Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?cat_id=32&id=205  Mirrors.php?cat_id=32&id=602  Mirrors.php?cat_id=32&id=646  Mirrors.php?cat_id=32&id=4898  Mirrors.php?cat_id=32&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=32&id=204  Mirrors.php?cat_id=32&id=206  Mirrors.php?cat_id=32&id=207  Mirrors.php?cat_id=32&id=208  Mirrors.php?cat_id=32&id=3944 
Mirrors.php?cat_id=32&id=647         
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 1 marzo 2018)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 8
  Il metropolita Ilarion prevede uno scisma nell'Ortodossia paragonabile al grande scisma se gli scismatici ucraini otterranno l'autocefalia

Pravmir, 6 maggio 2018

foto: solzemli.wordpress.com

Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Condividi:

Mosca, 4 maggio, Interfax – il capo del Dipartimento sinodale per le relazioni ecclesiastiche esterne della Chiesa, il metropolita Ilarion, ritiene che se gli scismatici ucraini otterranno l'autocefalia desiderata, lo scisma nell'Ortodossia globale sarà paragonabie al grande scisma del 1054.

"È terrificante persino immaginare cosa può accadere se lo scenario della concessione dell'autocefalia agli scismatici ucraini sarà realizzato nella pratica. (...) Lo scisma nell'Ortodossia globale che sarà la conseguenza inevitabile di questo passo sbagliato, può greco essere paragonato solo alla divisione tra Oriente e Occidente nel 1054. Se ciò avverrà, l'unità ortodossa sarà sepolta ", ha detto il metropolita rispondendo alle domande dell' Agenzia di stampa della Chiesa Romfea.

Il metropolita prega e spera che "la posizione unilaterale delle Chiese ortodosse locali che è stata più volte espressa in passato salverà l'ecumene ortodosso dallo scisma" e "questa posizione unilaterale ricondurrà prima o poi gli scismatici alla Chiesa".

Il metropolita ha osservato che il progetto della cosiddetta chiesa locale in Ucraina è iniziato da autorità attive: i gruppi degli scismatici e i greco-cattolici.

"I politici vedono in questo progetto una felice opportunità di avviare la campagna elettorale sullo sfondo del deterioramento della situazione economica nel paese. Gli scismatici sostenuti dalle autorità continuano a impadronirsi dei luoghi di culto della Chiesa canonica in Ucraina, hanno bisogno della legalizzazione e del supporto di una qualsiasi Chiesa canonica del mondo ortodosso", ha detto.

Secondo il metropolita Hilarion, gli uniati considerano l'unione degli scismatici e l'ottenimento di uno status ufficiale nel mondo ortodosso come progetto per subordinare l'Ortodossia a Roma.

Il metropolita crede che si possa vedere il vero stato di vita spirituale nella Chiesa ucraina canonica e negli scismi ucraini se confrontiamo il numero dei monaci.

"Oggi ci sono circa 5000 monaci nella Chiesa ortodossa ucraina. Il cosiddetto patriarcato di Kiev ha 200 persone che risiedono nei monasteri, mentre la cosiddetta Chiesa autocefala ha 15 persone per 12 monasteri. I mass media fanno spesso riferimento i dati per i quali hanno pagato alcuni sponsor di sondaggi sociologici. Tuttavia, i dati che citano non possono essere paragonati alle cose che vediamo con i nostri occhi e che possono essere facilmente controllate", ha detto.

Secondo lui, milioni di credenti ortodossi stanno dietro la Chiesa canonica in Ucraina e "questo è dimostrato da processioni della Croce su larga scala organizzate dalla Chiesa canonica in Ucraina, che attirano centinaia di migliaia di credenti".

"Perché i nostri fratelli a Costantinopoli non sono interessati all'opinione di questi milioni di credenti? Concedere l'autocefalia allo scisma, nonostante la volontà della Chiesa canonica da cui questo si è diviso, non ha futuro. Non porterà all'unità ortodossa, ma all'approfondimento delle divisioni esistenti e all'ulteriore destabilizzazione della società ucraina", ritiene il vescovo della Chiesa ortodossa russa.

Condividi:
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 8