Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?blogsPage=2&id=205  Mirrors.php?blogsPage=2&id=602  Mirrors.php?blogsPage=2&id=646  Mirrors.php?blogsPage=2&id=4898  Mirrors.php?blogsPage=2&id=2779 
Mirrors.php?blogsPage=2&id=204  Mirrors.php?blogsPage=2&id=206  Mirrors.php?blogsPage=2&id=207  Mirrors.php?blogsPage=2&id=208  Mirrors.php?blogsPage=2&id=3944 
Mirrors.php?blogsPage=2&id=647         
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 15 dicembre 2018)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 28 novembre 2018)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook

La parrocchia ha la cura pastorale dei cristiani ortodossi del Patriarcato di Mosca nella città di Torino e in Piemonte / Valle d'Aosta

Archivio

2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012 tutti gli anni

Il Blog del Parroco


 05/12/2018    

Carol Saba: Parlate ora... o tacete per sempre!

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Carol Saba (nella foto), il giornalista responsabile delle comunicazioni per l'Assemblea dei vescovi ortodossi della Francia, invita i suoi ascoltatori a esprimere ciò in cui credono nel momento in cui l'ecclesiologia ortodossa sembra messa in dubbio, in un appello che abbiamo tradotto in italiano nella sezione "Figure dell'Ortodossia contemporanea" dei documenti,

 
 04/12/2018    

I figli della famiglia imperiale: cinque diversi caratteri

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Nella sezione “Santi” dei documenti, eccovi in russo e in italiano alcuni tratti dei caratteri dei cinque figli della famiglia imperiale russa.

 
 03/12/2018    

Il cristiano ortodosso dovrebbe essere la persona più allegra nella compagnia

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Vi presentiamo il testo russo e la traduzione italiana dell’intervista del diacono Andrej Psarev a padre Job Watts sul sito ROCOR History. Abbiamo già visto padre Job sul nostro sito nella cronaca del battesimo del nostro amico Lane Andrew Cobble, e qui possiamo approfondirne lo spirito pastorale e la sua visione della parrocchia ortodossa come vero “sale della terra” della comunità locale.

 
 02/12/2018    

Il Tomos e la legge marziale

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

La nuova legge marziale proposta da Petro Poroshenko, anche se limitata dalla Rada ucraina a zone specifiche e per una durata limitata, ha degli inquietanti risvolti sulla Chiesa ortodossa ucraina, che potrebbe diventare uno dei capri espiatori delle nuove direttive “legali”. Inoltre, la stessa proclamazione di una legge marziale ha complicate interazioni con il processo di richiesta del Tomos di autocefalia da parte delle autorità statali: possiamo capire qualcosa di più dei pericoli che questa legge comporta, leggendo il testo russo e la traduzione italiana dell’articolo di Kirill Aleksandrov nella sezione “Geopolitica ortodossa” dei documenti.

 
 01/12/2018    

Due pareri episcopali sull’evoluzione della crisi ucraina

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Oggi vi proponiamo le interviste a due dei più attenti e informati osservatori della crisi dell’autocefalia ucraina. Possiamo leggere in russo e in italiano il metropolita Antonij di Borispol che spiega all’agenzia greca Romfea la complessa situazione dei vescovi e dei fedeli ortodossi in Ucraina, nonché la crescente diffidenza per il mondo ortodosso greco che si fa strada tra i fedeli che si sentono traditi; in un’intervista di respiro altrettanto internazionale alla trasmissione “La Chiesa e il mondo”, possiamo seguire in russo e in italiano il metropolita Ilarion di Volokolamsk che analizza il fallimento dei tentativi forzati di far confluire insieme gli ortodossi e gli scismatici in Ucraina.

 
 30/11/2018    

Arciprete John Whiteford: lo scisma sull’Ucraina

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Il nostro confratello padre John Whiteford (nella foto) è uno dei tanti parroci che, come noi, si è trovato a dover spiegare al suo gregge le decisioni del Sinodo tenuto a Minsk il 16 ottobre scorso. Eccovi in traduzione italiana la trascrizione della predica da lui tenuta ai parrocchiani in conformità alle richieste della Chiesa russa di familiarizzare i fedeli con le motivazioni dell’interruzione della comunione eucaristica con Costantinopoli.

 
 30/11/2018    

Altre foto dal pellegrinaggio in Terra Santa

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Eccovi alcune altre foto del gruppo dei nostri pellegrini, che stanno per rientrare a casa. Presto potremo chiedere a loro stessi qualche impressione sul loro viaggio sulle orme del Signore...

 

 
 29/11/2018    

Fine dell’Esarcato russo di Costantinopoli

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Alla sua sessione del 27 novembre, il Santo Sinodo del patriarcato di Costantinopoli ha deciso di abolire lo stato di esarcato dell'Arcidiocesi di Rue Daru.

Con un comunicato che è un vero capolavoro di diplomazia, da leggere attentamente tra le righe, è stato annullato un processo pluridecennale di creazione di una “diocesi russa non russa”, della quale, peraltro, non ci siamo mai stancati di sottolineare la sostanziale incongruenza ecclesiologica: anzi, vi invitiamo a leggere la traduzione italiana dei commenti di padre Andrew Phillips, che è ancor più categorico in materia di quanto noi non lo siamo mai stati.

Il colpo di spugna del Fanar non è stato, com’era da prevedersi, accolto con benevolenza a Rue Daru, il cui arcivescovo Giovanni di Charioupolis dichiara in un suo comunicato di non essere stato neppure preventivamente informato della dissoluzione dell’Esarcato.

Ecco alcuni nostri commenti agrodolci alla lettura del comunicato del 27 novembre, per i quali chiediamo venia ai lettori che potrebbero sentirsene offesi, e a nostra parziale discolpa, sottolineiamo come il comunicato in sé sia molto più offensivo di quanto noi non potremmo mai essere.

- La decisione del Santo Sinodo dovrebbe rispondere "ai bisogni pastorali e spirituali della nostra epoca" (ci farà piacere sapere quali bisogni, e magari in cosa i bisogni del 2017 differiscano da quelli del 2019);

- La decisione avrebbe per scopo di "rinforzare ancora di più il legame delle parrocchie di tradizione russa con la Chiesa madre del Patriarcato di Costantinopoli" (ci facciano sapere se la nostra traduzione in italiano "non provate a ripetere lo scenario di Firenze" corrisponda a realtà, o se magari sia più corretta la traduzione "preparatevi a pagare la decima per mantenere aperte le chiese vuote a Istanbul").

- La frase "È per sollecitudine pastorale che il Patriarcato Ecumenico ha deciso l'integrazione e l'attaccamento delle parrocchie alle varie sante metropolie del Patriarcato Ecumenico nei paesi in cui si trovano", dovrebbe significare, se non ci inganniamo, la fusione automatica di tutte le chiese di Rue Daru nelle rispettive diocesi greche. Ora avremo quindi in una metropolia greca – quella di Francia – un arcivescovo sottoposto a un metropolita, che nella prassi greca è più o meno equivalente all'immagine di un generale sottoposto a un capitano. Non abbiamo dubbi che la cosa sarà presto risolta, ma notiamo che il comunicato del Santo Sinodo, nella sua sollecitudine pastorale, non dice nulla a riguardo.

- I membri del disciolto Esarcato sono invitati a "saper rimanere fedeli al Patriarcato Ecumenico, così come la Chiesa Madre di Costantinopoli è loro devota". Ci manca il coraggio di immaginare come potrebbero ripagare con la STESSA devozione il Patriarcato che li ha appena privati di ogni loro speranza di autonomia.

 
 28/11/2018    

Il Patriarcato di Costantinopoli ha bisogno di ammettere il suo status reale nel mondo ortodosso

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Vi presentiamo il testo russo e italiano di una conversazione con padre Andrej Tkachev, uno dei chierici più informati e sinceri sulla situazione ecclesiale dell’Ucraina (cosa che gli è costata persecuzioni e l’esilio). Parlando ancora prima dell’acuirsi della crisi, nello scorso settembre, padre Andrej nota con assoluto buon senso cosa ci si poteva aspettare dall’iniziativa dell’autocefalia proposta dal Fanar.

 
 27/11/2018    

"Non riuscite a vedere che vi stanno ingannando?"

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Vi presentiamo la traduzione italiana delle considerazioni dell’arciprete Nikolaj Danilevich (nella foto) sulla pretesa “autocefalia” ucraina di cui tanto si sta parlando, spesso a sproposito. Il riassunto telegrafico e spietato delle parole di padre Nikolaj è che l’attuale autonomia degli ortodossi ucraini sotto Mosca è molte volte più “autocefala” di quanto lo sarebbe la loro autocefalia sotto Costantinopoli: un dato che abbiamo avuto occasione di osservare per decenni nei contesti di tutta la diaspora ortodossa, e che sottoscriviamo pienamente.

 
 27/11/2018    

Immagini dal pellegrinaggio in Terra Santa

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Ecco le foto che il nostro padre diacono Nicolae ci ha inviato dalla Terra Santa.

Qui lui e padre Victor, assieme agli altri chierici del gruppo internazionale di pellegrini, tra cui il nostro amico arciprete Maksim Volynets, sono alla Lavra di san Sava:

Qui invece tutto il gruppo dei pellegrini della nostra parrocchia ci saluta dalle Querce di Mamre:

 
 26/11/2018    

"Metodi comunisti di lotta contro la Chiesa ortodossa"

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Vi presentiamo la traduzione italiana di una lettera aperta dei fratelli della Lavra di Pochaev, che denunciano vessazioni (non certo le prime) da parte del governo ucraino per espellere i monaci dal complesso della Lavra. In questo l’attuale regime non si comporta diversamente da come faceva quello bolscevico.

 

 
 25/11/2018    

Poroshenko è un "moderno persecutore della Chiesa" – metropolita Luka di Zaporozh'e: i vescovi sono sotto pressione per unirsi alla chiesa di Costantinopoli

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Sono iniziate le “conversazioni” a cui i servizi segreti ucraini invitano i vescovi della Chiesa ortodossa ucraina: si tratta di colloqui non previsti da alcun ordinamento legale (il responsabile del dipartimento legale della Chiesa, l'arciprete Aleksandr Bakhov, suggerisce ai vescovi che vogliono accogliere questa richiesta di recarsi alle “conversazioni” in compagnia di un avvocato), e non è difficile intuire la portata delle pressioni poste sull’episcopato canonico. Le pressioni non si limitano a tali colloqui, comunque, e ne parla la conversazione con il metropolita Luka di Zaporozh'e (nella foto), che vi presentiamo in russo e in italiano. A quelli che amano parlare di influenze del KGB sugli ambienti ecclesiali di oggi, ricordiamo solo che il KGB non esiste più dal 1991 (non guasta essere aggiornati...) e che i servizi segreti ucraini di oggi sono eredi del KGB non meno di quelli russi (anzi, a giudicare da azioni come quelle qui descritte, sembrano esserlo anche un tantino di più).

 
 25/11/2018    

La Chiesa albanese si oppone alla rottura della comunione con Costantinopoli

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Presentiamo in traduzione italiana l’aggiornamento sulla posizione della Chiesa autocefala d’Albania nella crisi ucraina. L’arcivescovo Anastasios (Yannoulatos, nella foto), pur avendo definito il progetto dell’autocefalia ucraina “un campo minato” per l’unità ortodossa, si è recentemente opposto anche alle contromisure prese dalla Chiesa russa. Ci preme di menzionare anche questa novità, perché si tratta dell’unica voce di leadership ortodossa al di fuori del Patriarcato di Costantinopoli che abbia criticato la reazione di Mosca.

 
 24/11/2018    

Intervista del metropolita Ilarion al giornale greco Ethnos tis Kiriakis

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Facciamo un passo indietro nel tempo di un mese e mezzo, osservando il testo russo e la traduzione italiana di una delle ultime interviste del metropolita Ilarion, prima che le azioni unilaterali del Patriarcato di Costantinopoli dell’11 ottobre 2018 seminassero lo scisma nel mondo ortodosso. Chiediamo venia ai nostri lettori per non avere tradotto a suo tempo quest’intervista (vorremmo fare di più, ma il nostro tempo è limitato), che delineava già molto di quanto è successo in seguito.

 
index.php?blogsPage=1 index.php?blogsPage=1   1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21> di 215  index.php?blogsPage=3 index.php?blogsPage=215