Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?cat_id=27&id=205  Mirrors.php?cat_id=27&id=602  Mirrors.php?cat_id=27&id=646  Mirrors.php?cat_id=27&id=4898  Mirrors.php?cat_id=27&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=27&id=204  Mirrors.php?cat_id=27&id=206  Mirrors.php?cat_id=27&id=207  Mirrors.php?cat_id=27&id=208  Mirrors.php?cat_id=27&id=3944 
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 30 luglio 2017)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 3
  Secondo la "Regola domestica"

Sulla vita di famiglia nella Edinoverie ai nostri tempi

di Vladimir Basenkov

Pravoslavie.ru, 15 settembre 2017

Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Condividi:

Il valore della tradizione come migliore esperienza dei nostri antenati, accumulata, raffinata e trasmessa, è stato, ahimè, svalutato ai nostri giorni. La famiglia ortodossa moderna, il cui marito e moglie spesso non sono stati cresciuti da genitori fedeli, è costretta a cercare nuovi modi per orientare la propria vita quotidiana.

Nel corso dei molti secoli della storia cristiana, il popolo russo ha creato un sistema universale di valori familiari, che, con categorie morali, è sempre chiaramente manifestato esternamente: nelle espressioni, nei rapporti e nell'organizzazione dello spazio. Cercheremo di parlare un po' di questo sistema nel presente articolo.

La tipica conversazione sulla famiglia russa patriarcale inizia innanzitutto con il Vangelo e termina inevitabilmente con il Domostroj. [1] Opera di Silvestro, quest'ultimo fu scritto nel XVI secolo, e finora, in tutto o in parte, ha un ruolo di guida alla vita familiare. Naturalmente, un'applicazione completa delle regole di questo monumento dell'antica letteratura russa è estremamente rara, spesso nelle comunità chiuse dei Vecchi Credenti, che vivono lontano dalla civiltà nelle zone rurali.

Nelle famiglie degli Edinovertsi oggi si possono trovare varie situazioni di strutturazione familiare: la società influenza invariabilmente tutti noi. Anche se è persistito un sistema patriarcale, certamente non tutte le donne sono solo casalinghe, e possono stare a fianco del marito a guadagnare il pane; ma tali situazioni costituiscono l'eccezione piuttosto che la regola.

Tentando di riassumere i principi fondamentali delle famiglie degli Edinovertsi, notiamo caratteristiche come la solidità, il rigore e la responsabilità nell'approccio letteralmente a tutto. Viziare i bambini in tali famiglie è inaccettabile; questi sono acclimatati alla preghiera e al lavoro dalla prima infanzia. Nella nostra società viziata, fra gli ortodossi si può spesso trovare opposizione ai metodi dei loro antenati in materia di crescita dei figli, metodi visti come antiquati e perfino disumani, a cui gli Edinovertsi rispondono sempre e inesorabilmente: il rigore nell'infanzia aiuta a superare facilmente le sfide in età adulta. Inoltre, un simile approccio rende più facilmente i bambini veri e propri aiutanti indipendenti dei loro genitori, permettendo ai padri e alle madri di risparmiare energia, denaro e tempo per risolvere i problemi familiari. Per esempio, una volta ho visto come un bambino di tre anni aiutava suo padre a fare qualche lavoro di riparazione. Questo bambino era ben esperto degli strumenti, non capriccioso, ed era molto veloce a rispondere quando suo padre gli chiedeva un martello. So di un caso in cui una cena preparata dalla figlia adolescente attende sempre i genitori che lavorano, e l'appartamento è sempre mantenuto in ordine. Gli Edinovertsi ritengono che l'energia di un bambino deve essere condotta in una direzione costruttiva fin dalla prima età, e non corrompono le anime tenera con eccessivo parlare da bambini. Vedono ragazzi e ragazze come uomini e donne fin dalla nascita, intessendo elementi esclusivi a ciascun genere nella loro educazione. Le tradizioni folcloristiche degli Edinovertsi che sono sopravvissute (e ora sono disponibili on line in molte forme) aiutano in questo campo. Così, possono cantare ai ragazzi delle brevi filastrocche, che in qualche modo differiscono nel contenuto da quelle per le ragazze.

La famiglia è percepita come un insieme, dove il marito è il capo, e la moglie e i figli sono una parte del corpo che deve essere curata. Su questioni gravi di famiglia, il marito e la moglie, ovviamente, si consultano a vicenda. Non esiste un autoritarismo bizzarro nel governo della famiglia da parte del marito, così come fu proposto e adottato con successo nei capi dell'intelligentsia nell'era sovietica. La cortesia, la comunicazione rispettosa, il discorso calmo e lo sforzo di astenersi dal gridare in momenti difficili sono tutti valori importanti per la vita quotidiana degli Edinovertsi.

Poiché il culto occupa il posto centrale nella vita di una famiglia Edinovertsi, le preghiere della mattina e della sera, di regola, diventano il più importante rito familiare. Gli angoli di preghiera, e talvolta le intere stanze di preghiera, si dispongono con molta attenzione. Non si utilizza durante la preghiera l'illuminazione elettrica, ma si accendono lampade e candele sono illuminate. A seconda della decisione del capo famiglia, i passi delle preghiere della mattina e della sera (o l'officio di Mezzanotte e la Compieta) possono essere distribuiti da leggere tra i bambini. Di sera, di regola, ci sono letture edificanti dal Vangelo e da altri libri spirituali, con le relative interpretazioni e discussioni.

È importante il fatto che i pasti nelle famiglie degli Edinovertsi non cominciano finché il capo famiglia non viene a tavola. Questo rito apparentemente molto semplice crea un senso di comprensione della gerarchia familiare nei bambini.

Gli abiti quotidiani possono differire dai vestiti folcloristici indossati in chiesa, ma c'è una chiara tendenza tra le giovani famiglie degli Edinovertsi a indossare il vestito nazionale a casa, o per cercare di mantenere uno stile specifico. Vestaglie, pantaloncini e magliette corte non saranno visibili sui membri adulti della famiglia. I bambini, naturalmente, sono abituati a un certo stile di abiti: gonne per le ragazze, pantaloni per i ragazzi. L'abbigliamento stesso non è sacralizzato nelle famiglie degli Edinovertsi, ma c'è un omaggio alla tradizione e alla convinzione che l'uomo interiore sarà certamente espresso all'esterno – dopo tutto, siamo creature di carne e sangue.

Gli Edinovertsi si sforzano di insegnare ai loro figli le letture della Chiesa e l'artigianato sin da giovane età. Alcuni vengono portati ai cori, alcuni leggono liberamente i salmi già dall'età di sette anni, alcuni imparano l'iconografia, e alcuni aiutano le loro madri a fare esemplari di lestovka (la versione della corda di preghiera tra i Vecchi Credenti). Il lavoro è elevato a culto, in un senso buono; i bambini sono allevati con diligenza, che è un buono strumento nella lotta contro le passioni. Un uomo che sa lavorare, secondo gli Edinovertsi, andrà bene.

Gli Edinovertsi si sforzano di insegnare ai loro figli a ricevere una benedizione dai loro genitori in tutte le occasioni. In ogni caso, tutta la famiglia è benedetta dal padre dopo un pasto e prima di dormire. La relazione dei bambini con i loro genitori è molto stretta. Anche qui è necessario

dissipare il mito di una meschina tirannia nei rapporti con i bambini; tutto si basa sui principi dell'amore, delle leggi evangeliche, della comunicazione e del coinvolgimento nei problemi e negli interessi dei bambini.

L'ordine e la pulizia delle case dei vecchi credenti ortodossi attirano l'attenzione. Le famiglie sono molto parche e prudenti nella loro spesa. Si avverte sempre un certo gusto tra loro, con elementi di cultura popolare.

Naturalmente, la vita quotidiana degli Edinovertsi non è solo una copia dello stile di vita dei cristiani russi del XVII secolo. Tuttavia, un'esperienza preziosa, indipendentemente dall'età storica, rimane un'esperienza preziosa in qualsiasi momento, a nostro avviso. Vale anche la pena notare che nel XVII secolo la vita quotidiana delle persone era immersa nella Chiesa. Questo naturalmente sottolinea una certa integrità nella loro visione del mondo, che certamente non può essere ignorata.

L'esperienza nella strutturazione di una famiglia, nella crescita dei figli e nella gestione di una famiglia, passata di generazione in generazione nelle famiglie degli Edinovertsi, sarà indubbiamente preziosa per tutti i bambini della Chiesa ortodossa russa. Quando il mondo letteralmente assalta la fede in Cristo e i valori tradizionali, sarà di vitale importanza avere una protezione potente, attraverso la quale il nemico non sarà in grado di infliggerci danni spirituali. La famiglia è la fondazione dello Stato. La famiglia tradizionale è la sua fondazione affidabile.

Nota

[1] Il Domostroj, ovvero Ordine domestico, è una serie russa di regole domestiche cinquecentesche e di istruzioni su varie questioni religiose, sociali, domestiche e familiari.

Condividi:
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 3