Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?cat_id=36&id=205  Mirrors.php?cat_id=36&id=602  Mirrors.php?cat_id=36&id=646  Mirrors.php?cat_id=36&id=4898  Mirrors.php?cat_id=36&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=36&id=204  Mirrors.php?cat_id=36&id=206  Mirrors.php?cat_id=36&id=207  Mirrors.php?cat_id=36&id=208  Mirrors.php?cat_id=36&id=3944 
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 30 luglio 2017)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 12
  L'unzione generale e la Settimana Santa

dal blog di padre John Whiteford

8 aprile 2017

Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Condividi:

Perché voi non celebrate il servizio dell'unzione degli infermi al Mercoledì Santo?

La pratica comune tra i greci, gli antiocheni, e in alcune altre parrocchie, di celebrare l'uzione generale alla sera del Mercoledì Santo non è una pratica antica. Non v'è alcuna menzione di fare questa funzione in quel giorno nel Tipico, o nel Triodio. Il servizio dell'unzione non fa menzione della Settimana Santa, e così si trova completamente al di fuori del ciclo liturgico della Settimana Santa.

V'è un servizio stabilito per la sera del Mercoledì Santo, e questo è il Mattutino del Giovedi Santo, che è ciò che facciamo nella nostra parrocchia. Questo servizio commemora l'istituzione dell'eucaristia, la Cena Mistica, la lavanda dei piedi dei discepoli e il tradimento di Cristo da parte di Giuda. Questo servizio non è quindi una parte irrilevante della Settimana Santa, ma purtroppo, quelle parrocchie che fanno l'unzione generale al Mercoledì Santo, raramente fanno questo servizio.

Allora, come è possibile che questa pratica abbia avuto origine? Ci sono prove di celebrazioni antiche dell'unzione generale in concomitanza con la Settimana Santa, – anche se questa non è mai stata la pratica universale. In tempi diversi, l'unzione è stata fatta al Sabato di Lazzaro, al Sabato Santo, o al Giovedì Santo. L'unzione è il sacramento della guarigione, sia dell'anima sia del corpo. Chi è gravemente malato può chiedere al sacerdote di fare un servizio di unzione, in modo che la parrocchia possa pregare per la sua guarigione. Anche chi soffre di una grave malattia spirituale può fare lo stesso. Se si leggono le lettere del santo padre Ioann (Krestjankin), per esempio, si trova che egli consiglia spesso ai fedeli di chiedere l'unzione, di portare a casa l'olio dell'unzione e di ungersi con esso tutti i giorni. Lo scopo di fare un'unzione generale in concomitanza con la Settimana Santa era quello di preparare spiritualmente i fedeli per la Settimana Santa.

Durante il periodo dell'occupazione turca, c'era una ragione più prosaica per la diffusione di questa pratica, una ragione per servire l'unzione il giorno precedente la Liturgia vesperale del Giovedì Santo. I turchi avevano reso molto difficile per la Chiesa educare correttamente il suo clero. Di conseguenza, i soli preti istruiti erano generalmente monaci, e così solo loro avevano di solito una benedizione per ascoltare le confessioni. Ciò aveva portato alla sfortunata pratica della comunione infrequente, perché in generale non era possibile per i laici confessarsi da tali sacerdoti, e durante la Settimana Santa, la richiesta di confessioni era superiore all'offerta di quei sacerdoti che le potevano ascoltare. E così l'unzione generale del Mercoledì Santo era servita come un sostituto per la confessione, in modo che i fedeli potessero ricevere la comunione alle liturgie della Settimana Santa che sarebbero seguita. La pratica originale era di non spostare il Mattutino del Giovedì Santo, ma piuttosto di precederlo. Tuttavia, se si fa pienamente il servizio dell'unzione generale, ci vogliono circa 3 ore, senza contare tutto il tempo necessario per ungere i fedeli, e così nel tempo il Mattutino del Giovedì Santo è stato generalmente sostituito dall'unzione. Il motivo per cui la pratica si è sviluppata è comprensibile, ma è problematico per un paio di ragioni.

1. L'unzione, in circostanze normali, non deve essere utilizzata come sostituto per la confessione. In realtà, nella pratica russa, ci si doveva essere confessati di recente al fine di ricevere l'unzione. I problemi creati dalla dominazione turca non erano la normalità, ma non v'è alcun motivo per cui l'eccezione dovrebbe diventare la norma, quando l'eccezione non è più necessaria.

2. Questa pratica ha generalmente incoraggiato l'indifferenza alla necessità della confessione regolare.

3. In questo modo il servizio in questo giorno, come già detto, oscura alcune delle commemorazioni più importanti della Settimana Santa.

Per coloro che sono cresciuti con la pratica del fare l'unzione generale al Mercoledì Santo, si tratta di uno dei servizi più frequentati, e posso capire la loro riluttanza a cambiarlo. Ma sia quel che sia, questa non è la pratica russa, e noi non abbiamo mai fatto così nella nostra parrocchia.

Inoltre, anche se volessi adottare questa pratica (cosa che non voglio), il nostro vescovo non la permetterebbe. Nella Chiesa ortodossa russa fuori dalla Russia, diversi vescovi hanno pratiche diverse, ma in genere non consentono a un solo prete di servire da solo l'unzione generale. Alcuni vescovi consentono di servire l'unzione generale solo quando essi stessi presiedono, e in genere richiedono che 6 sacerdoti concelebrino con loro – il servizio ideale dovrebbe avere 7 sacerdoti o vescovi concelebranti (per 7 letture dell'Epistola e del Vangelo, e 7 unzioni). Il nostro vescovo serve questa funzione una volta la Quaresima, quando facciamo il nostro ritiro quaresimale del clero, cosa che permette la presenza di abbastanza sacerdoti per servirlo. L'arcivescovo Peter permette ai sacerdoti di servire questa funzione in altre parti della diocesi, senza la necessità che lui la presieda, ma ci deve essere un minimo di due sacerdoti, e preferibilmente almeno 3. Ma fare questa funzione invece del Mattutino del Giovedì Santo non è la prassi normale in qualsiasi parte della ROCOR di cui io sia a conoscenza.

Io credo che la pratica del fare l'Unzione generale durante la Quaresima come un aiuto per la preparazione della Settimana Santa abbia un valore, e potremo, in futuro, servirla, se almeno un altro prete è disposto a concelebrare con me. Se sarà così, proveremo probabilmente a farla durante la sesta settimana della Quaresima (a seconda di quando cade l'Annunciazione). Ma io non riesco a immaginare di non servire il Mattutino del Giovedì Santo, ed è un peccato che tanti cristiani ortodossi non abbiano mai visto questo servizio effettivamente celebrato.

Vorrei anche incoraggiare un maggior numero di nostri parrocchiani a chiedere l'unzione quando hanno una malattia grave, fisica o spirituale (come una dipendenza, una depressione, ecc).

Condividi:
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 12