Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=205  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=602  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=646  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=4898  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=204  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=206  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=207  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=208  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=3944 
Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=647         
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 11 ottobre 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 17 settembre 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 8
  Cannes: Per ristabilire la pace e la verità

dal blog Parlons d'Orthodoxie

4 aprile 2016

Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Condividi:

Breve descrizione della storia e della situazione attuale della chiesa di san Michele Arcangelo a Cannes.

Il 25 febbraio 2016, Nice Matin ha pubblicato un articolo sulla Chiesa ortodossa russa di san Michele Arcangelo a Cannes. Purtroppo, questo articolo è pieno di considerazioni che potrebbero portare guai e discordia tra gli abitanti e i visitatori alla Costa Azzurra.

Perciò, ci è sembrato essenziale fare una breve dichiarazione obiettiva e documentata dei fatti storici e degli atti giuridici relativi a questa chiesa, per stabilire la verità e mantenere la pace.

La chiesa russa di san Michele Arcangelo situata a Cannes, sul Boulevard Alexandre III, è stata costruita nel 1894 grazie a donazioni private. Tre anni più tardi, una casa di quattro piani è stata costruita per il clero. Il 3 novembre 1897, con l'approvazione dello tsar Nicola II, la proprietà di tutti i terreni parrocchiali e dei beni immobili che vi si trovavano è stata passata al Santo Sinodo, vale a dire, all'Impero Russo.

Nel 1923, presso la sub-prefettura di Grasse è stata creata un'associazione cultuale per la gestione della chiesa. La chiesa (l'associazione cultuale) era canonicamente sotto l'autorità del Sinodo della Chiesa russa all'estero, che si trovava allora in Serbia, come si legge in una lettera di risposta (disponibile sul sito web degli archivi comunali) del guardiano della chiesa, il barone de Clodt, al sindaco di Cannes, il 2 agosto 1930: "l'associazione obbedisce, nelle cose spirituali, al Concilio dei vescovi russi, con sede in Serbia".

Questa testimonianza storica, che è disponibile sul sito web degli archivi comunali di Cannes, a pagina 6, merita una particolare attenzione a causa delle importanti conseguenze che essa comporta.

Nelle sue memorie, "Il cammino della mia vita", il metropolita Evlogij (Georgievskij), che guidava le parrocchie russe in Francia a seguito della rivoluzione d'ottobre del 1917, racconta la sua rottura con il Sinodo russo in Serbia nel 1926 [1]. Ma mentre le parrocchie russe di Francia furono staccate dall'autorità del Sinodo e si sviluppò in Francia una struttura autonoma (sotto il patriarcato di Costantinopoli), la parrocchia di san Michele Arcangelo a Cannes, da parte sua, mantenne il legame con il Sinodo della Chiesa russa all'estero, legame che ha continuato per 90 anni.

Nel 1982, un notaio di Nizza ha attribuito all'associazione cultuale il diritto alla proprietà dei terreni e dei beni immobili della parrocchia (ci si chiede come un gruppo di persone abbia potuto diventare il successore dell'Impero Russo?!). In precedenza, nel 1943 e nel 1970, sul catasto dei terreni della parrocchia, il nome del proprietario era stato cambiato: il Santo Sinodo della Russia è stato sostituito dall'associazione cultuale – "con un tratto di penna", come indicato nell'atto notarile di modifica del 2014.

Dal 2007, ha avuto luogo un conflitto tra, da un lato, il vescovo Varnava (Prokofiev) di Cannes e il suo assistente ieromonaco Serafim (Baranchikov), condannati dalla giustizia, e dall'altro lato, un gruppo di ex parrocchiani (cfr Nice Matin, 21.10.2010 e 28.11.2010, articoli di Mathilde Tranoy).

Nel 2009 sono arrivati ​alla parrocchia nuovi preti dalla Russia e dall'Australia: i padri Maxim Massalitin, Antonij Odajskij e Mikhail Boikov.

Varnava e Serafim sono stati rimossi e quindi privati ​​del sacerdozio. La parrocchia ha ritrovato una vita normale, sono arrivate grandi donazioni provenienti da donatori privati ​​(centinaia di migliaia di euro), il restauro della chiesa ha potuto iniziare: le cupole dorate sono state completamente rifatte, così come i locali parrocchiali, la cucina estiva e la cappella russa al cimitero Abadie di Cannes. È stato progettato un lavoro di consolidamento della chiesa.

Tuttavia, nel 2013, il giudice ha deciso di consegnare la gestione della chiesa al gruppo degli ex parrocchiani (ridivenuti membri dell'associazione cultuale dopo il loro conflitto con Varnava e Serafim). Questi hanno deciso di porsi sotto l'autorità di un'organizzazione religiosa non canonica la cui gerarchia si trova in Ucraina.

(Si legga anche un articolo di Nice Matin sulla chiesa russa di Cannes e il diritto di replica di padre Antonij Odajskij)

 

E così noi, il clero e tutti i parrocchiani della chiesa di san Michele Arcangelo, abbiamo dovuto lasciare la nostra chiesa e affittare la chiesa di san Rocco nel centro di Cannes, per continuare a celebrare regolarmente i servizi. Il restauro della chiesa di san Michele è stato interrotto, i chierici e le loro famiglie hanno dovuto lasciare le loro abitazioni nella casa parrocchiale, i loro appartamenti sono stati trasformati nelle camere dell'albergo "Villa Saint Michel" – che si possono prenotare su un sito turistico.

Mentre i nuovi padroni della chiesa hannno messo a profitto il loro senso degli affari nella parrocchia e hanno sviluppato la loro attività alberghiera, la chiesa ha continuato a cadere in rovina. Per fortuna, nell'estate del 2014, per decisione dell'assemblea generale dell'associazione cultuale, la chiesa è tornata all'Ortodossia canonica – il loro clero, in verità, si è messo sotto il patriarcato di Costantinopoli.

La sera del 27 luglio 2015, proprio sotto la cupola, le fondamenta del campanile si sono crepate e la cupola si è inclinata pericolosamente (per inciso, questo è avvenuto subito dopo la chiesa è stata barricata con urgenza per evitare che vi si portasse l'icona miracolosa icona della Madre di Dio di Kursk detta del "segno", oggetto sacro risalente al XIII secolo, quando era in visita in Francia). Il 5 settembre, la cupola è caduta sul lato destro del nartece. Il sindaco è stato costretto a chiudere la chiesa e la zona circostante.

La Russia non ha dimenticato il meraviglioso patrimonio spirituale di Cannes e, come legittima erede dell'Impero Russo, ex proprietario della chiesa, ha ricevuto dalla Francia il diritto di proprietà sulla chiesa di san Michele Arcangelo.

Il 2 ottobre 2014, su richiesta del sig. A. K, Orlov, ambasciatore russo, e sulla base di documenti legali e storici inconfutabili, il notaio Léon Hugounenc ha certificato, in un atto di modifica, che il diritto di piena proprietà del territorio e dei beni immobili della parrocchia situata al n. 36-40 di blvd. Alexandre III a Cannes ritorna alla Federazione Russa: "È a torto e per errore che i beni e i diritti immobiliari della presente proprietà appartengono all'associazione cultuale ortodossa russa san Michele Arcangelo, quando in realtà i suddetti beni sono proprietà statale della Federazione Russa".

Perciò gli ortodossi di Cannes – russi e ucraini, francesi e romeni, bieolorussi e americani, e molti altri – attendono il ritorno alla Russia della chiesa di san Michele Arcangelo.

Le parole dell'ambasciatore russo, A. K. Orlov, pronunciate il 19 gennaio 2016 a Nizza in occasione dell'apertura ufficiale della cattedrale russa di San Nicola dopo la sua grandiosa ristrutturazione, hanno dato loro una speranza: "Ora ci sono altri luoghi di culto, luoghi sacri per tutti i russi che vivono in Francia, che sono ritornati alla Chiesa ortodossa russa: parlo del cimitero di Caucade, parlo della chiesa di Cannes, che si trovano anche in uno stato deplorevole. Il restauro di questa chiesa è solo un punto di partenza per ripristinare l'intero patrimonio russo in Costa Azzurra". Che piaccia a Dio!

9 marzo 2016, Cannes

Sacerdote Antonij Odajskij

Rappresentante del primo ierarca della Chiesa russa all'Estero a Cannes

Rettore della comunità parrocchiale di san Michele Arcangelo

+33 6 01 51 98 94 anton.odaysky@gmail.com www.stmichelcannes.fr

Nota

[1] Metropolita Evlogij (Georgievskij). Put' moej zhizni: Vospominanija. – M.: Mosk. rabocij ; VPMD, 1994, p. 558 e seguenti.

Il 25 febbraio 2016, Nice Matin ha pubblicato un articolo sulla chiesa ortodossa russa di san Michele Arcangelo a Cannes.

Condividi:
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 8