Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?cat_id=29&id=205  Mirrors.php?cat_id=29&id=602  Mirrors.php?cat_id=29&id=646  Mirrors.php?cat_id=29&id=4898  Mirrors.php?cat_id=29&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=29&id=204  Mirrors.php?cat_id=29&id=206  Mirrors.php?cat_id=29&id=207  Mirrors.php?cat_id=29&id=208  Mirrors.php?cat_id=29&id=3944 
Mirrors.php?cat_id=29&id=647         
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 2 marzo 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 4 gennaio 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 5
  Il santo ierarca David, patrono del Galles (Memoria: 1/14 marzo)

Dmitrij Lapa

pravoslavie.ru

14 marzo 2014

 

Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Condividi:

San David (in gallese: "Dewi Sant"), arcivescovo di Menevia (in gallese: "Myniw"), uno dei santi più grandi e più amati del Galles, nacque probabilmente attorno all'anno 500 (varie tradizioni offrono una serie di date diverse, dalla fine del V secolo a circa il 520). La versione completa superstite della sua vita, scritta intorno al 1090, è considerata uno dei migliori monumenti letterari medievali che descrivono la vita e l'organizzazione dei monasteri celtici nel primo periodo della Chiesa. Da tempo immemorabile san David, un grande taumaturgo famoso per i suoi numerosi talenti e le buone opere per la gloria di Dio, è venerato come il santo patrono del Galles.

Sua madre era santa Nonna (commemorata il 3 marzo), che discendeva dalla casa reale di Dyfed in Galles. Più tardi divenne una monaca e si addromentò nel Signore in Bretagna. Un certo numero di chiese sono dedicate a santa Nonna fino a oggi; in particolare, ci sono uniantichissima cappella e un pozzo sacro di santa Nonna non lontano dalla cattedrale di suo figlio, nella città di St. David's, e la Chiesa di santa Nonna in il villaggio di Altarnun in Cornovaglia, Inghilterra, che conserva probabilmente le sue reliquie.

Si è detto che san David già operasse miracoli nel grembo di sua madre. Una volta incinta, sata Nonna entrò in chiesa per ascoltare un sermone, ma il sacerdote perse la parola per un certo tempo. Questo fu interpretato come un segno del Signore che il bambino nel grembo di Nonna avrebbe superato tutti gli insegnanti della fede in Galles e sarebbe diventato il padre spirituale della nazione gallese.

Fin dall'infanzia, il futuro san David eccelleva nella pietà e nell'amore per la Chiesa. Divenne un monaco e un sacerdote quando era ancora molto giovane. Si formò alla vita monastica in vari monasteri del Galles. Il fatto è che una Chiesa relativamente sviluppata e la vita monastica esistevano già in Galles al tempo di san David, ma fu san David che il Signore scelse come il più grande santo di questa nazione, costruttore di oltre 10 monasteri e fondatore di un principale centro spirituale - un'arcidiocesi. Così, il santo perarca ricolmò la terra gallese di spirito di santità e di ascesi, fornendo al paese grande potenziale e forza spirituale per molti secoli.

Nell'anno 447 il vescovo Germano di Auxerre tornò in Gran Bretagna dalla Gallia per lottare contro l'eresia del pelagianesimo, che si stava diffondendo in quel periodo in alcune parti d'Europa. Non solo San Germano ebbe successo nel suo compito, ma lasciò anche alcuni suoi discepoli in Gran Bretagna, e proprio in Galles. Il più grande di questi era sant'Iltut, fondatore dell'importante centro monastico a Llantwit Major. Sant'Iltut è conosciuto come il primo organizzatore della vita monastica in Galles. Questo santo, a sua volta, ha avuto molti discepoli, che hanno continuato e concluso il suo compito. Tra di loro c'erano quei grandi padri della Chiesa "di seconda generazione" come Cadoc, Dyfrig, Paternus, Gildas il Saggio, e, naturalmente, David. San David ricevette istruzione spirituale ed esperienza di vita monastica da molti padri monastici. Così, visito san Paolino (che guarì dalla cecità improvvisa) a Whitland e alla scuola monastica a Llantwit Major. Ora, ben preparato alla vita e alla divina conoscenza monastica, san David partì in viaggio per tutto il paese (seguendo l'esempio degli asceti celtici), istituendo monasteri e chiese. Nel sud del Galles guarì anche un governatore locale dalla cecità.

Cattedrale di San David, Pembrokeshire

Nella parte sud-occidentale del paese, il moderno Pembrokeshire, san David insieme ai suoi compagni (san Teilio e sant'Aidan di Ferns erano fra loro) fondò il suo monastero più noto a Mynyw (la forma latinizzata è Menevia), ora chiamata St. David's in suo onore. San David ne divenne l'abate. I fratelli a Menevia seguivano una regola molto rigida. L'autore della vita di san David sottolinea che i monaci e discepoli di san David leggevano le vite dei padri del deserto d'Egitto e cercavano di seguirli nelle loro pratiche ascetiche e nella vita monastica quotidiana quanto più potevano. Il monastero di Menevia, dove il lavoro manuale e l'istruzione furono sempre incoraggiati e fiorirono, divenne un vero e proprio vivaio di santi. Una rigorosa disciplina sotto la direzione dell'abate fu tenuta in questo monastero per molti anni. Il cibo dei fratelli era molto semplice e consisteva di pane, erbe e acqua. L'alcol era assolutamente escluso, e il pesce era dato solo in casi estremi e occasioni speciali.

L'abate conduceva la stessa vita semplice dei suoi monaci e lavorava duro come ognuno di loro. Tutti i membri della comunità indossavano abiti semplici e tutti i loro averi erano tenuti in comune. La povertà volontaria e il rifiuto di tutti i beni erano tra le principali regole del monastero. I fratelli partecipavano a servizi di chiesa molto lunghi ogni giorno. San David stesso, come molti altri santi celtici, era solito ritirarsi al fiume per leggere l'intero salterio, in piedi nell'acqua fredda del fiume anche in inverno. Tutte le conversazioni, con eccezione delle più necessarie, erano vietate. La preparazione ascetica della mente e del cuore nella preghiera interiore era comune tra le fondazioni celtiche del Galles di quel periodo. La comunità aveva l'abitudine di distribuire cibo ai bisognosi, alle vedove, ai malati, ai disabili, agli ospiti e ai pellegrini.

Chiesa di san David in Llandewi-Brefi, Ceredigion

Si sa che san David partecipò all'importante Concilio ecclesiastico di Brefi in Galles, che si svolse nel 545 oppure nel 560. Il Concilio fu convocato per condannare l'eresia del pelagianesimo e per discutere questioni di disciplina della Chiesa. Secondo la tradizione, san David parlò in modo così eloquente e fu così ispirato dall'alto al Concilio che una collina si alzò miracolosamente sotto di lui e una colomba bianca scese sulla sua spalla. In questa riunione san David fu eletto all'unanimità arcivescovo di Menevia e di tutta la Chiesa gallese, e il suo monastero fu dichiarato capitale spirituale del paese. La versione successiva della sua vita afferma che san David fu elevato al rango di arcivescovo dal patriarca di Gerusalemme, in Terra Santa, dove il santo si recò insieme con i santi Teilio e Paterno.

San David difese anche la purezza della Chiesa dalle eresie, e così divenne noto come "il nemico del monoteliti". Molti santi contemporanei di san David erano suoi amici, tra questi vi era san Finnian di Clonard, "il padre dei santi d'Irlanda". La tradizione dice che san David probabilmente fondò o, più probabilmente, ripristinò la vita monastica a Glastonbury nel Somerset.

La gloria di san David come taumaturgo, predicatore di Dio e grande benefattore del popolo si diffuse in tutta la Gran Bretagna e l'Irlanda. Il santo compì molti miracoli durante la sua vita e dopo il suo riposo. Una volta diede a un viaggiatore un cavallo, che lo portò attraverso il mare. San David e i suoi discepoli predicarono il Vangelo con molto zelo, soprattutto nel sud del Galles, e la loro fama si sparse da lì a molti altri regni e terre. Molti sovrani e principi, sentendo le prediche di san David, diedero le loro ricchezze ai poveri e in alcuni casi lasciarono anche i loro troni e intrapresero la vita monastica. San David diceva: "Siate gioiosi, fratelli e sorelle, mantenete la santa fede e fate le vostre piccole opere buone", e anche: "Gioite sempre e siate nella fede. Fate le stesse piccole opere che ho fatto io: voi stessi le avete viste e udite. Io sto seguendo il sentiero su cui nostri padri hanno camminato prima di noi".

Chiesa di san David, Caldey Island

Il santo ierarca David si addormentò nel Signore il 1 marzo 589 (secondo un'altra versione: 601). Dopo il riposo di san David, la sua venerazione crebbe sempre di più, diffondendosi dal sud del Galles in tutto il paese, e da lì in Irlanda, in Cornovaglia (che aveva stretti legami spirituali con il Galles; in effetti la vita monastica comparve in Gran Bretagna la prima volta a Tintagel in Cornovaglia settentrionale), in parti dell'Inghilterra occidentale e in Bretagna. Alcuni studiosi suppongono che san David abbia fatto frequenti viaggi in Cornovaglia, Bretagna e in altre regioni, dove ha costruito monasteri. Per ogni gallese, san David è un'incarnazione e una personificazione del Galles.

Santuario di san David del Galles a St. David's

Le reliquie di san David sono sopravvissute e sono ancora oggi nella magnifica cattedrale di St. David's (secoli XII-XIV), in Galles. Questa cattedrale sorge proprio sul luogo del monastero iniziale fondato da David. Ogni anno vengono qui pellegrini. Il monastero di St. David's è esistito per molti secoli, anche se nei secoli X e XI fu saccheggiato dai vichinghi. Le sue reliquie furono molto venerate dai fedeli fino alla riforma, quando il suo splendido e riccamente decorato santuario fu devastato e profanato; tuttavia, le reliquie del santo vescovo sopravvissero.

Entro la seconda metà del XX secolo, almeno 50 chiese sono state dedicate a san David. Così, gli è stata dedicata una chiesa normanna del XII secolo nel villaggio Llandewi-Brefi nella contea gallese di Ceredigion è dedicato a lui. La chiesa sorge nello stesso luogo in cui ha avuto luogo il concilio di Brefi e sulla piccola collina cresciuta sotto i piedi del santo; tra i suoi tesori è una statua di san David, insieme con croci celtiche. San David è di solito raffigurato sulle icone come vescovo con una colomba sulla spalla, in piedi su un ripiano o collina. Il 1 marzo, la festa di St. David, è la festa nazionale del Galles. In questo giorno i gallesi indossano all'occhiello un narciso, un vecchio emblema del santo. Probabilmente questo è dovuto alla somiglianza tra il nome del fiore e il nome del santo (in inglese un narciso è "daffodil", in gallese è "dafid").

La chiesa di santa Maria e san David a Kilpeck, Herefordshire

Tra le numerose chiese parrocchiali dedicate a san David in Inghilterra, possiamo citare la storica chiesa normanna di santa Maria e san David nel villaggio di Kilpeck a Hereford (che contiene un gran numero di figure di pietra scolpite di persone, angeli, e persino animali); la chiesa di san David, nel villaggio di Little Dewchurch nello Herefordshire, la chiesa di san David nella piccola città di Moreton-in-Marsh nel Gloucestershire, le chiese di san David nel villaggio di Ashprington e nella città di Exeter nel Devon; la chiesa di san David nella città di Birmingham nelle West Midlands e altri. Vi è anche una parrocchia ortodossa russa di san David nella città di Derby in Inghilterra centrale.

Chiesa di san David a Exeter, Devon

Chiesa di san David a Little Dewchurch, Herefordshire

Delle chiese più importanti dedicate in Galles al suo patrono, ci sono: la chiesa di san David nella città di Denbigh nella contea di Denbighshire (alla fine del XVI secolo il conte di Leicester iniziò a costruire questa chiesa come futura cattedrale, ma non fu mai finita); la ex chiesa abbaziale di san David nel villaggio di Henfynyw nel Ceredigion (il santo stesso fu probabilmente addestrato per qualche tempo nel monastero locale; c'è un pozzo sacro di san David nelle vicinanze), la chiesa di san David a Caldey Island (parte di essa è del VI secolo; fu usata come fucina per qualche tempo, ma fu restaurata nel XIX secolo), e molte altre. Chiese dedicate a san David si possono trovare anche in paesi come Australia, Nuova Zelanda e Stati Uniti.

Santo ierarca David, intercedi presso Dio per noi!

Condividi:
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 5