Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?cat_id=31&id=205  Mirrors.php?cat_id=31&id=602  Mirrors.php?cat_id=31&id=646  Mirrors.php?cat_id=31&id=4898  Mirrors.php?cat_id=31&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=31&id=204  Mirrors.php?cat_id=31&id=206  Mirrors.php?cat_id=31&id=207  Mirrors.php?cat_id=31&id=208  Mirrors.php?cat_id=31&id=3944 
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 30 luglio 2017)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 7
  Il metropolita Ilarion ribadisce di non vedere alcun bisogno di un vescovo per la Edinoverie

Orthochristian.com, 1 febbraio 2018

Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Condividi:

il metropolita Ilarion serve secondo il Rito Antico. Foto: ruvera.ru

Il presidente del Dipartimento sinodale per le relazioni ecclesiastiche esterne e presidente della Commissione per le parrocchie dei Vecchi Credenti e la cooperazione con la comunità di Vecchio Rito, il metropolita Ilarion (Alfeev) di Volokolamsk, ha affermato di non vedere alcun bisogno di stabilire un vescovo per la comunità dei Vecchi Credenti nutriti spiritualmente dal Patriarcato di Mosca, come riferisce Interfax-Religion.

La sua dichiarazione arriva in risposta alla recente proposta di Leonid Sevastianov, il direttore esecutivo della Fondazione San Gregorio il Teologo e membro permanente del Comitato per le Parrocchie dei Vecchi Credenti del Patriarcato di Mosca, di di far diventare il metropolita Ilarion vescovo delle comunità patriarcali della Edinoverie.

"Sarebbe un grande onore per noi se, oltre alle sue altre obbedienze e alla guida della Commissione per i Vecchi Credenti, diventasse anche il vescovo per le parrocchie della Edinoverie", ha affermato Sevastianov lunedì.

"La mia opinione personale è che il tempo per questo non è arrivato; e non posso nemmeno dire che arriverà nel prossimo futuro", ha detto oggi il metropolita ai giornalisti.

Spiegando la sua posizione, ha osservato che "se ora creiamo una struttura per le parrocchie dei Vecchi Credenti all'interno della Chiesa russa, portandole fuori dalla sottomissione ai vescovi ordinari, allora, considerando le enormi dimensioni della nostra Chiesa, è impossibile immaginare come il vescovo assegnato a queste parrocchie potrà percorrere le distese della santa Rus'."

Il metropolitas Ilarion ha proseguito a dire che la maniera dell'ipotetica relazione del vescovo della Edinoverie con i vescovi territoriali in cui si trovano le parrocchie della Edinoverie non è ancora chiara. "Penso che, in questa fase, non siamo pronti per questo e non siamo sicuri di quale sia il bisogno", ha detto sua Eminenza.

Se sorgesse qualche problema con un vescovo territoriale a causa delle particolarità delle comunità del Vecchio Rito, allora la commissione guidata dal metropolita Ilarion potrebbe affrontare il problema, ha affermato, e potrebbero invitare il vescovo a cercare di saperne di più sul Vecchio Rito.

Allo stesso tempo, il metropolita Ilarion non ha escluso la possibilità che la necessità di un vescovo della Edinoverie possa sorgere a un certo punto, ma ha aggiunto "Ma in questa fase, non vedo i prerequisiti oggettivi".

Condividi:
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 7