Рубрика

 

Информация о приходе на других языках

Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=205  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=602  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=646  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=4898  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=204  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=206  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=207  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=208  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=3944 
Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=647         
 

Православный календарь

   

Воскресная школа прихода

   

Поиск

 

Главное

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 11 ottobre 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 17 settembre 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Отпевание и панихиды  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  Подготовка к таинству Брака в Православной Церкви  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  Подготовка к таинству Крещения в Православной Церкви  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Главная  >  Сбор текстов  >  Sezione 5
  Dagli insegnamenti di San Cosma d'Etolia
Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Поделиться:

Nato in Etolia nel 1714, San Cosma visse molti anni come monaco al Monte Athos; costernato dalla mancanza di conoscenza del Vangelo tra i cristiani ortodossi sotto il dominio turco, ottenne dal Patriarca Seraphim II di Costantinopoli la benedizione per una predicazione itinerante, che compì nell'area attorno all'attuale Albania, fondando scuole. Non venivano ad ascoltarlo solo i cristiani, ma anche molti musulmani. Ebbe fama di grande santità, ma lavorò sempre sotto la guida dei vescovi locali, e con il permesso delle autorità turche. La sua predicazione contro la disonestà lo rese fastidioso a un gruppo di uomini d'affari, che lo denunciò con false accuse ai turchi. Questi lo strangolarono e gettarono il suo corpo in un fiume in Albania, il 24 agosto 1779. Le sue reliquie furono salvate, e hanno compiuto miracoli sin d'allora.

 

Ama il tuo prossimo

Cristiani miei, come state? Avete amore gli uni per gli altri? Se volete essere salvati, non domandate altro, in questo mondo, fuorché l'amore. C'è qualcuno tra voi che ha questo tipo di amore per i suoi fratelli? Che si faccia avanti e me lo dica, affinché lo possa benedire e fare in modo che tutti i cristiani lo perdonino. Egli riceverà quel perdono che sarebbe stato incapace di trovare anche se lo avesse pagato migliaia di libbre d'oro.

- Sant'uomo di Dio, io amo Dio e i miei fratelli.

- Bene, figlio mio. Hai la mia benedizione. Come ti chiami?

- Costas.

- Che cosa fai per vivere?

- Sono un pastore.

- Tu pesi il formaggio che vendi?

- Sì, lo peso.

- Tu, figlio mio, hai imparato a pesare il formaggio, e io ho imparato a pesare l'amore. Forse la bilancia si vergogna del proprio padrone?

- No.

- Lasciami allora pesare il tuo amore, e se è retto e non fasullo, alloro ti benedirò e farò in modo che tutti i cristiani ti perdonino. Come posso sapere, figlio mio, che tu ami i tuoi fratelli? ora che sono qui e cammino e insegno alla gente, io affermo che amo il Signor Costas come i miei occhi, ma tu non mi credi. Vuoi mettermi prima alla prova e poi mi crederai. Io ho del pane da mangiare, ma tu non ne hai. Se ne dò un pezzo a te, che non ne hai, ti mostro che ho amore per te. Ma se mi mangio tutto il pane e tu resti affamato, che cosa mostro? Mostro che l'amore che provo per te è falso. Ho da bere due coppe di vino, mentre tu non ne hai. Se te ne dò da bere, allora mostro di amarti. Ma se non te ne dò, il mio amore è falso. Tu sei triste per la morte di tua madre o tuo padre. Se io vengo a consolarti allora il mio amore è vero. Ma se tu stai piangendo e ti lamenti, e io mangio, bevo e danzo, il mio amore è falso. Tu ami quel povero bambino?

- Sì.

- Se tu lo amassi, gli compreresti una camicia, perché non ha nulla da indossare, e così anche lui pregherebbe per la tua anima. Allora il tuo amore sarebbe vero. Ma ora è falso. Non è così, cristiani miei? Noi non possiamo andare in paradiso con un amore fasullo. Ora, poiché volevi trasformare in oro il tuo amore, prendi dell'oro e vesti i bambini poveri, e allora io farò in modo che essi ti perdonino. Lo farai?

- Lo farò.

- Cristiani miei, Costas ha compreso che l'amore che ha avuto finora era fasullo e vuole trasformarlo in oro, vestendo i bambini poveri. Poiché lo abbiamo edificato, io vi prego di dire tre volte per il Signor Costas, "possa Dio perdonarlo e avere misericordia di lui".

 

L'amore perfetto

San Cosma d'Etolia, che viaggiò nella Grecia occupata attorno al 1750 stabilendo scuole in ogni località, ci diede il prezzo del biglietto dell'Amore. Iniziando dal più costoso, l'Amore Perfetto, disse: "Se volete l'Amore Perfetto, andate a vendere tutti i vostri averi, dateli ai poveri, e andate dove troverete un maestro e vendetevi come schiavi. Potete fare questo ed essere perfetti? Sembra pesante..."

"Non ce la fate? Fate qualcos'altro. Non vendetevi come schiavi. Vendete soltanto i vostri averi. Dateli tutti ai poveri. Potete farlo? Sembra ancora pesante..."

"Andiamo oltre. Non potete dare tutti i vostri averi. Datene metà. Datene un terzo. Un quinto. Anche questo sembra pesante." "Fate qualcos'altro. Datene un decimo. Potete farlo? Sembra ancora pesante."

"Fate qualcos'altro. Non donate i vostri averi. Non vendetevi come schiavi. Proseguiamo; non prendete il vestito del vostro fratello, non toglietegli il pane. Non perseguitatelo. Non sparlate di lui. Non riuscite a fare nemmeno questo?"

"Andiamo ancora oltre: Avete trovato vostro fratello nel fango e non volete tirarlo fuori. D'accordo, non volete fargli del bene. NON FATEGLI DEL MALE. Lasciatelo lì."

"Com'è che vogliamo essere salvati, fratelli, quando questo sembra pesante, e quello sembra pesante. Come possiamo scendere più in basso? Non c'è neppure un posto più basso dove scendere. Dio è misericordioso. Sì, ma è anche giusto. E governa con uno scettro di ferro."

Поделиться:
Главная  >  Сбор текстов  >  Sezione 5