Rubrica

 

Informații despre parohia în alte limbi

Mirrors.php?blogyears=2015&m=8&locale=ro&id=205  Mirrors.php?blogyears=2015&m=8&locale=ro&id=602  Mirrors.php?blogyears=2015&m=8&locale=ro&id=646  Mirrors.php?blogyears=2015&m=8&locale=ro&id=4898  Mirrors.php?blogyears=2015&m=8&locale=ro&id=2779 
Mirrors.php?blogyears=2015&m=8&locale=ro&id=204  Mirrors.php?blogyears=2015&m=8&locale=ro&id=206  Mirrors.php?blogyears=2015&m=8&locale=ro&id=207  Mirrors.php?blogyears=2015&m=8&locale=ro&id=208  Mirrors.php?blogyears=2015&m=8&locale=ro&id=3944 
Mirrors.php?blogyears=2015&m=8&locale=ro&id=647         
 

Calendar Ortodox

   

Școala duminicală din parohia

   

Căutare

 

In evidenza

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 11 ottobre 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 4 novembre 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  Naşii de botez şi rolul lor în viaţa finului  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  Pregătirea pentru Taina Cununiei în Biserica Ortodoxă  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  Pregătirea pentru Taina Sfîntului Botez în Biserica Ortodoxă
 
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook

Biserica are grija duhovnicească a creştinilor ortodocşi care aparţin la Patriarhia Moscovei din oraşul Torino şi din Piemonte / Valle d'Aosta

Archivio

2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012 toți anii
Ianuarie Februarie Martie Aprilie Mai Iunie Iulie August Septembrie Octombrie Noiembrie Decembrie

Blogul parohului


 31/08/2015    

Gli ortodossi credono nell'espiazione?

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

In questi anni, grazie soprattutto alle opere di compilazione patristica di Jean-Claude Larchet, si è riaffermata una visione “terapeutica” della Chiesa (il peccato come malattia, i sacramenti e l’ascesi come cura, e così via), in contrapposizione a una visione prettamente giuridica della salvezza. Padre John Whiteford ci fa però notare che non serve a molto liberarsi di un eccesso cadendo nell’eccesso opposto. Trasformare ogni riferimento legale in riferimento terapeutico ci fa trascurare che alla fine della nostra vita non ci aspetta l’esame medico finale, bensì il giudizio finale: quanto di più giuridico si possa immaginare. Perciò, propone di riconsiderare il frasario biblico in materia, a cominciare dal concetto di espiazione. Presentiamo il saggio di padre John in traduzione italiana nella sezione “Domande e risposte” dei documenti.

 
 30/08/2015    

Cosa significa essere un ex prete?

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Nella grande moltitudine e varietà di storie di preti ortodossi, non bisogna dimenticare quelli che per diverse ragioni non esercitano più il loro sacerdozio ministeriale. Il portale Pravoslavie i mir ci presenta l’intervista a un fedele ucraino, che è stato ordinato molto (troppo!) giovane, e in seguito alla richiesta di divorzio presentata da sua moglie, non si è sentito di continuare il suo sacerdozio in una comunità monastica, e ha chiesto la deposizione allo stato laicale. Presentiamo nella sezione “Pastorale” dei documenti il testo russo e la traduzione italiana di un resoconto che ci aiuta a pensare alla questione dell’impreparazione dovuta alla giovane età.

 
 29/08/2015    

Perché san Giorgio è spesso raffigurato mentre uccide un drago?

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Il drago con cui lotta san Giorgio è certamente uno degli aspetti più curiosi delle icone ortodosse, dove introduce un elemento mitologico e leggendario che non è molto in linea con la più autentica iconografia cristiana. Tuttavia, non tutti sanno che l’iconografia di san Giorgio con il drago è piuttosto recente (risale al secolo XI sia nelle icone che nelle fonti letterarie), né che in precedenza l’uccisione di draghi era stata una caratteristica di altri due grandi martiri, Teodoro la Recluta e Teodoro il Generale. Si nota anche un interessante parallelo con il poema epico bizantino Digenis Akritas, che presenta un eroe uccisore di draghi proprio nello stesso periodo in cui l’iconografia di san Giorgio inizia a svilupparsi in questo senso. Scopriamone di più nell’articolo di John Sanidopoulos, che abbiamo tradotto in italiano nella sezione “Santi” dei documenti.

 
 29/08/2015    

Il monaco dal Vaticano

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Padre Constantin Simon, di cui abbiamo presentato nel giugno 2014 la ricezione nell’Ortodossia e nell’aprile 2015 la tonsura monastica, è stato l’oggetto di una interessante video-intervista, che testimonia i passi del “giovane” monaco nella Chiesa che lo ha accolto. Potete andare alla pagina del video cliccando questo link, oppure sulla fotografia qui sopra. Il video è (per ora) solo in russo, ma tutto il pubblico riuscirà a capire l’accoglienza offerta a padre Constantin da tutti, monaci e bambini, semplici fedeli e parrocchiani, che sentono il batjushka straniero come uno di loro.

 
 28/08/2015    

Una nota sull'eresia dell'adorazione del nome

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Negli ultimi mesi il blog Cristianità ortodossa ha proposto alcuni interessanti articoli sul fenomeno dell'adorazione del nome (in greco onomatodossia), un movimento eretico degli inizi del XX secolo che interessò alcune parti del monachesimo russo al Monte Athos. Purtroppo, i testi finora pubblicati sul dibattito e sulle condanne non sono in grado di fare luce su tutti i fattori di pericolosità dell'eresia. Non si fa cenno, per esempio, al fatto che la deportazione dei monaci onomatodossi dal Monte Santo fu dovuta alla richiesta degli altri monaci, stanchi e terrorizzati di dover subire continui maltrattamenti da parte di questo gruppo di estremisti. Non fare cenno a questo fatto (lasciando quindi intendere che la Russia abbia deportato monaci semplici e pacifici per pure questioni di opinione teologica), è indice di una storiografia quanto meno tendenziosa.

Già da alcuni anni padre Andrew Phillips ha messo sul sito Orthodox England un breve ma esaustivo articolo introduttivo all'eresia onomatodossa, che proponiamo come base di partenza per la comprensione del fenomeno, presentandolo in traduzione italiana nella sezione "Confronti" dei documenti.

 
 27/08/2015    

I popoli neri nella società bizantina

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Nel suo blog Honey and Hemlock, John Sanidopoulos affronta un tema storico di interesse attuale: come erano viste nell’Impero romano cristiano le persone di pelle nera? Sulla base dei pochi esempi storici e letterari emerge un quadro di assenza di pregiudizi razziali, non dissimile da quello che si può trovare nella Russia di oggi. Quando lo si paragona ai feroci razzismi (che hanno portato conseguenze come lo schiavismo e la segregazione razziale) nell’islam e nel cristianesimo occidentale, si vede come l’antico inclusivismo razziale degli imperi pre-cristiani sia sopravvissuto tale e quale nel cristianesimo ortodosso. Presentiamo la traduzione italiana di questo articolo nella sezione “Geopolitica ortodossa” dei documenti.

 
 27/08/2015    

Pensate che la politica dei "due pesi e due misure" contro la Russia sia una cosa degli ultimi anni?

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Ecco due sovrani noti per la loro instabilità mentale...

Ivan IV, granduca di Mosca e di tutta la Rus', e in seguito tsar di tutta la Rus'

In 51 anni di regno e impero (in Moscovia e Rus', poco più di 4 milioni di chilometri quadrati) fece giustiziare oltre 4.000 persone

Ivan è passato alla storia come "il Terribile"

Enrico VIII, re d'Inghilterra

In 38 anni di regno (in Inghilterra e Galles, poco più di 150.000 chilometri quadrati) fece giustiziare oltre 72.000 persone

Enrico è passato alla storia come "il Difensore della fede"

...la storiografia del doppiopesismo antirusso è sempre stata con noi!

 
 26/08/2015    

Come ho voluto diventare un dio, avere molte mogli e un pianeta: intervista all'ex mormone Oleg Kozhin

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Nel suo programma Il mio cammino verso Dio, padre Georgij Maksimov intervista Oleg Aleksandrovich Kozhin, ritornato nella Chiesa ortodossa dal mormonismo, dove è stato per nove anni. Nel colloqui, che presentiamo in russo e in italiano nella sezione “Confronti” dei documenti, Kozhin spiega il suo percorso di ricerca e la sua sete di verità, in una situazione che in Russia non è molto dissimile da quella che potremmo vedere anche qui in Italia (con la probabile differenza che in Italia è molto più facile accettare tutto ciò che è di provenienza americana).

 
 25/08/2015    

Ivan Il'in sull'Ortodossia

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Torniamo con grande piacere a presentare alcuni commenti di Saker, che in occasione del giorno dell’indipendenza dell’Ucraina (e dei prevedibili scimmiottaggi di tutto quanto ha sentore di russo) ci invita a leggere un saggio di Ivan Il’in sull’Ortodossia come radice ed elemento fondante del carattere russo. Presentiamo il saggio con la prefazione di Saker in traduzione italiana nella sezione “Geopolitica ortodossa” dei documenti.

 
 24/08/2015    

"Possidenti" e "non possidenti": avere, o non avere?

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

La monaca Cornelia (Rees) ci scrive con molta competenza di un caso estremamente interessante nella storia della Chiesa russa: una controversia che agli inizi del XVI secolo vide due grandi santi asceti, Giuseppe di Volokolamsk e Nilo di Sora (nelle icone) opporsi l’uno all’altro sulla questione delle proprietà fondiarie dei monasteri. Da questa controversia nacquero anche diverse scuole di pensiero su come fare fronte alle eresie e su come risolvere i conflitti tra autorità civili e religiose. Vediamo nella sezione “Santi” dei documenti la traduzione italiana del saggio di madre Cornelia.

 
 24/08/2015    

La benedizione di un ristorante

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

In questo filmato vediamo padre Hans Jacobse, parroco ortodosso in Florida ed esperto di teologia morale, che benedice il locale di uno dei suoi parrocchiani. Possiamo vedere come la benedizione di un ristorante si può fare anche nei momenti di piena attività lavorativa, se il gestore la sa introdurre ai clienti con garbo e attenzione.

 
 23/08/2015    

La crisi continua a Rue Daru

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Le polemiche degli ultimi mesi attorno alla gestione dell’autorità episcopale nell’Esarcato di Rue Daru hanno portato padre Andrew Phillips a mettere per iscritto alcuni dei suoi ricordi che possono aiutare a capire la crisi presente. Anche se padre Andrew non pretende di offrire soluzioni alla crisi, le sue considerazioni, che abbiamo tradotto in italiano nella sezione “Confronti” dei documenti, offrono il punto di vista di uno che conosce da lungo tempo le cause del conflitto.

 
 23/08/2015    

Il disastro liturgico provocato dal "nuovo calendario"

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Abbiamo già esaminato in un articolo dedicato al Grande Tipico come la riforma del nuovo calendario abbia reso prive di senso molte delle indicazioni di questo testo. Continuiamo a vedere, in un saggio pubblicato da orthodoxinfo.com, altri dettagli sugli effetti catastrofici di questa pretesa “correzione”, che ha devastato numerosi aspetti della tradizione ortodossa. L’autore del saggio termina con un opportuno parallelo tra il nuovo calendario e il cavallo di Troia: forse non dannosi in sé, ma portatori di distruzione per tutta la struttura nella quale sono inseriti.

 
 22/08/2015    

Gli abusi del battesimo per infusione nella Chiesa ortodossa

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

“Battesimo”, come non ci stanchiamo di ripetere, è una parola che significa “immersione”, e questa dovrebbe essere la forma regolare del battesimo cristiano. La pratica del battesimo per infusione (ossia per rovesciamento d’acqua, tipicamente sul capo) è stata tollerata fin dagli inizi della Chiesa in casi di necessità o di mancanza d’acqua. Tuttavia, in alcune zone di paesi ortodossi (tipicamente nella regione romena dell’Ardeal, caratterizzata da commistioni tra usi ortodossi e cattolici o protestanti), i battesimi per infusione continuano a essere una pratica regolare non codificata. I soliti maniaci del "battesimo correttivo" (che abbiamo avuto modo di esaminare nelle parole di padre Seraphim Rose e di padre John Whiteford) si servono talvolta anche di questi abusi per proporre secondi battesimi di ortodossi dubbiosi.

A questi problemi risponde padre Petru (Pruteanu) con un saggio che presentiamo in romeno e in traduzione italiana nella sezione “Ortoprassi” dei documenti.

 
 22/08/2015    

Orrore cosmico contro terrore sacro: come trovare un significato nella moderna letteratura dell'orrore

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Anche la letteratura dell’orrore, come molte forme di letteratura popolare, può essere usata per trasmettere un messaggio religioso. Il nostro amico John Sanidopoulos, attento all’influsso della letteratura popolare sulla formazione della fede, ci propone un confronto tra due dei più importanti precursori di questo genere letterario: Howard Phillips Lovecraft e Arthur Machen (nella foto), mostrando come l’ateismo materialista di Lovecraft, pur geniale, non è riuscito a superare la suggestione e il senso del mistero prodotto dalla fede cristiana di Machen.

 
  1 2 3 4 di 4  index.php?id=4898&blogyears=2015&m=8&locale=ro&blogsPage=2 index.php?id=4898&blogyears=2015&m=8&locale=ro&blogsPage=4