Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?cat_id=36&id=205  Mirrors.php?cat_id=36&id=602  Mirrors.php?cat_id=36&id=646  Mirrors.php?cat_id=36&id=4898  Mirrors.php?cat_id=36&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=36&id=204  Mirrors.php?cat_id=36&id=206  Mirrors.php?cat_id=36&id=207  Mirrors.php?cat_id=36&id=208  Mirrors.php?cat_id=36&id=3944 
Mirrors.php?cat_id=36&id=647         
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 1 marzo 2018)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 12
  Obbedienza alla Chiesa

Dal blog di padre John Whiteford

4 maggio 2018

Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Condividi:

Un cristiano ortodosso è obbligato a seguire tutto ciò che insegna la Chiesa, o c'è qualche margine di discrezionalità lasciato alla scelta individuale?

Se la Chiesa insegna chiaramente qualcosa, allora un cristiano ortodosso che desidera andare in paradiso dovrebbe sforzarsi di abbracciare quell'insegnamento e obbedire con tutto il cuore e con tutta l'anima.

Cristo ci ha insegnato:

"Chi ascolta voi ascolta me, chi disprezza voi disprezza me. E chi disprezza me disprezza colui che mi ha mandato" (Luca 10:16).

E così l'obbedienza alla Chiesa è l'equivalente dell'obbedienza a Cristo. E così, per esempio, quando le Scritture, come comprese e spiegate dalla Chiesa, ci insegnano che qualcosa è proibito oppure è obbligatorio, questo dovrebbe risolvere la questione.

Inoltre, il settimo Concilio ecumenico ha dichiarato:

"Se qualcuno infrange una tradizione ecclesiastica, scritta o non scritta, che sia anatema".

Ma naturalmente ciò vale per ciò che la Chiesa insegna realmente. Quando si tratta di questioni che sono discutibili, nella misura in cui il dibattito ha un reale valore, potrebbe esserci spazio per un ragionevole disaccordo. Quindi, se c'è una questione su ciò che la Chiesa insegna, tale questione deve essere esaminata per i suoi meriti. Tuttavia, spesso le persone cercano di sollevare domande su argomenti che non sono dubbi, e quindi se ti sorprendi ad arrampicarti sugli specchi nel tentativo di trovare una giustificazione per ignorare qualcosa che sai che la Chiesa insegna davvero, dovresti sapere che alla fine noi dovremo rendere conto a Dio, che sa se stiamo solo inventando delle scuse perché non vogliamo ascoltare la Chiesa.

Condividi:
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 12