Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=205  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=602  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=646  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=4898  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=204  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=206  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=207  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=208  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=3944 
Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=647         
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 29 giugno 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 17 settembre 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 8
  Il patriarca serbo esprime ufficialmente sostegno a sua Beatitudine Onufrij

di Tat'jana Chajka

Unione dei giornalisti ortodossi, 21 febbraio 2019

Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Condividi:

il patriarca Irinej della Chiesa ortodossa serba

L'unica Chiesa in Ucraina con la quale la Chiesa serba manterrà relazioni fraterne e concelebrata è la Chiesa ortodossa ucraina, ha affermato il patriarca serbo in una sua lettera.

La Chiesa ortodossa serba considera invalide tutte le decisioni del "Concilio d'unificazione" in cui è stato eletto il "primate" della "Chiesa ortodossa dell'Ucraina". Lo afferma la lettera ufficiale del patriarca Irinej della Chiesa ortodossa serba a sua Beatitudine il metropolita Onufrij di Kiev e di Tutta l'Ucraina, che è a disposizione dell'Unione dei giornalisti ortodossi.

"Abbiamo ricevuto lettere da sua Beatitudune, n. 1639 del 12 dicembre 2018 e n. 1705 del 24 dicembre 2018, in cui ci informate degli eventi recenti che stanno scuotendo la vita spirituale della Chiesa sorella ucraina ortodossa sofferente. Con rammarico e grande preoccupazione, abbiamo ricevuto la notizia che sono stati condotti falsi procedimenti penali contro i vescovi, il clero e i credenti della santa Chiesa, sono state condotte indagini, esercitate pressioni e violati i diritti umani fondamentali in vari modi. Ci sono persone che si separano dalla Chiesa madre e si uniscono ai gruppi scismatici, che hanno il pieno appoggio della leadership statale dell'Ucraina e, sfortunatamente, del Patriarcato di Costantinopoli, che in modo non canonico e non fraterno ha "risolto"il problema di lunga data nella vita spirituale della Chiesa e della gente del vostro paese", dice il documento.

Il Primate della Chiesa serba ha sottolineato: "Come già sa vostra Beatitudine, nella sua riunione del 7 novembre 2018, il santo Concilio episcopale della Chiesa ortodossa serba ha preso una decisione, secondo la quale non riconosce la riabilitazione e la reintegrazione degli scismatici impenitenti Filaret Denisenko, Makarij Maletich e altri, e anche non entrerà in comunione liturgica e canonica con loro e con i loro seguaci. Una tale posizione di principio della nostra Chiesa implica che per noi tutte le decisioni del cosiddetto concilio d'unificazione riunito il 15 dicembre 2018 a Kiev, dove il sig. Dumenko (il cosiddetto Epifanij) è stato eletto "primate" della cosiddetta Chiesa ortodossa dell'Ucraina, non sono valide. La Chiesa ortodossa ucraina canonica, guidata dalla vostra Beatitudine amata da Dio, rispettabile e cara a noi in Cristo, rimane per noi l'unica e singola Chiesa in Ucraina con cui manterremo relazioni fraterne e concelebreremo nello Spirito e nella Verità in futuro".

"Pregando il Signore per la preservazione del popolo ortodosso sofferente nella terra ucraina e per la rapida distruzione della folle guerra scismatica contro la Chiesa di Cristo, vi salutiamo cordialmente, augurandovi ogni sorta di bontà incorruttibile da parte di Dio Padre e del nostro Signore Gesù Cristo e dello Spirito Santo", ha concluso il patriarca Irinej.

Come ha riferito l'Unione dei giornalisti ortodossi, il patriarca serbo Irinej ha detto che i monaci athoniti del monastero serbo di Hilandar sostengono la Chiesa ortodossa ucraina e la loro posizione sulla questione ucraina coincide con la visione della Chiesa serba, nonostante il fatto che si trovino sotto la giurisdizione di Costantinopoli.

Condividi:
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 8