Rubrica

 

Informazioni sulla chiesa in altre lingue

Mirrors.php?amp%3Bblogyears=2018&amp%3BblogsPage=20&locale=it&id=205  Mirrors.php?amp%3Bblogyears=2018&amp%3BblogsPage=20&locale=it&id=602  Mirrors.php?amp%3Bblogyears=2018&amp%3BblogsPage=20&locale=it&id=646  Mirrors.php?amp%3Bblogyears=2018&amp%3BblogsPage=20&locale=it&id=4898  Mirrors.php?amp%3Bblogyears=2018&amp%3BblogsPage=20&locale=it&id=2779 
Mirrors.php?amp%3Bblogyears=2018&amp%3BblogsPage=20&locale=it&id=204  Mirrors.php?amp%3Bblogyears=2018&amp%3BblogsPage=20&locale=it&id=206  Mirrors.php?amp%3Bblogyears=2018&amp%3BblogsPage=20&locale=it&id=207  Mirrors.php?amp%3Bblogyears=2018&amp%3BblogsPage=20&locale=it&id=208  Mirrors.php?amp%3Bblogyears=2018&amp%3BblogsPage=20&locale=it&id=3944 
Mirrors.php?amp%3Bblogyears=2018&amp%3BblogsPage=20&locale=it&id=7999  Mirrors.php?amp%3Bblogyears=2018&amp%3BblogsPage=20&locale=it&id=647       
 

Calendario ortodosso

   

Scuola domenicale della parrocchia

   

Ricerca

 

In evidenza

14/03/2020  I consigli di un monaco per chi è bloccato in casa  
11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 11 ottobre 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 4 novembre 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Funerali e commemorazioni dei defunti  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  La preparazione al Matrimonio nella Chiesa ortodossa  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  La preparazione al Battesimo nella Chiesa ortodossa  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook

La parrocchia ha la cura pastorale dei cristiani ortodossi del Patriarcato di Mosca nella città di Torino e in Piemonte / Valle d'Aosta

Archivio

2020 2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012 tutti gli anni

Il Blog del Parroco


 02/07/2020    

1 luglio: la nuova Costituzione della Federazione Russa

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Raramente possiamo presentare una notizia di geopolitica interessante come quella della nuova Costituzione russa, che padre Andrew Phillips ci spiega come un giro di volta contro il laicismo imperante di oggi. Leggiamo in traduzione italiana quanto questa notizia sia importante per gli ortodossi nei paesi occidentali.

 
 01/07/2020    

La Chiesa cattolica e le proteste di massa negli USA e in Ucraina: caratteristiche comuni

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Approfondiamo, nella traduzione italiana di un articolo di Konstantin Shemljuk, le relazioni pericolose della Chiesa cattolica romana con i disordini negli Stati Uniti, e gli inquietanti paralleli che questi comportamenti hanno con quelli tenuti dagli uniati ucraini sul Majdan di Kiev.

 
 30/06/2020    

Consacrati i due vescovi ausiliari di Rue Daru

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

I padri Syméon (Cossec) ed Elisée (Germain), eletti all’episcopato il 24 gennaio, sono stati consacrati vescovi vicari per Rue Daru, che dopo tanti decenni di ostacoli e rifiuti torna ad avere un sinodo episcopale. Vi presentiamo la notizia della recente consacrazione corredata da foto e da video.

 
 29/06/2020    

Perché la "condanna della schiavitù" sta combattendo oggi contro la Chiesa

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Vi presentiamo in traduzione italiana un’altra acuta analisi di Kirill Aleksandrov, che vede nei vandalismi contro i (veri o presunti) simboli della schiavitù una perversione del messaggio cristiano di libertà, e in ultima analisi un attacco diretto a tutto quanto la Chiesa ha fatto nei millenni per liberare tutti noi dalla più atroce delle schiavitù: quella del peccato.

 
 28/06/2020    

"I genitori di mia moglie hanno assunto un assassino e un mago per vendicarsi di me" – una vera storia d'amore di un sacerdote indiano

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Ci fa sempre piacere avere notizie del nostro amico indiano ortodosso del Maharashtra, padre Clement Nehamaiyah, di cui abbiamo già presentato sul nostro sito una toccante testimonianza di vita. Oggi continuiamo questa testimonianza con un nuovo articolo autobiografico di padre Clement e di sua moglie Ekaterina.

 
 27/06/2020    

Sulla questione dell'influenza occidentale nell'eredità teologica di san Pietro Mogila

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Il vescovo Sil'vestr (Stojchev), rettore dell'Accademia teologica di Kiev, ci aiuta a rettificare alcuni dei preconcetti che circondano la figura di san Pietro Mogila, il vescovo grazie al quale l'Ortodossia ucraina riuscì a riscattarsi da una condizione di subordinazione nella Confederazione polacco-lituana del XVII secolo. Possiamo leggere in traduzione italiana il testo del vescovo Sil'vestr, e farci un’idea più corretta di uno dei santi più sottovalutati della Chiesa ortodossa.

 
 26/06/2020    

Come i vichinghi hanno trovato il cristianesimo

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

La vicenda dei vichinghi costituisce un affascinante capitolo della storia della Chiesa ortodossa, che mette in contatto i popoli della costa atlantica, attraverso l’antica Rus, con l’Impero Romano d’Oriente. In un saggio storico di Artem Perlik, leggiamo in traduzione italiana come le popolazioni scandinave hanno abbracciato la fede cristiana.

 

 
 25/06/2020    

Poliziotti in Montenegro lasciano il lavoro piuttosto che usare la violenza contro fedeli e cittadini ortodossi

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Vi presentiamo in traduzione italiana la notizia delle dimissioni di due poliziotti montenegrini che hanno preferito perdere il lavoro piuttosto che oprimere i loro compaesani e fratelli di fede.

 
 25/06/2020    

In memoriam: metropolita Sofronij (Dmitruk)

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

il 22 giugno, dopo una lunga malattia, si è addormentato nel Signore all'età di 80 anni il metropolita Sofronij (Dmitruk, nella foto) di Cherkassy e Kanev.

Il metropolita Sofronij era noto come radicale sostenitore dell'autocefalia ucraina, tanto da arrivare a fare dichiarazioni nazionaliste che hanno amareggiato molti. Tuttavia, a riprova che la Chiesa non si ingerisce nelle idee e preferenze politiche, non ha mai abbandonato il suo legame canonico, e non è mai stato osteggiato dalla Chiesa ucraina.

Quando gli chiesero perché non avesse partecipato allo schema autocefalista del Patriarcato di Costantinopoli, rispose di non averne alcun bisogno, perché tale "autocefalia" era solo una finzione. Se solo tanti indipendentisti irretiti dagli scismatici avessero seguito il suo esempio, oggi la causa dell'indipendenza ecclesiale ucraina avrebbe delle basi un po' più solide.

Eterna memoria!

 
 24/06/2020    

Vadim Novinskij racconta come è diventato un diacono della Chiesa

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Dal nostro sito abbiamo seguito il deputato ucraino Vadim Novinskij (nella foto) in diverse occasioni, e lo abbiamo sempre visto in primo piano a difendere i diritti della Chiesa ortodossa ucraina, di cui è un fedele, in tutte le occasioni in cui la Chiesa è perseguitata o discriminata. Ora il fatto che è stato ordinato diacono non ci causa stupore, ma può far ritornare a galla vecchie polemiche sull’incompatibilità tra clero e vita politica: a chi si preoccupa, ricordiamo che le regole che descrivono tale incompatibilità si applicano ai chierici che lasciano il servizio alla Chiesa per dedicarsi alla politica, ma non scoraggiano in alcun modo il contrario. Per questo la decisione del metropolita Onufrij di ordinare il nuovo diacono senza imporgli il ritiro dalla politica ci sembra particolarmente rilevante.

 
 23/06/2020    

Perché i russi costruiscono chiese su treni e navi?

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Negli anni scorsi vi abbiamo presentato alcune chiese ortodosse create in luoghi abbastanza estremi. Oggi rispondiamo a una domanda piuttosto semplice sulle chiese “mobili” dell’Ortodossia russa. La risposta alla domanda è abbastanza evidente: viste le dimensioni sterminate della Russia, una chiesa in grado di viaggiare è anche in grado di servire più fedeli rispetto a una chiesa radicata in un luogo fisso. Osserviamo comunque la varietà delle chiese mobili russe, con l’aiuto di una galleria fotografica.

 
 22/06/2020    

Un prete ortodosso parla della razza

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

I recenti disordini sociali degli Stati Uniti usano le discriminazioni razziali come pretesto, ma la cruda verità è che non esiste alcuna vera ragione di razzismo alla base dei tumulti. Leggiamo in traduzione italiana cosa ha da dire padre Joseph Gleason (nella foto) a proposito della schiavitù nella storia cristiana, per farci un’idea di quanto le manifestazioni odierne avvengano su basi fortemente falsate.

 
 21/06/2020    

"Unità ortodossa dell'Ucraina": provocazione, progetto mediatico o assurdità?

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

La barca degli scismatici ucraini fa ormai acqua da tutte le parti, e per darle una nuova rispettabilità, o per lo meno perché non si notino le falle, niente di meglio di un ente accademico che si prefigge lo scopo di unire gli ortodossi in Ucraina: questo scopo, come possiamo leggere in traduzione italiana nell’analisi di Kirill Aleksandrov, sarà cercato in tutti i modi tranne quello giusto, del pentimento degli scismatici e del loro ritorno alla Chiesa.

 
 20/06/2020    

Petizione in difesa di un sacerdote serbo espulso dal Montenegro

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Il governo di Milo Đukanović continua la sua politica repressiva e fratricida contro la Chiesa nel proprio paese, negando i permessi di soggiorno a preti che da anni servono in parrocchie e monasteri. Oggi abbiamo almeno l’occasione di dire la nostra, firmando una petizione a difesa di padre Siniša Smiljić (nella foto) e della parrocchia della città costiera di Ulcinj. La petizione online costa solo pochi secondi del nostro tempo: firmiamola, e diffondiamo l’appello!

 
 20/06/2020    

Un altro triste caso di filetismo nella diaspora

  Pubblicato : Padre Ambrogio / Vedi >  Apri la notizia del blog
 

Il 16 giugno, il metropolita Jean (Renneteau, nella foto a sinistra) ha ricevuto una lettera del metropolita Gerasime (Sharashenidze, nella foto a destra) di Zugdidi e Tsaishi, presidente del dipartimento degli affari esteri del patriarcato di Georgia, in relazione alla prossima apertura sotto Rue Daru di una parrocchia da affidare a un chierico georgiano, l'archimandrita Hierotheos (Margvelashvili).

La lettera, che potere vedere riprodotta in questa pagina di Orthochristian.com, definisce l'apertura di questa parrocchia georgiana come "totalmente inaccettabile".

Questa sfuriata ci sembra tutt'altro che sincera: è un segno evidente di una politica di "due pesi e due misure", dato che una parrocchia ortodossa georgiana ha operato in Parigi dal 1929 sotto Costantinopoli, come si può leggere sul sito della parrocchia di santa Nino, "secondo il principio territoriale (e non etnico) per la delimitazione delle chiese locali, e seguendo i canoni del IV Concilio ecumenico". Ora, se il principio valeva per Costantinopoli, ci chiediamo perché debba esserci oggi un doppio peso proprio quando Rue Daru è tornata sotto Mosca. Se invece vogliamo accettare il principio un po' realista e un po' razzista che la Chiesa georgiana dovrebbe avere l'esclusiva dei chierici della propria nazionalità, allora ci aspettiamo che in Italia arrivi una simile lettera all'arcidiocesi greca, che dal 2004 ha nel suo clero un parroco georgiano.

Da una parte, rinnoviamo il nostro sostegno a vladyka Jean e speriamo che nessuno gli voglia più fare rimostranze per il cognome o il passaporto dei suoi preti. Dall'altra, facciamo le nostre condoglianze alla Chiesa ortodossa georgiana, che ha perso un'altra preziosa opportunità di presentare i propri chierici come testimoni del Vangelo, e non come rabbini di ghetti etnici.

 
  1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21> di 267  index.php?amp%3Bblogyears=2018&amp%3BblogsPage=20&id=207&locale=it&blogsPage=2 index.php?amp%3Bblogyears=2018&amp%3BblogsPage=20&id=207&locale=it&blogsPage=267