Rubrica

 

Informații despre parohia în alte limbi

Mirrors.php?locale=ro&blogyears=2015&m=7&id=205  Mirrors.php?locale=ro&blogyears=2015&m=7&id=602  Mirrors.php?locale=ro&blogyears=2015&m=7&id=646  Mirrors.php?locale=ro&blogyears=2015&m=7&id=4898  Mirrors.php?locale=ro&blogyears=2015&m=7&id=2779 
Mirrors.php?locale=ro&blogyears=2015&m=7&id=204  Mirrors.php?locale=ro&blogyears=2015&m=7&id=206  Mirrors.php?locale=ro&blogyears=2015&m=7&id=207  Mirrors.php?locale=ro&blogyears=2015&m=7&id=208  Mirrors.php?locale=ro&blogyears=2015&m=7&id=3944 
Mirrors.php?locale=ro&blogyears=2015&m=7&id=647         
 

Calendar Ortodox

   

Școala duminicală din parohia

   

Căutare

 

In evidenza

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 11 ottobre 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 4 novembre 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  Naşii de botez şi rolul lor în viaţa finului  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  Pregătirea pentru Taina Cununiei în Biserica Ortodoxă  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  Pregătirea pentru Taina Sfîntului Botez în Biserica Ortodoxă
 
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook

Biserica are grija duhovnicească a creştinilor ortodocşi care aparţin la Patriarhia Moscovei din oraşul Torino şi din Piemonte / Valle d'Aosta

Archivio

2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012 toți anii
Ianuarie Februarie Martie Aprilie Mai Iunie Iulie August Septembrie Octombrie Noiembrie Decembrie

Blogul parohului


 31/07/2015    

Un prete e una monaca assassinati a Kiev

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Il 26 luglio 2015 il sacerdote Roman Nikolaev (a sinistra) di 41 anni, rettore della chiesa di santa Tatiana nel distretto di Obolon' a Kiev, è stato assalito in casa sua e ferito alla testa con armi da fuoco. È morto il 29 luglio in ospedale, stesso giorno in cui è stata trovata morta madre Alevtina (nella foto a destra), 62 anni, monaca del monastero dell'Ascensione (noto come monastero Florovskij) di Kiev. Madre Alevtina aveva avuto la benedizione di recarsi, in preparazione di un intervento chirurgico, nel suo appartamento di Kiev, dove poteva avere a disposizione l'acqua calda assente al monastero. Il suo cadavere è stato ritrovato con le mani legate e segni di torture.

Immaginiamoci cosa si scatenerebbe sui media se la stessa cosa fosse accaduta in una delle capitali dell'Europa occidentale... benvenuti a Kiev, la nuova frontiera della “scelta di civiltà europea”.

 
 31/07/2015    

Minatori ucraini costruiscono una chiesa alla profondità di 800 metri

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Pravoslavie.ru, 22 luglio 2015

La cappella di santa Barbara è stata aperta alla profondità di 840 metri nella miniera expluatatsionnnaja nella regione di Zaporozh'e, Ucraina.

Il vescovo Efrem di Berdjansk e Primorsk ha consacrato la chiesa, e la funzione è stata riportata dal servizio di stampa locale.

La grande martire Barbara è patrona dei minatori di carbone.

 
 30/07/2015    

I paramenti di un prete ortodosso

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Il blog I sentieri dell’icona, che non abbiamo mai ringraziato come si deve per le parole di apprezzamento che vi sono state più volte espresse nei confronti del nostro sito parrocchiale, ci ha offerto il mese scorso un interessante diagramma dei paramenti sacerdotali. Poiché ci sembra un buon aiuto alla comprensione di quelle particolarità che rendono unici i paramenti ortodossi della tradizione russa (il duplice epigonatio, la mitra sacerdotale, le particolarità della croce e del felonio), abbiamo pensato di tradurre le didascalie originariamente in inglese, e di metterle a disposizione in traduzione italiana nella sezione “Preghiera” dei documenti. A I sentieri dell’icona, il nostro incoraggiamento per la preziosa opera editoriale.

 
 30/07/2015    

Oggi sposi... nelle rovine del monastero

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Fadi e Rana sono due tra i 2.000 rifugiati siriani rientrati da poco nella loro città di Homs, a nord di Damasco. Dando uno straordinario segno di tenacia e di speranza nel futuro, hanno voluto sposarsi nella chiesa del monastero di san Giorgio, devastata dai conflitti.

A Fadi e a Rana, e a tutti i siriani che ci danno una testimonianza di fede ortodossa contro ogni disperazione, i nostri complimenti. مبروك!

 
 29/07/2015    

La donna samaritana, il battesimo e l'esagono

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Il dialogo di Cristo con la donna samaritana (nel capitolo 4 del Vangelo di Giovanni) è una delle più lunghe letture nell’anno della Chiesa, ricca di particolari e di significati profondi, e già da molti anni ne abbiamo messo in rete un testo di omelia domenicale. Così come troviamo una ricchezza di insegnamento nelle parole del racconto, anche l’icona della Domenica della Samaritana (nell’immagine, un’icona greca e una russa a confronto) presenta alcuni particolari interessanti, tra cui la forma del pozzo di Giacobbe. L’iconologo Jonathan Pageau, in un recente post che abbiamo tradotto in italiano nella sezione “Testimoni dell’Ortodossia” dei documenti, offre spiegazioni che ci permettono di analizzare un particolare di questa icona, e, attraverso questo particolare, di approfondire il significato di questo straordinario dialogo evangelico.

 
 28/07/2015    

Sulla natura sacramentale del matrimonio

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

“...avete notato come mariti e martiri sono quasi la stessa parola?”, diceva una barzelletta sulla vita coniugale. Eppure, un elemento di martirio (=testimonianza di Cristo) e di sacrificio è essenziale per iniziare a parlare di matrimonio cristiano, e per sottolineare cosa ha di unico il matrimonio ortodosso, purtroppo perso nella concezione giuridica medioevale del matrimonio tra i cristiani occidentali. Scopriamo questa dimensione nel breve saggio di padre Sergej Sveshnikov che presentiamo nella sezione “Ortoprassi” dei documenti.

 
 27/07/2015    

La situazione dell'Ortodossia inglese e una visione per il futuro dell'Ortodossia russa in Europa

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Nella recente visita in Inghilterra, abbiamo chiesto a padre Andrew Phillips di offrirci un quadro più chiaro di come la Chiesa Ortodossa si è radicata negli ultimi decenni nel Regno Unito, e di quali sono state le lezioni più importanti apprese (anche in chiave negativa) dal passato. Pur consapevole che una storia obiettiva comprende molti aspetti polemici, padre Andrew si è messo al lavoro a stendere una ricostruzione storica delle presenze ortodosse nel suo paese, in particolare quelle in cui a vario titolo sono entrati anche ortodossi locali. Tuttavia, non ha voluto tracciare un quadro storico fine a se stesso, ma lo ha integrato con una visione del futuro dell’Ortodossia, non solo in Gran Bretagna e Irlanda, ma in tutta l’Europa occidentale. Siamo lieti di presentare il saggio di padre Andrew in traduzione italiana nella sezione “Pastorale” dei documenti, e speriamo che dalle sue proposte di un cammino verso una metropolia ortodossa russa dell’Europa occidentale vengano anche passi che potremo percorrere fattivamente nella nostra comunità parrocchiale.

 
 26/07/2015    

Intervista ad Andrej Gukov, ex seguace di Nikolaj Roerich

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Nella ricerca sincretistica di spiritualità non cristiane, alcune figure russe hanno avuto un certo influsso in Occidente. La prima di queste figure è senza dubbio Helena Blavatsky, la fondatrice della Società Teosofica, e un secondo posto tocca a due coniugi, Nicholas e Helena Roerich (o Rerikh, a seconda delle traslitterazioni). Viaggiatori e orientalisti estremamente discutibili (il loro interesse per l’Asia centrale era sfruttato dai bolscevichi a fini spionistici), sono oggi noti per lo più per i quadri molto evocativi dipinti dal marito e per i libri di messaggi “canalizzati” dalla moglie. In un’intervista ricca di dettagli e di profonde considerazioni, padre Georgij Maksimov intervista Andrej Gukov, uno dei russi che sono rimasti per anni affascinati dagli insegnamenti dei Roerich, scoprendone infine la superficialità una volta ritornato in contatto con l’Ortodossia. Presentiamo l’intervista ad Andrej Gukov in russo e in italiano nella sezione “Confronti” dei documenti.

 
 25/07/2015    

Un vescovo ortodosso convince una ragazza a non gettarsi da un ponte

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Ricordate il vescovo Stefan di Gomel'. di cui vi abbiamo parlato due anni fa?

Nella sua diocesi in Bielorussia, una ragazza di 19 anni si è arrampicata sull'arcata di un ponte pedonale sul fiume Sozh, e piangendo ha minacciato di saltare da un'altezza di oltre 30 metri. Nonostante l'intervento della polizia, la chiave della risoluzione del dramma è stato vladyka Stefan, che ha il suo ufficio vicino al ponte, e che ha convinto la ragazza a non gettarsi, a entrare nell'ufficio della diocesi e a parlare con lui, accettando un aiuto psicologico. Il vescovo ha rifiutato di fare commenti, dicendo semplicemente "non sono un eroe".

Fonti: sb.by, kp.by

 
 25/07/2015    

Intervista all'arciprete Pavel Velikanov sulla crisi nel patriarcato di Mosca e nella ROCOR

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Il diacono Andrej Psarjov, direttore del sito ROCOR Studies, ha intervistato l’arciprete Pavel Velikanov (nella foto) a proposito della crisi odierna nella Chiesa ortodossa russa. Tale crisi non è un problema istituzionale, ma piuttosto una presa di coscienza nella Chiesa russa ormai riunificata di una necessità di trovare significati più profondi del retaggio spirituale che si è sviluppato in modi un po’ differenti in madrepatria e nell’emigrazione. Per Padre Pavel la crisi fa nascere desideri di risposte, che possono stimolare un’interazione tra ambienti di chiesa in Russia e in diaspora con strumenti di connessione di una grande immediatezza, tra cui i seminari online e altre tecnologie che favoriscono il contatto reciproco. Presentiamo l’intervista a padre Pavel in traduzione italiana nella sezione “Pastorale” dei documenti

 
 24/07/2015    

Il libro preferito dei neo-pentecostali

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Presentiamo nella sezione “Confronti” dei documenti il testo in russo e in italiano di un saggio del diacono Pavel Serzhantov sui neo-pentecostali e sulla loro predilezione per il libro del profeta Gioele, del quale usano alcuni versetti (ma non il messaggio generale del libro) per giustificare le loro pratiche.

 
 23/07/2015    

Archimandrita Placide (Deseille): "Il vescovo non è un funzionario della Repubblica"

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Pochi giorni fa il sito moinillon.net ha pubblicato il testo di un’omelia dell’archimandrita Placide (Deseille, nella foto), che parlando dei compiti dei cristiani, ha voluto aggiungere una voce di buon senso alle polemiche che stanno infuriando in Francia attorno all’Esarcato di Rue Daru. Le parole di padre Placide, che presentiamo nella sezione “Figure dell’Ortodossia contemporanea” dei documenti, dovrebbero servire a metterci in guardia dalle prese di posizione acritiche, soprattutto da parte dei laici che pretendono di insegnare ai vescovi come fare i vescovi.

 
 22/07/2015    

La Russia costruisce cultura cristiana

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

...mentre i leader degli USA e dell’Unione Europea si danno da fare, purtroppo, per distruggerla!

Il portale Russia Insider ci presenta due esempi di come oggi la Russia, dalla base della sua popolazione fino ai vertici del suo governo, si impegna a sostenere e alimentare una cultura cristiana. Nel primo esempio vediamo come la Russia rende omaggio ai santi della famiglia imperiale, con una processione di 60.000 persone da Ekaterinburg al santuario di Ganina Jama. Quest’anno i pellegrini più curiosi sono stati gli ortodossi giapponesi giunti alla processione in piena armatura tradizionale da samurai, che possiamo vedere nel video allegato al testo.

Il secondo esempio viene dalla biblioteca presidenziale russa, dalla quale sono stati recentemente digitalizzati e messi a disposizione del pubblico in rete molti libri antichi e rari di storia della Chiesa russa, tra i quali una notevole collezione di testi sul monastero di Valaam. La presentazione in russo e in italiano di questo dono si trova, così come il testo sulla processione imperiale, nella sezione “Testimoni dell’Ortodossia” dei documenti.

 
 21/07/2015    

La verità su Srebrenica 20 anni dopo

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

In un post davvero mastodontico, abbiamo tradotto il rapporto speciale su Srebrenica (pronuncia: “Srèbrenitsa”) pubblicato nel blog di Saker, e ve lo presentiamo nella sezione “Geopolitica ortodossa” dei documenti. Il rapporto contiene diversi testi e decine di rimandi di approfondimento: per difficile che sia da seguire, vi invitiamo a leggerlo attentamente, perché dal caso di Srebrenica è nata tutta una dottrina della “guerra umanitaria” che ha stuprato intere nazioni, a partire da una terribile ingiustizia unilaterale compiuta ai danni di una popolazione cristiana ortodossa.

 
 20/07/2015    

Un documento importante sul conflitto tra Gerusalemme e Antiochia

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Presentiamo nella sezione “Confronti” dei documenti un testo eloquente del metropolita Saba (Isber, nella foto) del patriarcato di Antiochia, in risposta a un documento recentemente pubblicato dal patriarcato di Gerusalemme, che cerca di giustificare l’invasione canonica del Qatar di cui abbiamo parlato in un precedente articolo del nostro sito. Ci fa piacere notare che la posizione del metropolita Saba non è sostanzialmente diversa da quella che sostenevamo noi già alla fine di ottobre del 2013. Non pretendiamo di prevedere il corso della storia della Chiesa ortodossa, ma siamo comunque contenti che i lettori del nostro sito non perdano il loro tempo se ci prestano un po’ di attenzione.

 
  1 2 3 di 3  index.php?id=208&locale=ro&blogyears=2015&m=7&blogsPage=2 index.php?id=208&locale=ro&blogyears=2015&m=7&blogsPage=3