Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?blogsPage=2&locale=it&id=205  Mirrors.php?blogsPage=2&locale=it&id=602  Mirrors.php?blogsPage=2&locale=it&id=646  Mirrors.php?blogsPage=2&locale=it&id=4898  Mirrors.php?blogsPage=2&locale=it&id=2779 
Mirrors.php?blogsPage=2&locale=it&id=204  Mirrors.php?blogsPage=2&locale=it&id=206  Mirrors.php?blogsPage=2&locale=it&id=207  Mirrors.php?blogsPage=2&locale=it&id=208  Mirrors.php?blogsPage=2&locale=it&id=3944 
Mirrors.php?blogsPage=2&locale=it&id=7999  Mirrors.php?blogsPage=2&locale=it&id=647       
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

14/03/2020  I consigli di un monaco per chi è bloccato in casa  
11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 11 ottobre 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 16 ottobre 2020)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook

La parrocchia ha la cura pastorale dei cristiani ortodossi del Patriarcato di Mosca nella città di Torino e in Piemonte / Valle d'Aosta

Archivio

2020 2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012 tutti gli anni

Il Blog del Parroco


 19/11/2020    

Biden e l'alleanza liberale-omofila: chi e perché partecipa

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Congratularsi con un presidente eletto quando costui non è ancora stato dichiarato il presidente eletto è un tentativo (nemmeno troppo azzardato) di vantare doti di premonizione, oppure un preciso programma di affiliazione politica? La domanda inizia a interessare i cristiani ortodossi soprattutto quando alcuni personaggi (i soliti noti) del mondo ortodosso si affrettano a compiere questi atti di sfacciato clientelismo. Eccovi in traduzione italiana l’analisi di Kirill Aleksandrov sulla partecipazione a un’alleanza fra troni e altari che è piuttosto inquietante per chi ci tiene davvero all’Ortodossia.

 
 18/11/2020    

Il papismo di Costantinopoli esce pienamente allo scoperto

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

In una recente intervista su Romfea, il patriarca Bartolomeo afferma: “Noi ortodossi dobbiamo fare un'autocritica e riconsiderare la nostra ecclesiologia se non vogliamo diventare una federazione di chiese protestanti”. La garanzia di unità e di testimonianza comune sarebbe un “primo” non solo per onore, ma per “responsabilità speciali”.

In pratica, ci ricorda che siamo tutti protestanti se non siamo in comunione con la prima sede: guarda caso, questa linea di ragionamento l'abbiamo già sentita... e (almeno finora) NON da parte ortodossa. Per di più, l’abbiamo sentita usare (usque ad nauseam) CONTRO gli ortodossi, proprio per la loro ecclesiologia “non autocritica né riconsiderata”, che esclude a priori nel proprio episcopato un primus sine paribus.

Quando queste dichiarazioni aberranti provengono da uno o più sicofanti del Trono ecumenico, possiamo anche immaginarci che siano fatte ad arte per mendicare favori, ma quando a esprimerle (per la prima volta nella sua vita in modo così esplicito) è l’occupante stesso del medesimo trono, la nostra coscienza cristiana ci spinge a non tacere più.

Vorremmo far notare a sua Mediocrità (*) il patriarca Bartolomeo che quelli tra noi che sono ortodossi per scelta, lo sono proprio perché hanno fatto propria quell’ecclesiologia che lui vorrebbe “riconsiderare”. Alcuni, con grande sacrificio, sono usciti dalla comunione romana allontanandosi da quello stesso papismo che lui vorrebbe far rientrare dalla finestra; altri hanno scelto l’opzione dell’Ortodossia invece di quella della Vecchia Roma proprio perché non potevano accettare in coscienza l’ecclesiologia del primato romano (ecclesiologia ritenuta eretica, ma di gran lunga più credibile e storicamente coerente di quella che la Nuova Roma di questi anni vorrebbe propinarci). Molti di noi, se si fossero trovati di fronte a questa propaganda di papismo fanariota, non sarebbero entrati in prima istanza nella Chiesa ortodossa, o ne sarebbero scappati indignati. Non ci resta che sperare che ora gli altri patriarchi e primati ortodossi non trovino più scuse per non dire e non fare nulla in proposito a queste aberrazioni della fede.

(*) Prima che qualcuno si azzardi ad accusarci di prendere in giro il patriarca Bartolomeo con questo appellativo, riteniamo importante ricordare che, proprio al contrario, prendiamo ESTREMAMENTE sul serio le parole di un patriarca che si auto-definisce spesso “la nostra Mediocrità” (η ημετέρα Μετριότητα).

 
 17/11/2020    

Come restituire ai cattolici la fede dei loro antenati

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

A partire da un recente rapporto di Aleksandr Shchipko, il politologo russo del Dipartimento sinodale per i rapporti con la società e i media (di cui vi abbiamo presentato le posizioni sul patriarca Bartolomeo e sulla subcultura ortodossa liberale), vi presentiamo in traduzione italiana alcune note di Pavel Darovskij, che con rammarico ma al tempo stesso con realismo nota la fine di un’era di dialogo teologico e augura che si passi quanto prima agli appelli alla scelta dell’Ortodossia diretti a quei cattolici romani che non si sentono più a casa nella propria appartenenza ecclesiale.

 
 16/11/2020    

Un vescovo cipriota pubblica un libro con la posizione ortodossa sulla questione ucraina secondo i sacri canoni

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Vi presentiamo la notizia della pubblicazione in greco di un libro in cui il metropolita Nikiforos di Kykkos della Chiesa ortodossa di Cipro spiega le basi canoniche della questione ucraina.

 
 15/11/2020    

Le "ordinazioni" della "Chiesa ortodossa dell'Ucraina" come problema per il Fanar

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Partendo da una recente ordinazione episcopale al Fanar, vediamo nell’analisi di Konstantin Shemljuk che cosa questo gesto significhi per la presunta autocefalia ucraina e per il valore delle ordinazioni degli scismatici.

 
 14/11/2020    

Come ripristinare la comunione tra il Fanar e Mosca

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Per i molti che sperano e pregano per un risultato positivo della crisi ucraina, ecco cosa insegna lo stesso metropolita Onufrij in una recente intervista. Come bonus per voi lettori, e in ricordo del metropolita Amfilohije del Montenegro, vi presentiamo anche la soluzione proposta da quest’ultimo oltre un anno fa, in un video con trascrizione italiana.

 
 13/11/2020    

Chi è che il patriarca Bartolomeo tollera in Ucraina e che cosa offre in cambio

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

In un’altra delle magistrali analisi della crisi ucraina da parte di Kirill Aleksandrov, vi presentiamo in traduzione italiana uno dei motivi di confronto a cui siamo tutti prima o poi tenuti a rispondere nella nostra coscienza: come riconoscere gli ortodossi in Ucraina a partire dai loro frutti.

 
 12/11/2020    

L'anniversario del riconoscimento della "Chiesa ortodossa dell'Ucraina" in Grecia: illusioni di Chiesa e di unità

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Leggiamo in traduzione italiana la spiegazione di Konstantin Shemljuk sui guai che ha portato un anno intero di riconoscimento degli scismatici ucraini da parte del primate della Chiesa di Grecia.

 
 11/11/2020    

Una vita nel giorno di un prete ortodosso

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Proprio così, avete letto bene: "Una vita nel giorno", e non "Un giorno nella vita", come avreste immaginato. Non si tratta di un errore di copiatura o di traduzione: l'effetto iperbolico è proprio voluto da padre Andrew Phillips, che ci insegna come un normale giorno (feriale) di un prete ortodosso può compendiare un'intera vita, se vissuto con la dovuta intensità. Proviamo a seguire questo giorno in traduzione italiana nella sezione "Pastorale" dei nostri documenti.

 
 11/11/2020    

Solo alcuni primati ma non i Sinodi delle Chiese sostengono il Tomos

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

L’arcivescovo Leonid (Gorbachev, nella foto) di Vladikavkaz ci offre una spiegazione sul perché i recenti riconoscimenti primaziali degli scismatici ucraini, anche se tristi e dolorosi, non preoccupano più di tanto la Chiesa russa: infatti, sono decisioni personali di singoli primati sottoposti a pressioni, e non decisioni sinodali che impegnano l’intero corpo delle Chiese da questi presiedute: questa è ecclesiologia ortodossa pura e semplice.

 
 10/11/2020    

Lezioni ortodosse sull’equanimità tra le Chiese

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Da due notizie recenti vediamo come si possono mantenere rapporti di equità (se non sempre buone relazioni) tra Chiese ortodosse che si sostengono e che non si sostengono a vicenda:

A) Il Patriarcato di Mosca sa di poter contare sulla lealtà del Patriarcato di Antiochia, e un esempio è la recente visita in Libano del metropolita Varsonofij (Stoljar, nella foto a sinistra) di Vinnitsa, che ha consegnato aiuti (la Chiesa ucraina è perseguitata e maltrattata, ma i disastri del Libano dopo la tragica esplosione del 4 agosto a Beirut sono un’emergenza ancor più importante), e ha raccolto l’indignazione dei vescovi antiocheni per l’interferenza del patriarca Bartolomeo in Ucraina.

B) A differenza dei vescovi antiocheni, il patriarca Theodoros di Alessandria ha fatto un voltafaccia dalla lealtà verso la Chiesa ucraina alla lealtà verso gli scismatici, e questo ha causato altrettanta indignazione tra i suoi chierici, tra i quali oltre un centinaio ha già chiesto di passare sotto Mosca; tuttavia, la richiesta è stata frenata, perché creare una doppia giurisdizione nel territorio canonico di un’altra Chiesa ortodossa (anche per ragioni di giusta indignazione) sarebbe contrario ai canoni, e farebbe scendere Mosca allo stesso livello a cui si è abbassato il Fanar.

 
 09/11/2020    

“Voi sostenete dei bestemmiatori rivestiti di paramenti sacerdotali”

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Nel mese di dicembre 2019, il metropolita Luka (Kovalenko, nella foto) di Zaporozh’e aveva scritto una severa lettera all’arcivescovo Chrysostomos di Cipro, in cui deprecava la sua politica “cerchiobottista” di fronte alla crisi ucraina. Sempre contenti di potervi offrire i documenti più autentici e profetici dell’Ortodossia contemporanea, a suo tempo vi abbiamo presentato quella lettera sul nostro sito. Ora che l’arcivescovo Chrysostomos si è liberato della politica dei colpi simultanei al cerchio e alla botte, e ha deciso di abbracciare lo scisma senza riserve, non poteva mancare un appunto, in toni egualmente profetici, da parte del metropolita Luka. Sempre al servizio della verità e della vostra comprensione degli eventi, vi presentiamo ora il testo della lettera più recente.

 
 08/11/2020    

Roma chiama, Costantinopoli risponde. L’inquietante dialogo

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Ringraziamo il blog Ricognizioni per aver apprezzato e voluto commentare e ripubblicare la recente analisi di Konstantin Shemljuk, che abbiamo presentato sul nostro sito il 29 ottobre. Ci fa piacere che questo tema sia stato ritenuto importante da una voce non diretta principalmente a un pubblico di cristiani ortodossi, ma molto attenta a scrutare i risvolti inquietanti dell'attualità religiosa.

 
 07/11/2020    

Le azioni del Fanar e la postmodernità: tutto combacia

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Quando si inizia ad abdicare alla verità e al buon senso a favore dei propri interessi, il processo di degradazione nichilista che ne consegue non può che portare al caos e all’autodistruzione. Nell’analisi di Kirill Aleksandrov, che vi presentiamo in traduzione italiana, ripercorriamo le tappe della caduta di un faro dell’Ortodossia (un fanale, di nome e di fatto) nelle tenebre della dissoluzione postmoderna della verità.

 
 06/11/2020    

Domande dalla corrispondenza recente (ottobre 2020)

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Eccovi le ultime risposte di padre Andrew Phillips ai suoi corrispondenti sul Covid, sul defunto metropolita Amfilohije, sulla crisi di Cipro, sull’interesse per la Chiesa ortodossa tra i cattolici conservatori, sui crimini verso la Chiesa ortodossa e sulla crescita di un’Ortodossia occidentale.

 
index.php?id=7999&locale=it&blogsPage=1 index.php?id=7999&locale=it&blogsPage=1   1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21> di 278  index.php?id=7999&locale=it&blogsPage=3 index.php?id=7999&locale=it&blogsPage=278