Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?blogsPage=10&locale=it&id=205  Mirrors.php?blogsPage=10&locale=it&id=602  Mirrors.php?blogsPage=10&locale=it&id=646  Mirrors.php?blogsPage=10&locale=it&id=4898  Mirrors.php?blogsPage=10&locale=it&id=2779 
Mirrors.php?blogsPage=10&locale=it&id=204  Mirrors.php?blogsPage=10&locale=it&id=206  Mirrors.php?blogsPage=10&locale=it&id=207  Mirrors.php?blogsPage=10&locale=it&id=208  Mirrors.php?blogsPage=10&locale=it&id=3944 
Mirrors.php?blogsPage=10&locale=it&id=7999  Mirrors.php?blogsPage=10&locale=it&id=647       
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

14/03/2020  I consigli di un monaco per chi è bloccato in casa  
11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 11 ottobre 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 4 novembre 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook

La parrocchia ha la cura pastorale dei cristiani ortodossi del Patriarcato di Mosca nella città di Torino e in Piemonte / Valle d'Aosta

Archivio

2020 2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012 tutti gli anni

Il Blog del Parroco


 20/03/2020    

Tour virtuale della cattedrale della santa Trinità a Tbilisi

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Approfittiamo dell’isolamento per fare qualche pellegrinaggio nei luoghi più belli della cristianità ortodossa: oggi vi proponiamo la cattedrale della santa Trinità (Sameba) a Tbilisi, che potrete visitare in un tour virtuale da diverse angolazioni e in diverse tipologie.

 
 20/03/2020    

Preghiera in caso d'epidemia

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 
 
Signore nostro Dio, che sei ricco di misericordia e che con diligente sapienza guidi la nostra vita, ascolta la nostra preghiera, ricevi il nostro pentimento per i nostri peccati, metti fine alla nuova malattia contagiosa (alla nuova epidemia), proprio come mettesti fine al castigo del tuo popolo ai tempi di re Davide. Tu che sei il medico delle nostre anime e dei nostri corpi, accorda la salute a quanti si sono ammalati, facendo sì che si rialzino rapidamente dal loro letto di dolore, in modo che possano glorificare te, misericordioso Salvatore, e proteggi quanti sono in buona salute da ogni malattia. Benedici, rafforza e custodisci, Signore, per la tua grazia, tutti quelli che, con amore per gli uomini e spirito di sacrificio, si prendono cura dei malati nelle loro case o negli ospedali. Allontana ogni malattia e sofferenza dal tuo popolo e insegnaci ad apprezzare la vita e la salute come doni che provengono da te. Concedi a noi, Signore, la tua pace e ricolma i nostri cuori di una fede irremovibile nella tua protezione, con speranza nel tuo aiuto e con amore per te e per il prossimo. Poiché a te si addice di avere misericordia di noi e salvarci, o nostro Dio, e noi innalziamo gloria a te, al Padre, al Figlio e al santo Spirito, ora e sempre e nei secoli dei secoli. Amen.

* * *

Го́споди Бо́же на́ш ! Услы́ши с высоты́ свята́го Твоего́ Престо́ла на́с, гре́шных и недосто́йных рабо́в Твои́х, бла́гость Твою́ греха́ми свои́ми прогне́вавших и милосе́рдие Твое́ удали́вших, и не взыску́й с рабо́в Твои́х, но отврати́ стра́шный гне́в Тво́й, справедли́во на́с пости́гший, прекрати́ па́губное наказа́ние, удали́ стра́шный ме́ч Тво́й, неви́димо и безвре́менно на́с поража́ющий, и пощади́ несча́стных и сла́бых рабо́в Твои́х, и не обрека́й на сме́рть души́ на́ши, в покая́нии прибега́ющих с истомле́нным се́рдцем и со слеза́ми к Тебе́, Бо́гу Милосе́рдому, мольба́м внима́ющему и переме́ну подаю́щему. И́бо Тебе́ принадлежи́т ми́лость и спасе́ние, Бо́же на́ш, и Тебе́ славосло́вие прино́сим, Отцу́ и Сы́ну и Свято́му Ду́ху, ны́не и при́сно и во ве́ки веко́в. Ами́нь.

 
 19/03/2020    

Reazioni alla quarantena tra le Chiese ortodosse

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Le Chiese ortodosse di tutto il mondo affrontano in vari modi le emergenze dovute al coronavirus. Oggi vediamo come in Romania la Chiesa si fa carico dell’assistenza agli isolati, offrendo cibo, visite domiciliari e spazi di quarantena nei monasteri e nei centri sociali delle diocesi. In Montenegro, la protesta contro la legge-vergogna statale non si può più esprimere attraverso le processioni di piazza, e ha invece assunto la forma di un grande coordinamento di preghiere domestiche.

 
 18/03/2020    

Bizantino americano

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Vi presentiamo la traduzione italiana di una intervista ad Andrew Gould, l’architetto americano di chiese ortodosse che vi abbiamo già fatto conoscere in diversi articoli, e che continua a nostro parere a presentare l’approccio ideale dell’armonizzazione tra la fedeltà alla tradizione ortodossa e la ricerca di quanto c’è di più vero e autentico nelle culture locali.

 
 17/03/2020    

La Russia e il coronavirus: un parere di buon senso

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

La russofobia non si contiene neanche con le misure di quarantena, e di fatto si espande nel nostro paese con tutta una serie di narrative non verificabili.

Tuttavia, la Provvidenza divina non ci fa mancare validi anticorpi, e oggi ve ne presentiamo uno sotto forma di un video di Stefano Tiozzo, fotografo, viaggiatore e youtuber torinese residente in Russia (ma per ora bloccato in isolamento in Italia), che ci spiega con la sua esperienza di cose russe come stiano andando davvero le cose in Russia in tema di pandemia:

Ringraziamo Stefano per il suo prezioso contributo di mediazione culturale, e continuiamo a seguirlo con interesse.

 
 17/03/2020    

San Cipriano di Cartagine sulle epidemie

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Con alcuni brani del De Mortalitate di san Cipriano di Cartagine, per i quali ringraziamo il nostro lettore Alessandro, possiamo vedere come i cristiani, prima ancora di uscire dalla clandestinità dei primi secoli di persecuzioni, si interrogavano già sul senso delle epidemie e sulla giusta attitudine da conservare di fronte alla diffusione delle malattie.

 
 17/03/2020    

Sulla costruzione di imperi

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Vi presentiamo una riflessione di padre Andrew Phillips sugli imperi secolari destinati alla distruzione: questa categoria include anche progetti presentati come ecclesiastici, ma che in realtà non cercano altro che potere e affermazione sulla Terra.

 
 16/03/2020    

I fedeli della Chiesa ortodossa ucraina descrivono il loro primate in poche parole: "il nostro padre"

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Eccovi alcune delle più belle testimonianze su vladyka Onufrij, con una ripresa video durante la recente processione della Croce a Vinnitsa. Nel video si chiede ai fedeli di descrivere il metropolita Onufrij in tre parole: osservate e ascoltate cosa rispondono i fedeli! Da parte nostra, aggiungiamo volentieri tre parole, che non sono nostre, ma che abbiamo ascoltato personalmente dai fedeli nell’estate del 2000, quando eravamo ospiti di vladyka Onufrij a Chernovtsy: "ангел во плоти" ("angelo nella carne").

 
 16/03/2020    

La nostra chiesa a volo di drone

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Ieri vi abbiamo presentato una lista di suggerimenti su come impiegare il vostro tempo di quarantena, ma non avremmo mai immaginato di aggiungere entro 24 ore il consiglio: “state a casa e fate volare il vostro drone”!

Ebbene, è proprio quel che ha fatto oggi il nostro iconografo Ovidiu, che ha trovato un modo davvero singolare per venire in chiesa (beh, almeno al di sopra di essa...) senza violare le raccomandazioni ministeriali. E nel fare questo viaggio, ci ha lasciato quattro belle fotografie che vogliamo condividere con voi. Ben fatto, Ovidiu, e largo alla creatività umana nel vivere l’isolamento nel modo migliore!

 
 16/03/2020    

Il coronavirus e il calice: possiamo essere infettati oppure no?

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Dopo la prima domenica in cui in tutta Italia sono state interrotte le celebrazioni eucaristiche pubbliche, è ora di rispondere alla domanda che serpeggia nell’animo di tutti i credenti: “rischio il contagio se ricevo la comunione?” Vi presentiamo in traduzione italiana il saggio di Konstantin Shemljuk, che con il tempismo, la competenza e l’obiettività dimostrate finora in grande misura dall’Unione dei giornalisti ortodossi, analizza le posizioni contrarie, favorevoli e neutrali all’idea di un contagio eucaristico, e quindi ci lascia liberi di trarre le nostre conclusioni personali, dopo averci adeguatamente informati.

 
 15/03/2020    

Appello del metropolita Antonij sul coronavirus

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Appello dell'esarca patriarcale dell'Europa occidentale,

il metropolita ANTONIJ di Korsun e dell'Europa occidentale,

agli arcipastori, ai pastori, ai monaci e ai laici

dell'Esarcato dell'Europa occidentale

Vostre Eminenze e vostre Grazie, beneamati padri, fratelli e sorelle in Cristo!

Alla vigilia della seconda settimana della Santa quaresima, rivolgo un appello a tutti voi in relazione alla difficile situazione che si è sviluppata negli stati che compongono il territorio canonico dell'Esarcato patriarcale dell'Europa occidentale.

La situazione ha colpito molti, nella sua marcia sulla faccia della terra, ed è entrata dalla porta della nostra casa comune, diventando non solo la causa di gravi malattie, ma anche di morti tragiche.

In questo momento difficile, nessuno di noi ha il diritto di rimanere indifferente al dolore che ha colpito l'umanità. Chiedo a tutti voi, cari vladyki, padri, fratelli e sorelle, di intensificare le preghiere affinché il Signore misericordioso metta fine alla diffusione della malattia, garantisca la guarigione ai malati e consoli gli afflitti. Petizioni appropriate possono essere offerte a ogni Divina Liturgia al termine dell'ectenia di supplica intensa.

Come credenti cristiani ortodossi, sappiamo che la causa principale di qualsiasi malattia è il peccato umano, attraverso il quale sono entrate nella vita delle persone la malattia, la sofferenza e la morte. D'altra parte, una diffusione così rapida del coronavirus ha cause abbastanza comuni, e dobbiamo tenere anche queste in considerazione. A questo proposito, esorto tutti voi a seguire coscienziosamente le norme igieniche appropriate che possono proteggere dalle infezioni di una malattia grave.

Alla luce delle misure preventive adottate dalle autorità statali, vi chiedo di seguire rigorosamente le istruzioni volte a prevenire lo sviluppo dell'epidemia, nonché di comprendere decisioni così difficili per tutti noi, che, in particolare, impongono restrizioni temporanee alla vita liturgica della Chiesa.

Possa il Signore rafforzarci tutti in questi giorni difficili ed estenderci la sua misericordia.

Vi invio la benedizione di Dio.

+ ANTONIJ,

metropolita di Korsun e dell'Europa occidentale,

esarca patriarcale dell'Europa occidentale

14 marzo 2020

 
 15/03/2020    

I consigli di un monaco per chi è costretto a stare in casa

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Le restrizioni imposte a tutta l'Italia per contenere il nuovo coronavirus ci fanno vivere momenti imprevisti e poco confortevoli.

Stare a casa, al di là della serenità passeggera dei primi giorni di “ferie forzate”, può presto farci vivere momenti di noia e di disperazione. Qui possono essere d’aiuto le persone che fanno dell'isolamento un loro stile e ideale di vita: i monaci e le monache.

Eccovi i suggerimenti del vostro parroco, che da monaco al servizio di una parrocchia ha avuto molte occasioni di riflettere sul tema dell’isolamento in casa, e forse (giudicate voi...) può aiutarvi a passare al meglio questo periodo.

 
 14/03/2020    

Dichiarazione del Santo Sinodo sulla diffusione dell'infezione da coronavirus

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Patriarchia.ru, 11 marzo 2020

Il documento è stato adottato alla sessione del Santo Sinodo della Chiesa ortodossa russa l'11 marzo 2020.

Il Santo Sinodo della Chiesa ortodossa russa rileva con preoccupazione la diffusione dell'infezione da coronavirus nel mondo e le sue conseguenze per milioni di persone, molte delle quali non solo hanno affrontato la minaccia di infezione, ma hanno anche sperimentato le conseguenze socio-economiche di questo fenomeno.

I membri del Santo Sinodo esprimono le loro condoglianze alle famiglie e ai cari delle vittime di questa malattia in Cina, Corea del Sud, Iran, Italia, Francia, Germania, Spagna e altri paesi.

Il Signore benedice gli sforzi dei medici e dei volontari che sviluppano e implementano misure mediche e preventive volte ad aiutare i pazienti e a prevenire l'ulteriore diffusione della malattia.

In tempi di epidemie, la Chiesa ortodossa russa ha sempre svolto il suo ministero di testimonianza, senza rifiutare a nessuno la cura spirituale e la piena partecipazione ai suoi sacramenti. Chiediamo moderazione, mantenendo la sobrietà e la calma nella preghiera, prestando attenzione al fatto che il credente non dovrebbe soccombere al panico e alle paure associate alla diffusione di informazioni non verificate sull'infezione.

Allo stesso tempo, è inaccettabile prendere alla leggera l'infezione da coronavirus, trascurare le prescrizioni mediche, ignorare le misure preventive, mettendo a rischio d'infezione se stessi e gli altri.

Il Santo Sinodo considera importante l'osservanza coerente e rigorosa delle misure sanitarie e igieniche preventive nelle parrocchie e nei monasteri, specialmente in quelle regioni in cui la situazione epidemiologica è ufficialmente riconosciuta come difficile, compreso l'uso più ampio di soluzioni sanitarie per la disinfezione delle superficie delle icone baciate dai credenti, e l'uso di bicchieri monouso per la purificazione della bocca dopo la comunione.

Se l'infezione da coronavirus si diffonde in una regione specifica, si possono prendere ulteriori misure preventive in consultazione con la gerarchia.

Il Santo Sinodo invita gli arcipastori, i pastori, i monaci e i laici della Chiesa ortodossa russa a intensificare la preghiera per il superamento della malattia e il dono di forze ai medici che la combattono.

 
 14/03/2020    

Metropolita Luka: io sarò il primo a dire agli scismatici pentiti "Cristo è in mezzo a noi"

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Il metropolita Luka di Zaporozh'e e Melitopol' passa per essere uno dei “falchi” dell’episcopato ucraino riguardo allo scisma, ma come possiamo leggere in una sua recente dichiarazione, sa essere sorprendentemente colomba nei confronti di chi si pente e ritorna alla Chiesa, e ricorda ai suoi fedeli che la preghiera per il ritorno degli scismatici e il loro accoglimento nella Chiesa dopo che si sono pentiti costituiscono uno dei doveri di tutti noi.

 
 13/03/2020    

La riunificazione della metropolia di Kiev con la Chiesa russa: come e perché è avvenuta

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Sergej Kravets (nella foto) è il direttore del centro scientifico religioso dell'Enciclopedia Ortodossa, nonché del recente sforzo di documentazione storica relativa al passaggio della metropolia di Kiev sotto la Chiesa russa alla fine del XVII secolo. Vi presentiamo in traduzione italiana il testo di un’intervista in cui spiega in dettaglio la ricerca che ha portato a fare luce su quegli eventi. Il fatto che metta in guardia dai riduzionismi storici delle versioni fanariote ci pare piuttosto evidente: più interessante e importante, invece, ci sembra quando fa notare che sta diffondendosi non solo in Russia, ma anche in Serbia, Romania, Georgia e Bulgaria una storiografia ortodossa non più susserviente agli interessi di parte di Costantinopoli, e non più disposta a lasciare l’ultima parola alle autorità greche in ogni aspetto della fede ortodossa.

 
index.php?id=7487&locale=it&blogsPage=1 index.php?id=7487&locale=it&blogsPage=9   1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21> di 267  index.php?id=7487&locale=it&blogsPage=11 index.php?id=7487&locale=it&blogsPage=267