Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=205  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=602  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=646  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=4898  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=204  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=206  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=207  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=208  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=3944 
Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=647         
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 11 ottobre 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 4 novembre 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 8
  I greci si arrendono

di George Michalopulos

dal blog Monomakhos, 12 ottobre 2019

Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Condividi:

Ebbene, questa non è una storia che avrei mai voluto scrivere o parole che avrei mai voluto sentire. Ma non c'è modo di girarvi intorno: la Chiesa di Grecia ha gettato la spugna.

Che si vergognino. Questo è ciò che accade quando hai uomini compromessi nell'episcopato. Immagino che durante la sua ultima visita, Pompeo [1] abbia preso sotto braccio diversi renitenti e abbia passato loro alcune cartelline sigillate. Probabilmente ha detto qualcosa del tipo "Sarebbe una vergogna se questi documenti diventassero pubblici".

Ecco come funzionano le cose.

Ma ora il gregge fedele della Chiesa di Grecia appassirà. Immagino che alcuni guarderanno in modo più gentile ai resti dei vecchi calendaristi. I più marginali smetteranno semplicemente di frequentare la chiesa e si uniranno ai ranghi dei non credenti. E perché no? Quando una Chiesa locale diventa così corrotta da non poter sopportare i blandimenti dello Stato (o peggio, attori statali stranieri come Pompeo), che tipo di Chiesa si ha?

Andare avanti senza entusiasmo è sufficiente? Onestamente, non lo so. Faccio questa domanda in tutta sincerità.

Nel frattempo, mi aspetto che lo scisma tra Istanbul e il resto dell'Ortodossia continui. Ci aspettano giorni bui sono avanti. Dico queste parole non perché sono un pessimista ma perché sono un realista. È meglio che la gente sappia cosa sta succedendo. Proprio come il dibattito democratico dell'altra sera, in cui Beto O'Rourke ha affermato chiaramente che il governo federale dovrebbe annullare l'esenzione fiscale delle chiese che non sono d'accordo con l'agenda LGBTQRST.

Sta arrivando, gente. Preparatevi di conseguenza.

Post scriptum: dopo il 28 ottobre, quando i greci sotto il generale Ioannis Metaxas respinsero l'invasione italiana e poi fecero sanguinare il naso alla Wehrmacht, Winston Churchill si alzò a parlare in Parlamento con queste parole commoventi: "Non si dica mai che i greci combattono come eroi, ma piuttosto che gli eroi combattono come i greci". Purtroppo, queste parole sono ora nulle. Parlano di un'altra razza, di un altro popolo.

Nota

[1] Mike Pompeo, il segretario di stato degli USA. La domenica prima dell'apertura del Concilio episcopale della Chiesa di Grecia (al quale la questione dell'autocefalia ucraina non era neppure in programma), Pompeo era alla Divina Liturgia nella cattedrale metropolitana di Atene. Poco dopo, è stata annunciata la sessione straordinaria del Concilio sul tema del riconoscimento della nuova autocefalia. (ndt)

Condividi:
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 8