Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?blogsPage=13&id=205  Mirrors.php?blogsPage=13&id=602  Mirrors.php?blogsPage=13&id=646  Mirrors.php?blogsPage=13&id=4898  Mirrors.php?blogsPage=13&id=2779 
Mirrors.php?blogsPage=13&id=204  Mirrors.php?blogsPage=13&id=206  Mirrors.php?blogsPage=13&id=207  Mirrors.php?blogsPage=13&id=208  Mirrors.php?blogsPage=13&id=3944 
Mirrors.php?blogsPage=13&id=647         
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 1 marzo 2018)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook

La parrocchia ha la cura pastorale dei cristiani ortodossi del Patriarcato di Mosca nella città di Torino e in Piemonte / Valle d'Aosta

Archivio

2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012 tutti gli anni

Il Blog del Parroco


 05/01/2018    

Il matrimonio interrazziale e la fede ortodossa

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Vi abbiamo presentato nella scorsa estate un articolo di padre John Whiteford sul peccato della separazione razziale. Da pochi giorni padre John ha ripreso l’argomento occupandosi del tema del matrimonio interrazziale, avversato da alcuni ortodossi americani simpatizzanti del nazionalismo bianco (ma che potrebbe essere altrettanto avversato da ortodossi preoccupati da "invasioni di stranieri" in Italia). Da buon conoscitore delle scritture, e da protagonista in prima persona di un matrimonio interrazziale (sua moglie, matushka Patricia, è cinese), padre John è la persona ideale per fornire sull’argomento una risposta ragionata ed equilibrata, che presentiamo in traduzione italiana nella sezione “Etica” dei documenti.

 
 04/01/2018    

Celebrazioni del NATALE ORTODOSSO 2017/2018

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Sabato 6 Gennaio

Vigilia di Natale

ore 10  - Divina Liturgia della Vigilia (Vespro + Liturgia di san Basilio il Grande)

ore 17 - Veglia del Natale (Grande Compieta e Vespro + Mattutino)

(non celebreremo funzioni durante la notte)

 

Domenica 7 Gennaio

NATALE DEL SIGNORE

ore 10 - Divina Liturgia

(dopo la Liturgia) spettacolo di Natale dei bambini della parrocchia

Buon Natale! Cu Nașterea Domnului! С Рождеством Христовым!

 
 03/01/2018    

Capodanno in Donbass

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Il sito L'Antidiplomatico riporta una rassegna degli ultimi danni di guerra in Donbass, ancora contro obiettivi civili. Queste immagini dovrebbero farci riflettere sulle nostre responsabilità, e farci tenere sempre alta la guardia dell'indignazione.

 
 02/01/2018    

Un confronto sul matrimonio

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Come sorpresa per il nuovo anno, vi presentiamo un testo un po’ curioso. Dal 2014 abbiamo condotto una serie di conversazioni via e-mail con un giurista cattolico, che stava per diventare un avvocato canonista. I temi delle conversazioni sono stati diversi, ma il filo conduttore generale è centrato sulle concezioni cattolica e ortodossa del matrimonio. In quasi tre anni di messaggi, abbiamo affrontato diversi argomenti relativi al matrimonio, che vi presentiamo in un singolo documento di notevole lunghezza. Prima di iniziare a leggerlo, vi avvertiamo che nelle discussioni c’è un certo livello di controversie, sia perché è un confronto tra un cattolico e un ortodosso convinti delle loro idee (e che si esprimono senza mezzi termini), sia perché si tratta di un dialogo tra persone che parlano da posizioni piuttosto distanti e in qualche modo opposte (un giurista poco interessato ad aspetti teologici, e un parroco diffidente dei giuridismi nei sacramenti).

 
 01/01/2018    

I principi dell'architettura ortodossa espressi in un edificio secolare

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

In un giorno in cui circolano commenti sull’incapacità di cristianizzare eventi secolari come il capodanno e le bevute, vi presentiamo in traduzione italiana la prova di come questo sia fin troppo possibile, mostrandovi uno dei recenti progetti di Andrew Gould: un’enoteca di Charleston edificata secondo gli stessi principi che regolano la costruzione delle chiese ortodosse.

 
 31/12/2017    

Come il santo guerriero Il'ja Muromets è stato bandito in Ucraina

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

L’ucrainismo contemporaneo sta arrivando al punto di follia di cancellare la storia dei suoi stessi santi, se questi possono servire a sottolineare la sostanziale unità nazionale di russi e ucraini. La vittima di oggi è Il'ja Muromets, un santo guerriero sepolto nella Lavra delle Grotte di Kiev, e ora oggetto di una campagna di bando ideologico sulla quale possiamo leggere un saggio in traduzione italiana nella sezione “Geopolitica ortodossa” dei documenti.

 
 30/12/2017    

L'arcivescovo Anastasios riceve la cittadinanza albanese dopo un'attesa di SOLI 25 anni

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Avevamo già accennato, oltre due anni e mezzo fa, all'ingiustizia che vedeva negata da oltre due decenni la cittadinanza albanese all'arcivescovo ortodosso Anastasios di Tirana.

Per correttezza, dobbiamo riportare che la cittadinanza è arrivata al primate quest'ultimo 24 dicembre: ecco i dettagli dal sito della Chiesa ortodossa autocefala d'Albania.

Apprezziamo la calma e il sottile umorismo espressi da sua Eminenza, quando ha accennato che il tempo aggiunge valore a certe cose, come il vino (e i suoi documenti), ma non abbassiamo la guardia quando vediamo evidenti sperequazioni verso la Chiesa.

 
 29/12/2017    

Iniziato in Donbass lo scambio dei prigionieri di guerra

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Ha avuto inizio lo scambio dei prigionieri di guerra nel Donbass per il quale la Chiesa ortodossa russa ha offerto la sua mediazione. Ancora molto resta da fare nel cammino verso una vera pacificazione, ma è consolante vedere come almeno in questo caso l'arrivo di festività religiose non ha coinciso con una recrudescenza del conflitto.

 
 29/12/2017    

Alla sessione del Sinodo del 28 dicembre cambia radicalmente la gestione della Chiesa ortodossa russa in Europa occidentale

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

A riassumere le novità (soprattutto per noi) dell’ultima sessione del Santo Sinodo a Mosca (28 dicembre 2017), si rischierebbe di scrivere un testo più lungo delle minute stesse della riunione. Ci basti dire per il momento che, in un movimento che ricorda un po’ quello del gioco delle sedie musicali, si rimpiazzano quasi tutti i nostri vescovi in Europa Occidentale. L’arcivescovo Elisej di Sourozh passa a occuparsi della diocesi dell’Aia e dell’Olanda, lasciata dall’arcivescovo Simon di Bruxelles. Alla diocesi di Sourozh passa il vescovo Matfej, che purtroppo abbiamo appena avuto tempo di conoscere, ma che ricorderemo sempre in preghiera. Da noi ritorna temporaneamente il nostro ex vescovo Antonij, che intanto diviene vescovo di Vienna e Budapest. Il vescovo Tikhon di Podol’sk passa alla diocesi di Berlino e della Germania, sostituendo il defunto arcivescovo Feofan. I nostri affettuosi auguri a vladyka Nestor, che in questa apparente tempesta è riuscito per lo meno a non dover traslocare da Parigi.

Al di là del facile umorismo sul gioco delle cattedre musicali, apprezziamo da parte del Sinodo un desiderio di assegnare a ogni nostro paese vescovi giovani, competenti ed energici, conoscitori dei territori su cui dovranno esercitare il loro episcopato e in maggior parte ben padroni delle lingue e delle culture locali. Non possiamo che essere grati per questi provvedimenti, che al di là dei naturali incomodi che potranno portare, sono segni di fiducia nelle nostre capacità di servire e di promuovere la vita della Chiesa nei nostri paesi. A tutti quanti i nostri vescovi, vecchi e nuovi: Многая лета! Per molti anni! Ad multos annos!

 
 28/12/2017    

I peccati dei padri: sulla futura unità amministrativa della Chiesa ortodossa russa nell'Europa occidentale

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Padre Andrew Phillips torna a riflettere, in un saggio che vi presentiamo in traduzione italiana, sul futuro dell’Ortodossia russa nei nostri paesi. Perfino le giurisdizioni che vivono in maggior simbiosi reciproca (come la ROCOR e il suo patriarcato) hanno problemi a integrarsi, e talvolta hanno lasciato uno strascico di cattive amministrazioni pastorali, e questi problemi vanno affrontati, prima o poi.

 
 27/12/2017    

Il patriarca annuncia un accordo sullo scambio di prigionieri nel Donbass

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Orthocristian.com, 25 dicembre 2017

In una dichiarazione rilasciata dopo il suo recente incontro al monastero Danilovskij di Mosca con i leader delle autoproclamate repubbliche popolari di Donetsk e di Lugansk, nonché il capo del movimento pubblico "Scelta ucraina: il diritto del popolo", Viktor Medvedchuk, sua Santità il patriarca Kirill di Mosca e di tutta la Rus' ha parlato dell'accordo raggiunto su tutti i dettagli dello scambio di prigionieri nel Donbass, come riferisce RIA-Novosti.

"Spero che lo scambio di prigionieri che avverrà possa dare inizio a questo processo, perché le liste non includono tutti coloro che rimarranno in cattività per qualche tempo, ma esprimo la fervida speranza che questo primo passo sia continuato con ulteriori sforzi per liberare tutti i prigionieri", ha affermato il patriarca.

Il patriarca ha anche espresso la sua convinzione che il conflitto nel Donbass non è necessario, e serve solo a indebolire tutti i partecipanti: "Nessuno ha bisogno di questo conflitto, che indebolisce chiunque sia coinvolto. Ma soprattutto, questo conflitto sacrifica molte persone; entrambe le parti sono tenute a sforzarsi per porvi fine ".

Come ha detto il leader di Donetsk, Aleksandr Zakharchenko, Kiev trasferirà 306 uomini alle guardie civili e 74 torneranno in Ucraina. Lo scambio è previsto per il 27 dicembre.

"Spero che la parte ucraina si attenga alle sue promesse", ha aggiunto Zakharchenko.

Il 15 novembre, durante una visita al Monastero di Nuova Gerusalemme, al di fuori di Mosca, Medvedchuk aveva chiesto al presidente Vladimir Putin di sostenere attivamente la proposta di uno scambio di prigionieri tra Kiev e Donetsk. Ha anche riferito che Kiev, Donetsk e Lugansk avevano accettato un elenco di prigionieri da scambiare. Il rappresentante presidenziale russo per il gruppo di contatto, Boris Grizlov, ha osservato che Kiev ha qui la sua ultima possibilità di tornare al processo negoziale, poiché le autorità ucraine "hanno interrotto i precedenti accordi sui prigionieri".

Il patriarca Kirill ha anche notato quanto profondamente il conflitto affligge la Chiesa ortodossa russa, con i fratelli ortodossi che combattono gli uni contro gli altri.

"Questa è una questione molto importante per la Chiesa ortodossa russa, perché il nostro gregge è da entrambe le parti. Ci sono i nostri fedeli da entrambe le parti. Chi piange tanto quanto la Chiesa russa riguardo a tutto ciò che sta accadendo, quando il fratello alza una mano contro il fratello? Vorrei sottolineare in particolare la necessità di una rapida soluzione pacifica a questo problema... E apprezzo molto la partecipazione costruttiva di entrambe le parti nell'accordo su quelle posizioni sulle quali possiamo dire, oggi, di avere finalmente concordato", ha detto sua Santità ai giornalisti.

 
 26/12/2017    

Il compito teme il maestro: riflessioni su una classe con Vladimir Gorbik

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Presentiamo la traduzione italiana del resoconto di una classe di canto per direttori e cantori di coro, tenuta a Los Angeles alla fine dello scorso mese di agosto. Il conduttore delle lezioni è stato Vladimir Gorbik, il maestro di canto russo di cui abbiamo già trattato la figura e gli insegnamenti un paio di anni fa. Ci rincuora sapere che simili esperienze di scuola corale sono oggi possibili anche da noi in Italia.

 
 25/12/2017    

L'Occidente feudale e l'Occidente perduto

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Presentiamo nella sezione “Confronti” dei documenti la traduzione italiana di una riflessione di padre Andrew Phillips sul feudalesimo come chiave della rovina dell’Occidente cristiano e del suo allontanamento dalla vera Chiesa e dalla vera santità.

 
 24/12/2017    

I filaretisti scacciano i bambini disabili da un asilo, gli ortodossi li aiutano a crescere

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Il 2 agosto 2017 la sede del centro “Prometeo” di Zaporozh’e, che aiuta bambini con sindrome di Down, paralisi cerebrale e autismo, è stata requisita dalle autorità per farne la casa del clero del “patriarcato di Kiev” in città. Il “vescovo” Fotij ha personalmente chiuso la posta dello stabile in faccia ai bambini disabili, ai loro genitori e ai collaboratori del centro.

Il personale del centro si è rivolto al vero vescovo ortodosso della città, il metropolita Luka (Kovalenko, ben noto anche nella nostra parrocchia), che si è subito adoperato perché questo centro potesse avere un nuovo locale, inaugurato il 19 dicembre per la festa di san Nicola, come riporta il sito della Chiesa ortodossa ucraina.

La lezione da imparare è importante e urgente: la pseudo-ortodossia non è solo un movimento che si diletta a occupare chiese ortodosse con la forza, ma è un cancro per la società civile del proprio paese.

 
 23/12/2017    

Una traduzione sbagliata del Padre Nostro?

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Padre John Whiteford risponde a una perplessità sulle nuove idee di papa Francesco a proposito della traduzione del Padre Nostro, in un modo che potrebbe interessare anche ai traduttori delle preghiere ortodosse in lingua italiana.

 
index.php?blogsPage=1 index.php?blogsPage=12   1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21> di 201  index.php?blogsPage=14 index.php?blogsPage=201