Рубрика

 

Информация о приходе на других языках

Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=205  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=602  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=646  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=4898  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=204  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=206  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=207  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=208  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=3944 
Mirrors.php?cat_id=29&locale=ru&id=647         
 

Православный календарь

   

Воскресная школа прихода

   

Поиск

 

Главное

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 11 ottobre 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 17 settembre 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Отпевание и панихиды  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  Подготовка к таинству Брака в Православной Церкви  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  Подготовка к таинству Крещения в Православной Церкви  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Главная  >  Сбор текстов  >  Sezione 5
  Il patriarca Kirill su san Marco d’Efeso
Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Поделиться:

(...) sono stato intronizzato patriarca, il 1 febbraio 2009, alla festa di san Marco di Efeso. Marco di Efeso è una persona che da sola ha salvato tutta l'Ortodossia dall'Unia. Quando Costantinopoli è stata indebolita dalle incursioni dei saraceni, l'imperatore di Costantinopoli ha creduto che la risposta risiedesse nelle forze militari delle nazioni occidentali, e che queste avrebbero salvato Costantinopoli dall'attacco. Ma senza la benedizione del papa di Roma, nessuno voleva andare a proteggere Costantinopoli; e per salvare Costantinopoli, l'imperatore decise di sottomettere la Chiesa ortodossa a Roma. Il patriarca di Costantinopoli fu d'accordo con la maggior parte dell'episcopato, e andarono nelle città italiane di Ferrara e Firenze, al Concilio di Ferrara-Firenze, dove il patriarca e i vescovi firmarono l'unione con Roma. Solo Marco di Efeso non firmò. Egli credeva che non ci possa essere un'unione basata sulla paura, sul pragmatismo, e cosa ancor più importante, sulla minaccia. Unendosi con Roma, spezzarono l'unità del mondo ortodosso. San Marco sopportò tutta la miseria che ricadde sull'Ortodossia. Rimase coraggioso al Concilio di Ferrara-Firenze e non firmò quell'unione. Io sono stato consacrato vescovo 40 anni fa alla festa del Trionfo dell'Ortodossia, il simbolo della vittoria su ogni eresia, e sono stato intronizzato patriarca alla festa di san Marco di Efeso. Io non lo vedo come una coincidenza. Ma ci sono molte coincidenze, e alcuni diranno che non significa niente. Se per alcuni non importa niente, per me importa molto. Io sono qui per proteggere la purezza della fede ortodossa, e per oppormi a ogni eresia e a ogni seduzione. Noi dobbiamo proteggere l'Ortodossia, come lo hanno fatto i Padri del settimo Concilio Ecumenico, come hanno fatto il patriarca Metodio e l'imperatrice Teodora con il consesso dei vescovi, come la protesse san Marco di Efeso, e come hanno fatto i nostri nuovi martiri e confessori della Rus'.

Поделиться:
Главная  >  Сбор текстов  >  Sezione 5