Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?cat_id=36&id=205  Mirrors.php?cat_id=36&id=602  Mirrors.php?cat_id=36&id=646  Mirrors.php?cat_id=36&id=4898  Mirrors.php?cat_id=36&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=36&id=204  Mirrors.php?cat_id=36&id=206  Mirrors.php?cat_id=36&id=207  Mirrors.php?cat_id=36&id=208  Mirrors.php?cat_id=36&id=3944 
Mirrors.php?cat_id=36&id=647         
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 1 marzo 2018)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 12
  Che cosa dice l’iscrizione sul retro della mia croce?

Dal blog di padre John Whiteford

1 agosto 2018

Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Condividi:

Che cosa dice l’iscrizione sul retro della mia croce?

Ci sono due iscrizioni comuni sul retro delle croci battesimali russe:

1. Probabilmente la più comune è "Спаси и сохрани" (Spasi i sokhrani), che significa "Salva e proteggi".

2. La seconda iscrizione più comune è "Да воскреснет Бог, и разыдутся врази Его, и да бежат от лица Его ненавидящей Его..." (Da voskresnet Bog, i razidutsja vrazi ego, i da bezhat ot litsa Ego nenavidjashchei Ego...). Questa è talvolta chiamata "croce dei vecchi credenti", e il testo è la versione slavonica pre-nikoniana della preghiera che si dice poco prima di andare a letto, e che si basa sul Salmo 67 [68]: "Risorga Dio e si disperdano i suoi nemici, quanti lo odiano fuggano davanti al suo volto". La preghiera nel libro di preghiere continua così: "Come sparisce il fumo, così spariscano; come si scioglie la cera dinanzi al volto del fuoco, così periscano i demòni dinanzi al volto di coloro che amano Dio e che, segnandosi col segno della Croce, dicono esultanti: Gioisci, preziosissima e vivifica Croce del Signore, scaccia i demòni per la potenza di colui che su di te fu crocifisso, il nostro Signore Gesù Cristo; disceso agli inferi, egli ha vinto la potenza del diavolo e ti ha donato a noi, Croce preziosa, per respingere ogni nemico. O preziosissima e vivificante Croce del Signore! Assieme alla nostra Sovrana, la Vergine Madre di Dio, e a tutti i santi, vieni in mio aiuto nei secoli. Amen". (Per questa preghiera nella recensione dei vecchi credenti, cfr. Old Orthodox Prayer Book, trad. dei sacerdoti Pimen Simon e Theodore Jurewicz e dello ieromonaco German Ciuba (Erie, PA: Old Rite Russian Orthodox Church of the Nativity of Christ, 1996), p. 45n).

Condividi:
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 12