Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?cat_id=35&id=205  Mirrors.php?cat_id=35&id=602  Mirrors.php?cat_id=35&id=646  Mirrors.php?cat_id=35&id=4898  Mirrors.php?cat_id=35&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=35&id=204  Mirrors.php?cat_id=35&id=206  Mirrors.php?cat_id=35&id=207  Mirrors.php?cat_id=35&id=208  Mirrors.php?cat_id=35&id=3944 
Mirrors.php?cat_id=35&id=647         
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 2 marzo 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 4 gennaio 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 11
  Recensione: Raskol (2011) - Serie televisiva diretta da Nikolaj Dostal'
Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Condividi:

Sorprendentemente ben fatto per un serial di storia russa della TV contemporanea, Raskol (Lo Scisma) racconta gli eventi della seconda metà del XVII secolo in Russia, centrandosi sul conflitto religioso seguito alle riforme del patriarca Nikon, e arrivando fino all'ascesa della figura dello tsar Pietro I.

Dopo alcuni film più spettacolari che convincenti, tra cui «1612» e «Александр Невская Битва», si vede chiaramente un attento lavoro di ricerca e di ricostruzione storica, fin nei minimi dettagli dei costumi e degli oggetti. I dettagli più significativi, per chi è interessato all'aspetto religioso della vicenda, sono quelli relativi alle preghiere, ai canti e ai riti dell'Ortodossia russa del '600, presentati con competenza. L'interesse dato a particolari come i segni della croce (piccoli in sé, ma non in relazione alla storia dello scisma) può apparire esagerato, e certamente non attirerà molti nuovi credenti alla Chiesa. Del resto, il film non ha uno scopo catechetico dichiarato, ma piuttosto si propone di sottoporre nuovi quesiti e domande all'Ortodossia russa contemporanea.

Anche per una storia di cui si conosce già l'esito (se si conosce un poco di storia russa...), lo spettatore prova suspense ed empatia per la narrazione. La recitazione è eccellente, e i personaggi centrali, il patriarca Nikon (Valerij Grishko), il sacerdote Avvakum (Aleksandr Korotkov) e lo tsar Aleksej Mikhailovich (Dmitrij Tikhonov), sono interpretati in maniera molto convincente. Una delle pecche dell'opera è stata vista nei personaggi di contorno, spesso piatti e privi di emozioni; in un'epoca tanto turbolenta, ci si sarebbe aspettati un maggiore coinvolgimento anche da parte delle masse.

Un aspetto estremamente importante è che il serial non ha voluto essere "di parte"; il pendolo della simpatia narrativa sembra oscillare tra i vecchi credenti e i riformatori, al punto da lasciare allo spettatore la possibilità di formarsi una propria opinione informata.  Pensando al non facile dialogo tra i vecchi credenti e il Patriarcato di oggi, quest'attitudine è di grande aiuto per la comprensione reciproca. La visione dell'opera dovrebbe essere raccomandata a tutti quanti oggi hanno a cuore una riunificazione dell'Ortodossia russa.

Le forti tinte del conflitto religioso tratteggiato nel serial parlano in modo molto speciale agli uomini di oggi ormai seduti sulle certezze della propria comodità, e forse possono riaccendere un poco di autocoscienza dell'importanza della fede nelle nostre vite.

Raskol non è per tutti, ed è improbabile che abbia un largo pubblico, tanto più che per ora il film è disponibile solo in lingua russa: non è stato pensato tanto come un film per presentare la Russia al mondo, quanto piuttosto come un mezzo con il quale la Russia possa guardare se stessa. Tuttavia, le sue recensioni sono quasi tutte altamente elogiative, e gli alti punteggi ottenuti sui maggiori siti cinematografici mondiali come IMDB gli offrono una prospettiva di espansione.

Presentiamo qui di seguito i video della serie, offerti dal canale YouTube dell'Accademia Teologica di Uzhgorod.

Parte 1

Lo tsar Alessio ha appena sepolto i suoi genitori - Mikhail Fjodorovich ed Evdokia. Alexei crede che il trono gli sia stato dato per un motivo, e che il suo compito sia di costruire un regno dove tutti vivranno secondo coscienza. Lo tsar incontra per la prima volta il metropolita Nikon, che racconta ad Alessio di come vive davvero la Russia... 

Parte 2

 

Lo tsar è indignato che i servizi ecclesiastici di svolgano ancora "alla vecchia maniera". Definisce le funzioni come una grotta, e vuole chiamare nuovi sacerdoti degni di guidare la Chiesa. Il boiaro Boris Morozov, tutore del re dalla sua infanzia, ha intenzione di far sposare Alessio...

Parte 3

Lo tsar Alessio sposa Maria Miloslavskaja. Nel frattempo, nel suo entourage si comincia a sussurrare che le "persone nuove" stanno gradualmente sostituendo la vecchia nobiltà. Tra il popolo iniziano malcontenti, che sfociano nella "sommossa del sale". Boris Morozov ordina di appiccare il fuoco a Mosca, al fine di calmare i ribelli...

Parte 4

Il patriarca di Gerusalemme benedice Nikon, che ha progettato di erigere in Russia una "terza Roma", ma allo stesso tempo lamenta che l'Ortodossia russa differisce dall'Ortodossia "più antica". Il sacerdote Avvakum, che si oppone ai cambiamenti alle vecchie regole della chiesa, è sottoposto a percosse per le sue opinioni.

Parte 5

Su ordini dello tsar Nikon si reca a Solovki, per raccogliere le reliquie del santo metropolita Filipp. Presto giunge la notizia della morte del precedente patriarca - Giuseppe. Tutti si aspettano che il nuovo patriarca sia Nikon, ma lui si rifiuta... 

Parte 6

Primi passi di Nikon nel ruolo di patriarca. Molti esprimono apertamente insoddisfazione per i cambiamenti nella chiesa - ora è necessario segnarsi non con due, ma con tre dita. Avvakum per primo osa opporsi alle nuove regole...

Parte 7

Avvakum scrive allo tsar una petizione sugli atti di Nikon. L'arciprete ritiene che il patriarca non si comporti correttamente. Avvakum è messo in catene, e solo per poco si salva da una pena più severa - l'esilio nella lontana Tobolsk...

Parte 8

Lo tsar Alessio va in guerra con la Polonia per la restituzione delle antiche terre russe. E le differenze tra Nikon e suoi oppositori crescono...

Parte 9

Avvakum sorprende una coppia di laici a fornicare in una chiesa. Il seduttore è frustato, e spinto dal desiderio di vendetta, denuncia che Avvakum ha presumibilmente chiamato il patriarca Nikon Anticristo, e lo tsar complice dell'Anticristo. Nel frattempo, Nikon propone ad Alessio di combattere la Svezia...

Parte 10

La Russia sta combattendo una guerra con la Svezia, ma non con molto successo. Lo tsar Alessio cerca di capire perché i soldati russi sono stati sconfitti e come si possono risolvere le cose. Avvakum vaga per le fitte foreste della Siberia, attraversando molti stenti e miseria...

Parte 11

I polacchi richiedono allo tsar Alessio di coprire le perdite subite a causa della guerra. Alessio si arrabbia con Nikon, sostenendo che "prima avevamo due teste e un solo desiderio, e ora abbiamo due desideri". Vedendo la collera imperiale, Nikon si dimette da patriarca...

Parte 12

Nikon si rinchiude nella Nuova Gerusalemme, pur non volendo cedere a nessuno i suoi diritti patriarcali. Lo tsar pensa di radunare un concilio con la partecipazione dei patriarchi orientali, per rovesciare finalmente Nikon, che interferisce con l'idea principale di Alessio - la creazione di un regno ortodosso universale guidato da Mosca.

Parte 13

Parte 14

Parte 15

Parte 16

Parte 17

Mosca ospita il matrimonio dello tsar con Natalia Naryshkina. Alessio vuole distruggere per la sua disobbedienza la caparbia boiara Morozova, che non accetta il nuovo ordine della chiesa. In tutto il paese si infierisce sui funzionari imperiali, costringendo sotto minaccia di impiccagione a segnarsi con tre dita coloro che erano soliti farlo con due.

Parte 18

Lo tsar è preoccupato per la questione della successione - non tutti i suoi figli sono sani, anche se la nuova regina è pronta a dare alla luce un erede. La boiara Morozova sta morendo - consumata dalla fame...

Parte 19

Lo tsar Alessio muore, ma prima della sua morte, nomina erede suo figlio Fjodor. Prima della sua morte, Alessio chiede perdono a Nikon, ma questi non è disposto a perdonare il re. Avvakum spera che il nuovo tsar, Fjodor III, ritornerà all'antica fede...

Parte 20

Nikon è messo in prigionia ancor più dura. Gli scismatici organizzano una sommossa in chiesa durante una funzione, con grida di "Sia maledetto lo tsar apostata!" Avvakum è messo sul rogo insieme ai suoi compagni.

Condividi:
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 11