Rubrica

 

Informații despre parohia în alte limbi

Mirrors.php?locale=ro&id=205  Mirrors.php?locale=ro&id=602  Mirrors.php?locale=ro&id=646  Mirrors.php?locale=ro&id=4898  Mirrors.php?locale=ro&id=2779 
Mirrors.php?locale=ro&id=204  Mirrors.php?locale=ro&id=206  Mirrors.php?locale=ro&id=207  Mirrors.php?locale=ro&id=208  Mirrors.php?locale=ro&id=3944 
Mirrors.php?locale=ro&id=647         
 

Calendar Ortodox

   

Școala duminicală din parohia

   

Căutare

 

In evidenza

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 29 giugno 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 22 giugno 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  Naşii de botez şi rolul lor în viaţa finului  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  Pregătirea pentru Taina Cununiei în Biserica Ortodoxă  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  Pregătirea pentru Taina Sfîntului Botez în Biserica Ortodoxă
 
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Pagina principală  >  Texte slujbelor
  Inno Acatisto alla Natività del Signore

Testo bilingue italiano / romeno (moldavo)

Clicca per SCARICARE il documento come PDF file 
Răspândește:

Inno Acatisto alla Natività del Signore

Contacio 1

Tu che dai secoli sei stato generato dal Padre e nella pienezza dei tempi ti sei incarnato dallo Spirito Santo e hai preso carne dalla Vergine Maria per salvarci dalla schiavitù del peccato, dona la pace al mondo tuo e liberaci da tutte le tentazioni e difficoltà, per cantare così facilmente a te: Gesù, Figlio di Dio, che con il corpo sei nato in una grotta, abbi misericordia di me.

Ico 1

Gli angeli del cielo, stupiti, dicevano: come può contenere te, che sei senza confini, come ti nutrirà di latte la Vergine, tu che sei nutrimento di tutti. E noi, stupiti di un mistero come questo, a te cantiamo:

Gesù, che sei nato in una grotta, dai a noi la grazia di nascere alla vita eterna.

Gesù, che ti sei fatto bambino, dai a noi l'innocenza degli infanti.

Gesù, che sei stato nutrito con il latte, nutri anche noi con la tua bontà spirituale.

Gesù, che sei stato avvolto in panni, slegaci dalla maledizione del peccato.

Gesù, che sei stato portato tra le braccia, liberaci dalle grinfie del diavolo.

Gesù, che sei stato annunciato da una stella, fa' che risplenda su di noi la luce della tua divinità.

Gesù, sole di giustizia, facci uscire dalle tenebre del peccato.

Gesù, buon Pastore, cerca me, la pecora smarrita.

Gesù, che sei disceso dal cielo umiliandoti per me, dammi l'umiltà per salire al cielo.

Gesù, che hai preso la forma di servo, liberami dalla schiavitù del peccato.

Gesù, che è venuto a salvare il mondo che, salva me, tra tutti il più peccatore.

Gesù, Figlio di Dio, che con il corpo sei nato in una grotta, salvami.

Contacio 2

Arriva Cristo per distruggere il maligno, per illuminare quelli che sono nelle tenebre e per sciogliere i legati dai peccati: insieme agli angeli, incontrandolo, esclamiamo: Alleluia!

Ico 2

Con anime pure, con labbra senza macchia, con cuore umile, venite, magnifichiamo Cristo, nostro Salvatore, che è nato nella carne per la nostra salvezza, esclamando:

Gesù, che sei disceso sulla terra, innalza noi al cielo.

Gesù, che hai preso corpo come il nostro, salvaci dalle passioni del corpo.

Gesù, Signore della Pace, dona a noi turbati dai conflitti la tua pace.

Gesù, che sei stato lodato da tutte le creature mute, dona a noi di lodarti incessantemente.

Gesù, che a te hai chiamato i pastori per mezzo degli angeli, chiama anche me, umile tuo servo.

Gesù, che hai ricevuto doni dai magi, accogli anche le preghiere dei nostri umili cuori.

Gesù, che alla nascita non hai avuto una dimora, prendi dimora nei nostri cuori.

Gesù, che hai trovato tutte le porte chiuse, apri il mio cuore, chiuso dal peccato.

Gesù, nato alla periferia della città, dacci di fuggire dalle vanità di questo mondo.

Gesù, giunto la prima volta nel mezzo della notte, quando verrai alla stessa ora per la seconda volta, abbi misericordia di me.

Gesù, che sei nato nel mistero della notte, nascondi la mia vita piena di peccato nel mistero della notte, avendo misericordia di me.

Gesù, Figlio di Dio, che con il corpo sei nato in una grotta, salvami.

Contacio 3

La stella ha annunciato ai magi il sole della giustizia, che è nato indicibile, nella grotta, per salvare me, che mi sono fatto grotta di ogni impurità attraverso la trasgressione dei suoi comandamenti, per la quale, pentendomi, canto: Alleluia !

Ico 3

Il Verbo del Padre, attraverso il quale sono state fatte tutte le cose, senza passione e senza contaminazione è nato dalla carne dalla Vergine Maria, per salvare il mondo; incontrandolo, cantiamo a lui così:

Gesù, che con il Padre e lo Spirito Santo sei lodato dagli angeli, abbi misericordia di me.

Gesù, che sei lodato dagli angeli, fa' che noi sulla terra, incessantemente ti magnifichiamo.

Gesù, che nascendo sulla terra non ti sei dipartito dal cielo, umilmente ti serviamo.

Gesù, che con la tua nascita hai unito gli angeli agli uomini, ti lodiamo.

Gesù, che con la tua nascita hai aperto le porte del cielo, chiuse per la disobbedienza di Adamo, ti ringraziamo.

Gesù, che hai ucciso la morte rendendoci partecipi della tua nascita della vita eterna, ti glorifichiamo.

Gesù, che hai allontanato i conflitti e portato la pace nel mondo attraverso la tua nascita, ti serviamo.

Gesù, che con la tua nascita hai portando salvezza al mondo, dacci il perdono dei peccati.

Gesù, che hai ci rivelato con la tua nascita il Dio nella Trinità, ti adoriamo.

Gesù, Figlio di Dio, che con il corpo sei nato in una grotta, salvami.

Contacio 4

Per liberarmi dalla schiavitù del maligno, ti sei compiaciuto di rivestire forma di servo, o Verbo senza inizio e consustanziale con il Padre e lo Spirito Santo, per cui, glorificando la tua misericordia, incessantemente cantiamo: Alleluia!

Ico 4

Dio si è fatto simile agli uomini ed è nato in una grotta e si impoverito nel corpo, perché noi ci arricchiamo nella grazia; per questo, credenti, accogliamolo con animo puro, cantandogli:

Gesù, con la tua nascita il regno del peccato è stato distrutto.

Gesù, con la tua nascita i cattivi pensieri di molti cuori sono stati rivelati.

Gesù, alla tua venuta il potere del diavolo si è indebolito e gli uomini si sono rafforzati contro di lui.

Gesù, alla tua nascita ci siamo liberati dalle tentazioni che provengono dal mondo.

Gesù, alla tua incarnazione, siamo stati salvati dalle tentazioni del corpo.

Gesù, con la tua nascita hai purificato corpi e anime dalle passioni.

Gesù, con la tua incarnazione hai abbellito il nostro corpo corruttibile di incorruttibilità.

Gesù, con la tua discesa, hai trasformato gli uomini terreni, per grazia, in angeli.

Gesù, con il tuo sorgere, la luce della verità ha brillato su tutto.

Gesù, alla tua nascita, giustizia e verità sono discese sulla terra.

Gesù, alla tua apparizione, abbiamo conosciuto il Dio consustanziale.

Gesù, il mondo attraverso la tua nascita, è stato colmato della gioia della salvezza.

Gesù, Figlio di Dio, che con il corpo sei nato in una grotta, salvami.

Contacio 5

Cristo, manifestandosi nella carne, abita in noi ineffabilmente. Venite, fedeli, vediamo la sua gloria, gloria come di unigenito del Padre, e cantiamogli: Alleluia!

Ico 5

Creatore del cielo e della terra, oggi prende corpo come uomo da te, Madre di Dio, custodendoti anche dopo il parto vergine, per cui, allietandoci, a lui esclamiamo:

Gesù, nato con il corpo dalla Vergine Maria, ne hai fatto la Madre di Dio piena di grazia.

Gesù, che ti sei affidato come bambino alle cure della tua purissima Madre, affida anche a noi la sua sollecitudine.

Gesù, che sei stato portato tra le braccia, apri anche a noi peccatori le braccia della tua misericordia.

Gesù, che sei stato avvolto in panni, rivesti anche noi con la potenza della tua Croce, per farci vincere i nostri nemici.

Gesù, che sei stato nutrito con il latte, nutri anche noi, affamati e assetati, dei tuoi doni.

Gesù, che in seno alla Vergine ti sei riposato, dacci di trovare pace nel seno della tua Chiesa.

Gesù, che ti sei mostrato sottoposto alla Vergine, dacci di obbedire alla Tua volontà divina.

Gesù, che hai ricevuto l'amore di tua Madre, ricevi da noi questo poco amore e moltiplicalo al tuo cospetto.

Gesù, che hai ricevuto doni dai magi, ricevi da noi anche queste poche lacrime, e lava con queste i nostri peccati.

Gesù, che accogli tutti i peccatori che si pentono, accogli anche me immerso nel peccato, per la tua santa Natività.

Gesù, che vuoi salvare tutti gli uomini, salva anche me, per la tua grande misericordia.

Gesù, Figlio di Dio, che con il corpo sei nato in una grotta, salvami.

Contacio 6

Con la bocca e con il cuore, venite, o fedeli, lodiamo unanimi Cristo, nato con il corpo in una grotta, dalla pura Vergine, cantando insieme con gli angeli: Alleluia!

Ico 6

O miracolo nuovo, o bontà! O pazienza indicibile, ecco, come bambino si fa considerare colui che abita negli eccelsi; ricevendolo volentieri nella casa della nostra anima, esclamiamogli così:

Gesù, che sei nato, custodiscimi dalla malizia di Erode.

Gesù, che ti sei incarnato, salvami dall'ipocrisia di Erode.

Gesù, che sei nato in una grotta, proteggimi dal peccato di Erode.

Gesù, che hai dormito in una grotta, salvami dall'incredulità di Erode.

Gesù, che hai rivelato i cattivi pensieri di Erode, scopri i cattivi pensieri dei nostri nemici.

Gesù, agnello innocente, non fare che per i miei peccati, io sia omicida come Erode.

Gesù, che conosci i pensieri degli uomini, purifica la mia mente dai cattivi pensieri.

Gesù, che ti sei nascosto dal malvagio Erode, non ti nascondere da me, peccatore.

Gesù, che sei fuggito dall'ira di Erode, coprimi dall'ira delle persone che si gettano con cattiveria su di me.

Gesù, che hai rivelato Erode come malfattore, rivela anche quelli che di nascosto mi fanno del male.

Gesù, che ami tutti gli uomini, dammi di amare tutti, anche i miei nemici.

Gesù, Figlio di Dio, che con il corpo sei nato in una grotta, salvami.

Contacio 7

La stella ha condotto i magi da colui che è nato per salvare il mondo dal peccato, ma il malvagio Erode ha inviato soldati per uccidere il bambino divino; fuggendo dalla sua cattiveria come i magi, cantiamo incessantemente: Alleluia!

Ico 7

Per la nostra salvezza, o buon Dio, sei venuto a Betlemme e sei nato in una grotta, tu che hai un trono nel cielo ti sei coricato in una mangiatoia, fatto bambino, tu che sei incircoscritto, avvolto in panni e nutrito di latte, per amor nostro; perciò lodandoti umilmente, esclamiamo a te:

Gesù, che sei nato in una grotta, vieni nella grotta del mio cuore e salvami.

Gesù, che sei senza limiti e hai accettato i limiti di una piccola mangiatoia, fa' che la tua forza includa anche il mio cuore reso piccolo dalle passioni.

Gesù, che non hai ritenuto questo posto umile come indegno della tua grandezza, fa' del mio umile corpo la tua dimora.

Gesù, che cielo e terra non possono contenere, e che con la tua nascita hai ricolmato tutti noi, abbi misericordia di me.

Gesù, che con la tua nascita hai preso la nostra natura caduta, solleva anche me caduto nell'abisso della malvagità.

Gesù, nato in modo divino, fa' che anche la mia anima nasca alla vita spirituale.

Gesù, sei stato portato in un corpo verginale, purifica anche il mio corpo macchiato da passioni d'impurità.

Gesù, che hai fatto in modo che la Santa Vergine, partorendoti, non sentisse dolore, guarisci ogni dolore del mio corpo.

Gesù, che alla tua nascita hai lasciato vergine la tua purissima Madre, mantieni la mia anima e il mio corpo nella verginità spirituale.

Gesù, che hai scelto di nascere dalla più pura dei terrestri, con la tua grazia aiutami a mantenere la purezza dell'anima e del corpo.

Gesù, che per nascere hai adombrato la santa Vergine con la potenza dello Spirito Santo, fallo abitare nella mia anima.

Gesù, che con la tua nascita hai vinto l'ordine della natura, dammi di vincere la mia natura danneggiata dal peccato.

Gesù, Figlio di Dio, che con il corpo sei nato in una grotta, salvami.

Contacio 8

Corriamo, fedeli, a Betlemme, e davanti alla mangiatoia che ha accolto Dio portiamo la lode assieme con gli angeli e i pastori a Gesù, il Verbo di Dio, che per nostro amore si è fatto carne, cantando: Alleluia!

Ico 8

Adorando la tua umiltà, o Cristo, nato dal Padre prima dei secoli, e per la nostra salvezza, alla pienezza dei tempi, sei nato in un corpo dalla Vergine, ti lodiamo con canti come questi:

Gesù, che per me ti sei umiliato, salvami dal peccato di orgoglio e ricoprimi della veste dell'umiltà.

Gesù, che hai chiamato i magi ad adorarti, mi chiamano fuori, chiama anche me senza sosta, ad adorarti umilmente.

Gesù, che hai chiamato i pastori delle greggi alla tua gloriosa nascita, chiama anche me, che sto lontano da te, a guardia di un gregge di peccati.

Gesù, che con la tua nascita hai promesso di essere con noi per sempre, sii con me, peccatore e tenebroso.

Gesù, che sei nato dal Padre senza una madre, e da una madre senza un padre, abbi misericordia di me nato nei peccati.

Gesù, che sei stato concepito dallo Spirito Santo nel seno della Vergine, purifica anche me, concepito nelle iniquità.

Gesù, che sei nato in modo soprannaturale, liberami dai peccati soprannaturali.

Gesù, che sei nato non dal desiderio della carne, ma dallo Spirito Santo, acquieta ogni concupiscenza carnale dei tuoi servi.

Gesù, che sei nato nella notte, allontanami dal buio del peccato.

Gesù, Sole di giustizia, illuminami con la luce della conoscenza di Dio.

Gesù, per la tua nascita, è venuta la gioia a tutto il mondo, perché Dio è con noi.

Gesù, per la tua nascita, il cielo si è aperto, Satana è vinto e noi siamo salvi.

Gesù, Figlio di Dio, che con il corpo sei nato in una grotta, salvami.

Contacio 9

Vedendo con l'occhio della mente l'umiltà indicibile del Verbo di Dio, Abacuc esclamò; dal mezzogiorno arriverà Dio, il nostro Salvatore, e abbracciandolo, cantiamo: Alleluia!

Ico 9

Dio ha tanto amato il mondo, da inviare il suo unico Figlio, il nostro Signore Gesù Cristo, per salvare il mondo dal peccato; vedendolo umilmente nato in una grotta, lodiamolo, esclamando:

Gesù, che per amore nostro sei nato, riempi il mio cuore di amore per te.

Gesù, che ti sei mostrato sulla terra per redimere il mondo dal peccato, dammi di odiare ogni peccato.

Gesù, che per amore verso gli uomini ti sei umiliato in forma di servo, dammi amore e zelo per il bene del prossimo.

Gesù, che ti sei mostrato obbediente alla volontà del Padre, da' anche a me obbedienza a tutti i suoi comandamenti.

Gesù, che sei stato portato da bambino nel tempio dalla tua santa Madre, dammi di amare la tua chiesa.

Gesù, che con la stella hai illuminato i magi, illumina anche il mio cuore oscurato dal desiderio malvagio.

Gesù, che per il bene del genere umano sei venuto nel mondo, non privarmi del tuo bene celeste.

Gesù, che hai difeso i magi dalla malvagità di Erode, difendi anche me da ogni malvagità umana.

Gesù, infiamma il mio cuore di desiderio di te, come hai infiammato il cuore dei tre magi.

Gesù conducimi per la via sicura che porta a te, come hai condotto i magi con una stella.

Gesù, dammi in questa vita, e in quella futura, di ascoltare il dolce coro degli angeli.

Gesù, che per la nostra salvezza sei nato come uomo, salva me peccatore.

Gesù, Figlio di Dio, che con il corpo sei nato in una grotta, salvami.

Contacio 10

O bambino Gesù, dacci di amarti più di quanto abbiamo amato il peccato, e di compiere da ora solo la tua santa volontà, cantando incessantemente: Alleluia !

Ico 10

Lodiamo tutti Cristo nato ineffabilmente dalla vergine Maria con tutti gli angeli, esclamando:

Gesù, purezza perfetta, purificami da ogni impurità.

Gesù, fonte di vita, dammi la vita eterna.

Gesù, perfetta bellezza, dammi l'antica bellezza che ho perso a causa del peccato.

Gesù, perfetta mitezza, dammi di essere mite con i miei simili.

Gesù, fonte di saggezza, rendimi saggio.

Gesù, luce sempiterna, illuminami.

Gesù, mio creatore, non lasciarmi perire.

Gesù, guariscimi dalle malattie del corpo che vengono per i miei peccati.

Gesù, purificami dalle passioni spirituali.

Gesù, liberami dai cattivi pensieri.

Gesù, tienimi lontano dalle visioni diaboliche.

Gesù, salvami dalla malvagia abitudine delle passioni,.

Gesù, Figlio di Dio, che con il corpo sei nato in una grotta, salvami.

Contacio 11

Le schiere angeliche a Betlemme hanno cantato gloria negli eccelsi di fronte ai pastori alla tua nascita, o Cristo, e noi peccatori sulla terra ti lodiamo, esclamando: Alleluia!

Ico 11

Dio si è mostrato agli uomini, nascendo con il corpo in una grotta, per fare di noi caduti nei peccati suoi figli, perciò con gratitudine così gli cantiamo:

Gesù, venuto nel mondo nella carne, fammi amare te più di quanto ho amato i piaceri del mondo.

Gesù, che hai preso corpo per me peccatore, fammi amare te più delle dolcezze carnali.

Gesù, che sei nato per i peccatori, fammi odiare con tutta l'anima il peccato.

Gesù, Verbo di Dio incarnato, non lasciarmi mai dire parole indegne.

Gesù, che vuoi che tutti gli uomini siano salvati, fa che nessun'anima perisca perla mia cattiva condotta.

Gesù, che con la tua incarnazione ci hai dato per la vita eterna il tuo santo corpo e il tuo prezioso sangue, rendici degni della loro comunione.

Gesù, che sei nato in una povera grotta, non sdegnare la povertà della mia anima, quando vieni ad vivere in lei nella comunione dei santi misteri.

Gesù, quando mi avvicino a te nei santi misteri, fammi venire con ogni riverenza, timore, fede e amore.

Gesù, quando mi avvicino a te, proteggimi dalla cattiveria di Erode.

Gesù, purifica i tuoi sacerdoti da ogni impurità quando servono la Divina Liturgia, e falli degni di servire questo mistero divino.

Gesù, rendi partecipi i tuoi fedeli che prendono parte alla Divina Liturgia dei tuoi doni celesti.

Gesù, ricompensa chi ama il decoro della tua Chiesa con i doni eterni.

Gesù, Figlio di Dio, che con il corpo sei nato in una grotta, salvami.

Contacio 12

Il Padre si è compiaciuto che il Verbo si facesse carne e la Vergine partorisse Dio incarnato, con l'adombramento dello Spirito Santo, la stella annuncia, i magi adorano, i pastori si meravigliano e tutta la creazione gioisce, cantando: Alleluia!

Ico 12

Ecco, è giunta la chiamata di tutti, Cristo, la purezza, la luce, la salvezza, la pace, la salute, la bontà, che i credenti ricevono con cuore puro, cantando a lui:

Gesù, Signore della pace, ferma le guerre e dona al mondo la pace.

Gesù, sorgente di pace, riconcilia tutti coloro che si odiano.

Gesù, artefice di pace, riunisci di nuovo i coniugi separati nella pace e nell'amore.

Gesù, che sulla terra hai mostrato obbedienza al tuo Padre, fai ritornare con amore i figli dai loro genitori.

Gesù, che ti sei manifestato bambino, proteggi i nostri figli.

Gesù, dona saggezza ai giovani e guidali sulla via dei tuoi insegnamenti.

Gesù, sostieni gli anziani e adornali del dono della pazienza e della saggezza.

Gesù, custodisci i buoni nella bontà.

Gesù, fai ritornare i malvagi dalla loro malvagità.

Gesù, fai ritornare gli sviati dalla verità sulla strada giusta con il tuo amore.

Gesù, guarisci gli ammalati e i sofferenti.

Gesù, custodisci nella pace e nella quiete la tua santa Chiesa.

Gesù, Figlio di Dio, che con il corpo sei nato in una grotta, salvami.

Contacio 13

O dolcissimo Gesù, che in una grotta sei nato nella carne, ricevi da noi questa umile preghiera, come hai ricevuto i doni dei magi e i canti dei pastori, e allontana da noi ogni malizia, lotta, inimicizia, abitudine malvagia  e tutte le tentazioni e le difficoltà che arrivano su di noi, affinché vivendo in pace e armonia gli uni con gli altri, con una sola mente lodiamo te, Dio del cielo, cantando: Alleluia! (3 volte).

Poi si ripetono ancora l'Ico 1 e il Contacio 1.

Acatistul Nasterii Domnului

Condacul 1

Cela ce din veci Te-ai nascut din Tatal si la plinirea vremii Te-ai intrupat de la Duhul Sfant si Te-ai nascut cu trup din Sfanta Fecioara Maria ca sa ne mantuiesti din robia pacatului, pace lumii Tale daruieste si ne izba-veste pe noi de toate ispitele si necazurile, ca sa cantam Tie cu usurinta asa: Iisuse, Fiul lui Dumnezeu, Cela ce cu trupul in pestera Te-ai nascut, miluieste-ma.

Icosul 1

Ingerii din cer mirandu-se, ziceau: Cum Te va incapea pe Tine, Cela ce esti necuprins, cum Te va hrani cu lapte pe Tine Fecioara, Cela ce esti hranitorul tuturor. Iar noi de o taina ca aceasta minunand-ne, cantam Tie :

Iisuse, Cela ce din pestera Te-ai nascut, da-ne noua har sa ne nastem spre viata de veci.

Iisuse, Cela ce prunc Te-ai facut, da-ne noua nevinovatia pruncilor.

Iisuse, Cela ce cu lapte Te-ai hranit, hraneste-ne si pe noi cu bunatatile Tale cele duhovnicesti.

Iisuse, Cela ce cu scutece Te-ai infasat, dezleaga-ne si pe noi de blestemul pacatului.

Iisuse, Cela ce in brate Te-ai purtat, scoate-ne pe noi din ghearele diavolului.

Iisuse, Cela ce de stea ai fost aratat, fa sa straluceasca si peste noi lumina dumnezeirii Tale.

Iisuse, Soarele Dreptatii, scoate-ne din intunericul pacatului.

Iisuse, Pastorul cel bun, cauta-ma pe mine, oaia cea ratacita.

Iisuse, Cela ce din cer Te-ai pogorat, smerindu-Te pentru mine, da-mi si mie smerenie ca sa ma inalt la cer.

Iisuse, Cela ce ai luat chipul robului, scoate-ma din robia pacatului.

Iisuse, Cela ce ai venit sa mantuiesti lumea, mantuieste-ma pe mine, dintre toti cel mai pacatos.

Iisuse, Fiul lui Dumnezeu, Cela ce cu trupul in pestera Te-ai nascut, mantuieste-ma.

Condacul 2

 Iata vine Hristos, pe cel viclean sa-l sfarme, pe cei din intuneric sa-i lumineze si sa-i dezlege pe cei legati de pacate, Caruia, cu ingerii intampinandu-L, sa-I strigam: Aliluia!

Icosul 2

Cu suflete curate, cu buze nespurcate, cu inima smerita, veniti sa ma-rim pe Hristos, Mantuitorul nostru, care Se naste cu trup pentru mantuirea noastra, strigand:

Iisuse, Cela ce pe pamant Te-ai pogorat, inalta-ne pe noi la cer.

Iisuse, Cela ce ai luat trup ca al nostru, scapa-ne pe noi de patimile trupesti.

Iisuse, Cela ce esti Domnul Pacii, da-ne noua, celor invrajbiti, pacea Ta.

Iisuse, Cela ce ai fost laudat de toata faptura cea necuvantatoare, da-ne noua, celor necuvantatori, sa Te laudam neincetat.

Iisuse, Cela ce pe pastori, prin ingeri, i-ai chemat la Tine, chema-ma si pe mine, smeritul.

Iisuse, Cela ce darurile magilor le-ai primit, primeste si rugaciunile noastre, pornite din inimi smerite.

Iisuse, Cela ce la nastere n-ai avut locas de salasluire, fa-Ti locas din inimile noastre.

Iisuse, Cela ce toate usile le-ai gasit incuiate, deschide inima mea, cea zavorata de pacat.

Iisuse, Cela ce Te-ai nascut la marginea cetatii, da-ne noua sa fugim de desertaciunile lumii acesteia.

Iisuse, Cela ce prima data ai venit la miezul noptii, cand vei veni a doua oara la aceeasi ora, miluieste-ma.

Iisuse, Cela ce Te-ai nascut in taina noptii, viata mea cea plina de pacate in taina noptii o ascunde, miluindu-ma.

Iisuse, Fiul lui Dumnezeu, Cela ce cu trupul in pestera Te-ai nascut, mantuieste-ma.

Condacul 3

Steaua a vestit magilor pe Soarele Dreptatii, Cel ce S-a nascut negrait, in pestera, ca sa ma mantuiasca pe mine, cel ce m-am facut pestera a toata necuratia, prin calcarea poruncilor Lui, pentru care, pocaindu-ma, cant: Aliluia !

Icosul 3

Cuvantul Tatalui, prin care toate s-au facut, fara patimire si fara stricaciune Se naste cu trup, din Sfanta Fecioara Maria, ca sa mantuiasca lumea, Caruia, intampinandu-L, asa sa-I strigam:

Iisuse, Cela ce cu Tatal si cu Sfantul Duh esti laudat de ingeri, miluieste-ma.

Iisuse, Cela ce de ingeri esti laudat, fa ca si noi pe pamant, neincetat sa Te marim.

Iisuse, Cela ce pe pamant nascandu-Te, de cer nu Te-ai despartit, cu smerenie Iti slujim.

Iisuse, care ai impreunat prin Nasterea Ta, pe ingeri cu oamenii, pe Tine Te laudam.

Iisuse, Cela ce prin Nasterea Ta, ne-ai deschis usile raiului, inchise prin neascultarea lui Adam, Tie Iti multumim.

Iisuse, Cela ce ai omorat moartea, prin Nasterea Ta facandu-ne partasi vietii celei vesnice, Te preamarim.

Iisuse, Cela ce ai departat vrajba si lumii pace ai adus prin Nasterea Ta, Tie Iti slujim.

Iisuse, Care prin Nasterea Ta, mantuire lumii ai adus, da-ne noua iertare de pacate.

Iisuse, Cela ce ne-ai descoperit noua, prin Nasterea Ta, pe Dumnezeu in Treime, Tie ne inchinam.

Iisuse, Fiul lui Dumnezeu, Cela ce cu trupul in pestera Te-ai nascut, mantuieste-ma.

Condacul 4

Ca sa ma izbavesti din robia celui viclean, ai binevoit a Te imbraca in chip de rob, Cuvinte cel fara de inceput si de o fiinta cu Tatal si cu Duhul Sfant, pentru care, slavind milostivirea Ta, cantam neincetat: Aliluia !

Icosul 4

Dumnezeu oamenilor asemenea S-a aratat si in pestera S-a nascut si a saracit cu trupul, ca noi sa ne imbogatim in har; pentru aceasta credinciosii cu gand curat sa-L primim, cantandu-I:

Iisuse, nascandu-Te Tu, imparatia pacatului s-a nimicit.

Iisuse, cugetele cele rele, nascandu-Te Tu, din multe inimi s-au descoperit.

Iisuse, venind Tu, puterea diavolului a slabit si oamenii asupra lui s-au intarit.

Iisuse, nascandu-Te Tu, de ispitele ce vin de la lume ne-am izbavit.

Iisuse, trup luand, de ispitele trupului ne-am mantuit.

Iisuse, nascandu-Te Tu, trupurile si sufletele de patimi le-am curatit.

Iisuse, prin intruparea Ta, trupul nostru cel stricacios cu nestricaciunea l-ai impodobit.

Iisuse, pogorandu-Te Tu, din oameni pamantesti, prin har, ingeri ai facut.

Iisuse, rasarind Tu, lumina adevarului peste toti a stralucit.

Iisuse, nascandu-Te Tu, Dreptatea si Adevarul pe pamant s-au pogorat.

Iisuse, aratandu-Te Tu, pe Dumnezeu Cel intr-o fiinta am cunoscut.

Iisuse, lumea, prin Nasterea Ta, de bucuria mantuirii s-a umplut.

Iisuse, Fiul lui Dumnezeu, Cela ce cu trupul in pestera Te-ai nascut, mantuieste-ma.

Condacul 5

Hristos, cu trupul aratandu-Se, Se salasluieste in noi in chip negrait. Veniti, credinciosii, sa vedem slava Lui, slava ca a Unuia nascut din Tatal si sa-I cantam: Aliluia !

Icosul 5

Cel ce a facut cerul si pamantul, astazi Se naste trupeste ca un om, din tine, Maica Donului, pazindu-te si dupa nastere fecioara, pentru care, bucurandu-ne, asa-I strigam:

Iisuse, nascandu-Te cu trup din Sfanta Fecioara Maria, o ai facut Nascatoare de Dumnezeu si plina de har.

Iisuse, Cela ce Te-ai incredintat spre ingrijire Maicii prea curate, prunc fiind, incredinteaza-ne si pe noi purtarii ei de grija.

Iisuse, Cela ce in brate Te-ai purtat, deschide si noua pacatosilor, bratele milostivirii Tale.

Iisuse, Cela ce cu scutece Te-ai infasat, incinge-ne si pe noi cu puterea Crucii Tale, ca sa biruim pe vrajmasii nostri.

Iisuse, Cela ce cu lapte Te-ai hranit, hraneste-ne si pe noi, flamanzii si insetatii, din darurile Tale.

Iisuse, Cela ce la sanul Sfintei Fecioare Te-ai odihnit, da-ne si noua sa aflam liniste in sanul Bisericii Tale.

Iisuse, Cela ce Te-ai aratat supus Sfintei Fecioare, da-ne si noua sa ne supunem voiei Tale celei dumnezeiesti.

Iisuse, Cela ce ai primit dragostea Maicii Tale, primeste si de la noi aceasta putina dragoste si o inmulteste inaintea Ta.

Iisuse, Cela ce ai primit daruri de la magi, primeste si de la noi aceste putine lacrimi, prin care curateste pacatele noastre.

Iisuse, Cela ce primesti pe toti pacatosii care se pocaiesc, primeste-ma si pe mine cel cufundat in pacate, pentru Sfanta Nasterea Ta.

Iisuse, Cela ce voiesti sa mantuiesti pe toti oamenii, mantuieste-ma si pe mine, dupa mare mila Ta.

Iisuse, Fiul lui Dumnezeu, Cela ce cu trupul in pestera Te-ai nascut, mantuieste-ma.

Condacul 6

Cu gura si cu inima, pe Hristos Cel ce S-a nascut cu trupul in pestera, din curata Fecioara, veniti credinciosii, cu un gand sa-L laudam, cantand impreuna cu ingerii: Aliluia !

Icosul 6

O, minune noua, o, bunatate! O, nespusa rabdare, ca iata, ca un prunc se socoteste Cel ce locuieste in Cele de Sus, pe Care, de bunavoie primindu-L in casa sufletului nostru, asa sa-I strigam:

Iisuse, Cela ce Te-ai nascut, de rautatea lui Irod, fereste-ma.

Iisuse, Cela ce Te-ai intrupat, de fariseismul lui Irod, izbaveste-ma.

Iisuse, Cela ce Te-ai nascut in pestera, de pacatul lui Irod pazeste-ma.

Iisuse, Cela ce in pestera Te-ai culcat, de necredinta lui Irod, scapa-ma.

Iisuse, Cela ce ai descoperit gandurile cele rele ale lui Irod, descopera gandurile rele ale vrajmasilor nostri.

Iisuse, mielul cel nevinovat, nu-mi da mie, ca prin pacatele mele, sa fiu ucigas ca Irod.

Iisuse, Cela ce cunosti gandurile oamenilor, mintea mea de gandurile cele rele o curateste.

Iisuse, Cela ce Te-ai ascuns de Irod cel rau, nu Te ascunde de mine, pacatosul.

Iisuse, Cela ce ai fugit de mania lui Irod, acopera-ma si pe mine de mania oamenilor, care se pornesc cu rautate asupra mea.

Iisuse, Cela ce pe Irod, ca pe un facator de rele l-ai aratat, arata si pe cei ce in ascuns imi fac mie rau.

Iisuse, Cela ce iubesti pe toti oamenii, da-mi si mie sa iubesc pe toti, si chiar pe vrajmasii mei.

Iisuse, Fiul lui Dumnezeu, Cela ce cu trupul in pestera Te-ai nascut, mantuieste-ma.

Condacul 7

Steaua pe magi i-a trimis la Cel ce S-a nascut, ca sa mantuiasca lumea de pacate, iar Irod cel rau, ostasi a trimis ca sa ucida pe dumnezeiescul Prunc, de a carui rautate fugind, ca si magii, neincetat sa cantam: Aliluia !

Icosul 7

Pentru mantuirea noastra, Bunule Doamne, ai venit in Betleem si in pestera Te-ai nascut, Cela ce ai cerul scaun si in iesle Te-ai culcat, prunc fiind, Cela ce esti necuprins, cu scutece Te-ai infasat si cu lapte Te-ai hranit, din dragoste pentru noi, pentru care, cu smerenie laudandu-Te, strigam Tie:

Iisuse, Cela ce in pestera Te-ai nascut, vino si in pestera sufletului meu si ma mantuieste.

Iisuse, Cela ce esti necuprins si Te-ai lasat cuprins de o iesle mica, fa ca puterea Ta sa cuprinda si inima cea micsorata de patimi.

Iisuse, Cela ce n-ai socotit locasul acesta modest, nedemn de maretia Ta, fa-ti locas smeritul meu trup.

Iisuse, Cela ce nu Te poate cuprinde cerul si pamantul, iar prin Nasterea Ta Te-ai lasat cuprins de fiecare dintre noi, miluieste-ma.

Iisuse, Cela ce prin Nasterea Ta ai luat firea noastra cea cazuta, ridica-ma si pe mine cel cazut in adancul rautatilor.

Iisuse, Cela ce Te-ai nascut in chip dumnezeiesc, fa ca si sufletul meu sa nasca lucruri duhovnicesti.

Iisuse, Cela ce Te-ai purtat de trup fecioresc, curateste si trupul meu cel intinat de patimile desfranarii.

Iisuse, Cela ce ai facut ca Sfanta Fecioara, nascandu-Te, sa nu simta dureri, tamaduieste toate durerile trupului meu.

Iisuse, Cela ce nascandu-Te, Maica Prea Curata a ramas fecioara, pastreaza sufletul si trupul meu in feciorie duhovniceasca.

Iisuse, Cela ce ai ales spre a Te naste, pe cea mai curata dintre pamanteni, cu harul Tau ajuta-ma sa-mi pastrez curatenia sufletului si trupului.

Iisuse, Cela ce pentru a Te naste, pe Sfanta Fecioara o ai umbrit cu puterea Sfantului Duh, pe acesta salasluieste-L in sufletul meu.

Iisuse, Cela ce prin Nasterea Ta s-a biruit randuiala firii, da-mi sa biruiesc firea mea cea stricata prin pacate.

Iisuse, Fiul lui Dumnezeu, Cela ce cu trupul in pestera Te-ai nascut, mantuieste-ma.

Condacul 8

Sa alergam, credinciosii, la Betleem si inaintea ieslei celei de Dumnezeu primitoare, sa aducem lauda impreuna cu ingerii si cu pastorii, lui Iisus, Cuvantul lui Dumnezeu, care din dragoste pentru noi, trup S-a facut, cantand: Aliluia !

Icosul 8

Smereniei Tale inchinandu-ne Hristoase, Cela ce din Tatal mai inainte de veci Te-ai nascut, iar pentru mantuirea noastra, la plinirea vremii, cu trup Te-ai nascut din Sfanta Fecioara, cu cantari ca acestea Te laudam:

Iisuse, Cela ce pentru mine Te-ai smerit, de pacatul mandriei scapa-ma si in haina smereniei ma imbraca.

Iisuse, Cela ce pe magi i-ai chemat la inchinarea Ta, cheama-ma si pe mine, ca neincetat, cu smerenie sa ma inchin Tie.

Iisuse, care pe pastori de la oi i-ai chemat la marita Nasterea Ta, cheama-ma si pe mine, care stau departe de Tine, pazind turma pacatelor.

Iisuse, care prin Nasterea Ta Te-ai fagaduit sa fii cu noi totdeauna, fii si cu mine, pacatosul si intunecatul.

Iisuse, care Te-ai nascut din Tatal fara mama si din mama fara tata, miluieste-ma si pe mine cel nascut in pacate.

Iisuse, Cela ce Te-ai zamislit de la Duhul Sfant in pantecele Fecioarei, curateste-ma si pe mine, cel zamislit in faradelegi.

Iisuse, Cela ce Te-ai nascut peste fire, de pacatele cele peste fire, izbaveste-ma.

Iisuse, Cela ce Te-ai nascut, nu din pofta trupeasca, ci de la Duhul Sfant, potoleste toata pofta cea trupeasca de la robii Tai.

Iisuse, Cela ce Te-ai nascut in noapte, din intunericul pacatului scoate-ma.

Iisuse, Soarele Dreptatii, cu lumina cunostintei de Dumnezeu lumineaza-ma.

Iisuse, prin Nasterea Ta, bucuria a venit la toata lumea, caci cu noi este Dumnezeu.

Iisuse, prin Nasterea Ta, raiul s-a deschis, satana s-a biruit si noi ne-am mantuit.

Iisuse, Fiul lui Dumnezeu, Cela ce cu trupul in pestera Te-ai nascut, mantuieste-ma.

Condacul 9

Cea negraita smerenia Cuvantului lui Dumnezeu, cu ochii mintii, mai inainte vazand-o, Avacum a strigat: de la miazazi va veni Dumnezeu Mantuitorul nostru, Caruia, intampinandu-L, sa-I cantam: Aliluia !

Icosul 9

Asa a iubit Dumnezeu lumea, incat pe Unicul Sau Fiu, Domnul nostru Iisus Hristos, L-a trimis sa mantuiasca de pacate lumea, pe care vazandu-L in pestera nascut cu smerenie, sa-L laudam, strigand:

Iisuse, Cela ce din dragoste pentru noi Te-ai nascut, umple inima mea de dragoste pentru Tine.

Iisuse, Cela ce pe pamant Te-ai aratat ca sa izbavesti lumea de pacate, da-mi mie sa urasc toate pacatele.

Iisuse, Cela ce din dragoste pentru oameni Te-ai smerit in chip de rob, da-mi dragoste si ravna pentru binele aproapelui.

Iisuse, Cela ce Te-ai aratat ascultator voiei Tatalui, da-mi si mie ascultare de toate poruncile Lui.

Iisuse, Cela ce prunc Te-ai adus de Sfanta Ta Maica in Biserica, da-mi sa iubesc Biserica Ta.

Iisuse, Cela ce prin stea ai luminat pe magi, lumineaza si inima mea, pe care o a intunecat pofta cea rea.

Iisuse, Cela ce pentru binele omenirii ai venit in lume, nu ma lipsi pe mine de binele Tau ceresc.

Iisuse, Cela ce ai aparat pe magi de rautatea lui Irod, apara-ma si pe mine de toata rautatea omeneasca.

Iisuse, inflacareaza-mi inima de dor pentru Tine, precum ai inflacarat inima celor trei magi.

Iisuse, condu-ma pe calea cea sigura, care duce la Tine, precum ai condus pe magi prin stea.

Iisuse, da-mi si-n viata aceasta, si-n cea viitoare, sa aud corul cel dulce al ingerilor.

Iisuse, Care pentru mantuirea noastra Te-ai nascut om, mantuieste-ma pe mine, pacatosul.

Iisuse, Fiul lui Dumnezeu, Cela ce cu trupul in pestera Te-ai nascut, mantuieste-ma.

Condacul 10

Pruncule, Iisuse, da-ne noua sa Te iubim pe Tine mai mult decat am iubit pacatul si sa facem de acum numai voia Ta cea sfanta, cantand neincetat: Aliluia !

Icosul 10

Pe Hristos Cel ce S-a nascut din Fecioara Maria in chip negrait, cu in-gerii toti sa-L laudam, strigand:

Iisuse, curatenia desavarsita, de toata intinaciunea curateste-ma.

Iisuse, izvorul vietii, da-mi viata cea vesnica.

Iisuse, frumusetea desavarsita, da-mi frumusetea cea dintai, pe care din cauza pacatelor am pierdut-o.

Iisuse, blandetea desavarsita, da-mi sa fiu bland cu semenii mei.

Iisuse, izvorul intelepciunii, intelepteste-ma.

Iisuse, lumina cea pururea vesnica, lumineaza-ma.

Iisuse, facatorul meu, nu ma lasa sa pier.

Iisuse, de bolile cele trupesti, care vin pentru pacatele mele, tamaduieste-ma.

Iisuse, de patimile cele sufletesti, curateste-ma.

Iisuse, de gandurile cele rele, izbaveste-ma.

Iisuse, de nalucirile diavolesti, fereste-ma.

Iisuse, de obiceiul cel rau al patimilor, mantuieste-ma.

Iisuse, Fiul lui Dumnezeu, Cela ce cu trupul in pestera Te-ai nascut, mantuieste-ma.

Condacul 11

Slava intru cei de sus, cetele ingeresti in Betleem, inaintea pastorilor au statut cantand, la Nasterea Ta, Hristoase, iar noi, pacatosii pe pamant Te laudam, strigand: Aliluia !

Icosul 11

Dumnezeu oamenilor S-a aratat, asemenea si in pestera S-a nascut cu trup, ca pe noi cei cazuti in pacate, sa ne faca fiii Lui, pentru care, cu multumita, asa-I cantam:

Iisuse, Cela ce ai venit in lume cu trupul, da-mi sa Te iubesc mai mult decat am iubit placerile lumii.

Iisuse, Cela ce ai luat trup pentru mine pacatosul, da-mi sa Te iubesc mai mult decat indulcirile trupesti.

Iisuse, Cela ce pentru pacatosi Te-ai nascut, fa-ma sa urasc din tot sufletul pacatul.

Iisuse, Cuvantul lui Dumnezeu cel intrupat, da-mi sa nu spun niciodata cuvinte necuviincioase.

Iisuse, Cela ce voiesti sa se mantuiasca toti oamenii, fa sa nu piara nici un suflet din cauza purtarii mele celei rele.

Iisuse, Cela ce prin Intruparea Ta ne-ai dat noua spre viata vesnica Sfantul Trup si Cinstitul Sange al Tau, fa-ne vrednici impartasirii acestora.

Iisuse, Cela ce Te-ai nascut in pestera saraca, nu Te scarbi nici de saracia sufletului meu, cand vii sa locuiesti in el prin impartasirea cu Sfintele Taine.

Iisuse, cand ma apropii de Tine, in Sfintele Taine, fa-ma sa vin cu toata cucernicia, cu frica, cu credinta si cu dragostea.

Iisuse, cand ma apropii de Tine, fereste-ma de rautatea lui Irod.

Iisuse, pe preotii Tai, cand slujesc Sfanta Liturghie, curateste-i de toata necuratia si-i fa vrednici slujirii acestei Taine dumnezeiesti.

Iisuse, pe credinciosii Tai, care iau parte la Sfanta Liturghie, de darurile Tale cele ceresti ii impartaseste.

Iisuse, pe cei ce iubesc buna cuviinta Bisericii Tale, cu darurile cele vesnice ii rasplateste.

Iisuse, Fiul lui Dumnezeu, Cela ce cu trupul in pestera Te-ai nascut, mantuieste-ma.

Condacul 12

Tatal bine a voit, Cuvantul trup S-a facut si Fecioara a nascut pe Dumnezeu intrupat, cu umbrirea Sfantului Duh, Steaua vesteste, magii se inchina, pastorii se minuneaza si toata faptura se bucura, cantand: Aliluia!

Icosul 12

Iata, a venit chemarea tuturor, Hristoase, curatirea, lumina, izbavirea, pacea, sanatatea, bunatatea, pe care primindu-le credinciosii cu inimi curate, sa-I strigam :

Iisuse, Domnul pacii, potoleste razboaiele si da lumii pacea Ta.

Iisuse, izvorul pacii, impaca pe toti care sunt invrajbiti.

Iisuse, facatorul pacii, pe sotii care sunt despartiti, uneste-i iarasi in pace si in dragoste.

Iisuse, Cela ce pe pamant Te-ai aratat ascultator Parintelui Tau, intoarce pe fii cu dragoste catre parintii lor.

Iisuse, Cela ce Te-ai aratat prunc, pe copiii nostri ii ocroteste.

Iisuse, pe cei tineri ii intelepteste si pe calea invataturilor Tale ii calauzeste.

Iisuse, pe batrani ii sprijineste si cu darul rabdarii si al intelepciunii ii impodobeste.

Iisuse, pe cei buni, in bunatate ii pazeste.

Iisuse, pe cei rai, de la rautatea lor ii intoarce.

Iisuse, pe cei rataciti de la adevar, pe calea cea dreapta ii intoarce cu bunatatea Ta.

Iisuse, pe cei bolnavi si suferinzi ii tamaduieste.

Iisuse, pe Sfanta Biserica Ta in pace si liniste o pazeste.

Iisuse, Fiul lui Dumnezeu, Cela ce cu trupul in pestera Te-ai nascut, mantuieste-ma.

Condacul 13

O ! Prea dulce Iisuse, Cela ce in pestera Te-ai nascut cu trupul, primes-te si de la noi aceasta smerita rugaciune, precum ai primit daruri de la magi si cantare de la pastori, si departeaza de la noi toata rautatea, cearta, vrajmasia, obiceiul cel rau si toate ispitele si necazurile ce vin asupra noastra, ca traind in pace si buna intelegere unii cu altii, cu un gand sa Te laudam pe Tine, Dumnezeu Cel de Sus, cantand : Aliluia ! (de 3 ori).

Apoi se zice iarasi Icosul 1 si Condacul 1.

 

Compilato a cura dell'igumeno Ambrogio (Patriarcato di Mosca) Torino, A.D. 2013

Răspândește:
Pagina principală  >  Texte slujbelor