Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?cat_id=31&id=205  Mirrors.php?cat_id=31&id=602  Mirrors.php?cat_id=31&id=646  Mirrors.php?cat_id=31&id=4898  Mirrors.php?cat_id=31&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=31&id=204  Mirrors.php?cat_id=31&id=206  Mirrors.php?cat_id=31&id=207  Mirrors.php?cat_id=31&id=208  Mirrors.php?cat_id=31&id=3944 
Mirrors.php?cat_id=31&id=647         
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 13 gennaio 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 4 gennaio 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 7
  Juha Molari: la Chiesa Ortodossa Russa è seriamente cristiana, mentre quelle occidentali sono piuttosto laiche

interfax-religion, 16 novembre 2011

Nella foto: Juha Molari è ammesso alla comunione della Chiesa ortodossa mediante la cresima impartita dall'arciprete Nikolaj Voskoboinikov alla Chiesa di San Nicola a Helsinki, il 30 ottobre 2011

Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Condividi:

Il pastore della Chiesa luterana finlandese Juha Molari si è convertito alla fede ortodossa durante una cerimonia condotta dall'arciprete Nikolaj Voskoboinikov alla Chiesa di San Nicola a Helsinki, che appartiene alla Chiesa ortodossa russa, il 30 ottobre 2011.

La Chiesa luterana in precedenza aveva deposto il pastore Molari per aver criticato apertamente il sito web del Kavkaz-Center, riconosciuto dalla Russia come estremista. Molari ha condotto una campagna per la chiusura del sito web, a causa della diffusione di propaganda di supporto al terrorismo. Si è rivolto alla polizia nel mese di ottobre 2010 e si è lamentato di essere stato minacciato dai terroristi e separatisti ceceni. La polizia, tuttavia, ha respinto le richieste del pastore come prive di fondamento e ha rifiutato di avviare un'indagine penale su queste minacce.

Egli ha anche sostenuto gli interessi della cittadina russa Rimma Salonen, ha criticato la organizzazione anti-russa Pro-Carelia, che richiede una revisione del confine post-bellico e il ritorno del territorio della Carelia alla Finlandia.

Perché ha preso una decisione di convertirsi all'Ortodossia? Qual è stata la reazione della Chiesa Luterana di Finlandia alla sua decisione? Si sente sicuro in Finlandia oggi? Perché la Finlandia non interferisce nelle attività del Kavkaz-Center sul suo territorio? Molari risponde a queste domande nella sua intervista a Interfax-Religion.

 

Un evento importante è recentemente accaduto nella sua vita - si è convertito all'Ortodossia. Perché ha preso questa decisione?

La mia famiglia era già ortodossa. E' abbastanza normale appartenere alla stessa chiesa della propria famiglia. La mia decisione non è stata presa rapidamente e nel vuoto. La Chiesa ortodossa russa ha anche dimostrato misericordia nelle parole e nei fatti. Voglio appartenere alla Chiesa dove posso vedere l'amore e la misericordia. Nei suoi punti di vista morali e teologici, la Chiesa ortodossa russa è seriamente cristiana, mentre le Chiese occidentali sono piuttosto laicche. Per esempio, non posso condividere la moderna visione luterana circa il matrimonio ecclesiastico gay. Si tratta di una questione importante per me, quando voglio partecipare al culto e conoscere meglio Dio.

 

Qual è stata la reazione della Chiesa Luterana di Finlandia alla sua decisione?

La Chiesa luterana, stando a quanto si riferisce, ha avuto qualche contatto con la Chiesa ortodossa russa in Finlandia, ma non conosco i propositi delle loro discussioni. Dopo la mia decisione la Chiesa luterana ha incaricato un ufficiale giudiziario del tribunale di portarmi i documenti che la Chiesa ha fornito due mesi fa ai media in Finlandia, ma non mi sono affatto arrivati. Questi documenti includevano informazioni ufficiali che non avrei avuto diritto di trovare un lavoro come sacerdote per i prossimi tre mesi.

 

Ha intenzione di entrare al seminario teologico ortodosso e diventare sacerdote e migliorare la conoscenza della lingua russa?

Il miglioramento della conoscenza della lingua russa è un processo lungo, e io non ho talento in questo campo. Dovremmo prendere una decisione a casa di parlare in russo per qualche tempo. In questo modo, potrei migliorare le competenze linguistiche.

La situazione economica mia e della mia famiglia, purtroppo, non mi consente di trasferirmi a vivere al seminario teologico ortodosso. Ora, prima di tutto, io sono un "giovane cristiano ortodosso", che impara le pratiche di culto.

 

Sua moglie e i suoi figli vivono in Russia. Le piacerebbe unirsi a loro?

La mia famiglia e io viviamo in Russia e in Finlandia, a seconda della situazione. Vorrei vivere più stabilmente in Russia, se l'occupazione, il sostentamento e la pensione della mia famiglia fossero sicuri. Per motivi di sicurezza è una cosa molto buona che la mia famiglia sia in qualche modo lontana da me - ufficialmente e nella pratica. Ed è ancora più necessario che i banditi non conoscano gli indirizzi miei e della mia famiglia. Sono entrati al piano terreno della mia casa di famiglia e mi ha inviato una e-mail che diceva che hanno trovato il mio indirizzo e la mia auto.

 

Ha ricevuto più di una volta minacce da militanti ceceni. Perché pensa che la polizia e l'ufficio del pubblico ministero non abbiano preso tutte le misure?

Ufficialmente la polizia ha risposto che non crede che Doku Umarov - il "presidente" del governo separatista - e i suoi alleati mi conoscano.

L'élite politica finlandese è coinvolta in rapporti di amicizia con l'amministrazione del Kavkaz Center. Un paio di settimane fa, il Sig. Pekka Haavisto, candidato alla presidenza finlandese, ha cenato amichevolmente con Mikael Storsjo (in casa di Storsjo), l'amministratore e proprietario finlandese del Kavkaz Center. La signora Heidi Hautala, oggi Ministro per lo Sviluppo Internazionale, Mikael Storsjo (l'amministratore finlandese del Kavkaz Center) e Isa Dzhabrailov, l'amministratore del Kavkaz Center in Svezia e il vice-ministro dell'Informazione di Doku Umarov, ha avuto un incontro con l'ex presidente finlandese Martti Ahtisaari nel 2007. Tarja Kantola, il consigliere speciale del ministero degli Esteri finlandese, ha tenuto una conferenza presso il Parlamento finlandese insieme con Islam Matsiev, che è il webmaster del Kavkaz Center in Finlandia e che ha preso parte ai combattimenti nel Caucaso del Nord.

 

Si sente sicuro in Finlandia oggi?

Non posso avere paura di nulla. Trovo nuove opportunità in ogni situazione. Purtroppo ricevo privatamente - e anche pubblicamente attraverso siti finlandesi online - minacce di morte in ogni settimana, ma ora non l'ho detto ai miei amici e alla mia famiglia, per non farli disturbare inutilmente.

 

Come definirebbe l'atteggiamento della Finlandia verso la Russia oggi in ogni giorno e livello politico?

In realtà la Finlandia ha bisogno di buone relazioni con la Russia. L'economia finlandese trarrà grande beneficio dal fatto che la Finlandia ha un grande vicino nella Federazione Russa. Questa è una cosa preziosa nell'incertezza attuale nell'UE. Purtroppo, questo buon messaggio non viene raccontato dai media finlandesi, ma piuttosto ci sono un po' troppi editori che vogliono promuovere l'adesione alla NATO attraverso scenari di minaccia e di russofobia. E troppe persone credono a queste minacce; ecco un esempio al livello della gente comune: il 9 novembre 2011, due uomini finlandesi di Kerava (una piccola città vicino a Helsinki), noti come sostenitori del secondo più grande partito della Finlandia, " I finlandesi ", hanno urinato sul cofano della station wagon di un uomo d'affari russo. Questi uomini sono ben noti per i loro discorsi anti-russi. Non intendo dire che in generale i finlandesi si mettano a pisciare sui cofani delle auto russe. Tuttavia, questi uomini finlandesi lo hanno fatto. E' difficile valutare se il loro stress interno si sia abbassato dopo il gesto. Sono poi andati in un bar nelle vicinanze per celebrare il loro giorno della vittoria.

 

Perché pensa che la Finlandia non interferisca nelle attività del Kavkaz-Center sul suo territorio?

Per due ragioni. Ho già risposto che troppi politici altolocati hanno intrecci di amicizie in questo sistema. In secondo luogo: In Finlandia, non vi è alcuna conoscenza della materia, perché i nostri media finlandesi tacciono quasi completamente sul problema. Penso che le autorità di sicurezza russe possano aiutare di più in questo caso e rivelare altri nomi di "giornalisti" e "amministratori" del Kavkaz Center. Ora, tutto è anonimo e queste persone deviate possono agire in sicurezza. Inoltre, dovrebbe essere significativo ricordare i casi finanziari in cui i giornalisti del Kavkaz Center hanno anche partecipato al finanziamento dei terroristi.

Ho fatto "un atto di coraggio" nel mese di aprile 2011, perché non ho paura delle autorità giudiziarie, quando opero con integrità. Sono andato all'ufficio del ministero russo dell'Interno e alla FSB a San Pietroburgo. Ho offerto qualche forma di consulenza in merito al caso del Kavkaz Center per capire meglio queste strutture. Purtroppo, un mese dopo, ho ricevuto solo una risposta che devo affidarmi alla conoscenza dei media pubblici.

 

Qual è il motivo della vostra posizione filo-russa, soprattutto della critica dell'organizzazione anti-russa Pro-Carelia e del sito web del Kavkaz-Center?

Non credo che il mio atteggiamento sia particolarmente filo-russo, io sono un finlandese e un europeo, che vuole una maggiore pace e prosperità nel mondo moderno globale. Perciò dico con forza "no" all'estremismo dei separatisti. Si tratta anche di una questione di coscienza cristiana.

Il Kavkaz-Center ha pubblicato già più di 200 articoli falsi contro di me. In questi articoli annunciano che sarei un pazzo terrorista, che sono stato in cura psichiatrica a San Pietroburgo, che avrei un alto stipendio come agente, ecc. Le bugie del Kavkaz-Center sono pericolose, in alcuni casi, quando le persone semplici possono prendere le loro "informazioni" sul serio e agire in modo sbagliato.

Il Kavkaz-Center è venuto particolarmente vicino a me per caso, perché ero andato a fare il pastore in un piccolo villaggio, da cui proviene l'amministratore finlandese del Kavkaz-Center. Le persone del Kavkaz-Center hanno iniziato a presentarsi, quando hanno organizzato manifestazioni illegali e legali contro di me. Così ho avuto la possibilità "libera" di fotografare le persone (finlandesi e ceceni) che lavorano per il Kavkaz-Center. Questo ha fatto arrabbiare ancor di più il Kavkaz-Center. Anche l'organizzazione Pro-Karelia è divenuta familiare per caso, quando il giurista della Pro-Karelia era mio avvocato nel periodo 2001-2004.

Condividi:
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 7