Рубрика

 

Информация о приходе на других языках

Mirrors.php?amp%3BblogsPage=17&blogsPage=225&locale=ru&id=205  Mirrors.php?amp%3BblogsPage=17&blogsPage=225&locale=ru&id=602  Mirrors.php?amp%3BblogsPage=17&blogsPage=225&locale=ru&id=646  Mirrors.php?amp%3BblogsPage=17&blogsPage=225&locale=ru&id=4898  Mirrors.php?amp%3BblogsPage=17&blogsPage=225&locale=ru&id=2779 
Mirrors.php?amp%3BblogsPage=17&blogsPage=225&locale=ru&id=204  Mirrors.php?amp%3BblogsPage=17&blogsPage=225&locale=ru&id=206  Mirrors.php?amp%3BblogsPage=17&blogsPage=225&locale=ru&id=207  Mirrors.php?amp%3BblogsPage=17&blogsPage=225&locale=ru&id=208  Mirrors.php?amp%3BblogsPage=17&blogsPage=225&locale=ru&id=3944 
Mirrors.php?amp%3BblogsPage=17&blogsPage=225&locale=ru&id=7999  Mirrors.php?amp%3BblogsPage=17&blogsPage=225&locale=ru&id=647       
 

Православный календарь

   

Воскресная школа прихода

   

Поиск

 

Главное

14/03/2020  I consigli di un monaco per chi è bloccato in casa  
11/11/2018  Cronologia della crisi ucraina (aggiornamento: 11 ottobre 2019)  
30/01/2016  I vescovi ortodossi con giurisdizione sull'Italia (aggiornamento: 4 novembre 2019)  
02/07/2015  Come imparare a distinguere le icone eterodosse  
19/04/2015  Viaggio tra le iconostasi ortodosse in Italia  
17/03/2013  UNA GUIDA ALL'USO DEL SITO (aggiornamento: 19 luglio 2014)  
21/02/2013  Отпевание и панихиды  
10/11/2012  I padrini di battesimo e il loro ruolo nella vita del figlioccio  
31/08/2012  I nostri iconografi: Iurie Braşoveanu  
31/08/2012  I nostri iconografi: Ovidiu Boc  
07/06/2012  I nomi di battesimo nella Chiesa ortodossa  
01/06/2012  Indicazioni per una Veglia di Tutta la Notte  
31/05/2012  La Veglia di Tutta la Notte  
28/05/2012  Подготовка к таинству Брака в Православной Церкви  
08/05/2012  La Divina Liturgia con note di servizio  
29/04/2012  Подготовка к таинству Крещения в Православной Церкви  
11/04/2012  CHIESE ORTODOSSE E ORIENTALI A TORINO  
 



Facebook

Церковь берет на себя духовную заботу о православных христианах Московского Патриархата города Турина и провинций Пьемонте и Валле д'Аоста.

Архив

2020 2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012 все года

Блог Настоятеля прихода


 23/11/2013    

Diario dal Kossovo – 22 novembre 2013

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Di ritorno in Kossovo e al monastero di Decani dopo dieci anni, ho molto lavoro da fare per metabolizzare i cambiamenti di questa terra, con la quale mi sono tenuto peraltro in stretto contatto in tutto questo periodo. Il monastero sfida il passaggio dei tempi e dei regimi politici ed economici, continuando a essere un faro d’ispirazione spirituale; il santo re Stefano continua a proteggere il suo popolo, e sotto molti aspetti il monastero è ancora quello che ho visto per la prima volta, arrivando sotto scorta militare una notte di fine novembre di dieci anni fa.

Non immaginavo, invece, di vedere un altro aspetto sostanzialmente immutato: la precarietà.

C’è una preoccupante mancanza di visione per quanto riguarda il futuro dei cristiani ortodossi marginalizzati e sofferenti. Questa mancanza di visione è ben visibile nel risultato delle recenti elezioni. I serbi del Kossovo hanno appena perso la possibilità di esprimere candidati propri a livello amministrativo locale (l’unico campo in cui la loro voce può contare qualcosa in questo paese), suddivisi tra l’oltranzismo nazionalista dei boicottaggi (e della deplorevole demonizzazione di quanti hanno voluto comunque esprimere un voto), e la polverizzazione dei voti validi tra diversi candidati in concorrenza tra loro. Non ho potuto far altro che annuire (amaramente) quando mi è stato detto che la sopravvivenza dell’Ortodossia serba in Kossovo, in queste circostanze autolesioniste, è la più evidente prova dell’esistenza di Dio.

Ora fervono i preparativi per la celebrazione della festa patronale del monastero, con l’attesa di ospiti davvero importanti. Restate in ascolto… intanto, ecco alcune foto dalla recente Liturgia della festa dei santi Arcangeli al monastero:

 
 23/11/2013    

Le icone non si "scrivono"

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Anche in lingua italiana, come in inglese, si legge talvolta la terminologia "scrittura di icone" per tradurre il greco "iconografia". Questa terminologia strana e convoluta ha fatto nascere teorie altrettanto strane sul fatto che le icone "non si dipingono, ma si scrivono". Cerchiamo di fare chiarezza in questo equivoco esclusivamente linguistico con un articolo tratto dal sito Orthodox History, che presentiamo in traduzione italiana nella sezione "Ortoprassi" dei documenti.

 
 22/11/2013    

Il sito cambia prospettiva per alcuni giorni

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Da domani, per circa una settimana, gli aggiornamenti del sito saranno fatti non da Torino, bensì dal Kossovo, dove una nostra visita era da lungo tempo attesa. Da una parte potrebbero esserci alcuni ritardi nelle novità quotidiane, e ce ne scusiamo in anticipo con i nostri lettori; d’altra parte speriamo che le novità possano acquistare ulteriore profondità con un apporto da parte della prospettiva della Chiesa ortodossa serba.

 
 22/11/2013    

Celebrazione nelle Filippine sulle orme di san Giovanni il Taumaturgo

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

In questi giorni in cui le Filippine sono al centro dell’attenzione del mondo intero, ricordiamo anche le presenze - vecchie e nuove - di cristiani ortodossi nell’arcipelago. Da oltre due mesi è apparso in rete il resoconto, con un album fotografico, del recente viaggio nelle Filippine dell’arciprete Seraphim Bell (un prete americano della ROCOR, oggi missionario in Nepal). Il racconto parla della celebrazione di una Divina Liturgia sull'isola di Tubabao (all’estremità sud-orientale di Samar, sul golfo di Leyte), dove dopo la seconda guerra mondiale vissero per alcuni anni 5.000 profughi russi, tra i quali san Giovanni Maksimovich. Presentiamo nella sezione “Pastorale” dei documenti la traduzione italiana del racconto di padre Seraphim, che ci aiuta a vedere gli eventi del passato e del presente nell’ottica del disegno provvidenziale dell’evangelizzazione ortodossa nel mondo.

 
 21/11/2013    

40-летие прихода Московского Патриархата в Болонье

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

http://www.stcaterina.org/ru/news/full.php?nid=758

17 ноября в Болонье архиепископ Егорьевский Марк возглавил торжества по случаю 40-летия местного прихода в честь святителя Василия Великого. Община Русской Православной Церкви в столице Эмильи-Романьи - одна из крупнейших в Италии - была основана трудами архимандрита Марка (Давитти) и объединяет православных верующих разных национальностей под омофором Патриарха Московского и всея Руси.

За праздничной Литургией архиепископу Марку сослужили архимандриты Антоний (Севрюк) и Димитрий (Фантини), настоятель прихода иеромонах Серафим (Валериани), настоятель молдавского прихода Болоньи протоиерей Трифон Булат и паломники в священном сане. К началу богослужения в храм из кафедрального собора был принесен ковчег с мощами первых Болонских мучеников, святых покровителей города - Виталия и Агриколы.

Перед началом Литургии Владыка совершил постриг во чтецов двух прихожан храма в Болонье -  Андрея Делла Лена Гуидиччиони и Александра Гуслякова. На малом входе во внимание к усердным пастырским трудам клирик прихода иерей Сергий Аверин был удостоен права ношения камилавки. После Великого входа архиепископ Марк рукоположил клирика прихода в честь святых Сергия, Серафима и Викентия в Милане иеродиакона Силуана (Ярославцева) в сан пресвитера. За богослужением была вознесена заупокойная молитва о приснопамятном архимандрите Марке (Давитти).

По окончании Литургии было совершено славление перед ковчегом со святыми мощами, после чего Владыка тепло поздравил духовенство и прихожан с праздником. На молитвенную память архипастырь преподнес в дар приходу образ святых Царственных Страстотерпцев. Владыка также приветствовал присутствовавшего за богослужением настоятеля кафедрального католического собора Болоньи, поблагодарив священника за принесение мощей святых мучеников Болонских для поклонения православных верующих.

Общение архипастыря с духовенством и прихожанами продолжилось за праздничной трапезой.

 
 21/11/2013    

Visita pastorale a Puerto Rico

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

http://eadiocese.org/News/2013/nov/puertorico.en.htm

http://eadiocese.org/News/2013/nov/pr2.en.htm

Il Metropolita Hilarion (Kapral), primo ierarca della Chiesa russa all'estero, ha compiuto una visita pastorale a Puerto Rico dall'8 al 13 novembre 2013. La meta principale della visita sono state le celebrazioni dei servizi divini nella comunità ortodossa di san Giovanni Climaco, temporaneamente ospitata nei locali messi a disposizione da padre Gregorio Justiniano presso la sua hacienda. La visita ha incluso anche incontri con le autorità e la popolazione della città di San German, e un'intervista alla radio locale.

La Divina Liturgia di domenica 10 novembre è stata servita principalmente in spagnolo, e molti dei fedeli locali sono stati particolarmente commossi dagli sforzi di sua Eminenza di pregare nella loro lingua. "Per me è stata una cosa molto importante ascoltare il metropolita servire nella mia lingua", dice il diacono Isidoro Valle, appena ordinato; "ho parlato con alcuni dei partecipanti alla funzione che non erano ortodossi, ed erano molto impressionati: 'è venuto a parlarci nella nostra lingua', li sentivi dire".

Il metropolita ha anche preso parte a una fiesta locale, organizzata presso i locali della comunità nella speranza di familiarizzare la popolazione con la fede ortodossa, e con l'uso di elementi di cultura locale: cibo, musica, lingua, arte, e così via.

"Abbiamo voluto mostrare alla gente della comunità locale che la nostra Chiesa è una Chiesa di libertà", ha detto padre Gregorio. "Possiamo condividere musica, arte e cucina senza alcun peccato. Le denominazioni protestanti a Puerto Rico insegnano alla gente che bere un bicchiere di vino o ascoltare musica secolare è un peccato. Una delle cose più belle dell'Ortodossia è che crediamo nella libertà che ci è stata data da Dio. La fede ortodossa non guarda con disprezzo alla cultura locale, ma la abbraccia".

 
 20/11/2013    

Состоялось общее собрание духовенства приходов МП в Италии

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

http://www.stcaterina.org/ru/news/full.php?nid=755

16 ноября, в субботу, в Милане под председательством архиепископа Егорьевского Марка состоялось общее собрание духовенства, несущего служение на приходах Московского Патриархата в Италии.

Собрание открылось пением молитвы "Царю Небесный", после чего Управляющий приходами обратился к участникам встречи со вступительным словом. Владыка привел ряд статистических данных, касающихся жизни общин Русской Православной Церкви в Италии, сообщил о наиболее важных событиях за период, прошедший после минувшего собрания. Архипастырь также рассказал о своей встрече с молдавским духовенством, служащим на Апеннинах, в сентябре этого года.

В своем слове архиепископ Марк затронул целый ряд практических вопросов. В частности, был представлен образец единого удостоверения клирика Администрации Италийских приходов Московского Патриархата. Удостоверение на русском и итальянском языках, с фотографией клирика и подписью правящего архиерея, заверенное печатью, будет служить основным документом, означающим принадлежность священника к канонической структуре Русской Православной Церкви в Итальянской республике.

Владыка также сообщил о предстоящем запуске пилотной версии сайта Администрации. Представительство Италийских приходов в сети интернет будет содержать общую информацию об Администрации, ее руководстве и повседневной деятельности, регулярно обновляемую базу данных приходов, рассказывать о жизни общин. Решением собрания ответственным за работу сайта был назначен протоиерей Алексий Ястребов. Италоязычную версию будут курировать игумен Амвросий (Кассинаско) и иеромонах Феофил (Барбьери), молдавскую - протоиерей Сергий Попеску и протоиерей Иоанн Гребеносу. Ответственным за раздел "Паломничество" назначен игумен Алексий (Никоноров). Общее руководство деятельностью сайта будет осуществлять секретариат Администрации.

Участники собрания также заслушали доклады ответственных за социальное служение и катехизаторскую работу, после чего обсудили различные практические вопросы. В частности, было принято решение разработать единый образец свидетельств о Крещении и Венчании на русском, итальянском и молдавском языках, а также подготовить брошюры, рассказывающие об этих Таинствах.

Собрание, продолжавшееся более трех часов, завершилось принятием перечня поручений и пением молитвы "Достойно есть".

В тот же вечер архиепископ Марк прибыл в Болонью, где молился за Великой вечерней на приходе в честь святителя Василия Великого.

 
 20/11/2013    

Un punto di vista di un nuovo ortodosso sulla "Sola Scriptura"

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Il 14 ottobre 2013 un blogger americano, Ryan Adams, ha annunciato il suo ingresso nella Chiesa ortodossa.

Il portale Pravoslavie.ru ha scelto tra i temi del suo blog un articolo che riflette il suo cammino verso l'Ortodossia: la reazione al principio protestante del basarsi sulla sola Bibbia come criterio di fede (un principio che isola le Sacre Scritture dal contesto di quella stessa Chiesa apostolica che le ha prodotte). Abbiamo già presentato sul nostro sito una lunga analisi del fenomeno della Sola Scrittura, del nostro confratello padre John Whiteford. Aggiungiamo anche, nella sezione "Confronti" dei documenti, la nostra traduzione italiana del saggio di Ryan Adams.

 
 19/11/2013    

Testimonianze di fede ortodossa attraverso eventi sportivi

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Il portale Pravoslavie.ru riporta le notizie di due eventi che presentiamo nella sezione "Figure dell'Ortodossia contemporanea" dei documenti, nei quali le fede ortodossa è presentata attraverso la partecipazione a gare e competizioni. Nella prima storia, padre Athanasios, un cappellano militare greco, partecipa alla maratona di Atene correndo in tonaca. Nella seconda, una nave costruita sul modello delle navi vichinghe della Rus' arriva in "crociera" fino in Tasmania una nave costruita sul modello delle navi vichinghe della Rus' arriva in "crociera" fino in Tasmania, dove l'equipaggio aiuta a costruire una chiesa ortodossa.

 
 18/11/2013    

Il significato degli oggetti tenuti dai santi nelle icone

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Osserviamo in un’ampia analisi fatta sul blog A Reader's Guide to Orthodox Icons una varietà di elementi tenuti nelle icone da particolari categorie di santi, oppure da santi individuali. Questi oggetti ci parlano della storia delle categorie o delle singole vite dei santi raffigurati, e indicano generalmente gli strumenti della salvezza legati a tali santi. Presentiamo nella sezione “Santi” dei documenti la traduzione italiana dell’articolo.

 

 
 18/11/2013    

Incontro con Vladyka Mark a Milano

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 
L'Arcivescovo Mark ha convocato i preti e i diaconi della nostra eparchia a un incontro con lui a Milano, sabato 16 novembre. Dopo la Divina Liturgia presso la parrocchia dei santi Sergio, Serafino e Vincenzo, sono stati trattati diversi temi di organizzazione ecclesiastica e di sviluppo pastorale, che saranno oggetto di un comunicato più dettagliato e ufficiale. Per ora offriamo come anteprima una foto della celebrazione eucaristica, e un paio di insolite immagini tratte dal momento conviviale al termine della funzione.
 
 
Un arcivescovo che si alza per servire il caffè al suo clero è una cosa abbastanza insolita da vedere, anche nell'atmosfera meno formale di un momento fraterno. Ci aiuta comunque a riflettere sulle parole di uno dei predecessori del nostro arcivescovo, anche lui di nome Marco (10:43-44): "chi vuol essere grande tra voi si farà vostro servitore, e chi vuol essere il primo tra voi sarà il servo di tutti". 
 
 
 
 17/11/2013    

Padre Ioannis Romanidis come storico

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Uno storico e teologo che tutti gli ortodossi dovrebbero conoscere è padre Ioannis Romanidis (o John Romanides, Pireo, 2 marzo 1927 - Atene, 1 novembre 2001), il cui contributo alla causa dell’Ortodossia in Occidente non è ancora stato abbastanza valorizzato. Nella sezione “Testimoni dell’Ortodossia” dei documenti presentiamo un saggio su padre Ioannis Romanidis come storico, tradotto dal blog Mystagogy, che ci rivela alcuni dei contributi fondamentali di questo teologo e storico della Chiesa all’autocoscienza delle radici ortodosse del nostro paese e di tutto il mondo occidentale.

 
 16/11/2013    

Un contributo di traduzione dal romeno

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Martedì 12 novembre il blog Cristiano Ortodosso Italiano ha postato la versione romena del recente articolo di Valentin Hutanu sul sito di Bună ziua Iaşi, riguardo al rischio di alienazione del patrimonio storico-religioso della metropolia locale, a cominciare dalla teca con le reliquie incorrotte di santa Parascheva.

Il blog affida la versione italiana al traduttore automatico: forse per ora riusciamo a tradurre l'articolo un po' meglio noi di quanto possa fare il signor Google, e offriamo questo nostro contributo.

Rivelazioni allarmanti! Come Iaşi rischia di perdere la teca con le reliquie di santa Parascheva

La teca della venerabile santa Parascheva

• Per quanto si parli di un simbolo dell'Ortodossia, antico di oltre mezzo millennio, la teca di santa Parascheva nella metropolia di Moldova e Bucovina non figura sulla lista dei beni culturali mobili, classificati dall'Istituto Nazionale del Patrimonio (INP) • Altri oggetti di culto, di enorme valore, delle chiese e monasteri di Iaşi non sono stati valutati e classificati da parte di specialisti.

In caso di furto, santa Parascheva rischia di non poter più essere recuperata

Gli specialisti avvertono che, in caso di furto o di sostituzione degli oggetti originali, questi potranno non essere più recuperati. Il noto professor Gheorghe Macarie, specialista in storia dell'arte all'Università Alexandru Ioan Cuza (UAIC), spiega cosa succederebbe se in futuro non sarà regolamentata questa situazione.

"Purtroppo, sia dopo il 1950 sia dopo il 1989, i rappresentanti della Chiesa ortodossa romena, così come quelli della metropolia di Moldova e Bucovina, non si sono convinti a introdurre la teca di santa Parascheva sulla lista dei beni culturali mobili classificati. La stessa cosa accade con altri oggetti di culto storici di valore, antichi di secoli, delle chiese e monasteri del distretto di Iaşi! La storia della presente teca, trasferita dopo il 1880 dalla chiesa dei santi Tre Ierarchi alla cattedrale metropolitana, è di estremo interesse. Dopo l'incendio alla chiesa dei Tre Ierarchi, l'argento rimasto dalla vecchia teca è stato lavorato, grazie alla donazione personale di un uomo, da un artigiano di Fălticeni. Inoltre, un'iscrizione in lingua greca, che si trova presso il capo della santa, rappresenta un altro grande valore storico. Pensate che qui non si parla affatto del valore in sé di questa teca o delle sante reliquie, che non può essere quantificato, ma del simbolo e di ciò che rappresenta questo bene del patrimonio e di che cosa significherebbe la sua perdita", ha dichiarato il professor Gheorghe Macarie.

"Bisognerebbe fare una valutazione da parte di persone abilitate e professionali, un inventario chiaro degli oggetti e una responsabilizzazione delle persone della direzione della metropolia, proprio perché non vi sia una perdita completa in caso di furto o di sostituzione degli oggetti originali. Vi dico, dalla mia esperienza personale, che molti oggetti di valore, sia che si parli di quadri, di icone o di altri oggetti storici, a causa del fatto che non esisteva una loro valutazione chiara, sono stati sostituiti con dei falsi oppure sottratti da diverse persone. Non credo che desidereremmo che la stessa cosa accada anche con santa Parascheva", ha concluso il professor Macarie. Sollecitati a dare un responso ufficiale su questo tema, i funzionari della metropolia sono introvabili. "Ah, credevo che fosse un problema legato alle parrocchie... Su questo tema non vi posso rispondere, perché oggi (ieri - ndr) è festa, e il signor Constantin Sturzu (portavoce della metropolia di Moldova e Bucovina - ndr) è assente", ha precisato un rappresentante della metropolia.

Storia delle reliquie nell'ultimo mezzo millennio

La venerabile Parascheva è una santa rappresentativa nella Chiesa ortodossa romena e in altre chiese di rito orientale, ma anche santa patrona o protettrice della Moldova. Il giorno della sua memoria è il 14 ottobre. Nell'anno 1641, le sue reliquie sono state portate a Iaşi dal principe Vasile Lupu e poste nella chiesa dei santi Tre Ierarchi, da lui fondata. Il trasporto delle reliquie nella capitale della Moldova è stato un gesto di riconoscenza da parte del patriarca Partenio I e dei membri del Sinodo del Patriarcato ecumenico di Costantinopoli per il fatto che il principe Lupu aveva pagato tutti i debiti del Patriarcato ecumenico.  Nell'anno 1889 le reliquie sono state trasferite nella cattedrale metropolitana.

 
 15/11/2013    

Un altro schiaffo a Torino dalla "Ortodossia alternativa"

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Negli ultimi due anni la Chiesa ortodossa russa è rimasta in attesa del riassorbimento nel proprio seno del movimento noto con il nome di "Santo Sinodo di Milano" (e con vari altri nomi del corso della sua pluridecennale storia), in un complesso periodo di prova nel quale il gruppo ha attuato una politica di "basso profilo", rinunciando a esercitare prerogative episcopali. Tutto lasciava presupporre un lento ma serio processo di maturazione verso una reintegrazione a lungo desiderata. Purtroppo, nel corso di questo autunno abbiamo assistito a un'inversione di tendenza, con la riassunzione di titoli e funzioni episcopali. Ce ne rammarichiamo, ma non proviamo alcun risentimento: i periodi di prova hanno proprio questa funzione, di vedere se si è compatibili a stare fianco a fianco e a lavorare insieme.

Una delle prime nuove iniziative episcopali del Sinodo di Milano è stata l'incorporazione nel proprio seno di un personaggio che è stato gratificato del titolo di "arcivescovo di Torino": Il russo Daniil (Mogutnov), già archimandrita del Patriarcato di Mosca, giurisdizione che ha abbandonato nel 2011. Abbiamo fatto una breve ricerca su di lui, e ne è emerso un quadro piuttosto inquietante di una persona esperta nel plagio di opere altrui, e potenzialmente nell'arte della truffa, ma non - a quanto sembra - nella grammatica della lingua russa. Nella sezione "Confronti" dei documenti, presentiamo ai nostri lettori un articolo sul nuovo "arcivescovo di Torino", lasciando a loro il giudizio su quanto i personaggi di questo tipo abbiano da offrire alla causa della Santa Ortodossia.

 
 14/11/2013    

Il metropolita Nestor, illuminatore della Kamchatka

  Опубликовано: Padre Ambrogio / Смотреть >  Открыть новость блога
 

Presentiamo nella sezione “Testimoni dell’Ortodossia” una breve vita del metropolita Nestor (Anisimov; 1885-1962), una straordinaria figura di vescovo russo che seppe ripercorrere nella sua vita, con oltre mezzo secolo d’anticipo, il cammino di riunificazione della Chiesa ortodossa russa compiuto da pochi anni. La diocesi di Kamchatka (terra da lui evangelizzata all’inizio del XX secolo) ne ha chiesto la canonizzazione al Santo Sinodo di Mosca.

 
index.php?amp%3BblogsPage=17&locale=ru&blogsPage=1 index.php?amp%3BblogsPage=17&locale=ru&blogsPage=224   <220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241> из 267  index.php?amp%3BblogsPage=17&locale=ru&blogsPage=226 index.php?amp%3BblogsPage=17&locale=ru&blogsPage=267