Рубрика

 

Информация о приходе на других языках

Mirrors.php?blogsPage=16&locale=ru&id=205  Mirrors.php?blogsPage=16&locale=ru&id=602  Mirrors.php?blogsPage=16&locale=ru&id=646  Mirrors.php?blogsPage=16&locale=ru&id=4898  Mirrors.php?blogsPage=16&locale=ru&id=2779 
Mirrors.php?blogsPage=16&locale=ru&id=204  Mirrors.php?blogsPage=16&locale=ru&id=206  Mirrors.php?blogsPage=16&locale=ru&id=207  Mirrors.php?blogsPage=16&locale=ru&id=208  Mirrors.php?blogsPage=16&locale=ru&id=3944 
Mirrors.php?blogsPage=16&locale=ru&id=7999  Mirrors.php?blogsPage=16&locale=ru&id=647  Mirrors.php?blogsPage=16&locale=ru&id=8801  Mirrors.php?blogsPage=16&locale=ru&id=9731  Mirrors.php?blogsPage=16&locale=ru&id=9782 
 

Православный календарь

   

Воскресная школа прихода

   

Поиск

 

Главное

14/03/2020  I consigli di un monaco per chi è bloccato in casa  
11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 3 febbraio 2021)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 16 ottobre 2020)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: aprile 2015)  
21/02/2013  Отпевание и панихиды  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  Подготовка к таинству Брака в Православной Церкви  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  Подготовка к таинству Крещения в Православной Церкви  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook

Церковь берет на себя духовную заботу о православных христианах Московского Патриархата города Турина и провинций Пьемонте и Валле д'Аоста.

Архив

2022 2021 2020 2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012 все года

Блог Настоятеля прихода


 13/03/2022    

Patriarca Porfirije: La guerra tra i nostri fratelli è pericolosa per il mondo intero

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Il patriarca Porfirije (Perić, nella foto) di Serbia ha qualcosa di profondo da dire riguardo al conflitto in corso in Ucraina, e le sue parole hanno un peso, perché parlano per esperienza diretta del passato conflitto in Jugoslavia, e delle conseguenze che questo continua oggi ad avere. Ascoltiamo le parole del patriarca, che in questo momento sta pregando il suo popolo, ancora provato e impoverito dalla guerra, di non dimenticare i propri fratelli che soffrono.

 
 13/03/2022    

Una richiesta di segnalazione

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Dietro richiesta del nostro confratello, padre Giovanni Festa (nella foto), segnaliamo il seguente contrappunto all'omelia del patriarca Kirill, scritto il 9 marzo da sua Eminenza il metropolita Jean (Renneteau) di Dubna, arcivescovo delle Chiese ortodosse di tradizione russa in Europa occidentale:

Lettera aperta a Sua Santità Cirillo Patriarca di Mosca

Abbiamo più volte lodato la forza morale del metropolita Jean, come si può verificare con qualsiasi semplice ricerca sul nostro sito. Lo abbiamo lodato anche quando ha preso posizione contro i suoi stessi confratelli che si sono comportati in un modo poco caritatevole e contrario alla tradizione ortodossa russa. In questo caso lo ringraziamo per questa sua Lettera aperta, che dimostra che nella Chiesa ortodossa russa non vige un "pensiero unico", magari in senso contrario, ma analogo a quello dal quale siamo stati inondati nelle ultime settimane. Avendo già sentito parole simili a quelle di sua Eminenza da fin troppe parti, riteniamo comunque prioritario il punto sottolineato dal patriarca, che una pace ottenuta senza giustizia non è la pace del Vangelo.

 
 12/03/2022    

Omelie del patriarca Kirill

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Dalla fine di febbraio, i media del mondo sedicente libero sono stati in allerta a pretendere dichiarazioni dal patriarca di Mosca, pronti, secondo il noto detto "damned if you do, damned if you don't", a condannarlo per ogni suo momento di silenzio, e al proferire delle sue prime parole, a condannarlo ancor più duramente per quel che dice, a prescindere da cosa abbia detto veramente.

Il 6 marzo, alla Domenica del Perdono, le parole del patriarca sono effettivamente risuonate piuttosto chiare, e si sono viste due reazioni: le prevedibili distorsioni da parte della grancassa mediatica del "pensiero unico" occidentale, e il meno prevedibile silenzio delle autorità della Chiesa russa nel mondo, forse spiazzate dal dover spiegare parole e posizioni che possono essere facilmente distorte.

Dobbiamo dare atto alla redazione del blog Ricognizioni (che non sapremo mai ringraziare abbastanza) di aver pubblicato il testo italiano in forma integrale dell'omelia del patriarca Kirill nella Domenica del Perdono.

Da parte nostra, vi presentiamo la traduzione italiana dell'omelia della sera del primo martedì di Quaresima, che non è la versione "soft", o "dietetica", della prima predicazione, ma l'interiorizzazione degli stessi principi. Quelli che si sentono risvegliati dai temi della prima omelia, avranno modo di trasporli nel loro cammino spirituale attraverso la seconda.

 
 11/03/2022    

I programmi di assistenza della Chiesa ortodossa ucraina

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Iniziano ad arrivare numerosi rapporti sulle forme di aiuto che la Chiesa ortodossa ucraina sta fornendo alle persone in stato di necessità, siano essi civili, militari, profughi, feriti o quant'altro. Vi presentiamo qui sotto una lista di segnalazioni dall'Unione dei giornalisti ortodossi, limitata alla parte inglese del loro sito: la quantità di rapporti in continuo arrivo ci impedisce al momento di farne traduzioni autonome, ma confidiamo che chi vuole utilizzare un traduttore automatico possa comprenderne almeno i punti essenziali.

1. Le diocesi della Chiesa ortodossa ucraina aiutano i militari e i profughi

2. Un programma di aiuto della Chiesa per sostenere le vittime delle ostilità

3. Un monastero a Leopoli accoglie profughi da diverse regioni dell'Ucraina

4. Parrocchie della Chiesa ortodossa ucraina in altri paesi inviano aiuti umanitari in Ucraina (NB. Questa notizia include parrocchie in Italia)

5. La diocesi di Ternopol' aiuta militari e profughi

6. Il monastero di Bănceni nella diocesi di Chernovtsy accoglie 5000 profughi

7. Gli aiuti umanitari della Chiesa romena arrivano alle diocesi di Kharkov e Zhitomir

8. La diocesi di Kherson aiuta ospedali, indigenti e profughi con medicinali

9. La diocesi di Odessa aiuta ad equipaggiare e rifornire un rifugio antiaereo

10. L'opera del "bus della misericordia" a Kiev durante la guerra

11. La diocesi di Rovno continua ad aiutare soldati e profughi

 
 10/03/2022    

Risposte al patriarca d'Alessandria

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

In seguito alla formazione dell'Esarcato russo dell'Africa, il patriarcato d'Alessandria ha risposto a quella che ha visto come un'azione non canonica con una serie di ancor più egregie violazioni dei canoni, quale la decisione di "deporre" dal sacerdozio due preti russi che non hanno mai fatto parte del proprio clero. La risposta di padre Georgij Maksimov alla sua "deposizione" è disponibile a chi sa il russo sul suo canale YouTube; per capire invece la posizione ufficiale della Chiesa russa, vi presentiamo in traduzione italiana il testo della risposta del patriarca Kirill agli appelli del patriarca Theodoros per l'annullamento dell'Esarcato patriarcale d'Africa.

 
 09/03/2022    

La Lavra di Svjatogorsk continua ad accogliere e ospitare centinaia di rifugiati

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Orthochristian.com, 7 marzo 2022

Come nel 2014, la Lavra della santa Dormizione di Svjatogorsk continua a ricevere e ospitare centinaia di rifugiati.

Nel 2014, i rifugiati delle province di Donetsk e Lugansk sono fuggiti dalla guerra per rifugiarsi nel monastero, e ora sono raggiunti dai residenti delle città della provincia di Kharkov, come riferisce il Dipartimento sinodale per i monasteri e il monachesimo della Chiesa russa.

Secondo il servizio stampa del monastero, nell'ultima settimana sono arrivate al monastero 269 persone, tra cui 120 bambini. La maggior parte dei rifugiati è costituita da famiglie numerose in fuga da varie città e paesi. Fino a venerdì, c'erano 342 rifugiati presi in carico nella Lavra.

I fedeli ortodossi ucraini hanno risposto ai bisogni dei profughi, inviando al monastero pacchi umanitari di cibo, vestiti, pannolini, medicine, ecc.

Grazie al suo lavoro con i rifugiati, la Lavra è diventata anche un centro di conversione all'Ortodossia. Per esempio, nel 2014 OrthoChristian ha riferito che più di 30 rifugiati sono stati battezzati nel monastero.

 
 08/03/2022    

Doppio lutto tra gli ortodossi eritrei ed etiopi

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Le Chiese ortodosse dell'Eritrea e dell'Etiopia hanno perso a distanza di meno di un mese i loro patriarchi:

- il 9 febbraio 2022, è morto ad Asmara all'età di 94 anni Abune Antonios (a sinistra nella foto), terzo patriarca della Chiesa ortodossa eitrea, deposto nel 2006 dal governo e vissuto da quel tempo sostanzialmente agli arresti domiciliari;

- il 3 marzo 2022, è morto ad Addis Abeba all'età di 83 anni Abune Merkorios (a destra nella foto), quarto patriarca della Chiesa Tewahedo etiopica, che dopo tre decenni di esilio in seguito al colpo di stato del 1991, alla riconciliazione del 2018 tra la Chiesa in Etiopia e la fazione all'estero, aveva potuto rientrare in Etiopia e servire come co-patriarca accanto ad Abune Mathias.

Le storie di queste figure ecclesiastiche meriterebbero da parte nostra maggiore attenzione, così come una maggior comprensione dei dolori che hanno travagliato le Chiese antico-orientali dell'Africa orientale negli ultimi decenni.

 
 07/03/2022    

Per iniziare la Grande Quaresima

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Consigli di san Serafino di Sarov

Bevi dove beve il cavallo. Il cavallo non berrà mai l'acqua inquinata. Metti il letto dove dorme il gatto. Mangia il frutto toccato dal verme. Cogli tranquillo i funghi sui quali si posano i moscerini. Pianta l'albero dove la talpa scava la terra. Costruisci la casa dove il serpente si scalda. Scava la fontana dove gli uccelli si nascondono dal caldo. Coricati e alzati con le galline – avrai il seme d’oro del giorno. Mangia più verde – avrai gambe forti e cuore resistente come un leone. Nuota più spesso – ti sentirai sulla terra come i pesci nell'acqua. Guarda più spesso il cielo, non sotto i piedi – i tuoi pensieri diventeranno leggeri e limpidi. Taci di più e parla di meno – nella tua anima regnerà il silenzio e il tuo animo sarà pacifico e tranquillo.

 
 06/03/2022    

Amiamo Dio e uniamoci in Dio

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Vi presentiamo, con video e trascrizione italiana, l'appello che sua Beatitudine il metropolita Onufrij ha fatto ai fedeli, in occasione della preghiera per la pace tenuta a mezzogiorno del 4 marzo.

 

 
 05/03/2022    

Proposte di preghiere per la pace

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Il 3 marzo, il metropolita Dionisij di Voskresenie, amministratore del Patriarcato di Mosca, ha inviato una lettera circolare a tutti i vescovi diocesani della Chiesa ortodossa russa, con il testo di una preghiera approvata da sua Santità il patriarca Kirill per la lettura alla Divina Liturgia dopo l'ectenia ardente, oppure al termine delle funzioni. Il testo, riportato qui sotto in slavonico e in italiano, è stato proposto in sostituzione delle preghiere proposte dal patriarca alla Pasqua del 2014 e nel mese di giugno del 2014, e dal metropolita Onufrij nel mese di luglio del 2016, nonché delle petizioni delle ectenie che sono state indicate fin dal mese di febbraio del 2014.

Da parte sua, il metropolita Onufrij (nella foto) benedice una speciale regola di preghiera quaresimale per tutti i fedeli, con la lettura di un capitolo del Vangelo e tre prosternazioni: per la fine della guerra, per il superamento dell'ostilità nella terra ucraina sofferente, e per il mantenimento della pace nel mondo.

 

Молитва о восстановлении мира

Владыко Многомилостиве Господи, Иисусе Христе, Боже наш, молитвами Всепречистыя Владычицы нашея Богородицы и Приснодевы Марии, святых равноапостольных великого князя Владимира и великия княгини Ольги, святых Новомучеников и исповедников Церкви нашея, преподобных и богоносных отец наших Антония и Феодосия, Киево-Печерских чудотворцев, Сергия, игумена Радонежского, Иова Почаевского, Серафима Саровского и всех святых, благоприятну сотвори молитву нашу о Церкви и о всех людех Твоих.

От единыя купели Крещения, еже при святем князе Владимире, мы, чада Твои, благодать восприяхом, — дух братолюбия и мира в сердцах наших навеки утверди!

Иноплеменным же языком, брани хотящим и на Святую Русь ополчающимся, — запрети и замыслы их ниспровергни.

Благодатию Твоею власть предержащих ко всякому благу настави, воинов — в заповедях Твоих утверди, лишенныя крова — в домы введи, голодныя — напитай, недугующая и страждущая — укрепи и исцели, в смятении и печали сущим — надежду благую и утешение подаждь, на брани убиенным — прощение грехов и блаженное упокоение сотвори.

Исполни нас яже в Тя веры, надежды и любве, яко да во всех странах наших единеми усты и единем сердцем исповемыся Тебе, Господу и Спасителю нашему Иисусу Христу, со Безначальным Твоим Отцем, Пресвятым Благим и Животворящим Твоим Духом во веки веков. Аминь.

Preghiera per la restaurazione della pace

Sovrano Signore molto misericordioso, Gesù Cristo, nostro Dio, per le preghiere della nostra purissima Sovrana, Madre di Dio e sempre vergine Maria, dei santi grandi principi pari agli apostoli Vladimiro e Olga, dei santi nuovi martiri e confessori della nostra Chiesa, dei nostri venerabili e teofori padri Antonio e Teodosio, taumaturghi delle grotte di Kiev, Sergio, abate di Radonezh, Giobbe di Pochaev, Serafino di Sarov e di tutti i santi, trova benaccetta la nostra preghiera per la Chiesa e per tutto il tuo popolo.

Dall'unico fonte battesimale, in cui sotto il santo principe Vladimiro, noi, tuoi figli, abbiamo ricevuto la grazia, rafforza nei secoli lo spirito di amore fraterno e di pace nei nostri cuori!

Blocca e rovescia i piani degli estranei che vogliono prendere le armi contro la santa Rus'.

Con la tua grazia, istruisci i potenti verso ogni bene, fortifica i soldati nei tuoi comandamenti, riporta a casa i profughi, sfama gli affamati, fortifica e guarisci i malati e i sofferenti, dona buona speranza e conforto a chi è nella confusione e nel dolore, perdona i peccati e concedi il beato riposo a chi è stato ucciso nelle lotte.

Ricolmaci di fede, speranza e amore per te, affinché in tutti i nostri paesi ti confessiamo con una sola bocca e un solo cuore, nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo, con il tuo eterno Padre, e il tuo santissimo, buono e vivifico Spirito nei secoli dei secoli. Amen.

 

 
 04/03/2022    

"Senza questa sofferenza io non sono nulla"

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Quando i nostri cuori sono appesantiti non solo dal dolore, ma dalla ricerca di senso di questo dolore, possono essere di grande aiuto le parole del grande confessore contemporaneo della fede, padre Gheorghe Calciu (nella foto), che vi presentiamo oggi in traduzione italiana nella sezione "Testimoni dell'Ortodossia" dei documenti. Impariamo dalle sue parole (e dalla sua testimonianza di vita) a capire come le nostre sofferenze sono ricolme della presenza di Dio, e a instaurare un nuovo dialogo con il nostro creatore.

 
 03/03/2022    

Intervista al capo della missione ortodossa russa in Messico

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Vi abbiamo già presentato un'intervista, risalente al 2010, all'archimandrita Nektary (Haji-Petropoulos, nella foto), abate del monastero della santissima Trinità a Città del Messico. Oggi, vi proponiamo la recente intervista in tre parti, fatta da Dmitrij Zlodorev in uno dei brevi momenti della giornata lavorativa di oltre venti ore (!) di padre Nektary. Le sue parole sulla fede, sulla vita e sul sostegno reciproco nella comunità sono un incoraggiamento a ogni nostro gruppo di fedeli.

 
 02/03/2022    

Per capire certi stati d'animo

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Di fronte a una propaganda a raffica, a reti unificate, di quanto sia da condannare l'invasione russa dell'Ucraina, ci dispiace che le prime vittime dei media siano proprio quelli che potrebbero ora parlarci delle sofferenze subite per otto anni in una regione dai tre ai quattro milioni di abitanti (tanti quanti ne ha il Piemonte!)

Ora i civili del Donbass appena liberato possono raccontare di come, per otto anni e in spregio del cessate il fuoco degli accordi di Minsk, hanno visto sistematicamente bombardare abitazioni civili, scuole, asili, ospedali, chiese, monasteri e via dicendo... il tutto nella più apatica indifferenza dei media del mondo "libero".

Ora potrebbero farci sapere queste cose... ma la loro voce non arriverà facilmente.

Ma alcuni, al di sotto dei radar dei media, raccolgono e diffondono informazioni come questo video da Donetsk (in tedesco sottotitolato in italiano), per il quale ringraziamo Giuseppe, che ha avuto la pazienza di ripresentarlo sul suo canale:

 
 01/03/2022    

La situazione in Ucraina: le previsioni contro la realtà

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

All'inizio del settembre 2014, sotto una martellante propaganda di una invasione russa dell'Ucraina, il nostro sito aveva presentato un interessante test in 10 segni di Dmitry Orlov (nella foto), politologo e blogger russo-americano di Boston. Il test doveva servire allora a capire se c'era stata davvero la tanto strombazzata invasione. Ora, a quasi otto anni di distanza, Dmitry Orlov ripubblica i suoi 10 segni, con un'analisi di ciò che in essi si è avverato e ciò che è cambiato. Da quanto appare dalla sua nuova comparazione dei dati, che vi presentiamo oggi nella sezione "Geopolitica" dei documenti, siamo lieti di annunciare ai nostri assidui lettori che la mole di materiale sull'Ucraina da noi pubblicata in tutti questi anni è servita a dare loro un'idea chiara di quel che sta realmente succedendo oggi. Nelle parole dello stesso Orlov:

Le persone che ora si esprimono contro l'azione militare russa in Ucraina devono rispondere a una semplice domanda: dove siete stati negli ultimi otto anni mentre era in corso la carneficina a Donetsk e Lugansk, mentre delle persone venivano bruciate vive a Odessa, mentre il governo ucraino ha organizzato operazioni terroristiche sul territorio russo e mentre l'intera popolazione ucraina è stata costretta a inchinarsi agli americani e a parlare ucraino, il più delle volte contro la sua volontà? Se la vostra risposta è "Non lo sapevo", allora avete perso il diritto a un'opinione informata su ciò che sta accadendo lì ora. Tenetelo a mente e agite di conseguenza.

 
 28/02/2022    

Gli avvenimenti nell'Ucraina non arrestano la valanga di notizie dall'Africa

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Dobbiamo esprimere la nostra più grande ammirazione per l'Unione dei giornalisti ortodossi. Pur con i continui sviluppi di eventi nel loro stesso paese, questi giornalisti ucraini non dimenticano di parlare di chi sta peggio di loro.

Le notizie dell'Ortodossia in Africa (che sono le basi del nostro futuro) arrivano un po' più rarefatte, ma arrivano ancora, e non possiamo certo biasimare i giornalisti ucraini se devono occuparsi anche di altre emergenze.

Per ora, la fonte più ricca di notizie sugli sviluppi in Africa resta il canale Telegram del metropolita Leonid, dove le notizie sono in russo, e che può essere visto anche da chi non è iscritto a Telegram sulla pagina alternativa del canale.

Tuttavia, grazie alla mediazione dell'Unione dei giornalisti ortodossi, ecco alcune delle ultime novità:

1. La Chiesa etiopica è pronta a collaborare con l'Esarcato

2. Chierici dell'Esarcato dell'Africa: Siamo stati ridotti in schiavitù dalla Chiesa d'Alessandria

3. In Zambia, 3 chierici su 6 si sono trasferiti alla Chiesa ortodossa russa dalla Chiesa d'Alessandria

4. Il primo antimensio della Chiesa ortodossa russa è arrivato in Congo

 
index.php?id=3944&locale=ru&blogsPage=1 index.php?id=3944&locale=ru&blogsPage=15   1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21> из 327  index.php?id=3944&locale=ru&blogsPage=17 index.php?id=3944&locale=ru&blogsPage=327