Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=205  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=602  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=646  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=4898  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=204  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=206  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=207  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=208  Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=3944 
Mirrors.php?cat_id=32&locale=it&id=647         
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 29 giugno 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 22 giugno 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 8
  Arcivescovo Abel di Lublino e Chełm: ciò che è accaduto in Ucraina è la tragedia dell'Ortodossia

di Maksim Palamarchuk

Unione dei giornalisti ortodossi, 20 gennaio 2019

Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Condividi:

l'arcivescovo Abel di Lublino e Chełm assime al primate della Chiesa ortodossa ucraina a Borispol

L'arcivescovo Abel di Lublino e Chełm ha sottolineato che la Chiesa polacca si regge saldamente sulle posizioni canoniche della fede ortodossa.

Quello che è successo nelle ultime settimane in Ucraina è una grande tragedia e un grande dolore per l'ortodossia mondiale, ha detto l'arcivescovo Abel di Lublino e Chełm in un'intervista al Dipartimento per l'informazione e l'istruzione della Chiesa ortodossa ucraina, commentando le recenti azioni del Patriarcato di Costantinopoli in Ucraina.

Secondo l'arcivescovo polacco, la posizione della Chiesa polacca rimane invariata in questa materia.

"La Chiesa ortodossa non può approvare questi scismatici, che sembrano essere stati reintegrati nella comunione canonica", ha detto vladyka Abel. "E questa posizione è stata dichiarata dal primate della nostra Chiesa, sua Beatitudine Sawa, metropolita di Varsavia e di Tutta la Polonia, a nome della pienezza della nostra Chiesa: senza pentimento, gli scismatici non possono essere riuniti al Corpo mistico di Cristo, la sua santa Chiesa".

Commentando le dichiarazioni dell'Arcivescovo Daniil di Pamphylon, che la Chiesa polacca cambierà il suo punto di vista, vladyka Abel ha notato che in Polonia non prendono sul serio queste parole.

"... la disciplina canonica, la disciplina dogmatica non ci permetterà in alcun modo di cambiare la nostra posizione. Ancora una volta, sottolineiamo ad alta voce e ovunque che senza il pentimento, uno scisma non può essere riunito alle Chiese locali dell'Ortodossia mondiale", ha concluso l'arcivescovo Abel.

Come ha riferito l'Unione dei giornalisti ortodossi, il metropolita Sawa di Varsavia e di Tutta la Polonia non si è congratulato per la nuova elezione del "metropolita di Kiev e di Tutta l'Ucraina" Epifanij, perché lo considera un laico. Il metropolita Sawa ha ricordato che, secondo i canoni della chiesa, solo la Chiesa da cui sono decaduti può reintegrare gli scismatici nel seno della Chiesa.

Condividi:
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 8