Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=205  Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=602  Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=646  Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=4898  Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=204  Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=206  Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=207  Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=208  Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=3944 
Mirrors.php?cat_id=35&locale=it&id=647         
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 7 maggio 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 4 giugno 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 11
  Ex presidente del parlamento: la Georgia non dovrebbe in alcun modo riconoscere la "Chiesa ortodossa dell'Ucraina"

di Tat'jana Chajka

Unione dei giornalisti ortodossi, 14 marzo 2019

Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Condividi:

il capo del partito politico "Movimento democratico" ed ex presidente del parlamento Nino Burjanadze

La Georgia non dovrebbe riconoscere la "Chiesa ortodossa dell'Ucraina", e non lo farà, ha detto la leader del partito politico di opposizione "Movimento Democratico" Nino Burjanadze.

L'ex presidente del parlamento ha sottolineato che il catholicos-patriarca Elia II di Tutta la Georgia tratta la "questione ucraina" con grande cautela e prenderà solo decisioni che mirano alla pace, ha detto in un'intervista a RIA Novosti.

"Assolutamente no. E ho fatto questa dichiarazione non appena il Tomos è stato proposto da Costantinopoli e persino prima, secondo la mia opinione. L'ho detto, in nessun modo", ha sottolineato la leader politica.

Ha notato che ciò che sta accadendo tra Costantinopoli e Kiev è "non è affatto una questione religiosa, è una questione assolutamente politica, un desiderio di allontanare Kiev e l'Ucraina dalla Russia e dalla Chiesa ortodossa russa il più possibile".

Inoltre, ha ricordato che a suo tempo la Chiesa ortodossa russa non ha riconosciuto l'indipendenza delle chiese dell'Abkhazia e dell'Ossezia del Sud dalla Chiesa georgiana.

"Sono assolutamente sicura che la Chiesa georgiana non dovrebbe e non vorrà farlo. Vi dirò francamente che prima di partire per la Russia, ho incontrato il nostro patriarca, che assume sempre una posizione molto moderata, una posizione di riavvicinamento con la Russia, una posizione di miglioramento delle relazioni. E ho visto che è molto cauto riguardo a questo problema e prenderà solo quelle decisioni che mirano alla pace, al buon vicinato, alla buona cooperazione tra Georgia e Russia, Russia e Ucraina, Georgia e Ucraina", ha detto Nino Burjanadze.

Ricordiamo che nel gennaio 2019, una delegazione del Patriarcato di Costantinopoli ha incontrato il catholicos-patriarca Elia II di Tutta la Georgia e membri del Santo Sinodo della Chiesa ortodossa georgiana, ma questo incontro non ha cambiato la posizione della Chiesa georgiana in merito al riconoscimento della "Chiesa ortodossa dell'Ucraina". Secondo il locum tenens patriarcale, il metropolita Shio (Mujiri) di Senaki e Chkhorotsku, la questione ucraina sarà discussa dal Sinodo della Chiesa ortodossa georgiana in primavera. Fino al prossimo incontro del Sinodo, il Patriarcato di Georgia non prenderà alcuna decisione.

Il 27 dicembre 2018, il Sinodo della Chiesa georgiana ha rinviato la discussione sulla situazione della chiesa in Ucraina al prossimo incontro.

Condividi:
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 11