Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?id=205  Mirrors.php?id=602  Mirrors.php?id=646  Mirrors.php?id=4898  Mirrors.php?id=2779 
Mirrors.php?id=204  Mirrors.php?id=206  Mirrors.php?id=207  Mirrors.php?id=208  Mirrors.php?id=3944 
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 22 aprile 2016)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook
Inizio  >  Blog - Ultime novità
  Come rallegrarsi dei santi di una nazione (senza nazionalismo)
  Clicca per SCARICARE il documento come PDF file
Condividi:

La nostra amica madre Cornelia (Rees), attiva collaboratrice del portale Pravoslavie.ru, ha scritto tre anni or sono un articolo molto istruttivo per spiegare la ragione della celebrazione dei santi “nazionali” alla domenica dopo quela di tutti i santi. Capire come la venerazione dei santi di una nazione (o di una meta-nazione, come la Rus’) non abbia niente in comune con le ristrettezze del nazionalismo è molto importante, e sarà fondamentale nello sviluppo della festa dei santi ortodossi dell’Italia (una terra tanto ricca di santi ortodossi che è davvero un peccato che l’officio ai santi ortodossi locali non sia più diffuso). Presentiamo la traduzione italiana dell’articolo di madre Cornelia nella sezione “Santi” dei documenti.

Condividi:
Inizio  >  Blog - Ultime novità