui i nazisti ucraini operano liberamente e con supporto governativo (non parliamo solo di neo-nazisti: c’è una continuità storica dei movimenti filo-hitleriani della Galizia). Nella sezione “Geopolitica ortodossa”, presentiamo un’analisi di questo inquietante voto fatta dal nostro amico Saker.

 
 24/11/2014    

Perché un pastore ha bisogno di un suo sito web?

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Padre Konstantin Parkhomenko (nella foto) è uno dei preti ortodossi più noti in rete, in quanto è uno dei principali collaboratori di un portale ortodosso di San Pietroburgo, Azbuka very (l'Abbecedario della fede), estremamente ricco di risorse per i cristiani ortodossi. In un articolo di oltre cinque anni fa, ma ancora molto attuale, padre Konstantin spiega le ragioni della presenza in Internet dei sacerdoti, con una serie di consigli che possono essere utili a tutti i responsabili della predicazione e della catechesi che si ricolgono al mondo informatico. Presentiamo l’articolo in russo e in traduzione italiana nella sezione “Pastorale” dei documenti.

 
 23/11/2014    

Continuano le violazioni di diritti umani nel Donbass

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Presentiamo nella sezione “Geopolitica ortodossa” un paio di filmati caricati nelle ultime settimane su YouTube e le loro trascrizioni in italiano, che ci danno il senso di quanto stiano continuando nel Donbass gli orrori che abbiamo già denunciati più volte. Nel primo filmato parlano due prigionieri di guerra rilasciati con profonde ferite nell’animo (uno anche sul corpo, come possiamo vedere nell’immagine qui a fianco); nella seconda, una donna parla dalla “tranquilla” Mariupol spiegando cosa stanno facendo i “difensori” ucraini della città. I contenuti dei video potrebbero essere inadatti, così come il resto degli orrori di questa sporca guerra civile, a lettori troppo impressionabili.

 
 22/11/2014    

Visita del patriarca Kirill a Belgrado

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Ecco qualche foto della visita a Belgrado del Patriarca Kirill, in segno del supporto dei cristiani ortodossi russi ai loro fratelli serbi.

Liturgia di domenica 16 novembre presso la cattedrale di san Sava a Belgrado

I patriarchi Irinej e Kirill hanno benedetto insieme la statua dell’imperatore Nicola II

Lo tsar martire è molto venerato in Serbia

Un sincero ringraziamento: “Vostra Santità, la ringraziamo per il suo amore per la Serbia e per il popolo serbo”

 
 21/11/2014    

La storia di un combattente serbo in Novorossija

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Vi abbiamo presentato finora diversi combattenti della Novorossija, nativi e stranieri. Riteniamo che valga la pensa parlarvi anche di Dejan “Deki” Berić, la cui intervista si è diffusa in rete nelle ultime settimane, e che illustra il senso di fratellanza ortodossa tra i popoli serbo e russo, oltre alla comune indignazione per le ingiustizie perpetrate a entrambi negli ultimi anni. L’intervista è stata rilasciata in origine in serbo, e ve la presentiamo in russo e in italiano nella sezione “Geopolitica ortodossa dei documenti.

 
  1 2 3 4 di 4  index.php?cat_id=35&amp%3Bid=7358&amp%3Blocale=ru&locale=it&blogyears=2014&m=11&blogsPage=2 index.php?cat_id=35&amp%3Bid=7358&amp%3Blocale=ru&locale=it&blogyears=2014&m=11&blogsPage=4