Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?cat_id=35&id=205  Mirrors.php?cat_id=35&id=602  Mirrors.php?cat_id=35&id=646  Mirrors.php?cat_id=35&id=4898  Mirrors.php?cat_id=35&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=35&id=204  Mirrors.php?cat_id=35&id=206  Mirrors.php?cat_id=35&id=207  Mirrors.php?cat_id=35&id=208  Mirrors.php?cat_id=35&id=3944 
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 22 aprile 2016)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 11
  5 ragioni per cui l'Ucraina è una maggiore minaccia alla pace rispetto alla Corea del Nord

di Adam Garrie

The Duran

3 maggio 2017

Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Condividi:

Quanto segue non rientra nella narrativa occidentale, ma l'Ucraina è una minaccia molto più grande per la propria gente e per i suoi vicini di quanto lo sia o lo sia stata da decenni la Corea del Nord. Spesso la gente pensa alla penisola coreana come regione volatile, una regione pericolosa, una regione "armata fino ai denti" e imprevedibile. In particolare, gli USA hanno accusato la Corea del Nord di essere una minaccia per la pace e la stabilità regionale. Obiettivamente, c'è una certa verità in tutto questo, ma la zona demilitarizzata che separa i due stati coreani è molto meno instabile del confine Siria/Iraq attualmente controllato dall'ISIS. Tuttavia, quando si tratta di minacciare l'instabilità regionale e provocare spargimenti di sangue, c'è un posto molto più mortale e instabile rispetto alla penisola coreana... la zona di guerra tra l'Ucraina fascista e le repubbliche popolari del Donbass. Nonostante il fatto che la Corea del Sud e del Nord siano tecnicamente ancora in guerra, la regione è stata notevolmente stabile e calma dopo il cessate il fuoco che nel 1953ha posto termine al conflitto armato nella penisola. Nonostante alcuni movimenti preoccupanti sulla zona demilitarizzata che separa le due Coree dal 1953, La vita nella Corea del Sud e del Nord si è sviluppata in modo tale che tutti i coreani vivano la loro vita quotidiana in modo normale secondo le norme che ogni singolo stato coreano ha fissato per i suoi cittadini nei decenni successivi al periodo caldo della guerra coreana. Con tutta la sua esplosione retorica, la Corea del Nord rimane tecnicamente impegnata in una politica di "non tirare il primo colpo" per quanto riguarda le armi nucleari. A causa di questo, non svegliare il can che dorme sarebbe un buon consiglio per le forze più guerrafondaie di Washington. Confrontiamo tutto questo con il conflitto Ucraina / Donbass.

1. Durata e natura dei conflitti

L'Ucraina, un paese che era unito tra il 1991 e il 2014, ma con profonde divisioni politiche, si è spezzata. Le repubbliche popolari di Donetsk e di Lugansk sono sorte dopo il colpo di stato fascista a Kiev. Da allora le forze regolari, i mercenari e i terroristi fedeli a Kiev hanno invaso e attaccato le due repubbliche, quasi senza sosta. Ciò è in totale violazione dell'accordo di cessate il fuoco di Minsk II, che a differenza del successo del cessate il fuoco della guerra coreana, era morto in partenza. La guerra ucraina di aggressione contro le repubbliche del Donbass è iniziata nel febbraio 2014 e continua ancora oggi. È già andata avanti per 37 mesi più della guerra di Corea. Quella guerra è andata avanti tra il giugno 1950 e il luglio 1953 prima che il cessate il fuoco entrasse in vigore. Oltre a ciò, sono stati tentati attacchi terroristici alla vicina Russia, attacchi fortemente prevenuti dai servizi di sicurezza russi. Al contrario, l'ultima volta che la RPDC ha violato il cessate il fuoco con la Corea del Sud è stato nel 1975 quando i soldati della Corea del Nord hanno commesso un "assassinio d'ascia" di due soldati americani che tagliavano un albero nella zona demilitarizzata. Quando tutto fu detto e fatto, gli USA reagirono tagliando il resto dell'albero come "dimostrazione di forza".

2. Armi chimiche

Mentre nessun armamento pesante è stato usato da uno stato coreano all'altro dal 1953, l'Ucraina è colpevole di aver usato armi chimiche illegali sugli obiettivi civili nel Donbass. Le indagini da parte della Federazione Russa hanno concluso che il fosforo bianco è stata l'arma chimica scelta da Kiev quando attaccava il Donbass.

3. Morti

Mentre la morte non è stata una caratteristica quotidiana della vita coreana dal 1953, non si può dire lo stesso per il Donbass. A partire dal dicembre 2016, le Nazioni Unite hanno riferito che quasi 10.000 persone, tra cui donne e bambini, sono morte nel conflitto del Donbass, e molti suggeriscono che la cifra delle Nazioni Unite sia bassa, rispetto alle realtà ancora più atroci nella zona. Molte persone, tra cui civili, sono morte da allora. Al di là delle morti, la tortura e lo stupro, incluso lo stupro di bambini, sono una caratteristica della guerra di aggressione di Kiev. Nessun fenomeno analogo esiste negli stati coreani.

4. Maturità politica

Sebbene entrambe le Coree abbiano l'obiettivo di unire la penisola sotto le rispettive bandiere, e qindi non riconoscono la legittimità politica dell'altro stato, in realtà entrambi accettano il fatto che per il prossimo futuro dovranno vivere fianco a fianco. Nemmeno i più radicali anticomunisti in Corea del Sud progettano di prendere d'assalto la frontiera in una "guerra di liberazione", né la Corea del Nord trasformerà Seul in un "mare di fiamme" se non sarà provocata. È tutta pomposa retorica, ed è stato così dagli anni '50. Proprio come la Repubblica Federale Tedesca e la Repubblica Democratica Tedesca hanno vissuto fianco a fianco senza impegnarsi in guerra, una simile "pace fredda" esiste tra le Coree del Sud e del Nord.

Al contrario, l'Ucraina è completamente confusa circa la propria posizione sulle Repubbliche del Donbass. Da un lato affermano che il territorio fa parte di uno Stato ucraino unitario, ma dall'altro tagliano l'acqua, l'energia elettrica e altre forniture vitali alle repubbliche. L'Ucraina ha rimosso per legge i diritti dei cittadini di lingua russa in tutto il paese e ha cancellato il russo dai media ucraini. Il regime di Kiev rifiuta di permettere ai treni dal Donbass di entrare nelle regioni controllate da Kiev e non rilascia passaporti e certificati di nascita ai cittadini del Donbass, cosa che ha portato la Russia ad accettare i documenti legali emessi nelle Repubbliche del Donbass come documenti legittimi. L'Ucraina chiama la gente del Donbass "terroristi", "agenti russi", e tutto quel che serve a farli sentire il più lontano possibile. Al contrario, né Pyongyang né Seul mettono in dubbio la "coreanità" di quelli che vivono dall'altra parte della zona demilitarizzata. Proprio ieri, il presidente Putin ha affermato che Mosca non ha attirato le repubbliche Donbass nel suo regno, ma Kiev semplicemente le ha tagliate fuori, le ha isolate, le ha allontanate e le ha respinte. Si potrebbe aggiungere l'inevitabilità storica a questo elenco.

5. La questione nucleare

Mentre in Ucraina non ci sono più armi nucleari, ci sono molte centrali nucleari e la maggior parte di loro è in disordine totale. Il settore nucleare ucraino è tra i meno sicuri al mondo. La combinazione di mancanza di fondi e un governo centrale disorganizzato ha permesso lo sviluppo di una situazione che potrebbe portare ad un altro disastro in stile Chernobyl. L'Energy Post ha descritto il settore nucleare ucraino come un settore con "problemi di sicurezza persistenti". In un articolo del 2016, l'Energy Post ha descritto come i vicini dell'Ucraina vivono nella paura di un'altra fusione nucleare in Ucraina:

"Anche i vicini dell'Ucraina sono interessati. Romania, Slovacchia, Ungheria e Austria hanno inviato domande multiple di chiarimenti e richieste di partecipazione alle consultazioni transfrontaliere. Tuttavia, Kiev, in risposta, ha negato il suo obbligo di rispondere a qualsiasi domanda o richiesta. Si potrebbe pensare che questa esperienza, o forse gli avvertimenti ripetuti della società civile, avrebbero convinto chi deve prendere decisioni a riconsiderare questa avventura incauta, ma non hanno convinto il governo ucraino".

Mentre "guerra nucleare" è un miglior titolo di giornale rispetto a "preoccupazioni in materia di sicurezza nucleare", il fatto è che, a partire dal 1945, i più grandi disastri nucleari del mondo sono stati il ​​risultato di centrali nucleari mal gestite e non di armi nucleari. In questo senso, il "problema nucleare" dell'Ucraina è un pericolo più grave per la sicurezza globale rispetto al programma di armi nucleari della Corea del Nord, che finora non ha mai sparato un missile in un momento d'ira.

Tra il 2014 e oggi, l'Ucraina ha ucciso più civili innocenti di quanti abbiano anche solo tentato di uccidere entrambi gli stati coreani fin dal 1953. L'Ucraina rompe gli accordi di cessate il fuoco ogni giorno mentre gli stati coreani non lo hanno mai fatto. L'Ucraina ha usato armi chimiche sui civili, mentre nessuno dei due stati coreani lo ha fatto, e a differenza del conflitto politico coreano, la guerra di aggressione di Kiev è in corso in questo preciso momento. Inoltre, il problema nucleare silenzioso dell'Ucraina è evidentemente più preoccupante del programma di armamenti della Corea del Nord. Obiettivamente, nessuno potrebbe sostenere che uno dei due stati coreani sia pericoloso o volatile come l'Ucraina dopo il colpo di stato.

Condividi:
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 11