Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?cat_id=27&locale=it&id=205  Mirrors.php?cat_id=27&locale=it&id=602  Mirrors.php?cat_id=27&locale=it&id=646  Mirrors.php?cat_id=27&locale=it&id=4898  Mirrors.php?cat_id=27&locale=it&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=27&locale=it&id=204  Mirrors.php?cat_id=27&locale=it&id=206  Mirrors.php?cat_id=27&locale=it&id=207  Mirrors.php?cat_id=27&locale=it&id=208  Mirrors.php?cat_id=27&locale=it&id=3944 
Mirrors.php?cat_id=27&locale=it&id=647         
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 29 giugno 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 17 settembre 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 3
  Anziano Efrem di Vatopedi: Dobbiamo diffondere l'esperienza spirituale attraverso Internet ora, perché può venire un momento in cui non sarà possibile

Pravmir, 22 maggio 2015

Clicca per SCARICARE il documento come PDF file  
Condividi:

L'archimandrita Efrem di Vatopedi

Parlando alla prima "Conferenza internazionale sui media digitali e sulla pastorale ortodossa" di Atene, l'archimandrita Efrem, abate del monastero di Vatopedi sul Monte Athos, ha osservato che Internet è uno strumento di predicazione cristiana unico nella storia.

Lo sviluppo rabbioso delle tecnologie dell'informazione negli ultimi due decenni ha portato risultati davvero inattesi, che non potevamo nemmeno sognare negli anni Settanta e anche Ottanta. Internet, le e-mail, le risorse basate sul web, i social network: sono parte della nostra vita quotidiana, del lavoro, della scienza, dell'istruzione, dell'arte e dell'intrattenimento. Internet ha permesso di ridurre o addirittura abolire la distanza. Pertanto, le notizie possono essere trasmesse tramite Internet da un capo all'altro della terra in un paio di secondi – noi tutti abbiamo avuto questa esperienza. Le conversazioni, a volte anche quelle  che coinvolgono un contatto visivo, ora si svolgono senza problemi, indipendentemente dalla distanza. L'unica condizione è che l'utente abbia accesso a Internet. Infatti, l'uso di Internet è così semplice che qualsiasi bambino o anziano lo può facilmente utilizzare.

In questo stesso modo, la Parola di Dio può essere trasmessa in tutto il mondo. In questo modo, ciò che sta accadendo qui ad Atene davanti ad un pubblico di 100 persone può essere registrato e inviato a migliaia o addirittura milioni di utenti, o anche trasmesso on-line, come sta accadendo ora con la nostra conferenza.

Ma dobbiamo renderci conto che la Parola di Dio non è semplice linguaggio umano, ma è portatice di energia divina, che può far rivivere spiritualmente l'uomo e confortarlo veramente – e questo può accadere attraverso Internet. Sappiamo di molti casi in cui varie persone – atei, idolatri provenienti da India, Giappone e Nepal – hanno trovato l'Ortodossia attraverso Internet e sono rinati, perché hanno trovato la verità che stavano cercando in questa vita; hanno trovato Cristo.

Non molto tempo fa l'attore hollywoodiano Jonathan Jackson ha visitato il nostro monastero. Gli ho chiesto come è diventato ortodosso. Mi ha detto che Internet lo ha molto aiutato. D'altra parte, grazie a Internet, i cristiani che si erano allontanati da Dio sono tornati a Lui, hanno ritrovato se stessi, e trovato il loro posto in questo mondo. Ci sono persone che erano state sull'orlo della frustrazione assoluta e, dopo aver ascoltato alcuni discorsi su Internet, hanno trovato la forza spirituale e la speranza necessaria, e sono ora in via di sviluppo spirituale.

Naturalmente, la Parola di Dio ortodossa è meno presente su Internet rispetto ad altre parole. Quando parlo di altre parole, voglio dire la scienza, l'economia, la politica, e anche fenomeni come la moda, lo spettacolo, o anche alcune fonti di corruzione che, purtroppo, sono spesso visitate.

Mi sembra che oggi la Parola di Dio deve avere una presenza on-line forte e potente. La maggior parte della gente oggi è disorientata, in costante caduta in un vicolo cieco. In questa epoca, solo la Parola di Dio può confortare l'uomo, informarlo, e assicurargli la possibilità della vita eterna. La Parola di Dio trasmessa attraverso Internet può avere una funzione di guarigione per l'uomo.

La creazione di biblioteche digitali con contenuti pertinenti può e deve essere incoraggiata e moltiplicata. Il patrimonio e la saggezza dei santi Padri, con i loro notevoli testi, dovrebbero essere utilizzati per quanto possibile, nel modo più moderno e ottimale. La digitalizzazione e la categorizzazione dei santi Padri consente agli utenti di Internet di trovare testi e informazioni su argomenti di interesse per loro. Inoltre, la digitalizzazione e la promozione attraverso le pagine web della Parola di Dio, in particolare gli insegnamenti dei santi Padri, nonché degli anziani del XX secolo, porterà beneficio spirituale ai nostri contemporanei.

L'anziano Efrem di Katounakia ha detto: "Oh, che peccato che non è stato possibile registrare i detti dell'anziano Iosif." Siamo consapevoli che è veramente importante quando certe cose vengono pronunciate da persone che hanno vissuto e maturato esperienza personale nell'invisibile guerra spirituale. San Paisios ha detto: "Scrivete tutto ciò che ascoltate di spirituale, così come l'esperienza che avete sentito da altri, perché ci sarà un momento in cui questa esperienza si esaurirà, e ci sarà una carenza spirituale". In effetti, negli ultimi anni c'è stata una grande crescita nella pubblicazione di libri di contenuto teologico, soprattutto in Grecia, ma anche in altri paesi ortodossi.

Ma, purtroppo, ci sono ortodossi che, a causa di barriere linguistiche, non hanno accesso a questi testi preziosi. Inoltre, il libro ordinario, stampato su carta, è ora in una grave crisi. Allo stesso tempo, le vendite di libri elettronici sono in crescita. Quindi, possiamo dire che siamo in grado di fare uso di questa tendenza. Possiamo dire che tutto questo è buono e gradito a Dio, quando tutto procede in modo corretto.

Internet è uno strumento moderno che promuove la globalizzazione. Coloro che vogliono diffondere le loro idee di una storia mondiale, un'economia globale, uno stato globale, un e leader globale sanno come fare uso di Internet – e, anzi, lo usano a un livello elevato. Perché non dovremmo, noi ortodossi, utilizzare questo strumento per la promozione del ruolo globale dell'Ortodossia? Perché non dovremmo utilizzarlo per unire gli ortodossi e per la loro missione nel mondo conosciuto?

Il corretto utilizzo di Internet dipende dall'utente. Naturalmente, Internet non può sostituire il contatto vivente. Naturalmente, non si può raggiungere un determinato livello di spiritualità attraverso Internet da solo. L'Ortodossia è centrata sulla persona. Una priorità va anche al valore essenziale della persona, alla singola persona. Internet è uno strumento, uno strumento che ci aiuta e ci avvantaggia – ma in modo che i fedeli conducano una vita spirituale autentica, è necessario che abbiano un contatto personale con il loro padre spirituale.

Allo stesso modo, è essenziale avere una comunicazione con altri fratelli, al fine di sperimentare l'amore e di partecipare a tutti i misteri della Chiesa. Naturalmente, ci sono anche casi in cui l'uso eccessivo di Internet, anche a fini buoni e spirituali, può creare dipendenza, con conseguente isolamento asociale e un effetto negativo sulla propria personalità. Così, Internet può avere risultati negativi: invece di condurre l'utente più vicino a Cristo può, al contrario, portarlo lontano da Dio. Perciò noi abbiamo la grande responsabilità di promuovere e condividere la Parola di Dio con i metodi più creativi, utili e moderni – ma dovremmo anche informare il nostro gregge su come utilizzare Internet con profitto, sottolineando tutti gli effetti negativi che possono essere causati dal cattivo uso di questa tecnologia.

Questo è uno degli obiettivi della nostra conferenza, che per la prima volta viene svolta a livello internazionale per gli ortodossi. Si tratta di una grande benedizione che la prima conferenza si svolga nel nostro Paese. Vorrei ringraziare gli organizzatori: la rivista on-line "Pemptousia", così come le risorse on-line di "Bogoslov" dalla Russia. Il nostro monastero sostiene sempre con molto amore e interesse l'attività del dell'Istituto "San Massimo il Greco". Speriamo che questa conferenza sarà in grado di affrontare le sfide del mondo moderno, e che tutti i partecipanti potranno utilizzare queste nuove tecnologie e Internet per il loro beneficio spirituale.

Cristo è risorto! Vi ringrazio.

Condividi:
Inizio  >  Documenti  >  Sezione 3