Rubrica

 

Informații despre parohia în alte limbi

Mirrors.php?cat_id=30&blogsPage=5&locale=ro&id=205  Mirrors.php?cat_id=30&blogsPage=5&locale=ro&id=602  Mirrors.php?cat_id=30&blogsPage=5&locale=ro&id=646  Mirrors.php?cat_id=30&blogsPage=5&locale=ro&id=4898  Mirrors.php?cat_id=30&blogsPage=5&locale=ro&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=30&blogsPage=5&locale=ro&id=204  Mirrors.php?cat_id=30&blogsPage=5&locale=ro&id=206  Mirrors.php?cat_id=30&blogsPage=5&locale=ro&id=207  Mirrors.php?cat_id=30&blogsPage=5&locale=ro&id=208  Mirrors.php?cat_id=30&blogsPage=5&locale=ro&id=3944 
Mirrors.php?cat_id=30&blogsPage=5&locale=ro&id=7999  Mirrors.php?cat_id=30&blogsPage=5&locale=ro&id=647  Mirrors.php?cat_id=30&blogsPage=5&locale=ro&id=8801     
 

Calendar Ortodox

   

Școala duminicală din parohia

   

Căutare

 

In evidenza

14/03/2020  I consigli di un monaco per chi è bloccato in casa  
11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 3 febbraio 2021)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 16 ottobre 2020)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  Naşii de botez şi rolul lor în viaţa finului  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  Pregătirea pentru Taina Cununiei în Biserica Ortodoxă  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  Pregătirea pentru Taina Sfîntului Botez în Biserica Ortodoxă
 
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook

Biserica are grija duhovnicească a creştinilor ortodocşi care aparţin la Patriarhia Moscovei din oraşul Torino şi din Piemonte / Valle d'Aosta

Archivio

2021 2020 2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012 toți anii

Blogul parohului


 06/09/2021    

Ortodossia contro "religione del futuro": quattro discorsi del capo del Fanar a Kiev

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Proprio nel giorno dell'anniversario della nascita al cielo di padre Seraphim Rose, il suo tema apologetico dello scontro tra Ortodossia e "religione del futuro" si ripresenta in una nuova analisi di Kirill Aleksandrov, dedicata ai quattro discorsi che il patriarca Bartolomeo ha tenuto a Kiev durante la sua recente visita.

 
 05/09/2021    

Consigli di padre Seraphim (Rose) ai giovani convertiti

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Vi presentiamo una miscellanea di consigli spirituali dello ieromonaco Seraphim (Rose), raccolti in occasione dell'anniversario del suo riposo nel Signore (2 settembre 1982), e diretti ai giovani convertiti (ma forse utili a tutti i cristiani ortodossi, o futuri tali).

 
 04/09/2021    

Il metropolita Antonij chiarisce la posizione della Chiesa sulla vaccinazione contro il coronavirus

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Il metropolita Antonij (Pakanich, nella foto) ribadisce la posizione della Chiesa ortodossa ucraina (che poi è uguale a quella di tutta la Chiesa russa nel suo complesso) sulla vaccinazione contro il Covid: una posizione di totale libertà di scelta personale, con un invito a informarsi in modo responsabile e a prendere la propria decisione. Non dovremmo aspettarci altro dalla Chiesa quando si tratta di campi dove ancora ci sono incertezze e sperimentazioni in corso, e finché si tratta di scelte che non sono in aperto conflitto con la morale e la tradizione cristiana, è molto saggio che la Chiesa lasci libertà ai singoli cristiani.

 
 03/09/2021    

Una lezione online sulla tradizione ortodossa

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Nel 2020, quando la quarantena ci costringeva a stare a casa, la comunità parrocchiale ortodossa di san Nicola a Novara ha avviato una lodevole iniziativa: ci si è ritrovati per diverse sere a discutere in rete su una piattaforma Skype, ponendo a sacerdoti ortodossi quelle domande che erano rimaste finora senza risposta, o di cui si desiderava sapere qualcosa di più.

Oggi il nostro confratello padre Teofilo ha deciso di condividere pubblicamente una di queste serate. Cliccando qui, oppure sull'immagine in cima, potrete avviare il video in cui chi vi scrive cerca di rispondere a diverse domande sulla concezione cristiana ortodossa della vita oltre la morte e sulle pratiche della pietà per i defunti nella Chiesa ortodossa.

L'iniziativa delle lezioni ortodosse è continuata, in forma privata, per diversi mesi, con differenti contributi che, tempo ed energie permettendo, potranno essere messi online per tutti gli interessati.

Nei prossimi mesi si terranno altri cicli di incontri che avranno come temi la storia dei Concili ecumenici e la pratica del digiuno ortodosso. Chi è interessato a seguire il ciclo delle lezioni può mettersi in contatto con padre Teofilo al suo indirizzo email.

 
 02/09/2021    

Lettera aperta all'Assemblea dei Vescovi

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Il blog Monomakhos ci offre il testo di una lettera aperta scritta da laici ortodossi in America alla loro Assemblea dei Vescovi, che dovrà riunirsi a ottobre. In essa si vede la giusta attitudine dei laici ortodossi, che di fronte a comportamenti ambigui o ipocriti dei loro vescovi, non si fanno problemi a richiamarli al loro dovere di custodire la fede e di vegliare come pastori sul gregge della Chiesa. I punti su cui gli autori della lettera aperta si soffermano includono le dichiarazioni dell'arcivescovo Elpidophoros (Lambriniadis), gli attacchi alla fede ortodossa dei propagandisti dell'idea LGBT, le restrizioni imposte dai vescovi per il Covid e altro.

 
 01/09/2021    

Un nuovo libro sulla guerra nel Donbass

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Fin dal 2013 abbiamo cercato di informarvi sulla tragedia dell'Ucraina con dati e storie che i mezzi di distrazione di massa non vi hanno fornito.

Naturalmente, scriviamo in un luogo tanto distante dall'Ucraina che è facile dire che scriviamo di cose che non abbiamo vissuto di prima mano. Non possiamo obiettare a questa critica, se non per dire che abbiamo lasciato parlare persone che quella tragedia l'hanno vissuta davvero, e non poco. Se non bastano storie drammatiche come quella di Anna Tuv, che ha lasciato sotto le macerie della sua casa bombardata a Gorlovka un marito, una figlia undicenne, un braccio e un orecchio, non sappiamo davvero chi possa avere diritto di parola.

Ora ci fa piacere avere il resoconto di un'italiana che quei drammi invece è andata a toccarli con mano: è appena uscito Donbass: la guerra fantasma nel cuore d'Europa (Exorma edizioni, 2021), scritto da Sara Reginella, psicoterapeuta e regista di Ancona, specializzata in documentari di guerra.

Vi invitiamo a leggere questo libro, e a confrontare ciò che scrive Sara con quel che abbiamo cercato di raccontarvi in questi anni: il miglior modo per arrivare alla verità storica è cercare la convergenza delle diverse fonti di un'informazione.

Se vi interessa capire qualcosa di più sull'autrice, potrete trovare alcune delle domande che vorreste porle anche voi nell'intervista "Donbass: lottare per il diritto di esistere", che le ha fatto Elvia Politi sul Saker blog italiano.

 
 31/08/2021    

Il cancelliere della Chiesa ortodossa ucraina crede che la saggezza della Chiesa conciliare dovrebbe dare una valutazione alle azioni del patriarca Bartolomeo

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Attraverso un'intervista del metropolita Antonij (Pakanich, nella foto) a Ria Novosti, di cui vi presentiamo la traduzione italiana, si riprendono i temi lasciati aperti dalla visita del patriarca Bartolomeo a Kiev, ma in un'ottica più globale, che coinvolge le reazioni della comunità internazionale e delle altre Chiese ortodosse, il tema dell'unione con Roma e le paure di una nuova guerra globale.

 
 30/08/2021    

In che modo il cristianesimo ortodosso è diverso dall'islam?

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Vi presentiamo un articolo di confronto teologico, forse fin troppo semplice, ma utile a spiegare quanto i messaggi di due religioni possono essere tanto distanti tra loro, quanto la fede in Dio può essere distante dall'ateismo.

 
 29/08/2021    

Le implicazioni della visita del patriarca Bartolomeo

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Kirill Aleksandrov ci ha offerto una riflessione "a caldo" su ciò che è accaduto durante la visita del patriarca Bartolomeo a Kiev. Possiamo perdonare a un analista professionale la tentazione di essere più... analitico, e vi presentiamo la sua successiva riflessione sulle implicazioni della visita recente: implicazioni per il Fanar, per il governo ucraino, per la "Chiesa ortodossa dell'Ucraina", per l'intera Ortodossia e per la Chiesa ortodossa ucraina.

 
 28/08/2021    

L'auto-convalida come obiettivo finale degli scismatici della "Chiesa ortodossa dell'Ucraina"

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Vi presentiamo l'intervista all'archimandrita Markell (Pavuk, nella foto), padre confessore dell'Accademia teologica e del Seminario di Kiev, sulle motivazioni degli scismatici. In un'analisi concorde con quella di molti altri osservatori della crisi ucraina, padre Markell delinea il motivo conduttore degli scismatici nell'auto-validazione, che spiega il loro bisogno di essere riconosciuti anche al di là della ragione e del buon senso. Ovviamente, chi manovra gli scismatici (il Fanar, le autorità americane, diverse istanze del potere e della vita politica ucraina) non ha le loro stesse motivazioni, e da questi interessi differenti e sovrapposti nascono molte delle contraddizioni di questa crisi.

 
 27/08/2021    

Il patriarca Bartolomeo a Kiev: prime dichiarazioni e conclusioni

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Ora che il patriarca Bartolomeo ha lasciato Kiev, possiamo iniziare a riassumere ciò che è accaduto con l'analisi di Kirill Aleksandrov, che esamina le violazioni legali, le ipocrisie, le paure immotivate e gli inviti al caos che questa visita ha inflitto all'Ucraina, e si chiede cosa porterà la "nuova realtà" fittizia che il Fanar sta cercando di forzare sul paese.

 
 26/08/2021    

Il tomos dei laici della Chiesa ortodossa ucraina al patriarca Bartolomeo I di Costantinopoli

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Sul nostro sito abbiamo analizzato usque ad nauseam il carattere del tomos della cosiddetta “autocefalia” ucraina, confrontandolo con gli esempi storici dei precedenti documenti d’autocefalia (per chi si sia perso la serie, ecco la prima e la seconda parte della rassegna). Oggi abbiamo avuto un documento che, anche se ricalca esteriormente il tomos fanariota del 2019 (originale greco, intestazione con miniature bizantine, nella foto), porta un messaggio radicalmente diverso e di cui forse si parlerà a lungo nella storia: la lettera indirizzata al patriarca Bartolomeo dai credenti laici, esasperati dal suo comportamento anticanonico e distruttivo. Vi invitiamo a leggere con attenzione il testo italiano di questo nuovo documento, per capire quanto la partecipazione dei laici ortodossi al processo decisionale nella Chiesa non sia un pio desiderio, ma una realtà dei fatti.

 
 25/08/2021    

Recensione del libro del metropolita Nikiphoros sulla crisi ucraina

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Il testo storico-teologico prodotto dal metropolita Nikiphoros di Kykkos e Tyllyria, che mette a nudo l'inanità delle pretese fanariote sull'Ucraina, è oggi disponibile in greco, russo e inglese, ma presumibilmente non si troverà chi sia disposto a tradurlo e pubblicarlo per il modesto pubblico di lingua italiana. Per fortuna, il sito Orthodox Synaxis ci mette a disposizione una breve recensione dell'opera, scritta dal professor Alexander Pavuk (nella foto) della Morgan State University nel Maryland.

 
 24/08/2021    

Né carne né pesce: come smentire gli scismatici a tavola

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Sulla pagina Facebook del "vescovo" Gavriil (Krizina) della "Chiesa ortodossa dell'Ucraina" sono apparse alcune foto della cena di gala offerta al patriarca Bartolomeo durante la sua visita a Kiev. Le abbondanti fritture servite in quello che avrebbe dovuto essere un giorno di digiuno fanno pensare a tre cose:

1. La "Chiesa ortodossa dell'Ucraina" segue ancora il Vecchio Calendario (e pertanto il giorno della cena sarebbe un giorno di digiuno), anche se singole voci al suo interno premono per un cambiamento. Ma finché questo cambiamento non avviene, chi non rispetta i digiuni compie un'azione scorretta. E quando a non rispettare i digiuni è l'intero "episcopato", siamo in presenza di una vera e propria ipocrisia.

2. Per chi cerca un'attenuante dicendo che le fritture possono essere di pesce invece che di carne, ricordiamo che in quel giorno le regole del digiuno ortodosso vietano sia la carne che il pesce.

3. La cena è stata ospitata dall'ambasciata greca a Kiev, e pertanto c'è chi afferma che "quando vai in un paese, segui le regole di quel paese". Questa sarebbe una buona giustificazione per un viaggiatore ortodosso che fa un pellegrinaggio in un paese in cui si seguono regole diverse, ma quando un intero "episcopato" fa una visita a un'ambasciata nella capitale del PROPRIO paese, la giustificazione suona molto stiracchiata, soprattutto alla luce delle pretese di "autocefalia" della presunta Chiesa locale.

In definitiva, piccoli dettagli come il diritto di un prete mitrato di celebrare con la mitra, o il diritto di seguire i propri digiuni secondo il proprio calendario nel proprio paese, non sono così importanti se presi singolarmente, ma tutti assieme provano quanto gli scismatici ucraini siano indifferenti all'Ortodossia e totalmente incapaci di rappresentarla.

 
 23/08/2021    

Un segno di crescita monastica in Italia

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Abbiamo ricevuto le immagini di un grande abito monastico realizzato dal nostro confratello ieromonaco Hristofor (Bordian) del monastero del Cristo Pantocratore ad Arona. Vi presentiamo le foto dell'abito, da cui possiamo notare che tutte le scritte tradizionali sono in lingua italiana. Da quanto sappiamo, si tratta del primo grande abito del genere mai realizzato, e a nome di tutti gli ortodossi dei paesi di lingua italiana, ringraziamo padre Hristofor per questo segno di crescita e di maturazione dell'Ortodossia locale.

Ci auguriamo un giorno di veder tonsurare un monaco o una monaca proprio con questo grande abito, e speriamo che seguano altre dedicazioni simili della propria vita al Signore.

 
index.php?cat_id=30&id=647&locale=ro&blogsPage=1 index.php?cat_id=30&id=647&locale=ro&blogsPage=4   1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21> di 302  index.php?cat_id=30&id=647&locale=ro&blogsPage=6 index.php?cat_id=30&id=647&locale=ro&blogsPage=302