Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?cat_id=32&id=205  Mirrors.php?cat_id=32&id=602  Mirrors.php?cat_id=32&id=646  Mirrors.php?cat_id=32&id=4898  Mirrors.php?cat_id=32&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=32&id=204  Mirrors.php?cat_id=32&id=206  Mirrors.php?cat_id=32&id=207  Mirrors.php?cat_id=32&id=208  Mirrors.php?cat_id=32&id=3944 
Mirrors.php?cat_id=32&id=647         
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 2 marzo 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 4 gennaio 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 8
  Metropolita Antonij: "Il Sinodo di Costantinopoli ha scioccato l'intero mondo ortodosso"

Orthochristian.com, 12 ottobre 2018

Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Condividi:

foto: news.church.ua

Sua Eminenza il metropolita Antonij di Borispol e Brovary, cancelliere della Chiesa ortodossa ucraina, ha commentato i tristi sviluppi dell'attuale crisi ecclesiastica ucraina, in particolare l'annuncio del santo Sinodo del patriarcato di Costantinopoli dopo la sua sessione di ieri.

In particolare, lamenta che il Patriarcato ecumenico non abbia ascoltato l'appello degli altri sinodi e ierarchi ortodossi a convocare un Concilio pan-ortodosso per discutere la questione ucraina, e che rimanga non chiaro lo status dei corpi non canonici, il patriarcato di Kiev (KP) e la Chiesa ortodossa autocefala ucraina (UAOC) non è chiara.

Il commento completo del metropolita Antonij è il seguente:

Quello che è successo ieri al Sinodo a Istanbul ha scioccato l'intero mondo ortodosso. Sembra che il patriarcato di Costantinopoli stia consapevolmente intraprendendo un cammino di scisma nell'Ortodossia mondiale. Il patriarca Bartolomeo ha ignorato gli appelli delle Chiese locali a convocare un incontro tra i primati per elaborare una soluzione comune e conciliare per la questione della Chiesa ucraina e ha preso unilateralmente decisioni molto serie ma errate. Spero che il mondo ortodosso darà a questa azione una valutazione obiettiva.

Il documento finale del Sinodo di Costantinopoli solleva più domande che risposte. In particolare, lo stato del patriarcato di Kiev e della Chiesa ortodossa autocefala ucraina non è chiaro. Qual è stata la procedura per considerare l'appello di Filarete Denisenko? Sorgono molte altre domande.

In realtà, nulla è cambiato per la nostra Chiesa. Siamo stati, siamo e resteremo l'unica Chiesa canonica in Ucraina. Non riconosceremo la stavropegia di cui è stata proclamata la creazione al Fanar. Avendo ricevuto in comunione gli scismatici, il patriarca Bartolomeo non li ha resi canonici, ma si è imbarcato sulla via dello scisma. Gli scismatici rimangono scismatici. Non hanno ricevuto alcuna autocefalia o tomos. Sembra che ora abbiano perso anche quell'indipendenza, anche se non canonica, che avevano e che hanno sempre enfatizzato.

Vorremmo attirare l'attenzione del nostro clero e dei nostri laici sul fatto che gli scismatici erano e rimangono privi di grazia. E di conseguenza, è vietato servire e pregare con loro.

È giunto il momento per tutti noi di rafforzare le nostre preghiere, ricordando che la verità di Dio è invincibile.

Condividi:
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 8