Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=205  Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=602  Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=646  Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=4898  Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=204  Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=206  Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=207  Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=208  Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=3944 
Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=647         
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 11 ottobre 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 4 novembre 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 11
  La Russia dovrebbe avere paura di un'invasione polacco-lituana?

È arrivato il momento di ribaltare la percezione della tradizionale narrativa anti-russa

di Alicia Scholts

Russia Insider, 16 giugno 2015

Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Condividi:

La difesa della Lavra della Trinità e di san Sergio contro i polacchi nel 1610. Dipinto di Sergej Milradovich

È il 1611. Dopo oltre un anno di occupazione da parte della Confederazione polacco-lituana e dopo successive invasioni, i moscoviti si ribellano. Anche se questo alla fine riporta Mosca sotto il controllo russo, non impedisce ripetuti tentativi da parte dei polacchi di catturare le terre russe negli anni a venire, ed è nel 1618 che è firmato l'armistizio di Deulino, che dà alla Confederazione il controllo di vari territori conquistati, tra cui la tanto contesa città di Smolensk.

Cerchiamo quindi di inserire questo fatto storico nel dibattito contemporaneo in tema di 'aggressione russa'. La Polonia ha invaso la Russia. Questo è un fatto. Non è che io pensi che molti ne siano consapevoli, nei media maggioritari. Ma come, non è possibile... esiste solo un aggressore: la malvagia Russia. E perché risalire indietro al periodo pre-sovietico? La storia dell'Europa orientale inizia a quanto pare con la rivoluzione russa. Da allora gli ex paesi del blocco sovietico come la Polonia e la Lituania sono stati repressi e apparentemente continuano a esserlo, nonostante il fatto che sono stati 'liberati' per oltre due decenni.

L'isteria anti-russa propagata dagli stati baltici e dai paesi dell'Europa dell'Est come la Polonia, e ora l'Ucraina, è a dir poco ridicola. È il momento che questi stati smettano di riscrivere la loro storia – come sembra essere la moda del momento – e invece inizino a impararla. Altrimenti, la Russia potrebbe facilmente prendere i recenti piani per militarizzare ulteriormente la Polonia e la Lituania e creare il panico tra la popolazione simile – con la paura di una nuova invasione, come quella hanno sopportato alcuni secoli indietro. Sembra assurdo, ma così fa l'isteria di massa che circonda una potenziale invasione russa.

Possiamo per favore iniettare un po' di buon senso nel dibattito geopolitico, prima che sia troppo tardi?

Condividi:
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 11