Rubrica

 

Informații despre parohia în alte limbi

Mirrors.php?cat_id=29&locale=ro&id=205  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ro&id=602  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ro&id=646  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ro&id=4898  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ro&id=2779 
Mirrors.php?cat_id=29&locale=ro&id=204  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ro&id=206  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ro&id=207  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ro&id=208  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ro&id=3944 
Mirrors.php?cat_id=29&locale=ro&id=7999  Mirrors.php?cat_id=29&locale=ro&id=647       
 

Calendar Ortodox

   

Școala duminicală din parohia

   

Căutare

 

In evidenza

11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 11 ottobre 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 4 novembre 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  Naşii de botez şi rolul lor în viaţa finului  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  Pregătirea pentru Taina Cununiei în Biserica Ortodoxă  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  Pregătirea pentru Taina Sfîntului Botez în Biserica Ortodoxă
 
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook

Biserica are grija duhovnicească a creştinilor ortodocşi care aparţin la Patriarhia Moscovei din oraşul Torino şi din Piemonte / Valle d'Aosta

Archivio

2020 2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012 toți anii

Blogul parohului


 25/02/2020    

Aggiornamento sulla Chiesa di Antiochia e la riunione di Amman

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Rispetto alla notizia che vi abbiamo dato ieri, sono venute alla luce alcune delle ragioni del rifiuto del Patriarcato di Antiochia a partecipare alla riunione in Giordania: il contenzioso sul Qatar (che aveva portato anche al ritiro di Antiochia dalla riunione di Creta nel 2016) non è stato ancora sanato, nonostante siano stati ripresi i negoziati in proposito, e questo tema, poco trattato dalla stampa ortodossa a livello mondiale, è ancora ostativo a una riunione come quella prevista ad Amman. Possiamo leggere in traduzione italiana l’aggiornamento della notizia dato da OrthoChristian.com.

 
 25/02/2020    

Video-intervista: Putin sull'Ucraina

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Nella seconda delle trasmissioni "20 domande a Vladimir Putin", Andrej Vandenko di TASS intervista il premier russo sul tema dell'Ucraina. Possiamo ascoltare le domande e le risposte di Putin (in russo con sottotitoli inglesi) e leggerle nella nostra trascrizione italiana.

 
 24/02/2020    

Il patriarca di Antiochia rifiuta di partecipare al Concilio dei primati ad Amman

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Con l’ultimo colpo di scena, ovvero il rifiuto del patriarca Giovanni X (Yazigi, nella foto) di partecipare alla Sinassi dei primati ad Amman, ora sono chiare le posizioni ufficiali di tutte le Chiese ortodosse a proposito della riunione convocata per trovare una soluzione alla crisi ucraina.

La posizione antiochena (di cui possiamo leggere la notizia in traduzione italiana) si basa sul timore di incrementare una divergenza tra fratelli, e usa l’argomento della mancanza di unanimità in modo non dissimile da quanto ha affermato il patriarca Ilia della Georgia. Era stato proprio il patriarca di Antiochia, poco più di un anno fa nella sua visita a Mosca, a lanciare a tutte le Chiese ortodosse l’esortazione a essere chiare sulla loro posizione riguardo alla crisi ucraina. Ora sembra che questa chiarezza sia raggiunta, almeno per determinare chi può e vuole ritrovarsi a discutere il problema, e chi non vuole (o non può) farlo.

 
 23/02/2020    

L'arcivescovo greco d'America dichiara la comunione aperta per i coniugi non ortodossi

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Il sito Orthochristian.com ha pubblicato ieri una notizia scioccante che parla di una dichiarazione dell’arcivescovo Elpidophoros (Lambriniadis, nella foto) d’America a una conferenza di sostenitori dell’Arcidiocesi. Se tale dichiarazione è stata veramente sostenuta (e Orthochristian.com ben raramente diffonde notizie non comprovate), l’arcivescovo sembrerebbe parificare i coniugi eterodossi dei matrimoni misti ai fedeli ortodossi, non più per una loro libera scelta di fede, ma semplicemente per il legame matrimoniale. Ci rimarrebbe da augurarci una sua smentita, ma recentemente abbiamo visto dal Fanar fin troppi bordeggiamenti nei confronti della tradizione ortodossa (e fin troppi tentativi di appropriarsi di fedeli che non gli competono) per nutrire molte speranze in tal senso.

 
 22/02/2020    

Ultimi colpi di scena nella crisi ucraina

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

La crisi ucraina non ci lascia mai privi di colpi di scena, da ogni provenienza.

Mentre da una parte il Sinodo della Chiesa bulgara, in uno stringato messaggio del 21 febbraio, annuncia senza alcuna spiegazione che non manderà rappresentanti ad Amman per la Sinassi dei primati della prossima settimana, dall’altra il Consiglio di Stato della Grecia (la corte suprema del paese, nella foto) annuncia che il 6 marzo prenderà in considerazione la denuncia dell’Unione ortodossa pan-ellenica, che chiede di ribaltare il riconoscimento degli scismatici ucraini da parte della Chiesa di Grecia. L’assenza di votazioni al Concilio episcopale di Atene il 12 ottobre 2019, secondo l’organizzazione pubblica greca, ha violato le procedure conciliari: quale che possa essere il risultato della procedura giudiziaria, il ricorso dimostra la profonda spaccatura che la crisi ucraina è riuscita a generare nella società greca, e forse serve a spiegare come Chiese come quella georgiana o quella bulgara siano restie a prendere posizione per evitare che analoghe spaccature attraversino anche le loro società.

Intanto, e per una volta senza particolari colpi di scena, il patriarca Theophilos III di Gerusalemme annuncia ai membri del suo Santo Sinodo le reazioni positive del patriarca Youhanna X di Antiochia riguardo all’incontro ad Amman.

 
 21/02/2020    

Il crepuscolo della coscienza

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Un confronto ancor più drammatico di quello tra fede in Dio e ateismo è quello tra la vera fede e la superstizione: scopriamo come difenderci dai tranelli di quest’ultima nel saggio di padre Andrej Tkachev che proponiamo in traduzione italiana nella sezione “Ortoprassi” dei documenti.

 
 20/02/2020    

"Lo scisma non si rimuove con un tratto di penna e un sigillo del Fanar"

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Come portavoce della Chiesa ortodossa ucraina, l'arciprete Nikolaj Danilevich (nella foto) conosce bene le dinamiche della crisi ed è tra i più attenti nel valutarne i danni e le prospettive future. Vi presentiamo in traduzione italiana le sue considerazioni, sottolineando soprattutto la sua affermazione che finora niente di positivo è stato prodotto dalla nuova struttura scismatica, mentre la Chiesa canonica, pur messa alle strette da provocazioni, persecuzioni e pastoie legali, ha saputo rianimarsi in diversi modi. Ecco un modo di valutare gli alberi osservando i loro frutti.

 
 19/02/2020    

Gli arconti del Patriarcato di Costantinopoli: di chi sono al servizio?

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Vi presentiamo in traduzione italiana un articolo su un’organizzazione tanto potente quanto poco conosciuta all’interno del mondo ortodosso, e su quanto questa organizzazione sia tanto fedele agli interessi del Patriarcato di Costantinopoli quanto poco legata agli interessi dell’Ortodossia in generale, o se per questo neppure ispirata agli stessi principi della morale cristiana. Qui vediamo un rischio simile a quei tipi di “militanza” che hanno reso ambigui tanti ordini e movimenti nati nella sfera del Cattolicesimo romano.

 
 18/02/2020    

Il patriarca-catholicos Ilia II della Georgia non prenderà parte alla Sinassi dei primati ad Amman

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Vi presentiamo in traduzione italiana la notizia del rifiuto di sua Santità Ilia II (Ghudushauri-Shiolashvili, nella foto), patriarca-catholicos di Tutta la Georgia, di partecipare al Concilio ad Amman. Alleghiamo anche copia del documento, scritto in inglese, nel quale il patriarca afferma la sua astensione dall’incontro con cui peraltro si dichiara in accordo e a cui augura successo in modo inequivocabile. Speriamo di riuscire in futuro a leggere tra le righe di questo documento per comprenderne meglio le ragioni.

 
 17/02/2020    

Non ci sono piani per trasferire le Lavre delle Grotte di Kiev e di Pochaev, afferma il ministro della cultura ucraino

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Vi presentiamo nella sezione “Geopolitica ortodossa” dei documenti la notizia che l’attuale governo ucraino non si dichiara interessato (a differenza del precedente) al trasferimento agli scismatici dei due monasteri chiave dell’Ortodossia ucraina. Se da una parte questa è la fine di un incubo per tanti fedeli, per noi è il segno che non dobbiamo mai abbassare la guardia e trascurare le minacce alla Chiesa.

 
 16/02/2020    

L'incontro di Amman: la manovra del Fanar influenzerà la legittimità delle decisioni del Concilio?

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Vi presentiamo in traduzione italiana le considerazioni di Konstantin Shemljuk sulle reazioni e sulle prospettive del Concilio in preparazione ad Amman: in particolare, ripercorreremo i momenti in cui i patriarchi di Gerusalemme hanno convocato autorevoli concili, nel primo e nel secondo millennio, per difendere la fede ortodossa messa in pericolo dalle tendenze eretiche di alcuni patriarchi di Costantinopoli.

 
 15/02/2020    

Iniziano a delinearsi i partecipanti al Concilio in Giordania

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

I patriarcati di Romania (nella foto: il Sinodo) e di Serbia e la Chiesa di Polonia hanno deciso di partecipare al concilio che si terrà ad Amman dal 25 al 27 febbraio. Possiamo leggere le loro ragioni in traduzione italiana, e intanto attendiamo di avere notizie più dettagliate. Ci ripromettiamo nei prossimi giorni di riflettere sulle caratteristiche del Concilio di Amman e di paragonarle con quelle del Concilio di Creta del 2016, per vedere quale delle due riunioni sia più in sintonia con la storia e la fede della Chiesa ortodossa.

 
 14/02/2020    

Questioni di famiglia: gli aborti

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Partendo dal resoconto di un evento parrocchiale (una raccolta di firme per il de-finanziamento dell’aborto come servizio sanitario) in una chiesa rurale della Russia, il catechista Andrej Gorbachev ci mette di fronte con una certa angoscia quanto sia basso il livello di evangelizzazione tra i fedeli ortodossi, che da una parte sono molto osservanti delle regole rituali della Chiesa, e dall’altra parte non riescono a fare un collegamento tra il messaggio evangelico e il diritto alla vita dei nascituri. Leggiamo in traduzione italiana questo scioccante ma importante resoconto, e riflettiamo sul lavoro che ancora ci aspetta nello sviluppare una coscienza cristiana.

 
 13/02/2020    

Metropolita Antonij: ogni cristiano è un combattente per l'unità della Chiesa

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Di fronte alle minacce all’unità della Chiesa, secondo un messaggio del metropolita Antonij (Pakanich, nella foto) di Borispol e Brovary, cancelliere della Chiesa ortodossa ucraina, ogni cristiano è chiamato a difendere questa unità. Il primo attentato all’unità ha luogo nella nostra interiorità, come possiamo leggere nella traduzione italiana delle parole di sua Eminenza.

 
 12/02/2020    

Il Fondo metropolitano del Dipartimento di Stato: perché la "Chiesa ortodossa dell'Ucraina" ha creato una struttura di beneficenza

  Pubblicato: Padre Ambrogio / Vedi >  Deschide vestea din blog
 

Vi presentiamo in traduzione italiana un altro saggio di Kirill Aleksandrov, che esamina la provenienza del nuovo fondo caritatevole degli scismatici ucraini. Non ci stupisce tanto la sfacciataggine del Dipartimento di Stato americano, che finanzia apertamente la struttura di beneficenza mirata tra l’altro alla “reintegrazione del Donbass” (ovvero, a leggere tra le righe, a provvedere soft power politico in un territorio in cui gli Stati Uniti non hanno alcun potere): ci stupisce invece – e molto – il silenzio assordante di tutti quelli che per decenni hanno martellato (e si permettono ancora di martellare) la Chiesa russa con accuse di asservimento a politiche statali.

 
  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21> di 255  index.php?cat_id=29&id=647&locale=ro&blogsPage=2 index.php?cat_id=29&id=647&locale=ro&blogsPage=255