Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?cat_id=36&id=205  Mirrors.php?cat_id=36&id=602  Mirrors.php?cat_id=36&id=646  Mirrors.php?cat_id=36&id=4898  Mirrors.php?cat_id=36&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=36&id=204  Mirrors.php?cat_id=36&id=206  Mirrors.php?cat_id=36&id=207  Mirrors.php?cat_id=36&id=208  Mirrors.php?cat_id=36&id=3944 
Mirrors.php?cat_id=36&id=647         
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 2 marzo 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 4 gennaio 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 12
  Il matrimonio è eterno?

Dal blog di padre John Whiteford

Venerdì 15 novembre 2013

Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Condividi:

Domanda: La Chiesa insegna che il vincolo matrimoniale è indissolubile ed eterno, come il legame tra Cristo e la sua Chiesa?

Senza dubbio, non c'è un matrimonio in cielo nello stesso senso in cui questo esiste in questa vita. I sadducei, che negavano la risurrezione, presentarono a Cristo un argomento che, pensavano, avrebbe mostrato l'assurdità del risorgere. Presentarono il caso di una donna che aveva sposato sette fratelli l'uno dopo l'altro, ma ognuno di loro morì senza generare figli da lei, e poi finalmente morì anche la donna. E così chiesero a Cristo "Alla risurrezione, di quale dei sette sarà moglie? Poiché tutti l'hanno avuta" (Matteo 22:28).

La risposta di Cristo fu: "Voi vi ingannate, non conoscendo né le Scritture né la potenza di Dio. Alla risurrezione infatti non si prende né moglie né marito, ma si è come angeli nel cielo" (Matteo 22:29-30).

I padri dicono che abbiamo il matrimonio e la procreazione in questa vita perché abbiamo la morte, ma nella vita a venire, dove non c'è la morte, non è necessaria la procreazione, e quindi non c'è nessun matrimonio. Per esempio san Giovanni Damasceno, parlando della risurrezione, dice:

"Perché essi saranno, dice il Signore, come gli angeli di Dio [Marco 12:25]: non ci sarà più il matrimonio né la procreazione di figli. Il divino apostolo, in verità, dice: La nostra patria è nei cieli e di là aspettiamo come salvatore il Signore Gesù Cristo, il quale trasfigurerà il nostro misero corpo per conformarlo al suo corpo glorioso [Filippesi 3:20-21]: questo non significa trasformazione in un'altra forma (Dio non voglia!), ma piuttosto cambiamento dalla corruzione all'incorruttibilità" (Esposizione della fede ortodossa, 4:27).

I santi Pietro e Febronia

Ma la domanda rimane: rimarranno alcuni legami di relazione tra un marito e una moglie che continueranno oltre la tomba? Non possiamo rispondere definitivamente a questa domanda, anche se forse la vita dei santi Pietro e Febronia di Murom ci dà qualche motivo di credere che un tale legame continua in un certo senso. In questa coppia, che è venerata come esempio di amore coniugale cristiano, entrambi ricevettero la tonsura monastica prima della morte, ma avevano espresso il desiderio si essere sepolti insieme. Anche se separati, si addormentarono nel Signore a pochi minuti l'uno dall'altra. A causa della loro tonsura monastica molti ritennero inadeguato seppellirli insieme, e i loro funerali furono tenuti in due chiese diverse. Tuttavia, le loro bare furono trovate vuote, e i loro corpi furono trovati insieme nella tomba che san Pietro aveva voluto per loro. I loro corpi furono riportati alle rispettive bare, ma quando questo accadde ancora una volta, nessuno osò separarli di nuovo.

Condividi:
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 12