Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?cat_id=31&locale=it&id=205  Mirrors.php?cat_id=31&locale=it&id=602  Mirrors.php?cat_id=31&locale=it&id=646  Mirrors.php?cat_id=31&locale=it&id=4898  Mirrors.php?cat_id=31&locale=it&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=31&locale=it&id=204  Mirrors.php?cat_id=31&locale=it&id=206  Mirrors.php?cat_id=31&locale=it&id=207  Mirrors.php?cat_id=31&locale=it&id=208  Mirrors.php?cat_id=31&locale=it&id=3944 
Mirrors.php?cat_id=31&locale=it&id=647         
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 7 maggio 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 4 giugno 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 7
  Da Harry Potter al giorno di san Valentino

Ieromonaco Dimitrij (Pershin)

Capo della Sezione informazione ed editoria del Dipartimento sinodale per la gioventù del Patriarcato di Mosca

http://www.interfax-religion.ru/?act=analysis&div=137, 14 Febbraio 2010

Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Condividi:

La casualità è il soprannome di Dio, ma se menzioniamo le coincidenze, non parliamo di quest'anno, diamo un'occhiata all'anno scorso. Il 14 febbraio 2009, il patriarca Kirill ha tenuto il suo primo incontro con i giovani. Rivolgendosi ai partecipanti a un raduno al campus Feodorovskij, venuti a questo incontro da ogni parte del paese, il patriarca ha detto che li vede come i suoi alleati e la sua speranza per il futuro. Ha augurato loro ogni bene, ma ha ricordato che nulla di buono è possibile senza etica, sottolineando che l'etica è difficile da immaginare al di fuori di Dio. Quindi, dal mio punto di vista, l'attuale coincidenza di festività all’apparenza completamente diverse ci offre un'opportunità missionaria unica per combinare i sogni d'amore evocati dal giorno di san Valentino con la pienezza della gioia che viene dall'incontro con Cristo nella festa della Purificazione.

In effetti, il giorno di san Valentino è pieno di contraddizioni, si tratta di una festa di un santo, o è un ordinario affare commerciale? Protestando contro di esso, i siti internet ortodossi inviano immagini di cuori barrati. Tuttavia, il luogo del cuore è vuoto? Nel respingere il giorno di san Valentino, un giorno dedicato all'amore umano, lo diamo a quelli che ne fanno una celebrazione della mentalità contraccettiva. In ogni caso, tali lezioni di educazione sessuale sono stati condotti nelle scuole di Pskov e Cheljabinsk. I genitori dovrebbero prendere atto che, se queste "lezioni" si svolgono senza il loro consenso scritto, hanno il diritto di intentare una causa penale contro gli amministratori della scuola per "corruzione intellettuale di bambini" (articoli 135 e 242 del codice penale).

Tuttavia, non dobbiamo mai dimenticare che l'amore è il soffio di Dio nel cuore umano, e l'amore umano è una delle sue manifestazioni. Pensare alle persone che ami, pregare per loro ed essere in contatto con loro non sono peccati. Ciò significa che se i nostri figli penseranno di essere innamorati, si potranno toccare l'un l'altro. Se glie lo neghiamo, diventiamo nevrotici.

Quindi, dal mio punto di vista, il fatto che i media promuovano il giorno di san Valentino è una buona cosa. Sarebbe molto peggio se offrissero immagini di Afrodite, di Venere, o del Kama Sutra. È molto buono, perché viene dalla nostra radice dell'albero della storia del mondo. Il martire san Valentino è un santo della Chiesa di Cristo. La sua preghiera per l'amore è una preghiera della Chiesa di Cristo. Se preghiamo per l'amore umano e la vita familiare felice ... come può essere un peccato? È per questo che non ci sono impedimenti canonici a invitare i nostri giovani a fare "feste di san Valentino" nelle nostre chiese, dove potranno parlare di amore e servire molieben a san Valentino vescovo di Terni (Interamna) per le sue intercessioni nella moltiplicazione dell'amore umano.

san Valentino vescovo di Terni

Non sappiamo se san Valentino abbia pregato per l'amore umano nel corso della sua vita, ma sappiamo che era vicino ai giovani. Secondo una leggenda della Chiesa, il vescovo san Valentino aveva portato giovani pagani a Cristo ed era interessato alla filosofia, per la quale aveva subito il martirio nel 273, insieme con i suoi discepoli. San Valentino è uno dei primi martiri cristiani e la Chiesa in Russia celebra la sua memoria il 12 agosto, e non dimentichiamo che il sangue dei martiri dà grande grazia. Dio ascolta le loro preghiere per il loro amore per lui, dimostrato con l'offerta della loro vita. Forse, è per questo che dal XIV secolo, nella letteratura inglese e francese, è nata la tradizione di celebrare il giorno di san Valentino come un giorno che onora l'amore umano.

La nostra epoca di pubblicità di massa ha pervertito san Valentino in un manufatto commerciale che sfrutta uno dei più alti sentimenti umani. La pervasiva propaganda del "giorno di san Valentino" potrebbe trarre in inganno i nostri giovani e far loro credere che devono seguire i loro sentimenti e cogliere una gratificazione immediata... Tuttavia, l'amore non è una merce; non ha bisogno di pubblicità. Questo è il motivo per cui dobbiamo ritornare al significato originario di questa festa degli innamorati. Trovare una persona cara, creare una famiglia, ed essere felice ... questa è un’occasione di preghiera!

Vorrei aggiungere un altro parallelo con una storia che è molto importante per me. Lo sapevate che la festa degli innamorati che noi conosciamo come il giorno di san Valentino e i sette libri di fiabe di Harry Potter hanno una fonte comune? Il fatto è che lo scrittore medievale inglese Geoffrey Chaucer ha fatto eco alla credenza popolare che gli uccelli cercano i loro compagni in questo giorno. Attraverso questo mezzo, quest’idea è filtrata attraverso la cultura europea. Tuttavia, qui c’è qualcosa di interessante. Nel suo racconto, J. K. Rowling ha preso in prestito l'immagine di Chaucer dei doni della morte, che nelle mani di Harry Potter diventano doni d'amore.

Pertanto, di cosa parliamo con i nostri figli nelle scuole? Diciamo qualcosa di buono sul giorno di san Valentino e sull'amore umano. Inoltre, lasciate che vi parli di un argomento che consente di spostare la conversazione su un livello diverso con lo stesso significato, che è particolarmente importante nel comunicare con i bambini. Forse, per i bambini più piccoli, si potrebbe spiegare il giorno di san Valentino, utilizzando Harry Potter come analogia. Per la scuola superiore, si dovrebbe tenere un discorso convenzionale e poi pregare per una vita familiare felice. Tuttavia, allo stesso tempo, si dovrebbe dire ai bambini di tutte le cose che si possono fare all'interno o all'esterno di una chiesa, che si tratti di battaglie a palle di neve, tornei cavallereschi, viaggi, o il suono delle campane a Pasqua (a Pasqua, il campanile è aperto a tutti).

Tuttavia, un molieben a san Valentino dovrebbe coincidere con la celebrazione della festa della Purificazione. Nessuno si prende la briga di dirci che la festa del santo Incontro è un incontro che parla di amore, un amore misurato dalla croce sul Calvario. Sì, un amore materno che sta presso la croce... "una spada ti trafiggerà l'anima", l'anziano Simeone predice alla Madre di Dio.

Nel commentare le polemiche sul giorno di san Valentino, vorrei portare la conversazione su un altro piano. Vorrei spostare l'attenzione dagli argomenti sull'immoralità al fatto che Dio ha iniziato la conversazione con il primogenito Adamo con la benedizione dell'amore, del concepimento e della nascita dei figli: "Siate fecondi e moltiplicatevi, riempite la terra e soggiogatela" ( Genesi 1,28). Se vogliamo parlare della comprensione ortodossa dell’amore e della felicità familiare, ha senso dare ascolto alle parole del confessore Sergej Fudel. È stato arrestato per la sua fede, ha trascorso 21 anni nei campi di Stalin e in esilio, e quando suo figlio Nikolaj si voleva sposare, ha scritto quanto segue:

Non puoi unire il matrimonio a una vita che dice che devi "vivere come tutti gli altri". Se ora, quando sei già sulla soglia, "vivere come tutti gli altri" non è solo un prerequisito, ma un dato di fatto, se hai già" giustificato" ("lo fanno tutti") le future liti, tradimenti, rancori e inganno, devi trovare almeno un po' di coraggio e di integrità. Devi mostrare compassione per l'altra persona, e lasciare che tutto venga fuori. Lascia che il tormento o beatitudine sparisca oppure no, ma non essere responsabile delle sofferenze che questo tipo di vita comporta...

Voglio che tu sia a conoscenza, in tutta verità e serietà, che non è possibile costruire un matrimonio senza amicizia. Le labbra infatti svaniscono molto rapidamente o (anche se non appassiscono) improvvisamente diventano quelle di qualcun altro, solo perché un'immagine seducente scoppia improvvisamente nell'anima, come il vento si precipita in casa, se non si chiude la porta in modo sicuro. Vorrei sottolineare questo, non dobbiamo fare giri di parole, e dobbiamo essere onesti in questa materia. C'è amicizia? C'è una stanza luminosa nella tua anima, dove non hai gettato vecchi pantaloni o giarrettiere sul pavimento, una stanza piena di luce del sole, con pareti di silenzio vivo? Allora, prenditi cura di questa stanza, decorala, e non andare al matrimonio come se fosse solo una cerimonia, fallo "per tutto", per i litigi, per il conforto, per la fatica e per il trambusto urbano.

La distorsione commerciale di san Valentino ruba una storia cristiana e manipola la sete umana d’amore. Forse, è arrivato per noi il momento di restituire la dimensione cristiana a questa festa. Questo è il nostro patrimonio, che ci è stato portato via. Nella favola della Regina delle Nevi Kai non può pronunciare la parola "eternità", i nostri figli potrebbero aggiungere la parola "amore?"

La sostanza della famiglia e la crisi demografica non sono solo una questione di standard di vita, ma anche di quei sensi che riempiono la vita di gioia, così come di quelle competenze senza le quali è molto difficile nutrire una nuova vita. Purtroppo, questi significati e competenze sono andati perduti, e, quindi, dobbiamo restituirli alla vita delle persone. Inoltre, e soprattutto, l'attenzione in questo campo non dovrebbe essere alle persone che sono a favore, ma a coloro che sono più vicini ad andare alla deriva.

Il mio sogno è che dovremmo diffondere la nostra attenzione sui valori della famiglia per tutto l'anno. Dopo il giorno di san Valentino, dovremmo stabilire una serie di feste della famiglia. La settimana dopo Pasqua, la Domenica delle sante Mirofore potrebbe essere il giorno dell’amore coniugale e della felicità familiare. Il 14/27 marzo e il 16/29 agosto, i giorni festivi dell’icona Feodorovskaja della Madre di Dio, potrebbero essere i giorni in cui si festeggiano le gravidanze. La festa della santa Protezione il 1/14 ottobre potrebbe essere il giorno per onorare i matrimoni. Il 1 dicembre potrebbe essere la festa della mamma. La Presentazione della Madre di Dio al Tempio il 21 novembre/4 dicembre potrebbe essere il giorno del bambino. Naturalmente, il Natale è una festa della famiglia.

Il mio "dono di san Valentino" ai nostri giovani è: "fate amicizia, innamoratevi, amatevi, create una famiglia, e riempite la Russia di bambini". Questo è il mio contributo puramente monastico alla crisi demografica. Non mi è possibile portare un mio bambino al fonte per il battesimo...

Condividi:
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 7