Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?blogsPage=16&id=205  Mirrors.php?blogsPage=16&id=602  Mirrors.php?blogsPage=16&id=646  Mirrors.php?blogsPage=16&id=4898  Mirrors.php?blogsPage=16&id=2779 
Mirrors.php?blogsPage=16&id=204  Mirrors.php?blogsPage=16&id=206  Mirrors.php?blogsPage=16&id=207  Mirrors.php?blogsPage=16&id=208  Mirrors.php?blogsPage=16&id=3944 
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 22 aprile 2016)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook

La parrocchia ha la cura pastorale dei cristiani ortodossi del Patriarcato di Mosca nella città di Torino e in Piemonte / Valle d'Aosta

Archivio

2017 2016 2015 2014 2013 2012 tutti gli anni

Il Blog del Parroco


 07/11/2016    

Le antiche radici spirituali della russofobia

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Il fenomeno della russofobia non è nuovo, nemmeno per i lettori di questo sito. Ne abbiamo parlato diverse volte, abbiamo pubblicato un’intervista a Guy Mettan, il giornalista svizzero autore di un libro sulla russofobia che sta avendo un certo successo anche in lingua italiana.

Approfittando del fatto che Mettan identifica le radici della russofobia in fenomeni religiosi, il nostro amico Saker aggiunge diverse considerazioni personali sul tema, andando al cuore delle differenti visioni del moderno giudaismo, cattolicesimo romano, protestantesimo, massoneria e islam: vi presentiamo le conclusioni di Saker in traduzione italiana nella sezione “Geopolitica ortodossa” dei documenti.

 
 06/11/2016    

La Chiesa ortodossa russa contro la globalizzazione liberale, l'usura, l'egemonia del dollaro e il neocolonialismo

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

È in corso di preparazione un documento del patriarcato di Mosca sul tema dell'economia. Già dalla bozza recentemente pubblicata si può vedere una forte presa di posizione contro la globalizzazione egemonica e capitalista che ha prodotto tanti disastri nel mondo contemporaneo. Possiamo leggere il testo di commento a questa bozza pubblicato dal sito Katehon, in russo e in italiano, nella sezione “Etica” dei documenti.

 
 05/11/2016    

Come dovrebbe un cristiano ortodosso celebrare il suo compleanno e il suo onomastico?

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Presentiamo in russo e in italiano nella sezione “Ortoprassi” dei documenti una serie di considerazioni del sacerdote Andrej Chizhenko su compleanni e onomastici. Ben lungi dall’essere solo un’occasione di festeggiamenti mondani, celebrare questi giorni è un grande modo di onorare Dio, per ringraziarlo della vita che ci ha donato, e dei santi e degli angeli che ha posto a nostra guida e protezione.

 
 04/11/2016    

I pittori di Mosca finanziano la costruzione di una chiesa

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Via Verkhnija Maslovka si trova nella zona settentrionale di Mosca, in un quartiere abitato da molti pittori e artisti (è soprannominato “il Montmartre di Mosca”). Sono proprio questi artisti che si stanno tassando per costruire nella via una chiesa di legno, che sarà terminata entro un anno, e che sarà dedicata a sant’Andrej Rublev, in linea con la sensibilità e le aspettative dei finanziatori.

 
 03/11/2016    

In slavonico due volte al mese

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Il nostro caro amico Sergej Mudrov, autore di una delle prime interviste sulla nostra parrocchia riportate sul nostro sito, ci racconta nel suo stile semplice ma straordinariamente ricco di dettagli significativi la storia di una chiesa con la quale possiamo sentirci affini sotto tanti aspetti. La chiesa in questione è la chiesa di san Nicola-Tabacu (nella foto) a Bucarest, dove per due volte al mese la comunità dei russi della capitale romena ha ottenuto la possibilità di celebrare offici in slavonico. Possiamo leggere le vicissitudini (e le non poche contraddizioni) di questa chiesa in russo e in italiano nella sezione “Figure dell’Ortodossia contemporanea” dei documenti.

 
 03/11/2016    

Eterna Memoria: arcivescovo Justinian di Maramureș e Sătmar

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Domenica 30 ottobre 2016, all’età di 95 anni, si è addormentato nel Signore l’arcivescovo Justinian (Chira) di Maramureș e Sătmar, uno dei più anziani rappresentanti della Chiesa ortodossa romena, non solo in termini di età, ma anche di vita monastica (aveva compiuto 75 anni dall’ingresso in monastero). Non gli sono state risparmiate difficoltà, tra cui l’arruolamento forzato nell’esercito ungherese nella seconda guerra mondiale e la lunga odissea del regime comunista, ma queste non gli hanno impedito di rimanere una delle figure più amate nel suo paese.

Eterna memoria! Veşnica pomenire!

 
 02/11/2016    

Un’altra intervista di Tudor Petcu a un ortodosso italiano

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Tudor Petcu (nella foto) ci ha fatto gentilmente avere un’altra delle sue interviste a ortodossi italiani, questa volta a M. G., che è diventato ortodosso nella Chiesa romena. Mentre ringraziamo il nostro amico ricercatore e anche il protagonista di questa storia, possiamo leggere in quest’intervista la storia di un italiano profondamente cattolico (anche se con un interesse collaterale per la filosofia buddista) che ha trovato nell’Ortodossia la pienezza della sua dimensione di fede. 

 
 02/11/2016    

La Georgia abbandona l’ossessione anti-russa dell'Ucraina

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Segnaliamo una significativa inversione di tendenza della Georgia, che abbandona in sede dell’assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa il sostegno all’isteria anti-russa promossa dall’Ucraina. Un articolo di Archil Sikharulidze, che abbiamo tradotto in italiano nella sezione “Geopolitica ortodossa” dei documenti, cerca di approfondire le complesse relazioni ucraino-georgiane dell’ultimo decennio.

 
 01/11/2016    

Il funerale di Tatjana Mrkić

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Per tutti quelli delle nostre parrocchie che non hanno potuto partecipare al funerale della nostra cara sorella Tatjana, presentiamo in una nuova galleria fotografica alcuni momenti della funzione del nostro commiato da lei. Siamo rimasti stupiti nel vedere che, pure in un gruppo ridotto a causa di orari lavorativi e di altre incombenze, rappresentavamo tutta una serie di paesi: Italia, ex-Jugoslavia, Albania, Grecia, Bulgaria, Romania, Moldova, Ucraina, Russia... un piccolo miracolo simile a quelli che Tatjana ha spesso compiuto nella sua vita, mettendo insieme i cristiani di tutti i paesi.

 
 31/10/2016    

La Chiesa ortodossa romena fonda una metropolia in America

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Alla riunione del Santo Sinodo della Chiesa ortodossa romena venerdì 28 ottobre, presso la sala sinodale della residenza patriarcale a Bucarest, sono state prese decisioni significative per gli ortodossi romeni in Nord America.

1) È stata fondata una diocesi ortodossa romena in Canada.

2) È stata fondata una metropolia ortodossa romena per il continente americano, composta dall’esistente arcidiocesi degli Stati Uniti, e dalla diocesi appena fondata in Canada.

3) Il Santo Sinodo ha proceduto all’elezione, come vescovo della nuova diocesi in Canada, di sua Grazia Ioan Casian (Tunaru) di Vicina, vescovo vicario per il continente americano.

4) Il Santo Sinodo ha approvato di eleggere, come nuovo metropolita delle Americhe, sua Eminenza Nicolae (Condrea), già a capo della precedente arcidiocesi di America e Canada. L’investitura ha avuto luogo domenica 30 ottobre, dopo la Divina Liturgia alla cattedrale patriarcale di Bucarest, per mano di sua Beatitudine il patriarca Daniel.

Queste decisioni (con i tempi molto rapidi delle loro attuazioni) confermano un desiderio della Chiesa ortodossa romena di compattare la propria diaspora nel mondo con un elevato livello di ufficialità, e d’altra parte segnano la fine del sogno di una Chiesa autocefala multipolare in Occidente. In particolare la Chiesa Ortodossa in America, la cui diocesi romena è la più attiva e organizzata delle proprie componenti, vedrà tale diocesi sempre più divisa dalle spinte per il ricongiungimento con la nuova metropolia.

 
 30/10/2016    

Un ultimo saluto alla nostra sorella Tatjana

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

I fedeli della nostra parrocchia e della parrocchia greco-ortodossa di Torino si riuniranno per il servizio funebre di Tatjana Mrkić (26/5/1966 - 22/10/2016) lunedì 31 ottobre alle ore 11, nella cappella dell'ospedale Mauriziano (potete trovare la cappella su questa mappa, presso il reparto contrassegnato con il numero 11). Chiunque ha conosciuto e ha voluto bene a Tatiana - e ci siamo resi conto in questi giorni che sono molti di più di quanti immaginavamo - è il benvenuto a partecipare assieme a noi alla funzione.

In seguito, il corpo di Tatjana sarà portato a Belgrado, dove riposerà accanto alle tombe dei suoi genitori.

Вјечнаја памјат! Eterna memoria!

 
 30/10/2016    

La fine del nuovo ordine mondiale

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Padre Andrew Phillips non è nuovo alle previsioni di una degenerazione del progetto neocon chiamato “nuovo ordine mondiale” (definizione di un certo eufemismo, perché finora ha prodotto più disordine che altro). Aveva già scritto un saggio su queste linee, che noi avevamo tradotto all’inizio del 2015. Ora ci offre ancora una serie di considerazioni focalizzate sulla situazione mondiale dell’Occidente, e sulla speranza di rinascita di un Impero cristiano in Russia, che presentiamo in traduzione italiana nella sezione “Geopolitica ortodossa” dei documenti.

 
 29/10/2016    

Un matrimonio registrato in una chiesa russa per la prima volta dopo la rivoluzione

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Presentiamo in russo e in italiano una notizia che potrebbe sembrare poca cosa, e di fatto sembra così banale agli occhi di chi vive in questo paese (la diretta trascrizione civile di un matrimonio fatto in una chiesa, che avviene così di routine in Italia per i matrimoni cattolici e per molti matrimoni religiosi – incluso un certo numero di matrimoni ortodossi – con un determinato grado di riconoscimento statale). In Russia, invece, si tratta di una notizia epocale: dopo ben 99 anni, è il primo matrimonio fatto in chiesa a ricevere un riconoscimento statale automatico.

La notizia è importante sotto altri due aspetti:

- In primo luogo, ci ricorda che nella Federazione Russa post-comunista la Chiesa ortodossa e lo stato sono ben lungi dall’essere fusi e irrimediabilmente compromessi l’una con l’altro (quasi come se la Chiesa fosse ridotta a un mero dipartimento statale). Sono invece ben indipendenti l’una dall’altro, e cercano con un certo sforzo (si chiama “sinfonia”, e la troviamo fin dai tempi dell’antico Impero Romano cristiano) di venirsi incontro per il bene dei loro membri, rispettivamente fedeli e cittadini. Siamo certi che i professori da poltrona della separazione tra Chiesa e stato non saranno minimamente mossi dalla realtà delle cose e continueranno la loro propaganda del perché la Chiesa russa è asservita allo stato... ma per lo meno, noi avremo una ragione in più per non credere alla loro propaganda.

- Per la prima volta in 99 anni un matrimonio fatto in chiesa precede la registrazione del matrimonio in comune. Questo dovrebbe far capire a certi sposi passati e presenti perché nella Chiesa ortodossa russa c’è stata finora una grande insistenza per celebrare in chiesa solo matrimoni che avessero una precedente registrazione statale. A giudicare dal singolo caso contrario appena avvenuto, non prevediamo nell’immediato una vasta inversione di tendenza, e invitiamo pertanto quelle coppie che per qualsiasi ragione (seria o meno seria) vogliono un matrimonio “solo religioso” a munirsi di santa pazienza e a non pretendere che la Chiesa locale più vasta del mondo cambi dall’oggi al domani la sua politica riguardo a qualcosa di così importante per la vita sociale come i matrimoni.

 
 28/10/2016    

Incontro di analisi su Ortodossia ed ecumenismo

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Alcuni giorni fa ha avuto luogo a Mosca presso la casa dei giornalisti un incontro con fior di esperti ecclesiastici e laici sul tema della Chiesa ortodossa russa e del movimento ecumenico, con un’analisi dei dati e delle tendenze future. La cosa interessante è che l’incontro si è tenuto in una prospettiva rigorosamente ANTI-ecumenista, sfatando il mito che il dialogo ecumenico degli ultimi cento anni sia l’unica via percorribile per la riunione dei cristiani, e che l’anti-ecumenismo sia limitato a pochi gruppi scismatici o a singoli esaltati.

Vi presentiamo in russo e in italiano una breve panoramica dell’incontro.

 
 27/10/2016    

L'Ucraina a corto di denaro accumula alimentari scaduti

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Eccovi una notizia che qui in Italia non vi daranno i media di regime, tutti impegnati a raccontare razionamenti di pane in Russia, e ad alimentare la fobia bellica pre-elettorale.

In Ucraina, dopo due anni e mezzo di “civiltà europea”, stiamo assistendo all’accumulo e alla vendita di alimentari scaduti, mentre la giunta sospende sino a fine anno il calmiere dei prezzi sui beni alimentari di prima necessità.

 
index.php?blogsPage=1 index.php?blogsPage=15   1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21> di 173  index.php?blogsPage=17 index.php?blogsPage=173