Rubrica

 

Informații despre parohia în alte limbi

Mirrors.php?amp%3BblogsPage=8&blogyears=2014&locale=ro&blogsPage=40&id=205  Mirrors.php?amp%3BblogsPage=8&blogyears=2014&locale=ro&blogsPage=40&id=602  Mirrors.php?amp%3BblogsPage=8&blogyears=2014&locale=ro&blogsPage=40&id=646  Mirrors.php?amp%3BblogsPage=8&blogyears=2014&locale=ro&blogsPage=40&id=4898  Mirrors.php?amp%3BblogsPage=8&blogyears=2014&locale=ro&blogsPage=40&id=2779 
Mirrors.php?amp%3BblogsPage=8&blogyears=2014&locale=ro&blogsPage=40&id=204  Mirrors.php?amp%3BblogsPage=8&blogyears=2014&locale=ro&blogsPage=40&id=206  Mirrors.php?amp%3BblogsPage=8&blogyears=2014&locale=ro&blogsPage=40&id=207  Mirrors.php?amp%3BblogsPage=8&blogyears=2014&locale=ro&blogsPage=40&id=208  Mirrors.php?amp%3BblogsPage=8&blogyears=2014&locale=ro&blogsPage=40&id=3944 
Mirrors.php?amp%3BblogsPage=8&blogyears=2014&locale=ro&blogsPage=40&id=7999  Mirrors.php?amp%3BblogsPage=8&blogyears=2014&locale=ro&blogsPage=40&id=647       
 

Calendar Ortodox

   

Școala duminicală din parohia

   

Căutare

 

In evidenza

14/03/2020  I consigli di un monaco per chi è bloccato in casa  
11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 11 ottobre 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 16 ottobre 2020)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  Naşii de botez şi rolul lor în viaţa finului  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  Pregătirea pentru Taina Cununiei în Biserica Ortodoxă  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  Pregătirea pentru Taina Sfîntului Botez în Biserica Ortodoxă
 
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook

Biserica are grija duhovnicească a creştinilor ortodocşi care aparţin la Patriarhia Moscovei din oraşul Torino şi din Piemonte / Valle d'Aosta

Archivio

2020 2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012 toți anii
Ianuarie Februarie Martie Aprilie Mai Iunie Iulie August Septembrie Octombrie Noiembrie Decembrie

Blogul parohului


 08/03/2014    

Inno acatisto alla Passione di Cristo: versione trilingue

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 
 
Presentiamo tra i testi delle funzioni la versione in italiano, slavonico e romeno, in formato Html e in formato PDF, dell'inno acatisto alla Passione di Cristo, che abbiamo incominciato a leggere durante i venerdì della Grande Quaresima. Questo inno è parte della funzione detta Passio, un rito particolare che ricorda le sofferenze al Getsemani e sul Golgota del nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo, stabilito nella Rus' dal metropolita  Pietro Moghila e che si celebra tuttora durante la Grande Quaresima. Abbiamo deciso di officiare l'acatisto della Passione nella nostra parrocchia in memoria dell'ostensione della Sindone di Cristo che si faceva al venerdì nella chiesa di Santa Maria delle Blacherne a Costantinopoli fino all'anno 1204.
PS. ringraziamo il prof. Andrea Nicolotti, che ci ha fatto cortesemente notare come le interpretazioni dell'ostensione sindonica a Costantinopoli dipendano largamente dal valore che vogliamo dare al resoconto del crociato Robert de Clary, e non conducano necessariamente all'identificazione della Sindone ivi descritta con quella di Torino.
 
 07/03/2014    

Le quattro caratteristiche della nostra lotta durante la Grande Quaresima

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

di sua Eminenza il metropolita Nicola di Mesogheia e Lavriotiki

dal blog Mystagogy, 5 marzo 2014

La Grande Quaresima è un periodo di opportunità e aspettative spirituali per tutta la Chiesa. Lo aspettiamo per tutto l'anno con una sete interiore, con quei sogni spesso indefiniti, eppure così profondi, perché Dio promette grandi cose in questo periodo, così come in tutta la nostra vita. Il nostro scopo è che la nostra anima salga al cielo, che possiamo diventare persone celesti. Questi giorni che si aprono davanti a noi forniscono questa opportunità attraverso la lotta del pentimento. Vediamo quindi alcune delle caratteristiche che dovrebbe avere questa lotta.

La prima è il perdono. Si tratta di una espressione di amore, di un senso di comunità, del sentire che siamo tutti insieme e con una sola mente in questo viaggio, in questo compito, in questa attesa della benedizione di Dio. Lasciamo andare il nostro spazio e entriamo nello spazio di Dio, dove ognuno si adatta e nulla ci distingue.

La seconda è quella di entrare non solo nello spazio di Dio, ma di entrare nel tempo di Dio, dove Dio è più diffuso, dove gli eventi mondani non giocano un ruolo, dove anche la nostra storia personale ha importanza, ma degenera - se possiamo dire così - di fornte all'azione di Dio.

La terza caratteristica è la nostra volontà di lavorare verso le virtù, quelle virtù necessarie per la nostra anima nella situazione attuale. Che ognuno di noi si concentri sul lavoro nei confronti delle nostre proprie virtù, quelle che ci libereranno, quelle che saranno le nostre finestre attraverso le quali risplenderà la presenza divina.

Ce n'è anche una quarta. È l'attesa e la preparazione per le tentazioni. In questo periodo di alti obiettivi, grandi desideri, una benedizione unica e rara, non è affatto strano se ci troviamo in mezzo alle tentazioni, anche quelle inaspettate, quelle che non potevamo immaginare. Che grande dono è l'aiuto di Dio nella lotta contro il demonio e le varie tentazioni, non solo contro le passioni che ognuno di noi deve sopportare!

Così entriamo nello spazio di Dio e perdoniamo. Entriamo nel tempo di Dio e riposiamo. Lavoriamo con entusiasmo e con onore sulle virtù. Ci prepariamo per le tentazioni e preghiamo e viviamo nella richiesta dell'assistenza divina.

Cominciamo la Grande Quaresima con questi sentimenti interiori sconfinati, con l'abbondanza interna del nostro amore e il nostro desiderio e la nostra generosità e in attesa della visita di Dio, per potere tutti insieme alla fine di questo periodo godere dell'abbondanza dei doni della risurrezione del Signore, che non sono conservati per gli angeli, ma sono offerti all'interno della Chiesa a ogni credente e quindi a ciascuno di noi.

Prego che Dio doni a tutti una buona, benedetta, produttiva, feconda, gioiosa e veramente Grande Quaresima con un abbondante raccolto, affinché siamo fatti degni dopo sette settimane di diventare partecipi della sua Risurrezione. Amen.

Grande Quaresima 2014

 
 07/03/2014    

Massoneria o Cristo?

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Non sono molti i testi che spiegano la posizione della Chiesa ortodossa sulla massoneria; tuttavia, la questione torna di tanto in tanto a farsi sentire, soprattutto per quanto riguarda casi di “doppia appartenenza” di certi personaggi (storici o contemporanei) della Chiesa ortodossa al mondo massonico. Riprendiamo pertanto nella sezione “Confronti” dei documenti un articolo di analisi del fenomeno massonico, apparso sul sito di una parrocchia ortodossa serba in America, che riporta le critiche teologiche da parte cristiana ortodossa, e i pronunciamenti ufficiali sulla massoneria nel secolo XX.

 
 06/03/2014    

Adresarea Patriarhului Chiril în legătură cu situația în Ucraina

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 
Preafericitul Patriarh al Moscovei şi al întregii Rusii Chiril s-a adresat către locțiitorul catedrei mitropolitane a Kievului mitropolitul de Cernăuți și Bucovina Onufrii, arhipăstorii, păstorii și toți copiii credincioși ai Bisericii Ortodoxe a Ucrainei în legătură cu situația în Ucraina.
 
 06/03/2014    

L’Ortodossia attraverso i miti occidentali (12)

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Riprendiamo dopo una lunga pausa la presentazione degli articoli sulla storiografia medioevale dalla rivista Orthodox England, con un nuovo articolo nella sezione “Confronti” dei documenti, tratto dal numero di marzo 2014. Il testo analizzato questa volta è Church, State and Christian Society at the Time of the Investiture Contest (Chiesa, stato e società cristiana al tempo della lotta per le investiture) del professor Gerd Tellenbach. Dalla lettura degli estratti di quest'opera, capiamo come il movimento di riforma del secolo XI (che abbiamo finora imparato a chiamare 'la prima vera rivoluzione moderna') fosse diviso sul tema del potere sul mondo, e come Gregorio VII spinse questo potere su posizioni estremiste, con lo spirito del vero rivoluzionario.

 
 06/03/2014    

La de-franchizzazione dell’Europa

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Un’altra delle ricerche storiche che ci presenta padre Andrew Phillips nell’ultimo numero della rivista Orthodox England, tratta dalle pagine del libro The Making of Europe (La creazione dell’Europa, 1993) di Robert Bartlett, si rivolge all’uso generico del termine ‘franco’. Questo appellativo fu applicato al di fuori della particolare etnia franca, per indicare tutta quella cultura rivoluzionaria medioevale che portò l’Europa occidentale al di fuori del cristianesimo ortodosso. Presentiamo anche questo studio nella sezione “Confronti” dei documenti.

 
 05/03/2014    

Vescovo Panteleimon: il mondo soffre per mancanza di amore

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Ricordate il vescovo Panteleimon (Shatov) di Orekhovo-Zuevo, responsabile del settore caritativo e sociale della Chiesa ortodossa russa? L'anno scorso vi abbiamo portato a visitare il suo ufficio a Mosca. Ora, in previsione del convegno giovanile della diaspora russa, previsto a San Francisco nei mesi di giugno e luglio del 2014, vladyka Panteleimon è stato intervistato sul sito della Chiesa russa all'Estero. Riportiamo la sua intervista nell’originale russo e in traduzione italiana nella sezione "Figure dell'Ortodossia contemporanea" dei documenti.

 
 05/03/2014    

Quale bene può venire da una strada che non conduce a una chiesa?

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Discutendo della Russia di Putin come il paese che oggi nel mondo è il difensore dei valori conservatori (ruolo ottenuto per abbandono del campo da parte degli Stati Uniti), Donald Hank sottolinea sul sito conservatore RenewAmerica i caratteri del contributo russo alla civiltà tradizionale. Riportiamo l’articolo di Donald Hank (e il suo toccante epilogo con un piccolo capolavoro di arte cinematografica) nella sezione “Testimoni dell’Ortodossia” dei documenti.

 
 05/03/2014    

Si parla di nuovo di un "tetto" per i non greci al Monte Athos

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Secondo una notizia di Emilios Polighenis su Romfea, attribuita a "fonti attendibili", al Monte Athos è giunta una lunga lettera del Patriarca ecumenico, che chiede di limitare l'ingresso al Monte Santo dei monaci stranieri, segnalando uno 'sforzo singolare di autonomia' del Monte Athos e l'alterazione del suo carattere attraverso la massiccia affluenza di monaci stranieri. Il documento vieterebbe l'accesso ai monasteri "ellenofoni" di monaci "non ellenofoni" e di qualsiasi straniero, se il tasso supera il 10% del totale dei monaci del Monte Athos. In sostanza, questo equivarrebbe a un bando immediato agli ingressi degli stranieri, che sono già più del 10% sul territorio. La Sacra Comunità si trova di fronte a una violazione del secolare ordine cosmopolita del Monte Santo, e dovrà presto affrontare una discussione sul terreno scottante dell'etnofiletismo. Le "fonti athonite" della notizia fanno sapere che la lettera patriarcale è stata scritta - ma non inviata - un anno fa. È lecito chiedersi se questo invio (o quanto meno questa notizia) abbia qualche legame con l'incontro dei primati delle Chiese ortodosse voluto dal Patriarcato ecumenico presso la propria sede in questa settimana.

 
 04/03/2014    

Ecco l'altra Ucraina (quella vera) che chiede libertà (quella vera)

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 
 
Lo striscione dice Мы не мясо жирафа для Евросоюза ("Noi non siamo carne di giraffa per l'Unione Europea"), riferimento al maschio di giraffa perfettamente sano e recentemente abbattuto senza necessità allo zoo della "civile" Copenaghen, nonostante le molte offerte di prendere in carico l'animale. Il più importante stendardo della Одесская дружина ("Guardia di Odessa") dice Мы помним свою историю! ("Noi ricordiamo la nostra storia!")
 
Questa è Odessa: un raduno dell'Ucraina civile e pacifica (quella che NON ci hanno fatto vedere in TV) che protesta... contro cosa? Contro l'Euromaidan!
Prendetevi un po' di tempo per guardare lo svolgimento della marcia «Одесса без Майдана» (Odessa senza Maidan). Lo troverete istruttivo.
 
 
Intanto, vedrete per lo più volti di VERE persone, e non muri di elmetti e passamontagna (ce ne sono anche qui, ma in proporzione fisiologica a qualsiasi corteo popolare). Poi, vedrete simboli della VERA popolazione, che come tale, ha idee diverse: ci sono bandiere ucraine e vessilli cittadini, stendardi imperiali e bandiere comuniste. In pratica, tutto uno spaccato di una società senza una società spaccata: persone con idee contrastanti tra loro ma civili, che non cercano di imporre la loro posizione con la forza o con la violenza.
...e voi, da che parte state?
 
 04/03/2014    

La Crimea: il Texas della Russia

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Mentre in Italia le voci di sostegno alla Russia (e prima ancora, al buon senso), cominciano a farsi debolmente sentire nel nostro paese dai settori più disparati (dai cattolici conservatori ai socialisti rivoluzionari), non possiamo che unirci a questi singoli Davide in lotta contro il Golia dei media nel nostro paese. Con l'inizio della Grande Quaresima, ci è richiesto di distaccarci dalle passioni, per cui eviteremo di calcare la mano anche sui giusti patriottismi. Tuttavia, proprio il senso di quiete offerto dal digiuno e dalla preghiera è un buon terreno per studiare e riflettere. Un buon articolo erudito e riflessivo è quello di Andrew Korybko, che per Voice of Russia tratteggia un brillante parallelo tra la Crimea del mondo russo di oggi e la Crimea del mondo americano di ieri, il Texas (con un altro parallelismo, a nostro parere del tutto azzeccato, con il Kosovo).

Purtroppo, gli americani non conoscono la LORO stessa storia (figuriamoci quella russa), e non abbiamo molte illusioni che questo articolo possa aiutarli granché a un cambio di coscienza, ma magari potrebbe servire per aprire qualche occhio in Italia: presentiamo la nostra traduzione italiana dell'articolo di Andrew Korybko nella sezione "Geopolitica ortodossa" dei documenti.

 
 04/03/2014    

Lydia Fedorovna Places: un ricordo a tre anni dal decesso

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

In questi giorni la cattedrale ortodossa russa di san Nicola a Nizza sta ricordando i tre anni dalla morte di Lydia Places, una parrocchiana protagonista di una triste storia di discriminazione ecclesiale: per aver scritto un articolo sulla discriminazione degli elementi russi nella sua cattedrale russa (!) è stata scomunicata dal suo arcivescovo. Per quanto la sua vicenda sia ancora un po' scottante dal punto di vista delle relazioni interortodosse, troviamo importante parlarne, e mantenerne la memoria, perché storie del genere non abbiano ad accadere ancora. Presentiamo la figura di Lydia Places nella sezione “Testimoni dell’Ortodossia” dei documenti.

 
 03/03/2014    

Gli ucraini liberi insorgono per proteggersi dall'ateismo occidentale

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Mentre la nuova giunta di Kiev, con le mani sporche del sangue dei tumulti di piazza che ha provocato, si è presa la responsabilità di avere dato anche i primi ordini di guerra civile, padre Andrew Phillips ci presenta sul blog del sito Orthodox England un altro aggiornamento sull'Ucraina che presentiamo nella sezione “Geopolitica ortodossa” dei documenti, e che NON sentiremo dai nostri media generalisti: come l’Ucraina sta gradualmente liberandosi dell’influenza della giunta di Kiev (riconoscendola per quello che i media occidentali non hanno il coraggio di chiamare con il nome appropriato: golpisti); come i civili ucraini perseguitati stanno trovando rifugio (guarda caso) in Russia; come la Chiesa ortodossa russa sottolinei positivamente il ruolo degli interventi, anche militari, per difendere la libertà e l’autodeterminazione di un popolo oppresso. In Italia forse queste cose sembrano mere ideologie, ma a Torino non ci dimentichiamo di un intervento militare russo che per l'Italia è stato proprio un dono di libertà e di autodeterminazione: il governo di Suvorov in Piemonte.

 
 03/03/2014    

Un’intervista sul “vero digiuno”

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Lo ieromonaco Petru (Pruteanu), in un articolo dello scorso anno sul suo blog Teologie.net, risponde a un’intervista sul digiuno, che tocca alcuni temi interessanti e controversi, ma poco discussi: le obiezioni alla tradizione del digiuno della Chiesa da parte del mondo evangelico, il valore dell’esperienza comunitaria del digiuno, i moderni surrogati alimentari, il digiuno coniugale, la frequenza della comunione nei periodi di digiuno. Presentiamo l’originale romeno e la traduzione italiana dell’intervista a padre Petru nella sezione “Ortoprassi” dei documenti.

 
 02/03/2014    

Discorso di Pjotr Mamonov a Sochi

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Pjotr Mamonov, musicista rock e attore russo, è stato nel 2006 il protagonista del film Ostrov (L’isola) che abbiamo presentato nella nostra lista dei video. Proprio dopo la prima del film, l’attore ha tenuto a Sochi (la città delle recenti Olimpiadi) un discorso che testimonia la sua profondità di credente, tanto che è passato alle cronache come “La predica di Pjotr Mamonov” (Проповедь Петра Мамонова). Presentiamo la versione italiana del testo della “predica” – che non sfigura come serie di consigli per la Quaresima che sta per iniziare – nella sezione “Figure dell’Ortodossia contemporanea” dei documenti.

 
index.php?amp%3BblogsPage=8&blogyears=2014&id=208&locale=ro&blogsPage=1 index.php?amp%3BblogsPage=8&blogyears=2014&id=208&locale=ro&blogsPage=39   <20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41> di 49  index.php?amp%3BblogsPage=8&blogyears=2014&id=208&locale=ro&blogsPage=41 index.php?amp%3BblogsPage=8&blogyears=2014&id=208&locale=ro&blogsPage=49