Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?locale=it&cat_id=35&id=205  Mirrors.php?locale=it&cat_id=35&id=602  Mirrors.php?locale=it&cat_id=35&id=646  Mirrors.php?locale=it&cat_id=35&id=4898  Mirrors.php?locale=it&cat_id=35&id=2779 
Mirrors.php?locale=it&cat_id=35&id=204  Mirrors.php?locale=it&cat_id=35&id=206  Mirrors.php?locale=it&cat_id=35&id=207  Mirrors.php?locale=it&cat_id=35&id=208  Mirrors.php?locale=it&cat_id=35&id=3944 
Mirrors.php?locale=it&cat_id=35&id=647         
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 11 ottobre 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 4 novembre 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 11
  La BBC ucraina scopre che la chiesa scismatica non ha alcun dato ufficiale sui numeri dei trasferimenti di parrocchie

Orthochristian.com, 28 febbraio 2019

Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Condividi:

foto: BBC

La BBC News ucraina ha condotto le proprie indagini sul calcolo del numero di comunità che hanno cambiato giurisdizione dalla Chiesa ucraina canonica alla chiesa scismatica e ha scoperto che, nonostante dichiarazioni costanti su centinaia di parrocchie trasferite, non ci sono, in effetti, dati organizzati sull'argomento.

Le autorità statali e gli scismatici ucraini sostengono che si sono trasferite almeno 350 parrocchie, mentre la Chiesa canonica ha affermato che solo 36 parrocchie si sono trasferite volontariamente, mentre altre 52 sono state sequestrate sia fisicamente che con votazioni falsificate.

I giornalisti della BBC hanno parlato con diversi funzionari responsabili degli affari religiosi e rappresentanti della "Chiesa ortodossa dell'Ucraina" scismatica per vedere se c'era una lista ufficiale di parrocchie che hanno cambiato giurisdizione.

"Ma abbiamo scoperto che non c'era niente del genere. Uno dei nostri interlocutori ha ammesso che persino i funzionari di alto grado che esprimono cifre specifiche non possono riferirsi a dati ufficiali", riferisce la BBC.

La stessa risposta è stata ricevuta da un rappresentante della "Chiesa ortodossa dell'Ucraina": non esiste un registro ufficiale delle parrocchie.

"Non ci sono dati ufficiali su un elenco di parrocchie trasferite alla Chiesa ortodossa dell'Ucraina", ha detto il capo del comitato statale per gli affari religiosi Andrej Jurash, anche se ha affermato che "tutti esprimono tendenze generali e un numero approssimativo".

Allo stesso tempo, tutti sembrano riferirsi a una mappa interattiva delle transizioni gestita dal Servizio di informazione religiosa dell'Ucraina (RISU), sebbene il direttore del sito Taras Antonshevskij abbia ammesso che ci sono stati diversi casi in cui informazioni errate sono state aggiunte alla mappa. Il designer della mappa Dmitrij Gorevoj ha spiegato che la mappa viene aggiornata in base alle informazioni dei media locali e dei social network.

Inoltre, l'arciprete Aleksandr Bakhov, capo del dipartimento legale della Chiesa canonica, ha rivelato in precedenza che le parrocchie trasferite erano state registrate non nella nuova chiesa, ma nel "patriarcato di Kiev" scismatico, che ha aderito alla nuova struttura ma continua a esistere legalmente. Da allora la nuova chiesa è stata ufficialmente registrata, ma con lo stesso nome legale della Chiesa canonica.

Condividi:
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 11